Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot CHIESA TIENE IN CORSA LA JUVE

dot PASSO INDIETRO

dot CHE GODURIAAAAAAAAAAAA. SIAMO IN FINALE DI COPPA ITALIA

dot BATTUTA ANCHE LA ROMA!

dot LA RIVINCITA E' SERVITA.....

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
dot News anno 2021
   
 
ALTRA CONVINCENTE VITTORIA. RAGGIUNTA QUOTA 550 TESSERE
 

Sembra che sia già passata una eternità dalla brutta sconfitta maturata a San Siro ed invece è passata appena una settimana con la Juventus che sembra aver intrapreso una giusta strada. Il trofeo alzato al cielo a Reggio Emilia ha dato sicuramente il "la" alla riscossa bianconera. Ma nell'era del calcio Covid bisogna abituarsi a queste situazioni. Quello che più conta e l'aver ritrovato, gioco, entusiasmo e voglia di lottare. Una trasformazione incredibile che ha portato la Juventus a guadagnare ben 3 punti sul Milan e 2 sull'Inter oltre ad aver staccato il Napoli. Ma al di là dei numeri, a rilanciare la squadra di Pirlo nella corsa verso lo scudetto è il modo con cui ottiene la vittoria sul Bologna, con un 2-0 che non racconta la vera differenza di valori in campo. La Juventus è stata brillante, veloce, cattiva e, soprattutto, verticale. Merito di Arthur in mezzo al campo, che non sbaglia un passaggio dando ordine e logicità al gioco; ma anche di McKennie (superlativo il maghetto americano) e Kulusevski che creano una mole di gioco difficilmente controllabile dal Bologna; così come da un Bentancur redivivo e, soprattutto, da un Cuadrado sempre più micidiale per efficacia, concentrazione e solidità.
La Juventus vince 2-0 una partita che senza il portiere avversario avrebbe potuto avere un risultato ben più pesante per un Bologna che non ha soltanto difeso. Tantissime le occasioni sbagliate o nelle quali il portiere del Bologna è stato superlativo. A partire da Cuadrado e Bernardeschi nel primo tempo, per contare una lunga serie nella ripresa con Cuadrado, McKennie, Rabiot e Ronaldo che vedono sfumare altrettante possibilità per arrotondare il risultato. E in più ci sarebbe anche un rigore per la Juventus al 6', quando un difensore felsineo interviene sul piede di Cuadrado e l'errore, grave dell'arbitro, non viene corretto dal Var. Insomma, la mole di gioco offensivo creato dalla Juventus è talmente superiore e il dominio tecnico così indiscutibile, che cancella la parte iniziale del secondo tempo, nella quale i bianconeri perdono molta concentrazione rischiando clamorosamente il pareggio. Su questo aspetto mentale Pirlo dovrà lavorare tantissimo nei prossimi giorni per evitare queste pericolose pause che già nella passata stagione ci sono costate diversi punti. L'ingresso di Alvaro Morata, partito inizialmente in panchina, restituisce vivacità alla Juventus che finisce la partita schiacciando il Bologna nella sua area e trovando il gol con McKennie, sciupando poi almeno altre due occasioni.
Il vantaggio bianconero arriva al 15' del primo tempo grazie ad un tiro da fuori di Arthur che viene deviato da un bolognese in modo da renderlo imparabile per il portiere, andato completamente dall'altra parte. Il raddoppio nella ripresa ad opera di McKennie al 71': corner e l'americano di testa insacca.
Nella Juventus che sta trovando un modo di giocatore sempre più vicino alle idee di Pirlo spicca la prestazione di un grandissimo Szczesny che ripete la magistrale prova di Reggio Emilia (parata strepitosa su di un colpo di testa suicida di Cuadrado, oltre ad altri decisivi interventi). Ma sono da applausi le prestazioni di McKennie che al di là del gol è sempre più indispensabile per rendere fluido e veloce il gioco, di Kulusevski che continua a crescere, ma molto positivo anche Chiellini (alla quarta gara consecutiva), Danilo e Bentancur. 
Insomma tanti gli aspetti positivi di questa Juventus alla vigilia di un tour de force che ha dell'incredibile. Nel mese di febbraio ci giocheremo praticamente tutti gli obiettivi stagionali.
Prima però ci sarà da battare la SPAL allo Stadium per regalarsi la semifinale di Coppa Italia contro l'Inter in una doppia sfida da brividi! Poi si andrà a Genova contro la Samp. per una trasferta molto impegnativa visto lo stato di forma degli uomini di Ranieri. Non bisognerà commettere passi falsi.
Nel frattempo abbiamo raggiunto quota 550 tessere al Club per questa stagione. Un risultato che lo stiamo ribadendo da tempo ha davvero dell'incredibile se lo rapportiamo alla stagione che stiamo vivendo con stadi e club chiusi. Per la precisione siamo a quota 551. Per chi lo vorrà è ancora possibile sottoscrivere la tessera in questi ultimi giorni di febbraio dopo di che se ne riparlerà nella prossima estate con la speranza che dalla prossima stagione si possa realmente tornare alla normalità. Per questa adesso iniziamo oramai a perdere le speranze per un ritorno sugli spalti. Speriamo almeno di poter riaprire la sede sociale unico modo per sentirsi più vicini alla squadra.
Nel torneo della JOFC LEAGUE invece è stata una giornata all'insegna dell'imprevedibilità sia per il risultato maturato che per i marcatori. Quindi pochi punti rispetto al solito, ma stesso andazzo per gli altri Club che ci inseguono. Un bel gioco dobbiamo dire che ha ravvivato di molto le chat del Club, che oramai sia prima delle gare che soprattutto dopo, si animano di pronostici e commenti sugli stessi. Abbiamo oltre 400 punti di vantaggio sul secondo Club ma questo non vuol dire nulla perchè basta una giornata per rimettere tutto in discussione. Bisogna essere costanti nel giocare e soprattutto fortunati nel pronosticare.
FORZA RAGAZZI. NON SI MOLLA DI UN CENTIMETRO. 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.