Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS ANNO 2010

 
ULTIME NEWS
   
dot BOTTINO PIENO ANCHE IN SARDEGNA. VITTORIA DECISIVA!

dot IL 'NOSTRO' TERZO TEMPO ALLO STADIUM

dot ALTRA "SERATA GOBBA"....A MODO NOSTRO....COME SEMPRE!

dot GENOA BESTIA NERA DELLA JUVE

dot PAVEL NEDVED CE L'ABBIAMO NOI!

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
AUGURI DALLO JUVENTUS CLUB ANDRIA
 
Ecco giungere il Santo Natale, che segna inesorabilmente la fine di un altro anno, periodo in cui tutti tracciano un bilancio di quello che è stato e di quello che magari poteva essere. Positivo o negativo che sia stato per ognuno di noi, il dato di fatto è che anche il 2010 è andato! Calcisticamente parlando per la nostra Juve è certamente stato uno degli anni peggiori della lunghissima e gloriosa storia, con segnali finalmente positivi in questi ultimi mesi, che lasciano ben sperare per il futuro. Tanto c'è ancora da fare, ma crediamo che la strada intrapresa da Andrea Agnelli sia davvero quella giusta. Per il nostro club è stato un anno a dir poco positivo che ci ha visto protagonisti in tantissimi stadi italiani ed europei, indipendentemente dall'andamento della squadra, indipendentemente da tutto, ci ha visto per il secondo anno consecutivo superare le 400 iscrizioni al club, ci ha visto organizzare una grande cena sociale, ci ha visto organizzare una grande 3^ edizione del Memorial Lomuscio, per non parlare del nostro sito internet diventato punto di riferimento per tantissimi amici juventini e non solo. Auguri ad Andrea Agnelli, auguri al nostro capitano Alex Del Piero, auguri a Ezio Morina, auguri a tutto lo staff del Centro Coordinamento sempre molto disponibile nei nostri confronti, auguri agli amici dei Gruppi Tradizione, Bravi Ragazzi, Viking, Drughi, Nucleo, Aosta, Bassa Valle, Genova, Meda, Emilia Bianconera, Massa, Nord Est Bianconero, Portogruaro, Anzio Nettuno, Offida, Gruppo MARCHE, Roma, Cercola. Auguroni grandi ai nostri amici più vicini di Trani, Modugno, Gravina e Bernalda. Un saluto anche a tutta la Puglia Bianconera con i suoi tanti club doc da Rodi a San Severo, da Ruvo di Puglia a Martina da Ceglie a Nardò. Auguri al Gruppo Juventini del Sud - Bisceglie 2000 km d'Amore. Nella speranza di non aver dimenticato nessuno auguriamo a tutti un 2011 da ricordare che possa vederci tutti assieme felici....per la nostra amata Juventus. Che il 2011 possa anche ristabilire la vera verità dal processo FARSOPOLI e che possa vedere puniti i veri autori e mandanti di quel infame processo! AUGURI A TUTTI. AUGURI ITALIA BIANCONERA. A TESTA ALTA SEMPRE!
 

 
 
IL NOSTRO INVIATO SPECIALE
 
Antonio Minerva, nostro socio da diversi anni, non finisce mai di stupirci. Ancora una volta è riuscito a rappresentare il nostro club ad un appuntamento importante. Pavel Nedved lunedi 20 dicembre presentava a Torino, nello Juve Store, il suo primo libro autobiografico "La mia vita normale", di cui avevamo già parlato in un nostro precedente articolo. Bene, il grande Antonio, dopo essersi fatto immortalare con Milos Krasic è riuscito nell'impresa di farsi immortalare anche con il grandissimo campione ceco, PAVEL NEDVED, al quale ha rinnovato di persona l'invito di venire a presentare il suo libro nella nostra Città di Andria. Grazie Antonio per la passione e collaborazione preziosa che ci presti da anni. JC ANDRIA....non finisce mai di stupirVi!
 

