Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot PRESENTI AL TORNEO PER L'HEYSEL ORGANIZZATO DAL GRUPPO VIA FILADELFIA

dot TUTTI ALLA FESTA SCUDETTO "W8NDERFUL PARTY"

dot TERMINA A GENOVA UN ALTRA STAGIONE VINCENTE

dot IMMENSAMENTE GRAZIE A TUTTI

dot CHE FESTA, CHE GIOIA, CHE EMOZIONI....

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
LASCIATECI ANCORA GODERE…..E’ STATO TUTTO MAGNIFICO!
 

Ragazzi che serata abbiamo trascorso martedì sera. Una di quelle da ricordare a vita, una serata senza precedenti, una serata che ci ha fatto perdere il sonno talmente si era impazziti dalla gioia. E’ vero la Juve di partite epiche ne ha fatte tantissime ma le emozioni vissute nella notte contro l’Atletico Madrid hanno di gran lunga superato ogni altra impresa. E’ stato semplicemente bellissimo alla faccia di tutte quelle merde che come sempre erano pronte a festeggiare (???) una nostra eliminazione, tutti con la maglia degli spagnoli indosso (che vergogna….). E’ invece no, la Juventus contro ogni pronostico, contro ogni gufo ha sfoderato una prestazione da libro cuore, una delle migliori di sempre ribaltando direttamente nei tempi regolamentari gli spagnoli che avevano vinto per 2-0 all’andata. Una Juve completamente trasformata, una Juve che ha giocato sempre all’attacco, una Juve che non ha avuto nessuna sbavatura, con un CRISTIANO RONALDO semplicemente mostruoso. Il miglior calciatore del mondo ha messo a segno la tripletta decisiva con la quale la Juve ha regolato per 3-0 l’Atletico rispedendo a casa Simeone & C. che pensavano di aver oramai chiuso ogni discorso nella gara di andata. Evidentemente non conoscevano bene la Juve, evidentemente quel “moccioso di Morata” non deve aver raccontato che atmosfera si respira allo Stadium quando le partite sono da dentro o fuori. Hanno avuto la lezione che si meritavano loro è tutti quei schifosissimi che ci gufavano (dalla Serie A alla Serie D….)! Che settimana la nostra. Non siamo nemmeno riusciti a commentare presto questa goduria talmente siamo stati in “trance agonistica” per giorni. Una partita che non finiremo mai di guardare è riguardare nei tantissimi video che si trovano su You Tube. Come detto è stato Cristiano a suonare la carica, se non avessimo avuto lui non avremmo mai potuto ribaltarli. Lo abbiamo acquistato proprio per questo motivo, lo abbiamo portato a Torino proprio perchè lui solo sa come si affrontano queste gare. La giusta mentalità, il giusto approccio, trasmessi a tutta la squadra che ha eseguito il compito alla perfezione seguendo ogni consiglio. Con questo non vogliamo sminuire assolutamente anche il merito che ha avuto l’allenatore, ma siamo del parere che CR7 abbia davvero fatto l’impossibile pur di portare la Juve ai quarti di finale dove adesso incontreremo l’Ajax, squadra velocissima da affrontare con molta attenzione.  Andata ad Amsterdam il 10 aprile ritorno a Torino il 16. Se riusciremo a superare anche i quarti ci attenderà la vincente di Tottenham – Manchester City. Insomma una Champions che entra nel vivo, una Champions che adesso vede la Juve con un morale altissimo e soprattutto considerata dagli addetti ai lavori come una delle favorite alla vittoria finale. No ragazzi non poteva finire agli ottavi il nostro percorso soprattutto nell’anno di Cristiano Ronaldo. Forza ragazzi il bello inizia proprio adesso con il campionato quasi archiviato potremo dedicarci anima e cuore alle due gare contro i lancieri di Amsterdam. Volevamo una Juve che gettasse il cuore oltre l’ostacolo, volevamo una Juve che ci dimostrasse che la gara di andata sia stata soltanto un brutto incidente di percorso, volevamo vedere una squadra lottare è crederci dal primo all’ultimo respiro della gara a prescindere dall’esito che sapevamo essere difficile. Abbiamo ottenuto le risposte che ci aspettavamo, abbiamo visto 11 leoni battagliare in campo, oltre a quelli poi subentrati. Prima l’1-0 quasi alla mezz’ora, poi il 2-0 ad inizio ripresa, poi il rigore del 3-0 decisivo. Incredibili le prove anche di Spinazzola, Emre Can e Bernardeschi. Al Club è stata apoteosi totale. Un pienone da record, la tensione si tagliava a fette, ma man mano saliva l’ottimismo è cresceva la consapevolezza di riuscire a ribaltare la situazione. Alla rete del 3-0 ed al fischio finale scene di giubilo, festeggiamenti per strada, con auto che passavano dalla nostra Via inscenando caroselli spontanei. E’ stata una impresa che andava festeggiata. Cori ma soprattutto l’urlo del Gol terrificante che ha fatto pensare ad una scossa di terremoto talmente il boato è stato forte.

