Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot CHE JUVE! RAGGIUNTA QUOTA 700 SOCI

dot TRE PUNTI FONDAMENTALI, MA CHE FATICA!

dot SUPERCOPPA: BEFFATI ALL’ULTIMO RESPIRO!

dot FOLLE RIMONTA DELLA JUVE A ROMA!

dot LA JUVE NON BRILLA CONTRO L’ASL NAPOLI 2!

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
dot News anno 2021
dot News anno 2022
   
 
FIUUUUU….VITTORIA IN EXTREMIS. NOI OLTRE LE 600 TESSERE!
 

Dopo la splendida vittoria in Champions, la Juventus era chiamata al riscatto anche in campionato dopo le ultime sconfitte. Così è stato ma quanta sofferenza. La Juventus ha battuto la Fiorentina per 1-0 trasformando quel  siuuu perentorio di Cristiano Ronaldo, al quale eravamo piacevolmente abituati ad un fiuuu, allegriano, che sa molto di scampato pericolo. Un fiuuuuu griffato ancora una volta Cuadrado non nuovo a queste imprese nel finale. Proprio lui, il fedelissimo del tecnico livornese, ha risolto in extremis la partita contro una tenace Fiorentina che stava strenuamente resistendo in inferiorità numerica. Ma i problemi e le difficoltà di manovra restano. Così come quelle, palesate in maniera netta, di forma fisica e condizione atletica. Ma dopo due sconfitte consecutive in campionato era fondamentale invertire la rotta e andare in sosta con un morale al di sopra del minimo sindacale. Primo tempo molto vivace. Rispetto alla squadra che ha battuto lo Zenit, Allegri interviene poco. La novità bianconera tatticamente più vistosa è l'inserimento di Rabiot a centrocampo, al posto di Bernardeschi. Ma il francese continua a non convincere, rallentando di molto la manovra bianconera. In difesa, invece, le scelte sono obbligate più che volute, visti i guai fisici di Bonucci (affaticamento) e Chiellini (problema all'adduttore). Confermata, rispetto alla Champions, anche la verve di Paulo Dybala che svaria liberamente, dà imprevedibilità, semina giocate. Fa da raccordo, l'argentino, tra attacco e centrocampo aprendo così il campo agli inserimenti di un McKennie in splendida forma e alle incursioni di Chiesa. La Fiorentina fatica, insomma, a trovare punti di riferimento e corre qualche brivido: al 6' Morata prova ad approfittare di un errore in rilancio del portiere viola mentre al 12' Chiesa è bene imbeccato da McKennie ma non ne approfitta. I viola non si limitano però a resistere e anzi crescono in convinzione con il passare del tempo. Si ritorna negli spogliatoi così come ci si era usciti: ovvero a reti inviolate. Nella ripresa, dentro Pellegrini per Alex Sandro. La Juve insiste, anche se con ritmo medio basso: Morata sfiora il palo con un tiro da fuori nei primi minuti, più o meno lo stesso fa Rabiot da lì a poco.Sale il nervosismo della Fiorentina che invece di giocare a calcio inizia a fare falli a raffica: Milenkovic prende due gialli in 7 minuti (prima su McKennie e poi su Chiesa) e a seguire prende la via degli spogliatoi. La Juve resta nonostante la superiorità numerica, un po' sconclusionata ma qualche guizzo - tra qualità ed azioni personali - lo produce. Al 30' incredibile Chiesa che colpisce la traversa con una bordata. La Juve alza il baricentro, Morata in particolar modo: pure troppo, visti i costanti fuorigioco. Sveglia Alvaro! Ancora Chiesa pericoloso al 40' con il portiere avversario che ancora si supera. Ma all’ultimo respiro con una giocata personale Cuadrado la risolve facendo letteralmente esplodere lo Stadium ed i nostri 50 soci arrivati su a Torino. Una grandissima trasferta quella organizzata dal nostro Club che ancora una volta si è contraddistinto per i numeri e per la qualità del servizio offerto a tutti i partecipanti. Il nostro modo di vivere una trasferta ha davvero dell’incredibile per quanta passione e goliardia ci mettiamo. Sin dalla partenza l’atmosfera era abbastanza carica e come detto goliardica. Alle 22,00 del venerdì sera il bus lasciava Andria per iniziare il suo lungo viaggio verso Torino. A bordo