 
 
FOTO DEL WALK ABOUT
 
Cliccando sopra il seguente link www.juventusclubdoc.it potrete tutti visionare le foto che ritraggono i nostri 6 soci che hanno preso parte alla trasferta di Torino contro il Manchester City. Ripetiamo ancora una volta è stata per loro una esperienza indimenticabile ed invitiamo tutti coloro che volessero partecipare a questo Tour in campo nel pre-partita, a prendere parte ad una delle nostre trasferte a Torino. Nella foto i nostri soci sono ritratti, in campo, alle spalle della porta antistante la Curva Nord.
 

 
 
ATROCE BEFFA
 
Siamo passati dalla Goduria allo stato puro dopo la rete di Milos Krasic alla Lazio a tempo quasi scaduto, all'atroce beffa del Bentegodi di Verona dove sempre a tempo quasi scaduto, abbiamo subito una rete che ha rovinato una trasferta a dir poco fantastica fatta dai nosri ragazzi presenti nella città scaligera. Proprio dall'esperienza dei nostri favolsi ragazzi vogliamo partire, cercando con la descrizione, di farvi vivere le sensazioni e le emozioni di una giornata quasi perfetta! Partiti nella notte da Andria, i nostri valorosi ragazzi capitanati da Salvatore, Vito e Fabio hanno guidato sfidando ogni intemperia, dal vento forte, alla neve, dal ghiaccio sulla strada alla pioggia con un freddo a dir poco intenso...ma come recita una canzone..."Quando in campo c'è la Juventus...tutto il resto è niente per me..." Un viaggio davvero entusiasmante quello fatto dai nostri ragazzi al seguito, che raggiunta San Benedetto del Tronto sono poi saliti a bordo di un pullman organizzato dal grande Edmondo delle Marche, dove hanno trovato tanti altri simpatici ragazzi provenienti da svariate parti del centro/sud Italia. Giunti a Verona abbastanza presto, nel parcheggio ecco che i nostri conoscono una simpaticissima comitiva dello Juventus Club Portogruaro, di cui salutiamo tutti davvero tutti con molto affetto. Avevano litri e litri di vino che hanno offerto a noi tutti e a d altri ragazzi che nel frattempo sopraggiungevano, tra i quali i nostri amici del Gruppo Tradizione. Un bicchiere tira l'altro....o forse una damigiana tirava l'altra...ed ecco che i nostri erano a dir poco carichi a sfidare il gran freddo che oramai non sentivano più. Giungeva il momento di entrare dentro....purtroppo...diceva qualcuno dei nostri...ma con i giri a mille, anche Vito che pur non bevendo, è stato coinvolto da bicchieri che gli si rovesciavno addosso talmente era l'euforia dei ragazzi, oramai mischiati ad altri fratelli gobbi. Si ringraziava i ragazzi di Portogruaro e dintorni i quali ci hanno invitato per la trasferta di Udine del prossimo anno a soffermarci da loro una sera in più. Entrati dentro hanno appeso i soliti stendardi da trasferta, iniziando a salutare i diversi amici che giungevano, prima quelli del Nord Est Bianconero, poi quelli di Massa, quelli di Genova e i mitici ragazzi del Gruppo AOSTA, con il solito grande Luca sempre presente. Buon tifo con i tifosi del chievo praticamente inesistenti. Al rigore parato da Storari la prima esplosione di gioia poi impazziti al gol di Quagliarella, il nono fin qui . Ma ancora Bergonzi, bastardo come sempre (l'uomo dei due rigori di Napoli ricordate??) dopo aver concesso un rigore che si poteva non dare non ci pensa due volte a sbattere fuori il giovane della primavera Giandonato. Nonostante l'inferiorità però la Juve controlla bene. L'errore è stato quello di non aver sfruttato due chiarissime occasioni per raddoppiare la prima con Iaquinta, la seconda con Krasic, quest'ultimo ancora una volta devastante. Peccato perchè alla fine quando tutti oramai ervamo convinti di aver preso tre punti d'oro ecco la beffa con il pari del Chievo. Impietriti tutti e delusi per aver visto sfumare una vittoria che avrebbe potuto dire tanto sul proseguo in campionato. Saliti sul pullman e salutati tutti gli amici del Nord Italia, i nostri si son fatti subito coraggio ed al telefono dicevano già di essere pronti a ripartire per un altro viaggio. Nonostante la delusione e l'incazzatura di una vittoria buttata all'aria questa è stata una trasferta da ricordare per il nostro club. L'ennesima di un lungo cammino al fianco della nostra Juventus. Un saluto a tutti quelli conosciuti che ci leggeranno, dai ragazzi di Pescara a Susanna, da Gerardo di Rodi a Decio di Firenze, da quelli di Portogruaro e Lison a quelli di Fano fino a Luca e Giacomino di Aosta. Un saluto anche a Pierpaolo e Enzo Glinni il fotografo al quale ci stringiamo tutti per il dolore che lo ha colpito per la perdita della cara mamma. Forza Enzo. Auguri ragazzi, auguri di vero cuore, in alto i calici e mi raccomando bicchiere sempre vuoto, mai lasciarlo a metà! JC ANDRIA
 

