Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot LA JUVE TORNA A +11 SUL NAPOLI

dot LA JUVE FRENA CONTRO IL PARMA!

dot JC ANDRIA INCONTRA ONDA D'URTO

dot LA JUVE SALUTA LA COPPA ITALIA!

dot INIZIATA LA VOLATA VERSO LO SCUDETTO…..

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
VITTORIA INCREDIBILE A ROMA. FESTEGGIAMO LE 900 TESSERE!
 

Domenica sera all'Olimpico di Roma si registrava un clima di festa, un atmosfera del tutto tranquilla, sembrava quasi di essere li per la “solita” finale di Coppa Italia, vista l'invasione festosa di migliaia e migliaia di sostenitori bianconeri arrivati davvero da ogni dove. Una sorta di pellegrinaggio di “fedeli” per una squadra unica nel suo genere, unica perchè capace di attirare le folle in ogni dove alla faccia di chi ci invidia, di chi non sopporta questa cosa.

Lo ripetiamo da anni: fatevene una ragione altrimenti continuerete a vivere molto male!

Chi è stato presente stava vivendo una serata da incubo. La peggior Juve della stagione che sembrava ad un certo punto dovesse perdere la prima gara stagionale in campionato. Ed invece ancora una volta la Juve, quella che non muore letteralmente mai, ha tirato fuori il meglio di se proprio nella coda della partita, riuscendo a ribaltarla in pochissimi minuti è davvero all'ultimo respiro, quando tutto sembrava oramai perso. Questa vittoria ci ha ricordato quella di San Siro dello scorso aprile contro l'Inter. 1-2 il risultato finale con le reti di uno straordinario Cancelo e Cristiano Ronaldo su calcio di rigore. Il duo portoghese è riuscito a stendere con uno due micidiale una grande Lazio che aveva sin li giocato la miglior partita della stagione. Se fossimo andati sotto di due reti ad un certo punto non ci sarebe stato nulla da dire. Squadra molle, che sbagliava anche i passaggi più banali, mal messa in campo con un centrocampo in balia degli avversari. Emre Can ne ha combinate di tutti i colori regalando anche il vantaggio ai laziali con un perfetto colpo di testa. Peccato che fosse nella porta sbagliata. Li sembrava tutto perso, sembrava la classica giornata no! Ma prima Szczesny (lo abbiamo scritto bene????).....ha continuato a tenere in vita la Juve, poi la caparbietà del nostro mister che effettuando due cambi riesce a smuovere le acque portando i giusti correttivi ad una squadra che lui, aveva mal disposto in campo. Errore che poteva costarci il mancato allungo sul Napoli che nel frattempo aveva pareggiato a Milano. Sarebbe stato un grosso errore non approfittare di questa occasione che permette adesso alla Juve di portarsi a +11 in classifica proprio sul Napoli. Giungere al doppio impegno di Champions con l'Atletico con un grande margine di vantaggio in campionato ci permetterebbe di concentrare tutte le nostre risorse fisiche e mentali solo su quelle sfide, tralasciando il campionato. Sarà questa la strategia stagionale della Juve? Lo capiremo già al 20 febbraio quando ci toccherà andare a Madrid per la sfida di andata, proprio nella Città in cui lo scorso anno abbandonammo in maniera assurda la competizione. Comunque vincere nel modo in cui si è vinto a Roma è si sofferente, ma alla fine da goduria totale, se pensiamo a come possano stare i tifosi avversari, coloro che ci odiano, che con vittorie come questa si rassegnano sempre più al nostro strapotere! AVANTI!

