Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot “KOULIBALY SI A VITA MIA…..”

dot RIPARTE IL NOSTRO TOUR IN GIRO PER L’EUROPA

dot LA JUVE ESPUGNA PARMA

dot FORZA MAURIZIO, TORNA PRESTO!

dot SEMPRE INSIEME A TE......PRONTI A RIPARTIRE

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
LA JUVE VINCE A BOLOGNA NON SENZA PROBLEMI
 

Non è stato semplice credeteci rialzarsi e soprattutto rimettersi in viaggio dopo gli schiaffoni ricevuti a Madrid. Eppure come sempre lo abbiamo fatto, come sempre abbiamo dimostrato tutto il nostro amore verso questi colori che va a prescindere da ogni cosa, da ogni situazione. A Bologna domenica scorsa la nostra Juve era chiamata ad una reazione convincente, seppur una gara dove non serviva metterci così tanta rabbia agonistica, così tanta grinta, ma lo si doveva per dare una risposta a noi tifosi che la squadra ci fosse, che la squadra fosse comunque convinta di poter provare a compiere l’impresa il prossimo 12 marzo. Tutte queste risposte almeno da Bologna non sono arrivate, con una squadra che ci è apparsa ancora molto frastornata, ancora sulle gambe, ancora senza una idea di gioco, ancora ingabbiata dalle incertezze che trasmette l’allenatore preso di mira in questi giorni da noi tifosi che a giusta ragione ci chiediamo come mai la squadra continui a non avere una seppur minima idea di gioco. Risposte che l’allenatore continua a non fornire mostrando molta insofferenza. Crediamo che il rapporto comunque andrà a finire il 12 sera, sia giunto al capolinea. Un rapporto sempre molto complicato, un rapporto di odio-amore difficile da spiegare, un rapporto che ha visto noi tifosi spesso litigare proprio per lui. Soprattutto per questo crediamo che la società debba prenderne atto è voltare pagina per avviare da subito un nuovo ciclo. Prima però bisognerà vincere uno scudetto ancora tutto da conquistare, prima bisognerà a compiere l’impresa il 12 marzo sera. Poi si capiranno molte cose….

La Juve a Bologna è sembrata molto apatica, proprio come noi tifosi sugli spalti. 0-1 fil risultato finale, la decide il guizzo di Dybala che se schierato da attaccante la porta la vede è come se la vede…..vero Allegri???? 0-1 il finale con tanta sofferenza per portare a casa questi altri tre punti che non avremmo meritato di conquistare vista la bella prova dei felsinei. Sul finale Juve rintanata dietro a difesa del risultato con il solito errore di arretrare il baricentro. Assurdo che uno squadrone come il nostro debba terminare le partite così. Salvati da un grandissimo Perin che compie almeno due miracoli permettendoci di andare a Napoli con un +13 in classifica molto rassicurante.

Non va assolutamente bene così, se si affronteranno le prossime sfide di Napoli e Atletico Madrid in questa condizione la vediamo davvero davvero dura…..Caro Allegri dimostraci ora con i fatti che stiamo sbagliando noi nel fare certe considerazioni. Noi ci crediamo, ma dimostraci di crederci soprattutto tu…..

