Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot MORATA CONDUCE LA JUVE AGLI OTTAVI DI CHAMPIONS

dot CRISTIANO RONALDO TRASCINA UNA BELLA JUVE

dot LA JUVE SBANCA ANCHE BUDAPEST, IL CLUB RAGGIUNGE QUOTA 400 ISCRITTI

dot CRISTIANO RONALDO TRASCINA LA JUVE ALLA VITTORIA CONTRO LO SPEZIA

dot UNA JUVE SFORTUNATA SI ARRENDE AL BARCELLONA

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
   
 
UNA BELLA JUVE BEFFATA ALL'ULTIMO RESPIRO
 
Avete ragione, ci siamo presi troppo tempo per commentare la gara tra la Lazio e la Juventus. Un pò per la delusione del risultato finale (1-1) in una gara in cui avremmo meritato ampiamente la vittoria un po per il periodo che stiamo vivendo. Un periodo difficile che sta mettendo a dura prova la quotidianità di tutti. Non è semplice affrontare le giornate consapevoli che il rischio di contrarre il virus sia sempre in agguato. Sapete anche che la gestione di questo sito così come tutte le attività del Club sono sempre dettate dalla passione e dal tempo libero che ognuno di noi mette a disposizione del Club. Quello che stiamo facendo in tutti questi lunghi e difficili mesi ha davvero dello straordinario. Riuscire a mantenere viva la nostra realtà non è cosa assolutamente scontata. In una bella e soleggiata domenica di inizio novembre la Juventus era chiamata, prima della sosta per le nazionali, dalla difficile trasferta all'Olimpico contro una Lazio decimata dalle assenze del Covid. La Juventus si è fatta trafiggere all'ultimo secondo della partita da Caicedo, l'uomo dell'ultimo istante, sprecando di fatto una vittoria che avrebbe dovuto conquistare. Troppi errori in attacco, dove sciupa molto, costano la beffa al 94'. Non si può dire che il risultato sia giusto, ma è indubbio che la Juventus deve riflettere sull'incapacità di chiudere le partite che può costare carissimo come già accaduto in altre gare. Il quarto pareggio, dopo RomaCrotone e Verona, può pesare in chiave classifica, ma soprattutto le squadre che vincono gli scudetti hanno più cinismo nel prendersi le partite. Non basta la discreta partita e le tante occasioni costruite, soprattutto perché nel corso della ripresa, la Juventus ha fatto di tutto per tenere in partita la Lazio, meno aggressiva di altre volte. Peccato perchè come detto a Roma avremmo assolutamente meritato di vincerla noi. Per fortuna che la classifica è rimasta cortissima. Pareggia il Milan in vetta, pareggia l'Inter che insegue, vincono solo Roma e Napoli. Insomma in un fazzoletto di punti (cinque) sono raccolte ben nove squadre. 
Andrea Pirlo che, alla vigilia, aveva spiegato di temere le velenose ripartenze della Lazio, finisce per colpire i biancocelesti proprio con la stessa arma. La Juventus, infatti, aspetta che sia la Lazio a fare la partita e poi riparte in velocità grazie a Bentancur, ma soprattutto, Rabiot, fondamentale nella riconquista del pallone. Altrettanto importanti nei rovesciamenti di fronti sono Cuadrado, sempre più fulcro della manovra offensiva, e Kulusevski che cuce bene sulla trequarti. Manca, la Juventus, di maggiore concretezza in attacco, finendo per soffrire in una partita che avrebbe dovuto chiudere già nel primo tempo (Ronaldo coglie una traversa e chiama Reina a una paratona su punizione) e che nei primi 25' della ripresa vede Rabiot e Ronaldo sbagliare due volte davanti a Reina. L'unico gol nasce da una bellissima iniziativa di Cuadrado: salta l'avversario, scambia con Bentancur, guadagna il fondo, mette in mezzo e trova Ronaldo che la butta dentro dall'area piccola al 15' del primo tempo.
La Lazio, da parte sua, sviluppa con un certo affanno la manovra, andando per lo più a sbattere contro la linea difensiva della Juventus sempre molto attenta tranne che all'ultimissimo istante quando la palla andava letteralmente sbranata.....
Per un errore in fase di disimpegno e ripartenza la Juve regala una rimessa laterale dalla quale poi nasce l'azione della rete del pari, complice anche diversi errori difensivi. Roba da non crederci.
Tutti i soci hanno animato le chat del Club con l'entusiasmo iniziale per il vantaggio e l'enorme delusione finale. Non è stato semplice restare fermi senza la possibilità del riscatto immediato stante la sosta ma purtroppo questa volta è andata così. Alla ripresa bisognerà assolutamente battere un Cagliari che si preannuncia in forma. Un altro passo falso potrebbe compromettere la nostra classifica.
Nel frattempo è stata confermata la vittoria per 3-0 a tavolino contro il Napoli anche nel giudizio di secondo grado. Lo ricordiamo ancora una volta che il regolamento parla molto chiaramente. Quindi i partenopei la prossima volta pensassero meglio a come architettare la solita sceneggiata napoletana. 
 
EMERGENZA CORONA VIRUS! 
La sede sociale lo ricordiamo sempre a tutti continua ad essere chiusa per via del Decreto governativo. In questi giorni di pausa come detto difficili per tutti stante il periodo, abbiamo anche registrato le dipartite di tanti, troppi genitori, zii o parenti stretti dei nostri cari soci. Non possa che giungere a tutti l'ideale abbraccio soprattutto a chi sta soffrendo per la perdita di un proprio caro o per essere direttamente colpito dal subdolo virus. Chi più chi meno abbiamo oramai tutti un caso in famiglia. Inutile prendersi in giro. 
Chiunque dovesse avere una qualsiasi necessità non esiti a contattarci. Nei limiti delle nostre disponibilità cercheremo di essere di aiuto a tutti. Come detto dal nostro Segretario in chat.....RESISTIAMO OGGI PER RIABBRACCIARCI TUTTI DOMANI!

TESSERAMENTO CLUB 
Nel frattempo seppur molto a rilento continua il tesseramento al Club che vede oggi raggiunta quota 438 tessere sottoscritte. Ricordiamo a tutti che per poter mantenere in piedi la nostra sede sociale con tutte le utenze attive servirà l'aiuto di tutti nel sostenere il Club anche in una stagione come questa.
 
SOSTIENI IL TUO CLUB oggi non soltanto quando ti servirà un tagliando stadio!
 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.