 
 
I NOSTRI TRADIZIONALI AUGURI
 
Come dal nostro primo anno di nascita ecco il nostro tradizionale poster 6 x 3 metri che abbiamo fatto affiggere in Città. Ben 6 in questo Natale, grazie al sostegno dei nostri amici sponsor che diventano sempre più numerosi di anno in anno. Quello nella foto è stato affisso nella centralissima Via Firenze, gli altri sono ubicati nelle diverse zone della città. E' un modo per ringraziare tutti i nostri soci che gradiscono questa iniziativa di anno in anno ma soprattutto per estendere i nostri auguri di vero cuore a tutti, non solo a coloro che hanno nel cuore i nostri colori. Il Natale è unione e fratellanza e rispetto reciproco, il Natale è volersi bene. Auguri a tutti di vero cuore da Noi dello Juventus Club Andria.
 

 
 
VINO E JUVENTUS
 
Ecco i nostri ragazzi ritratti nel parcheggio del Bentegodi prima della partita. Vino & Juventus, come ha detto il buon Salvatore è davvero un connubio perfetto. Inutile ribardirvi che si sono divertiti un casino! Gli assenti hanno come sempre torto! Un grazie ancora ai ragazzi dello JC PORTOGRUARO e relative sezioni per averci offerto tanto buon vino. Vi siamo debitori. FINO ALLA FINE "VINO e JUVENTUS" oh oh oh oh oh
 

 
 
JUVENTUS CLUB ANDRIA SEMPRE CON TE
 
.....quando in campo c'è la JUVENTUS, tutto il resto è niente per me....Sembrerebbe che questa canzone sia proprio appropriata per noi che indipendentemente dall'importanza della partita, indipendentemente dall'avversario di turno, indipendentemente da tutto, siamo sempre li dietro una vetrata, dietro una inferriata, dietro il nostro striscione, a sostegno di una fede chiamata JUVENTUS. Come ha detto il grandissimo Michele Losito, nella foto il secondo da sinistra, di rientro da Torino, "le emozioni che ti da la Juventus" è un qualcosa difficile da descrivere, bisogna solo provarle e viverle seguendola ovunque e comunque. Grande Michele, grande Antonio e grandi tutti gli altri 4 soci dai più piccoli ai più grandi presenti ieri.
 

 
 