La trasferta a Bologna dei nostri 14 valorosi soci al seguito è iniziata per alcuni al sabato in treno per un weekend nel capoluogo emiliano, per gli altri in furgone da 9 posti al mattino all’alba della domenica. Alle 05,30 erano tutti radunati sotto la sede della Polizia Municipale da dove son partiti. Prima di prendere l’autostrada solita colazione di rito al Bar Aurora per poi mettersi in marcia con una autostrada poco trafficata, quasi deserta. A bordo molta sonnolenza, qualche accenno alla gara di Madrid, per poi ritrovarsi già a Giulianova dove ci siamo uniti al furgone degli amici giuliesi. Abbiamo percorso la strada verso Bologna assieme. Giunti a mezzogiorno su al casello di Casalecchio di Reno abbiamo trovato la Polizia ad attenderci per poi essere poco dopo scortati verso lo stadio. Tutto abbastanza tranquillo. Parcheggiamo nel solito vialone che conduce allo stadio, tra le case, arrivando assieme agli amici di Tradizione e Mondragone. Dopo aver fatto qualche chiacchierata, una birra ed un panino, si entra tutti dentro, questa volta tutti nel Settore Ospiti che ovviamente non aveva spazio per appendere tutti gli striscioni e pezze in prima linea. Noi in un primo momento ci sistemiamo ala sinistra del settore con le pezze sulla vetrata a confine con la Tribuna per poi nel secondo tempo, metterci in basso in prima linea. Dentro qualche birra in compagnia dei tanti amici di ogni dove con l’amarezza di Madrid stampata sui volti di tutti. A fine gara la squadra viene sotto il settore a ringraziarci con Pjanic e Mandzukic venuti proprio sotto di noi a lanciare le maglie.

Si riparte presto, salutando i nostri che ripartivano in treno, con il furgone che invece riprendeva immediatamente l’autostrada verso casa. Poco dopo ci si fermava per mangiare qualcosina per poi riprendere la marcia sino a Giulianova dove si salutavano gli amici abruzzesi, si faceva un altro spuntino per poi tirare dritto ad Andria dove si arriva verso l’una della notte. Felicissimi come sempre di esserci stati, orgogliosi di quello che da quasi 16 anni facciamo. Un grazie immenso a Giovannone Sinisi e Fabietto il grande segretario sempre pronto a scendere in campo….ma grazie anche a Marco Fiandanese per il suo ottimismo cosmico, come a Gaetano Orrico e Gaetano Maddalena soci mai domi, o ai nuovi Alessandro Pesce, Marco Sgaramella, Lorenzo Zagaria con il suo papà che ha offerto la colazione a tutti, Sebastiano Zingaro e Leonardo Addati di tanto in tanto presenti anche loro. Un abbraccio anche a Daniele e Davide. Insomma grazie di cuore a tutti per aver scelto questa trasferta a dimostrazione che per noi non è importante l’avversario ma conta solo esserci in ogni dove al fianco della Juve, a modo nostro come sempre!

Nella gallery diverse foto molto significative di quest’altro viaggio al seguito della Juve.

Adesso ci sarebbe dovuta essere la trasferta a Napoli, finalmente riaperta dopo quasi 5 anni, finalmente tornata libera per tutti. Eravamo pronti già a partire. In 23, nonostante il pochissimo tempo a disposizione avuto, tra la notizia della riapertura è la partenza delle vendite dei tagliandi. Ma alla fine abbiamo voluto rispettare la scelta dei gruppi organizzati di non esserci. Qualcuno di noi voleva comunque esserci, alla fine è prevalsa la linea di non andare. Giusta o sbagliata che sia, i fatti di mercoledì sera accaduti a Firenze alla tifoseria atalantina, devono indurre tutti ad una profonda riflessione. Se l’obiettivo adesso deve essere quello di indurre alla provocazione le tifoserie al seguito nelle gare così dette a riscio…. per poi sterminarle tutte, che lo dicono a chiari lettere. Spesso è volentieri proprio chi dovrebbe garantire l’ordine pubblico, crea artatamente situazioni tali da determinare poi la provocazione dei tifosi che vengono colpiti poi senza distinzione, senza motivazione, generando così denunce di gruppo. A Napoli queste situazioni ne abbiamo vissute ed anche tante negli otto anni consecutivi in cui siamo sempre andati li. Non abbiamo più nulla da dover dimostrare a nessuno, visto che siamo arrivati sempre ed ovunque in qualsiasi campo, anche in quelli più pericolosi, pertanto a Napoli domenica sera noi non ci saremo.

 

JUVENTUS CLUB ANDRIA PASSIONE & MENTALITA’

 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.