Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot SEMPRE INSIEME A TE......PRONTI A RIPARTIRE

dot NEWS DAL....PRECAMPIONATO!

dot VIENI ANCHE TU TRA NOI!

dot JC ANDRIA & JC BARLETTA: LUNGA VITA A NOI

dot PRESENTI AL TORNEO PER L'HEYSEL ORGANIZZATO DAL GRUPPO VIA FILADELFIA

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
IL NOSTRO VIAGGIO AD AMSTERDAM
 

Che la trasferta di Amsterdam non fosse una passeggiata noi lo sapevamo già. Sia per la polizia olandese, sia per la tifoseria dei lancieri con i quali non corre buon sangue. Del resto noi esattamente nove anni fa eravamo già stati all’Amsterdam Arena al seguito della Juve in Europa League è già allora avevamo potuto constatare quanto quella trasferta fosse complicata. L’organizzazione non è stata semplice per via dei prezzi assurdi dei voli oltre che degli alberghi molto costosi. A questo si aggiunga il poco tempo a disposizione è l’incertezza sul numero di tagliandi stadio disponibili. Nonostante i nostri proclami sin dal giorno precedente al sorteggio di non prenotare nulla se fosse uscita questa di trasferta, i soci hanno voluto da subito bloccare lo stesso i voli per poi attendere news sull’assegnazione dei tagliandi. In ben 19 ci siamo ritrovati alla fine ad aver prenotato degli aerei, quasi tutti in andata sul volo diretto Bari – Amsterdam alla sera precedente. Purtroppo i tagliandi assegnati dalla Società sono stati soltanto 12 (già tanta roba…) più un biglietto che un nostro socio è riuscito ad avere per vie traverse….totale 13 all’interno dello Stadio con ben 6 soci rimasti appiedati tra chi poi non più partito è chi arrivato comunque li in Olanda nella speranza, vana, di trovare un tagliando. Sin dalla partenza il nostro gruppo ha dimostrato tutta la sua compatezza, tutta la sua goliardia. Un gruppo ha preferito fermarsi a Molfetta sul mare per mangiare uno spaghettino al volo fortemente voluto da Giuseppe Cavaliere, il tutto prima di andare a prendere il volo. Un altra parte ha fatto tappa direttamente nella sala d’attesa dell’aeroporto barese dove ha consumato il calzone e birre portate dal socio Graziano Palladio che non si smentisce mai per l’essere davvero “colorito”. Due bei grupponi di soci storici che si sono poi riuniti in Aeroporto per imbarcarsi tutti assieme sul volo per la capitale olandese. A bordo del volo tanta goliardia con Riccardo Roberto mattatore. Giunti ad Amsterdam ben oltre la mezzanotte, trovano un freddo pungente è nell’attesa del mezzo che gli condurrà tutti in centro si lasciano immortalare in una splendida foto di gruppo come sempre sotto le direttive del nostro Art Director Fabio Attimonelli immancabilmente al seguito perchè quando il gioco si fa duro lui è sempre li presente incurante di tutto! Dopo una lunga attesa sulla banchina dell’aeroporto ecco che i nostri salgono sul bus verso il centro dove ognuno scenderà alla fermata più vicina ai rispettivi hotel. Tutti suddivisi in camera doppie, triple o come il gruppo Palladio & C in ben sette unità in una camera. Cosa non si fa pur di esserci, pur di rispondere presenti. Una sola donna al seguito Lea Di Palma. All’indomani a gruppetti si dirigono dapprima al ritiro tagliandi previsto allo Stadio (scelta infelice). Man mano i primi soci raggiungono il centro città (Fabio, Gianni Greco e Massimo Matera seguiti da Riccardo Roberto, Giuseppe Cavaliere, Gianfraco Cannone e Massimiliano Capece) dove si sarebbero tutti dovuti ritrovare con gli altri per un pranzo di gruppo ma ecco la sorpresa…..Il gruppo composto da Graziano Palladio, Lea Di Palma, Luciano Mariano, Giuseppe Di Serio, Pasquale Cipriani, Michele Cornacchia e Gianni Zagaria all’arrivo alla zona stadio trovano un gruppo di tifosi olandesi. Primi screzi. Nel frattempo sopraggiunge la polizia oltre agli ultrà dei vari gruppi della Sud bianconera. L’aria si fa da subito pesante. Finalmente ritirano i propri tagliandi per poi in gruppo (circa 200 unità) riprendere la metro verso il centro. Ma alla stazione successiva la Polizia nota qualcosa di strano. Fa fermare il treno e scendere tutti. Senza una ragione vengono tutti bloccati nella stazione della metro per oltre 2 ore e mezzo compresi i nostri sette. Un vero e proprio sequestro di persona. Man mano ed in maniera del tutto casuale cinque vengono condotti su di un bus e cinque vengono “liberati”. Fortunatamente i nostri capitano nella scelta giusta visto che gli altri, tra i quali tantissimi amici degli altri gruppi vengono condotti in cella dove resteranno sino al termine della partita senza poter parlare con parenti e/o amici. Situazione paradossale con la polizia italiana li presente è del tutto inerme…..Andare in cella senza aver commesso un reato. I nostri sette tornano liberi soltanto nel primo pomeriggio con il restante gruppo in apprensione per quello che sarebbe potuto accadere. Gli altri in centro, dopo aver fatto un giro per le zone principali della città e nell’attesa di news dai ragazzi bloccati nella metro, pranzavano tutti assieme in un ristorante zona stazione centrale. Per fortuna poi verso le 15,00 giungevano le notizie che i nostri erano tornati liberi, ritrovandosi poi alle 18 al meeting point organizzato per poi recarsi tutti assieme allo stadio. Li si apprende dei tanti ancora in cella. Si raggiunge lo stadio in totale silenzio nel rispetto degli arrestati. Arrivati sotto il settore in tutta tranquillità si decide se entrare o meno. Alla fine si entra ma si decide ovviamente di non montare assolutamente nulla, ne striscioni ne bandiere. Si improvvisa del tifo ma alla fine lo sconforto per la mancanza di notizie da parte dei tanti tifosi trattenuti la fa da padrone. La gara termina sull’1-1 un risultato da non buttare via ma con l’Ajax non si può restare tranquilli. Peccato perchè la Juve l’avrebbe anche potuta vincere visto il vantaggio iniziale grazie al solito Cristiano Ronaldo. Ma la si poteva anche perdere visto che nella ripresa siamo stati spesso in balia degli olandesi. Poi sul finale la Juve ha avuto delle occasioni per vincerla ma nulla. Tutto sarà deciso a Torino nella gara di ritorno. Si esce dallo stadio non prima di aver fatto la foto di gruppo (unico momento in cui abbiamo esposto la nostra pezza), poi dritti nella metro scortati verso il centro città. E’ già ora tarda. Si mangia un panino al Mc Donald per poi visto il freddo correre sotto le coperte. Al mattino la sveglia suonava alle 5,30 visto che al rientro c’era un treno da prendere per Colonia in Germania, da dove poi hanno preso un primo volo per Treviso per poi prendere il volo verso Bari. Solite peripezie pur di risparmiare qualche decina di euro. A bordo del treno tanto entusiasmo ma anche tanta stanchezza. All’arrivo a Treviso una parte si reca a pranzo in zona aeroporto un altra parte resta sdraiata a terra nello scalo trevigiano dimostrando tutto il loro essere veri tifosi!