ARCHIVIATA L'EUROPA LEAGUE
 
La Juventus non ha certamente fatto una Europa League da protagonista, vista la repentina eliminazione. Ma il nostro club invece è stato assoluto protagonista di questa avventura europea presenziando a ben 5 della 6 gare in programma nel girone. Abbiamo saltato solo la sfida casalinga contro il Salisburgo, quella che ha probabilmente deciso le sorti della nostra uscita. Presenti poi in tutte e tre le trasferte da Manchester a Salisburgo fino ad arrivare a Poznan. Anzi se aggiungessimo anche la presenza nella gara di ritorno del preliminare a Modena le presenze al seguito europeo diventano ben 6. Lo ripetiamo per chi è stato ieri presente con Antonio e Michele a capo della comitiva questa trasferta varrà tanto in ottica futura. In uno stadio desolatamente vuoto con i soli gruppi Ultras presenti e qualche club e gruppo come il nostro assidui frequentatori, i nostri ragazzi presenti sono stati dapprima accolti dal grande Ezio Morina il quale ha concesso loro la possibilità di partecipare al Walk About, diverso dal solito con i giocatori molto più disponibili e soprattutto con più tempo a disposizione per foto e scambi di battute. Estasiati da questa esperienza soprattutto i due bimbi al seguito, che noi riteniamo essere il futuro del nostro club. Come da nostra tradizione poi sono entrati in Nord, hanno appeso al solito posto il nostro striscione, che negli ultimi tempi ha percorso migliaia e migliaia di km e salutato Luca di Aosta, anche lui sempre presente. La partita è terminata 1-1, contava solo non perdere l'imbattibilità che oramai dura da ben 17 partite tra campionato e coppa. In gol il giovanissimo Giannetti, incredulo dopo aver visto la palla entrare in rete. Nel finale pari degli inglesi. Si chiude con 6 pareggi su 6 gare disputate, una competizione da dimenticare in fretta. Attenti al Chievo, nessuno scherzo prima delle festività natalizie.
 

 
 
GODURIA ALLO STATO PURO
 
Il boato delle oltre cento persone in sala al club dopo il gol di Krasic è stato terrificante! Solo chi c'era può sapere cosa sia accaduto dopo quel gol del 2-1, oramai insperato, che ha steso la Lazio! Era forse dai tempi della corazzata allenata da Capello che non si provava una gioia simile a tempo praticamente scaduto, a pochi secondi dalla fine, se si eccettua il gol siglato da Trezeguet in un derby con il Toro di tre anni fa! Questi non sono solo tre punti conquistati, ma potrebbero rappresentare la svolta decisiva di questa stagione e la definitiva candidatura a ruolo di anti-Milan. Oramai non possiamo più nasconderci, siamo li ed abbiamo il dovere di provarci sino alla morte, sino all'ultimo secondo, proprio come la caparbietà con cui la squadra ha avviato l'ultimo disperato assalto alla Lazio. Grandissimo Momò Sissoko per aver lanciato sulla fascia l'uomo in più della Juventus: Milos Krasic, che quando parte sembra una Ferrari contro una 500, nei confronti degli avversari di turno che per fermarlo non possono che ricorrere a ripetuti falli! Ieri la Juve non ha giocato bene soprattutto nella ripresa, quando ad un certo punto sembrava incapace di impensierire l'attenta retroguardia laziale. Troppe le amnesie difensive in questa prima parte di stagione nelle gare casalinghe, amnesie che troppo spesso ne hanno putroppo condizionato i risultati finali. Infatti al vantaggio di Chiellini era seguita la rete laziale causata da dormita generale, con Storari maggiore colpevole indiziato! Questo stava ancora una volta accadendo ieri prima dell'invenzione della ditta Sissoko&Krasic. Non va assolutamente bene, non è possibile non riuscire a prendere il sopravvento degli avversari nelle gare in casa, troppi punti persi sin qui tra le mura del Comunale, ben 9 che diventano 13 se sommati alle due gare casalinghe di Europa League, decisive per l'eliminazione repentina dalla competizione. Del Neri ha l'obbligo di invertire questa tendenza se si vuole davvero puntare dritti all'obiettivo scudetto. Non vorremmo morderci le mani dopo, per non aver magari saputo approfittare di passi falsi altrui. Il gruppo c'è ma va necessariamente completato e rinforzato, ma soprattutto bisogna che il mister riesca a far cambiare l'atteggiamento della Juve nelle gare casalinghe e questo dipende molto da lui! Il primo vero acquisto sarà GIANLUIGI BUFFON che finalmente tornerà a difendere la porta della ns. Juve. E' lui il nostro numero 1 ma Del Neri forse questo non lo sa! Ma noi siamo con Lei Mister e con tutta la squadra e se ci permettiamo di "incazzarci" lo facciamo solo perchè vogliamo che non si ripetano gli errori commessi nelle annate precedenti e soprattutto perchè siamo stanchi di non vincere qualcosa! Siamo la Juve e dobbiamo VINCERE! Al club ieri la tensione, anche dopo il gol, si tagliava a fette....con chi gioiva per l'inseperata vittoria e chi ancora non riusciva a godersi a pieno il gol di Krasic, perchè ancora incazzato con il fatto di aver seriamente rischiato di buttare al vento altri due punti preziosi! Ma il bello del nostro club è anche questo, l'essere composto da persone sanguigne e davvero follemente innamorate per questi colori, con chi soffre dentro e chi magari lo esterna in modo colorito il proprio pensiero, ma alla fine siamo sempre tutti uniti nel nome della Juventus! Un grazie a Federico, Luca e Adriano nella foto dietro lo striscione ieri in occasione della gara Juventus - Lazio. Ma la cosa ancor più bella sarà avere ben 6 persone che giovedi sera ci rappresenteranno anche contro il Manchester City a Torino, nonostante la gara non rivesta più alcuna importanza. Ma i ragazzi, soprattutto in queste gare, devono sentire tutto il nostro affetto e il nostro calore. Onore a Michele Losito, Antonio Minerva, Antonio Di Ruvo, Pietro Di Gioia & C. che partiranno alla volta di Torino per appendere il nostro striscione per l'ennesima volta sulle gradinate del Comunale! Poi si partirà per Verona. DAI RAGAZZI NOI CI CREDIAMO! P.S. IL 9 GENNAIO TUTTI A NAPOLI!
 

