Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot A DIFESA DELLA NOSTRA JUVENTUS CHE PASSA A SALERNO!

dot LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI! FORZA RAGAZZI!

dot LEZIONE PESANTE SUBITA DAL CHELSEA! SIAMO TORNATI OLTRE CONFINE.

dot INVASIONE BIANCONERA A ROMA E GRANDE VITTORIA DELLA JUVENTUS!

dot FIUUUUU….VITTORIA IN EXTREMIS. NOI OLTRE LE 600 TESSERE!

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
dot News anno 2021
   
 
MINUTO 86…UNA GODURIA PAZZESCA: PURGATI ANCORA
 

Ancora una volta la Juventus riesce nell’intento di regalarci una vittoria pazzesca nel derby, ancora una volta riusciamo a purgarli negli ultimi istanti di un match che ha visto la Juve lottare e gettare il cuore sempre oltre l’ostacolo, anche quando sembrava in difficoltà. 0-1 con rete straordinaria di Manuel Locatelli al minuto 86! Immaginate per un attimo i nostri soci saliti su a Torino. Eroici anche loro! La Juventus si è dimostrata più solida e più dura nella battaglia del derby, onorato sotto il profilo agonistico e rimasto a lungo in equilibrio. Vince la Juventus, con un altro capolavoro di Massimiliano Allegri che gioca due partite: una molto simile a quella contro il Chelsea, aspettando il Toro e colpendo in contropiede, l'altra più aggressiva e di dominio nella ripresa, quando i granata calano fisicamente mentre i bianconeri sono protagonisti di una progressione fisica e tecnica che schiaccia gli avversari e li supera. Decide Locatelli con un colpo da biliardo all'86, ma la Juventus aveva avuto almeno due occasioni prima (con Alex Sandro e con Chiesa anticipato) per segnare e dopo prende un palo con una splendida iniziativa di Kulusevski. Insomma, il risultato è del tutto legittimo e forse poteva essere meno attillato nel punteggio. Anche questa volta è estremamente positiva la prestazione collettiva: squadra che sa soffrire difendendosi e sa allungarsi con velocità. Brillano Chiesa, De Ligt ChielliniCuadrado è determinante nella ripresa, quando entra al posto di un Kean poco produttivo nei primi 45', non benissimo McKennie, confuso e confusionario (spreca malamente la palla di un possibile vantaggio nella prima frazione), sempre più maturo Locatelli, perfetto in fase difensiva e decisivo in avanti. Va detto che, come contro il Chelsea, il gran possesso palla (64%) non produce occasioni memorabili e la Juventus pare quasi a suo agio nel difendersi all'altezza della sua area di rigore. Nel primo tempo, nonostante la Juve non abbia ben giocato, il conto delle occasioni è stato a nostro favore. Solo nei primi 5 minuti, abbiamo sbagliato ben due gol abbastanza semplici: prima con Kean la cui discesa (lancio di De Ligt) si conclude con un tiro a lato e poco dopo con McKennie che sciupa incredibilmente un bel pallone di Rabiot. Brillano come detto un gigantesco De Ligt e un Chiellini in formato Europeo. Nella ripresa la Juventus è più aggressiva rispetto al primo tempo molto attendista: vuoi perché Cuadrado, effettivamente, è un valore aggiunto notevole per la fase offensiva, vuoi perché il primo pressing del Torino si fa meno asfissiante e con gli spazi più larghi emerge il maggiore tasso tecnico. E' un crescendo minuto dopo minuto sino ad arrivare alla splendida azione che porta al gol di Locatelli al minuto 86' che infila un colpo di biliardo alle spalle del portiere granata mandando in estasi il settore ospiti è non solo con i granata che ancora una volta ci vedono festeggiare in quella che dovrebbe essere casa loro. Nel finale, con l'esordio di Kaio Jorge e l'ingresso di Kulusevski, la Juventus continua ad attaccare: lo svedese prende un palo con diagonale violento da dentro l'area e i bianconeri finiscono in attacco il derby. Anche al derby il nostro Club è stato presente, come accade in ogni dove, oramai ci siamo stancati anche di ripeterlo sempre. Partiti in aereo i nostri 6 valorosi soci hanno raggiunto prima Cuneo per poi arrivare