come sempre c’era di tutto. Un ristorante viaggiante che si perfeziona di trasferta in trasferta lasciando i nostri soci sempre deliziati. A condurre il gruppo ancora una volta c’erano Sabino Chieppa e Nicola Pisani, con tantissimi volti ben conosciuti ed altri nuovissimi. Il classico mix con l’immancabile euforia delle giovanissime leve, divenute oramai una costanza dei nostri viaggi. Alla prima sosta erano già tutti abbastanza carichi stante il buon vinello sorseggiato a bordo. Poi la stanchezza prendeva il sopravvento ritrovandosi di colpo al mattino già sulla Piacenza – Torino, l’ultimo tratto che conduce verso la nostra casa. Una lotteria ha tenuto banco negli ultimi km di viaggio che ha visto vincere la maglietta di Dybala dal giovanissimo socio Daniele Cascione, ovviamente felicissimo. Per colazione ogni partecipante a bordo bus ha ricevuto anche un “pastrotto” personalizzato ANDRIA PRESENTE e realizzato dall’Open Light Caffè. Insomma che altro aggiungere se non dire che siamo semplicemente fantastici. Trovateci voi un gruppo come il nostro che nonostante la decima posizione in classifica mette in viaggio verso Torino, ben 50 persone tra bus, auto ed aereo. Una passione che ha dell’incredibile. Giunti a Torino i nostri si dividono tra chi a passeggio per le vie del centro, chi nell’Area 12 dello Stadium, chi in visita al Museum per poi alle 13,00 ritrovarsi tutti intorno alla lunga tavolata nella solita trattoria di fronte alla Sud. Questi pranzi di gruppo sono oramai diventati un must del nostro Club. Il fare gruppo, lo stare assieme, sono una caratteristica che ci contraddistingue da tutti. Non si lascia mai niente al caso. E’ questo che fa la differenza. Nel frattempo il nostro segretario Fabio, nonché referente regionale dei Club di Puglia era riunito con gli omonimi responsabili delle altre regioni nel JHotel per un incontro di pianificazione delle dinamiche future dei Club. Insomma sempre un passo avanti. Alle 17,00 tutti erano già dentro lo stadio, compresi coloro i quali avevano raggiunto Torino in aereo. Nella Sud un gruppone pazzesco, con numeri forse mai raggiunti prima. Tutti assieme nella parte centrale ed alta della Sud. Tifo a tratti, come spesso accade oramai negli ultimi tempi ed improvvisato. Una nota oramai dolente per noi abituati a ben altri tempi che ci auguriamo di cuore possano tornare. Riusciamo comunque a farci sentire dagli sfigati viola che vengono ripetutamente mandati a quel paese….Imprecazioni, sofferenza, voglia di esultare per un goal che non arriva, ma quando arriva non si capisce più niente. Ci si strattona, ci si abbraccia, nemmeno avessimo segnato la rete della vittoria del campionato. La nostra passione come detto non conosce limiti e posizioni di classifica. Come noi in pochissimi! Di questo ne andiamo fieri ed orgogliosi. Escono dallo Stadium galvanizzati e soprattutto con una carica di adrenalina pazzesca. Viaggio di ritorno molto tranquillo ed arrivano ad Andria verso le ore 08,15 di domenica mattina. Chi in aereo invece ha pernottato su rientrando comodamente alla domenica pomeriggio. Onore a Noi, onore a chi era su!  Nella foto gallery della partita le foto più significative della giornata. Dopo questa partita ci siamo concessi una pausa dal sito che torniamo ad aggiornare soltanto a ridosso di una nuova trasferta come quella a Roma contro la Lazio dove ben 61 saranno i soci a rappresentare l’intero Club. Proprio in questi giorni di pausa del campionato per le Nazionali, abbiamo raggiunto e superato il tetto delle 600 tessere sottoscritte, eguagliando praticamente il dato delle tessere fatte nella scorsa stagione con una prospettiva che ci vede lanciati verso le 700 magari entro Natale. Numeri incredibilmente alti se rapportati all’andamento altalenante della squadra. FIERI DI NOI!


AVANTI JUVE, AVANTI JC ANDRIA, LA GENTE COME NOI, NON MOLLERA’ MAI!

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.