 
 
FOTO CON BETTEGA
 
Come vi avevamo già preannunciato nell'articolo successivo alla gara e trasferta di Torino contro la Roma, alcuni dei nostri soci che parteciparono a quel viaggio, incontrarono in pieno centro a Torino, Roberto Bettega che si mostrò subito disponibile a farsi immortalare con loro. Finalmente abbiamo recuperato quella foto e ovviamente come promesso ve la mostriamo. Sulla destra di Bettega il nostro grande tesoriere Nicola Pisani. E' un tesoro per noi averlo nel club. VIVI LE EMOZIONI DEL MONDO JUVE CON NOI!
 

 
 
BUON COMPLEANNO ANDREA
 
Oggi 6 dicembre, Andrea Agnelli, il presidente della nostra Juventus, compie 35 anni. Nato nel 1975, da papà Umberto e mamma Allegra è attualmente l'ultimo uomo a portare il cognome della famiglia. E' presidente della Juventus solo dall'estate scorsa, ma in pochi mesi è già riuscito nell'impresa di ricompattare l'ambiente e soprattutto riconquistare l'affetto dell'intero tifo juventino. Noi come tutti eravamo consapevoli che Andrea sarebbe stato l'uomo giusto al momento giusto, come siamo certi che è soltanto l'inizio di una nuova era che presto vederà la Juventus tornare protagonista in Italia prima in Europa poi. Andrea non ci resta che augurarti un Buon Compleanno, del resto la squadra ieri ti ha fatto un bel regalo anticipato. Forza Presidente siamo tutti con te. P.S. A gennaio fatti e facci altri regali, completiamo la rosa per continuare a sognare! Ops....Dimenticavamo, oggi è anche S.Nicola, quindi auguroni al nostro grandissimo tesoriere NICOLA PISANI, punta di diamante del ns. club, auguroni anche a Nicola Legrottaglie ed auguroni a tutti i Nicola del nostro club. IL PRESIDENTE
 

 
 
