Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot MORATA CONDUCE LA JUVE AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS

dot CRISTIANO RONALDO TRASCINA UNA BELLA JUVE

dot UNA BELLA JUVE BEFFATA ALL'ULTIMO RESPIRO

dot LA JUVE SBANCA ANCHE BUDAPEST, IL CLUB RAGGIUNGE QUOTA 400 ISCRITTI

dot UNA JUVE SFORTUNATA SI ARRENDE AL BARCELLONA

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
   
 
CRISTIANO RONALDO TRASCINA LA JUVE ALLA VITTORIA CONTRO LO SPEZIA
 
Nel giorno del 123esimo compleanno, sul neutro di Cesena, arriva la vittoria contro lo Spezia, una delle formazioni che la Juve nella sua storia non era ancora riuscita a battere. 1-4 il finale nel segno di Morata e soprattutto di Cristiano Ronaldo tornato ad essere il trascinatore della squadra dopo lo stop dovuto al Covid. Buona in generale la prova dei bianconeri che già nella prima frazione avrebbero meritato di chiuderla con un vantaggio più ampio ed invece dopo la rete del vantaggio del solito Alvaro Morata, nuovamente sul filo del fuorigioco, è arrivato il pari dei liguri.  Ma nella ripresa grazie soprattutto all'ingresso in campo del giocatore più forte al mondo, che non solo mette a segno una doppietta ma riesce a trasformare lo spirito e l'agonismo di tutta la squadra. La Juventus vince bene, vince largo e vince in modo convincente, pur lasciando spunti sui quali Pirlo lavorerà nelle prossime settimane, ma soprattutto vince: era quello che doveva fare e l'ha fatto festeggiando al meglio il compleanno.