a Torino intorno alle 13,30, recandosi allo Stadium per un pranzo veloce. Poi di corsa raggiungono il punto di ritrovo dei tifosi bianconeri ed in autonomia raggiungono il settore ospiti  recandosi al solito Bar che si trova di fronte allo Stadio Comunale, ci piace chiamarlo sempre così. Attimi di tensione con la Polizia ravvivano l’atmosfera pre-derby mentre i nostri erano nel Bar a consumare l’immancabile Sambuca porta fortuna. Poi tutti nel settore con i controlli abbastanza celeri. Appena dentro si posizionano tutti in basso a destra, assieme agli storici amici di BASSA VALLE e AOSTA, iniziando a riscaldare la voce. Bello vedere i nostri tutti con le nuove t-shirt di rappresentanza del Club. Il settore si riempie man mano, non sembra essere al 50%. Arrivano anche i gruppi organizzati è si sente subito la differenza. A livello di tifo abbiamo vinto la partita sugli spalti ben prima di quella sul campo. Spettacolo rivedere la nostra Sud dettare legge con i granata a rosicare per quanto compatti eravamo. Cori davvero possenti per poi al gol non capire più nulla ed i nostri che terminano la partita tutti a torso nudo per una scommessa che era stata messa ad inizio gara. Goliardici al massimo come sempre. Anche una fetta dei distinti alla destra del settore presentavano una grossa fetta di tifosi bianconeri che avevano acquistato il tagliando in libera vendita. Insomma è sembrato giocare in casa con i patetici granata, quella nella curva alla nostra sinistra che cercavano inutilmente di sgolarsi. Alla rete tutti in basso ad abbracciare idealmente la squadra venuta tutta sotto al settore con la nostra pezza per ALBERTO che campeggiava in prima linea sulla vetrata. Alla fine festa grande con cori anche per chi non aveva giocato è si riscaldava dopo la partita. Poi tutti fuori sui bus che ci hanno condotto fuori dalla zona dello Stadio. Li iniziava la lunga serata e notte dei nostri in attesa del bus delle 3,00 di notte per Malpensa dove poi avevano il volo di rientro per Bari. Una notte praticamente insonne, passata tra una cena ed una passeggiata nel pieno centro di Torino. Cosa non facciamo pur di seguire la Juve, pur di rispondere sempre presenti al fianco della squadra. Siamo un qualcosa di incredibile, arrivare in ogni dove dal Sud Italia (unici) è un qualcosa che ci riempie sempre di orgoglio. Un applauso immenso a Fabio, Tommy, Maria, Pasquale, Andrea e Giacomo che hanno rappresentato davvero tutti. Al Club anche grande entusiasmo ed una affluenza oltre le previsioni considerando l’orario della partita. La pausa del campionato non ha certamente fermato le nostre attività, anzi abbiamo registrato un'altra impennata nel tesseramento al Club raggiungendo già quota 480 iscrizioni. Un qualcosa di incredibile se pensiamo che siamo ancora a metà ottobre. Numeri impressionanti i nostri, capaci non solo di resistere al Covid, ma anche di ripartire di slancio come se nulla fosse accaduto. Siamo una grande realtà, siamo un grande gruppo e agli altri, soprattutto a quelli che non ci sopportano, non gli resta che prenderne atto….ma di farlo in silenzio! Ahahahhahahahah! Pensate che contro la Roma altri 50 soci (tondi tondi) partiranno per Torino in auto, bus e aereo, con ogni mezzo pur di esserci al fianco della VECCHIA SIGNORA, ora più che mai, nonostante la classifica ancora non ci sorrida. Siamo un esempio per tanti, siamo grandi tifosi con una passione immensa.  Che che ne vogliano pensare i granata di merda….TORINO E’ SEMPRE PIU’ BIANCONERA! GODURIA PAZZESCA!


p.s. nella foto gallery troverete come di consueto alcuni degli scatti più belli della trasferta dei nostri nel DERBY.


JC ANDRIA, LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI.


NON TI SEI ANCORA ISCRITTO? COSA ASPETTI….. CORRI AD ISCRIVERTI ANCHE TU SE VORRAI VIVERE LE EMOZIONI DELLE NOSTRE TRASFERTE AL SEGUITO DELLA JUVE!

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.