Giungono a Bari in serata del giovedì verso le 20 con una stanchezza immensa ma pieni di orgoglio per aver risposto presenti in quest’altra trasferta insidiosa che ha riservato non poche sorprese. Ma ancora una volta noi l’abbiamo affrontata con grande mentalità è spirito di gruppo. Onore a tutti i soci presenti sia con biglietto ma soprattutto a quelli senza biglietto che alla prima occasione importante in cui gli stessi saranno non sufficienti per tutti avranno ovviamente la priorità. Anche questo significa far parte di una grande famiglia. Grazie per la comprensione e collaborazione a tutti.

Al Club solito pienone di gente, solito entusiasmo come piace a noi! Nella foto gallery i tanti scatti che aiuteranno a comprendere quanto bella sia stata la trasferta dei nostri li presenti nonostante la distanza, le difficoltà ed il freddo trovato. Complimenti a Noi che in questa stagione siamo arrivati a Valencia, Manchester, Berna, Madrid ed Amsterdam nella speranza di poter continuare il nostro tour verso l’Inghilterra prima, la Spagna poi! Nemmeno il tempo di rifiatare che sabato ci attenderà la trasferta a Ferrara che potrebbe regalarci lo scudetto, ottimo viatico per poi presentarsi alla decisive sfida di ritorno contro l’Ajax. Insomma un periodo intense che non ci ha nemmeno permesso di aggionare con la solita regolarità il nostro sito. Ma essendo subissati di prenotazioni per le varie trasferte è dovendo organizzare il tutto abbiamo gioco forza dovuto trascurare questo nostro sito internet.

 

JUVENTUS CLUB ANDRIA PASSIONE & MENTALITA’ ALLO STATO PURO!

DIFFIDATE DALLE IMITAZIONI!

 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.