Spettacolare anche la trasferta degli oltre 70 soci saliti su a Torino per questa importantissima trasferta. Bello vedere in stazione il lunedì sera tanti soci che non dovevano partire, presenti solo per caricare quelli in partenza. Bellissimo vedere il nostro Fabio che impartiva l’ordine a tutti quanti di fischiare sempre quando avrebbe portato palla l’Atletico. E’ da questi particolari che si vede la grandezza del nostro gruppo. Sabino Chieppa e Andrea Leonetti a far da capi gruppo. A bordo come sempre di tutto di più, dal cibo all’alcool. No. Non mancava nulla. Squadrone di soci presenti. Si può dire un buon 70% dello zoccolo duro. Tutti veramente convinti che si poteva ribaltare la partita. Le prime ore trascorrono in allegria con un buon vinello che scendeva giù che era una meraviglia. Poi cala il silenzio e la stanchezza prendeva il sopravvento su tutti. Arrivano a Torino verso le 10,30 del martedì mattina con il gruppo che si divide in tre, tra chi in centro, chi ad organizzare il solito mega pranzo, chi al tour dello Stadium e Museum per la decina di soci nuovi.  Alle 14,00 si ritrovano tutti a tavola per un mega pranzo di gruppo con un atmosfera splendid. Nel frattempo erano arrivati su a Torino anche i soci partiti in aereo con un bel gruppetto che si è subito diretto a pranzare in un ristorante nell’hinterland torinese dove incontrano il vice presidente della Juventus Pavel Nedved, un grande idolo di tutti noi. La pezza era proprio con loro vista la presenza anche di Giorgio è non poteva mancare la foto di gruppo con Pavel che regge la pezza! Immensi ed ovviamente grande orgoglio da parte di tutti noi. Poi si ricompattano tutti per le 18,30 quando il gruppone della Sud fa ingresso dentro posizinandosi come sempre tutti sui gradoni a sinistra al fianco delle nostre pezze. Grandissimo tifo, con la SUD che dimostra a tutti di cosa è sedmpre capace. Abbiamo fatto la differenza. Il dodicesimo uomo in campo. Lo Stadium sembrava di colpo tornato a quello dei primi tre anni. Una bolgia che rimbombava in campo, trascinando i ragazzi all’impresa. Alla terza rete non si è capito più nulla. Uno sull’altro, spintoni, gente letteralmente impazzita è senza più un filo di voce! Terminava la gara tutti i nostri si abbracciavano per poi fare foto di gruppo con le pezze, soprattutto quella per ALBERTO in primo piano. Da segnalare l’unica donna presente a portare alto il nome delle Ragazze. Brava Sofia Mansi.

Al bus talmente era la gioia che i soci non arrivavano mai, volevano godersi gli ultimi attimi sotto lo Stadium. Soltanto a mezzanotte il bus riprendeva la strada verso casa. Viaggio tranquillissimo con la gente che non riusciva ad addormentarsi tanta era l’eccitazione. Mega foto di gruppo in Autogrill al mattino dopo colazione per poi giungere ad Andria verso le 11,30.

TRASFERTONE INDIMENTICABILE!

Adesso nemmeno il tempo di rifiatare che già si programma la doppia trasferta dei quarti con decine e decine di prenotazioni piovute che hanno fatto già chiudere le stesse già nella serata di venerdì. Nel frattempo ennesima presenza dal vivo in quel di Genova per la gara di campionato con un furgone da 9 posti partito da Andria per essere al fianco della squadra anche in una trasferta così lontana che interessava soltanto ai VERI tifosi come noi. Troppo bello recarsi soltanto quando conta o dove “conviene” è in queste trasferte che si vede il vero attaccamento. ONORE A NOI ma soprattutto a chi ha rappresentato il Club sobbarcandosi ben 2.000 km in poco più di 24 ore!

STIAMO GODENDO, ALLA FACCIA DI CHI NON CI SOPPORTA, ALLA FACCIA DI CHI COME SEMPRE AVEVA FATTO I CONTI SENZA L’OSTE. MERDE SIETE E’ MERDE RESTERETE!

 

AVANTI NOI, AVANTI JUVE!

 

P.S. CRISTIANO RONALDO GIOCA NELLA JUVENTUS. DOVETE SOFFRIRE TUTTI. MA QUANTO STATE MALE??? AMMETTETELO…..STATE SOFFRENDO COME NON MAI VOI CHE PENSATE PIU’ A NOI CHE ALLE VOSTRE SQUALLIDE SQUADRETTE!

 

Nella gallery troverete tutte le foto della trasferta che resterà per sempre nella storia. Ancora oggi chi ha avuto l’onore di esserci ci ringrazia per la possibilità concessa! Emozioni indescrivibili!

 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.