Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot LA JUVE TORNA A +11 SUL NAPOLI

dot LA JUVE FRENA CONTRO IL PARMA!

dot JC ANDRIA INCONTRA ONDA D'URTO

dot LA JUVE SALUTA LA COPPA ITALIA!

dot VITTORIA INCREDIBILE A ROMA. FESTEGGIAMO LE 900 TESSERE!

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
SUPER CAMPIONI D’ITALIA, DIAVOLO ANCORA PURGATO!
 

La Supercoppa Italiana è un trofeo che non ti cambia la vita, è un trofeo che da qualche anno tra l’altro non si dovrebbe neppure disputare, considerato che si affrontano la vincitrice del campionato italiano e la vincitrice della Coppa Italia che da quattro anni consecutivi vede vincere entrambe le competizioni dalla JUVENTUS!

Ma la SUPERCOPPA ITALIANA proprio per questo motivo andava vinta soprattutto perchè di fronte avevamo il Milan, che se l’avesse vinta…..avrebbe festeggiato manco fosse l’ottava Champions…..del resto era già accaduto a Doha due anni addietro.

L’abbiamo vinta, sbattendogliela in faccia, lasciandoli alle solite puerili polemiche molto simili a quelle degli intertristi. Sfigati gli uni, sfigati gli altri. Troppo troppo bello vederli così in questo stato. Del resto non vincere una beata cippa da anni ed anni è vedere soltanto la JUVENTUS trionfare non deve essere cosa assolutamente facile da digerire. Proviamo ad immaginarli soltanto per un attimo al fischio finale…..mamma mia, devono essere dure da digerire tutte queste sconfitte consecutive che gli stiamo rifilando da 8 stagioni a questa parte. Oramai i vincitori delle 7 Champions non valgono più un cazzo di nulla, non se gli incula più nessuno, ma come i loro cugini dell’altra sponda di Milano, sanno solo lamentarsi piuttosto che guardare in faccia la realtà è prendersela con chi gli ha ridotti così.

Intanto devono ringraziare la Juve che abbiamo permesso alla loro squadra di farsi una gita premio in Arabia Saudita precisamente a Jeddah dove hanno anche raccimolato qualche soldino che per loro saranno utili a ripianarsi qualche debito qua e la lasciato dal misterioso patron cinese…..ringraziassero piuttosto che non abbiano aperto una inchiesta altrimenti oggi nemmeno qui si sarebbero trovati! Che pena!

Uno a zero il risultato finale con la rete decisive messa a segno proprio da Cristiano Ronaldo che di testa ha purgato il diavolo ricacciandoli all’inferno!

Immaginate non solo abbiamo tolto loro una Coppa che li avrebbe fatto ringalluzzire ma gli ha segnato proprio CR7 l’acquisto che mai si sarebbero potuti immaginare da parte nostra che ancora oggi li fa impazzire a saperlo con la nostra maglia. Forse non lo avete compreso che stanno tutti “impazzendo” stanno oramai delirando per questa loro impotenza nei nostri confronti.

Noi godiamo è stra godiamo invece nel vederli tutti così mal ridotti.

La partita come prevedibile non è stata facile. Per via del viaggio, per via del caldo, per via della voglia del Milan di riuscire a conquistare questo trofeo. La Juve con la solita calma ha dapprima fatto sfogare ma non più di tanto il Milan, per poi dopo aver sfiorato in diverse occasioni il vantaggio, con Cancelo, Douglas Costa e Cristiano Ronaldo è riuscita a passare in vantaggio. Prima però avevamo rischiato con una traversa clamorosa dei rossoneri. Poi è iniziata la gestione del risultato con il Milan ridotto in 10 da un espulsione sacrosanta con qualche contropiede sbagliato clamorosamente che ha tenuto in vita i rossoneri sino al temrine. Solito nostro errore di non chiudere prima le partite. Ma la nostra difesa ermetica comandata dal Super Chiello non ha concesso più nulla. Coppa al cielo d’Arabia con il pubblico in visibilio. Una cornice di pubblico davvero elettrizzante, anzi dobbiamo fare i complimenti agli organizzatori perchè l’entusiasmo che si manifestava sugli spalti era davvero coinvolgente altro che Doha. Anche lo Stadio molto bello. Tutti attratti dalla Juve, basti vedere ad inizio gara i fotografi che “pensavano” al Milan con quelli che invece scattavano foto alla Juve. Una marea! La trasferta in terra araba non era semplice sia da un punto di vista economico, che per una questione di visti di ingresso. Andare li non era vista come una trasferta da fare a tutti i costi, che andava a cozzare con i valori ed i principi di tifosi passionali come noi che per colpa del Dio danaro, che attrae purtroppo sempre più il calcio moderno, ci vede costretti a spendere tanti e troppi soldi. Abbiamo già fatto l’esperienza di Doha che non fu entusiasmante. Ma come a Doha si è lasciati tutti liberi di decidere se esserci o meno. Noi abbiamo deciso di non esserci con la nostra “pezza” seppur abbiamo registrato la prenotazione è partecipazione di 2 soci che anche in questa trasferta lontanissima hanno permesso al nostro Club di esserci comunque come dal reportage fotografico che ci hanno inviato live da Jeddah (nella gallery troverete le foto più belle). Grande esperienza la loro posizionati nei “distinti” settore tutto maschile quasi alla linea del centrocampo. Complimenti a Gaetano e Vincenzo per aver dimostrato tutto l’orgoglio di appartenenza al nostro Club con tanto di sciarpa al collo esibita in ogni dove, dal taxi allo stadio! Grazie davvero di cuore per la vostra presenza.  Hanno preso ben 6 voli tra andata e ritorno facendo scalo a Roma ed Istambul. Complimenti. Adesso si ritorna finalmente a giocare il campionato, lunedì sera ci attende il Chievo a Torino, un altra trasferta che ha visto prenotarsi ben 16 persone (tanta roba) con ben 5 che alla fine non potranno purtroppo più esserci, per colpa dello spostamento assurdo della partita alle 20,30 (inizialmente programmata per le 19,00) è che vedrà perdere il volo di rientro a tutti i prenotati (era alle 22,05). In pratica chi ha deciso comunque di andarci ha dovuto ricostruirsi il viaggio di ritorno, chi fermandosi a dormire a Torino (altre spese) ripartendo al martedì mattina sempre in aereo, chi invece rientrerà con un auto a noleggio viaggiando per tutta la nottata. Solo questo vi deve far comprendere quanta passione vi è in noi! Provate ad imitarci!

Per tutti gli altri l’appuntamento sarà al Club che andrà gremito come non mai!

Immaginate che in occasione della gara di Supercoppa nonostante si giocasse alle 18,30, orario lavorativo, al Club sono accorsi in tantissimi per poi alla fine celebrare tutti assieme l’ennesima coppa alzata al cielo, con il coro siamo noi, siamo noi I campioni dell’Italia siamo noi che lo avranno sentito….ovunque….Abbaimo anche festeggiato il compleanno della socia Tonia Terlizzi che ha voluto offrire una torta è brindare con tutti i presenti, altro segno di attaccamento al Club che anche le donne dimostrano di avere.

 

SUPER CAMPIONI D’ITALIA, AVANTI VERSO I PROSSIMI SUCCESSI!

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.