Pirlo cambia nuovamente rinunciando ad un trequartista per inserire una mezzala di inserimento, nella fattispecie McKennie autore di un altra splendida prova. Ne esce un 4-4-2 nel quale Cuadrado e Chiesa stanno sempre larghi con Danilo spesso propositivo in avanti ed autore di una buona prestazione con tre centrocampisti (Bentancur, Arthur e McKennie) e due punte: Morata (eccellente prestazione) e un finora spento Dybala. Il cambiamento rende efficace la fase di costruzione che è più fluida ed efficace, anche se non adeguatamente concretizzata. Restano, invece, certe amnesie difensive che tolgono compattezza alla Juventus e lasciano l'impressione di una certa fragilità. Pesano ovviamente le assenze di Chiellini e De Ligt, ma Pirlo dovrà lavorare maggiormente sulla concentrazione difensiva. Così come deve affilare la cattiveria offensiva per sfruttare meglio la qualità a sua disposizione: i 4 gol segnati, infatti, rischiano di nascondere le troppe imprecisioni soprattutto nella prima frazione di gioco. Parte bene la Juventus, decisa e frizzante. Arthur fa la differenza in fase di costruzione, Danilo ispira il gioco, McKennie è indemoniato, si fa trovare a centrocampo e spessissimo in area. E proprio Danilo mette davanti alla porta McKennie al 14': l'americano può tirare, ma decide di allargare la palla a sinistra, dove accorre Morata che in diagonale infila in rete. Controllo del var, ormai un classico per lo spagnolo, ma questa volta viene appurato che sul passaggio di McKennie si trova dietro la linea della palla, gol buono e significativo abbraccio di tutta la squadra per Alvarito.  
La Juventus continua ad attaccare, ma non trova il secondo gol. In compenso si impigrisce a livello difensivo incassando il pareggio. Nel finale di primo tempo la Juventus cerca di riprendersi la partita, ma sbaglia ancora (occasionissima di Morata a due minuti dall'intervallo). Nella ripresa continua a soffrire il coraggio dello Spezia, ma al 56' entra Cristiano Ronaldo e inizia un'altra gara. Ci vogliono tre minuti perché vada in golMorata lo pesca in area, lui dribbla secco il portiere e la mette in rete comodo. Lo Spezia accusa il colpo psicologico e si trova davanti un CR7 affamatissimo. Neanche dieci minuti dopo, infatti, Chiesa lancia Rabiot (entrato al posto di Bentancur) che dribbla un avversario e prosegue l'azione personale cambiando la direzione e insaccando di destro sul primo palo. La Juventus nel frattempo inserisce anche Kulusevski al posto di Morata e non spegne così la foga agonistica trasmessa da Ronaldo trovando il quarto gol su rigore (se lo procura Chiesa con un'azione personale) che viene trasformato da Ronaldo con un cucchiaio. In tutto questo Buffon riesce dimostrare di essere ancora fra i cinque portieri migliori del mondo respingendo un colpo di testa di da pochi metri, a testimonianza che, anche tornata a dominare la partita, qualche rischio la Juventus lo ha corso. Ma va benissimo così. Contava vincere è lo abbiamo fatto.
La sede del Club continua ad essere chiusa per via del decreto che tende ad evitare i rischi da contagio Covid ma i nostri soci non si sono persi d'animo. Stante l'orario della partita, che offriva la possibilità di ritrovarsi in un pubblico esercizio, circa una trentina di persone si sono recate presso il Pub dell'amico socio Marcello Fusaro in Viale Ovidio sistemati in tavoli da quattro persone con caffè, amaro/limoncello, frutta e dolcetti per tutti. Insomma la classica super organizzazione del nostro Club che non si è perso d'animo garantendo un servizio a quanti erano impossibilitati a guardare la partita. Bello è stato vedere il servizio "taxi" messo in piedi da alcuni soci più giovani nei confronti di soci più anziani che sono stati prelevati dalle proprie abitazioni. Un grazie infinito a Fabio il nostro segretario che come sempre ha ben orchestrato il tutto nonostante le difficoltà del periodo. I restanti soci, che abitualmente frequentano il Club, hanno potuto assistere alla vittoria della Juve, chi in casa di amici e/o parenti, chi grazie ad un sistema social messo in piedi da alcuni nostri validissimi soci ultra tecnologici. Che dire....siamo orgogliosi di così tanta organizzazione, molto apprezzata dai nostri soci che riesce a tenere unite le persone in un momento così difficile per la vita sociale. Bello vedere al Pub Denny's una organizzazione in "stile Club" con il banchetto per il tesseramento sempre in piedi oltre all'immancabile goliardia dei presenti con foto di gruppo all'esterno e tutti debitamente distanziati con mascherine. E' inutile siamo un mondo "avanti" a tutti!   
Nel frattempo il tesseramento ci vede giunti a 379 soci iscritti. Molto indietro rispetto ai nostri numeri tradizionali ma pur sempre un numero di tutto rispetto in un anno così tremendamente complicato. Inutile ribadirvi come sempre che contiamo sul sostegno di tutti per far fronte alle spese correnti della nostra sede. Ricordate sempre che il Club non è solo servizio biglietteria ma soprattutto orgoglio di appartenenza. Pertanto se vogliamo un domani tornare a vivere la nostra più grande passione dal vivo in tutti gli stadi, bisogna garantire un sostegno concreto oggi.
Adesso la Juve è chiamata dalla trasferta Champions in Ungheria contro il Ferencvaros a Budapest. Una trasferta che sognavamo di fare da sempre ma che purtroppo è giunta nel più maledetto degli anni con questa pandemia che non vuole proprio lasciarci. A Budapest avremmo trovato ad attenderci i nostri cari amici dei ragazzi ungheresi con i quali avremmo potuto trascorrere delle grandi serate. Purtroppo è andata così ma siamo certi che presto torneremo a vivere gli stadi e le amicizie costruite nel tempo. Un abbraccio a Blas e tutti i ragazzi ungheresi nostri fratelli di curva.  
FORZA RAGAZZI, NOI NON MOLLIAMO, SIAMO SEMPRE CON VOI! ORA PIU' CHE MAI! 
AVANTI JUVE, AVANTI PIRLO, AVANTI NOI!
 


 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.