La trasferta a Roma è stata organizzata dal nostro Club con un mini van da 9 posti oltre a due auto, una di Francesco Lorusso, definita presidenziale (per la presenza del Presidente a bordo), l'altra di Riccardo Suriano ritornato dopo molto tempo a seguire la Juve dal vivo. Il mini van condotto da Salvatore Lomuscio e Sante Tricarico è partito prima per essere tra i primi mezzi a ricevere poi la scorta verso lo stadio, mentre le due auto hanno lasciato Andria intorno a mezzogiorno. Tanta goliardia a bordo di ciascun mezzo soprattutto nel furgone che arriva a Roma in tutta tranquillità verso le 14,30, pranzando tutti assieme per poi verso le 16,30 iniziare a incamminarsi verso l'Olimpico. Lasciano il mezzo sul Lungo Tevere per poi a piedi raggiungere il settore ospiti. Tanta tantissima gente già in coda, mentre iniziava a scendere giù la pioggia. Come al solito organizzazione di merda li all'Olimpico che ogni volta ti costringono a lunghe ed estenuanti code che ti fanno entrare nello stadio dopo molto tempo. Alle 19 entrano i componenti dell'auto di Suriano, alle 19,30 quelli del Mini Van, a seguire i componenti dell'auto di Francesco Lorusso. Tutti  si compattano dietro la pezza con Marco Fiandanese che inizia il suo show, mentre Salvatore Lomuscio “bada” alle solite pubbliche relazioni con tutti. Gran tifo dei nostri, in uno stadio che registrava almeno 20.000 tifosi juventini sugli spalti. Alla rete della vittoria non si è capito più nulla con Andrea Leonetti e Francesco Nicolamarino letteralmente impazziti è ripresi in diretta live da Marco che a sua volta esponeva il solito GODO. Da registrare anche la presenza di soci oramai storici delle trasferte come Michele Leonetti e Rino Losito oltre all'immancabile Gaetano Maddalena una colonna strorica oramai per noi è di Gaetano Orrico altro pezzo strorico di questo Club. Un grazie va a Francesco Lorusso per aver messo l'auto a disposizione, auto sulla quale si è davvero affrontato tantissimi temi, auto dal livello culturale davvero eccelso...ahahahahha

Presenti anche soci giovanissimi che iniziano a prendere confidenza con il nostro modo di fare, con il nostro essere grandi juventini!

Viaggio di rientro tranquillissimo. Si fermano tutti nello stesso autogrill con le due auto che arrivano ad Andria poco dopo le 4, mentre il furgone giunge verso le 5,00. Tutti contentissimi di esserci stati, tutti felicissimi per la perfetta organizzazione del tutto. Come sempre non si è lasciato nulla al caso....

Al Club solito pienone, tanta goliardia, molta preoccupazione per la gara dei nostri, per poi esplodere alle due reti, esplosione dettata anche dall'ottima grappa portata dal socio Mario Casafina. Insomma non ci facciamo mai mancare nulla.

Adesso ci attende la difficilissima trasferta in quel di Bergamo, da sempre difficile sia in campo che fuori. Come sempre facciamo ci saremo anche in questo freddo mercoledì di fine gennaio. Non è semplice arrivare a Bergamo per ben due volte in stagione soprattutto come quest'anno a distanza così ravvicinata. Ma per noi nulla è impossibile. Onore a chi ci sarà, nella speranza che possano spingere la squadra verso le semifinali della Coppa Italia che vogliamo provare a vincere nuovamente.

Nel frattempo martedì sera al Club abbiamo ospitato l'Associazione Onda d'Urto del cui incontro parleremo con un articolo a parte. Un affluenza incredibile (oltre duecento persone) che sembrava stesse giocando la Juve. Questo ci ha fatto inorgoglire parecchio perchè abbiamo dimostrato che non viviamo di solo biglietti e trasferte, ma siamo davvero di una qualità davvero TOP che fa del nostro Club una delle realtà associazionistiche più importanti della città. Parlano per noi i numeri ed i fatti. Grazie a tutti.

 

RAGGIUNTA QUOTA 900 ISCRIZIONI!

Serata tra l'altro in cui abbiamo registrato la sottoscrizione della tessera n. 900 al club in questa stagione. Tesseramento che volge al termine (31 gennaio) che ci ha visto raggiungere un traguardo davvero insperato ed inatteso. Lo possiamo definire STORICO! GRAZIE A TUTTI! Ma crediamo senza presunzione di poter dire che l'organizzazione, l'intensa vita di club, i momenti di aggregazione, oltre la qualità delle persone, alla lunga pagano.

SIATENE TUTTI ORGOGLIOSI DI APPARTENERE!

 

CON PASSIONE & MENTALITA' SEMPRE AL TUO FIANCO!

 

 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.