LA JUVE PIU' FORTE DI DAMATO E DEL CATANIA
 
Clamoroso al Cibali: dopo "la gelata" di Poznan, sia per l'eliminazione che per le condizioni climatiche, tutti temevamo che a Catania avremmo risentito della stanchezza della gara di coppa e soprattutto dello stress derivante dai viaggi e dagli sbalzi termici vissuti in soli 4 giorni. Invece nulla di tutto ciò, a parte i primi 25 minuti in cui non siamo riusciti ad esprimerci come sappiamo, dopo grazie agli accorgimenti tattici del mister, abbiamo preso le misure ad un buon Catania, siglando ben tre reti in soli 10 minuti (Pepe e due volte Quaglia-gol), quelli che concludevano la prima frazione, zittendo il Cibali. Ma solo l'arbitro Damato ed il suo pessimo collaboratore non hanno visto un gol grosso quanto una casa che Quagliarella aveva messo in rete dopo il momentaneo pareggio del Catania. Nonostante tutto la Juventus ha reagito alla grande riuscendo comunque a mettere a segno un'altra rete che gli ha permesso di chiudere avanti il primo tempo. Ancora una volta l'arbitro Damato, interista, che abita a pochi km da noi, stava riuscendo nell'impresa di danneggiare la Juventus. Ma questa volta la Juventus glielo ha messo a quel posto! Assurdo che un personaggio del genere possa arbitrare gare di serie A. Nella ripresa la Juventus ha gestito da grande squadra l'incontro riuscendo a siglare la terza rete ancora con Quagliarella e sbagliandone due clamorese con Krasic, autore comunque di una bella partita. La cosa che ha più impressionato è stata vedere la squadra giocare davvero bene. Belle le verticalizzazioni, bello il fraseggio a centro campo, belli i cambi di gioco da una fascia all'altra. Siamo risuciti ad espugnare il Cibali che da tempo non vedeva passare nessuna squadra e soprattutto siamo riusciti a siglare tre reti in casa agli etnei, anche questa impresa riuscita solo al Siena, da quando il Catania è tornato in A. Miglior attacco con 29 reti all'attivo, una delle migliori difese, la squadra meno battuta assieme e Samp. e Milan e la migliore serie utile in corso con ben 15 partite senza sconfitte! Numeri da grande squadra, numeri che ci rendono sempre più orgogliosi dei nostri ragazzi. Ma zitti non diciamolo a nessuno, viviamo alla giornata senza fare proclami! Comunque vada è già un successo! Fino alla Fine ragazzi.
 

 
 
FOTO TRASFERTA POZNAN
 
Ecco il nostro striscione giunto anche nella lontana Polonia. A Poznan abbiamo, ancora una volta, portato alto il nome del nostro Club! Onore al grande Vincenzo per averci rappresentato in questa trasferta che ripetiamo vale più di tante altre messe assieme! IN ITALIA E IN EUROPA CI VEDRAI E NON TI LASCEREMO MAI! ORGOGLIO GOBBO! DA EST A OVEST DAL NORD AL SUD E AL CENTRO ANDRIA SEMPRE PRESENTE, OVUNQUE E COMUNQUE!
 

 
 
4.000 KM. PUR DI ESSERE PRESENTI
 
Ecco un altra foto della mitica nostra presenza in Polonia. Andria e Poznan sono divise da 4.000 km, ma nonostante le difficoltà e l'enorme distanza il nostro striscione è apparso anche sulle gradinate del bellissimo impianto dei polacchi.
 

 
 
EROICA LA JUVE EROICI I PRESENTI IN POLONIA
 
C'è modo e modo per uscire da una competizione, questo lo dicevamo solo qualche mese fa in occasione delle cocenti eliminazioni di Champions prima e di Europa League poi. Ieri è accaduto di nuovo, ma mentre in occasione delle due eliminazioni della passata stagione si usciva dopo aver fatto delle pessime figure contro Bayern e Fulham, contro il Lech Poznan non possiamo che applaudire la squadra, sia per l'impegno profuso in campo e soprattutto per le condizioni ambientali in cui i nostri hanno giocato. Non è possibile far disputare una partita con - 13 gradi e con un vento a dir poco siberiano che ti tagliava la pelle facendo percepire addosso una temperatura attorno ai - 30 gradi. In più durante la gara si è abbattuta una tempesta di neve mista a ghiaccio che ha reso il campo praticamente una lastra di ghiaccio pericolosissima per i giocatori. Incredibile che la Uefa abbia potuto consentire la disputa di una gara importante. E' vergognoso e indecente sia per i giocatori ma soprattutto per chi era sugli spalti che ha davvero rischiato di restarci secco per via di un freddo a cui tutti noi non siamo davvero abituati. La Juve ha pareggiato per 1-1 con rete bianconera messa a segno da Vincenzo Iaquinta, ma purtroppo il pari non è bastato, vista la concomitante vittoria del Manchester City che si qualifica con i polacchi del Poznan. Ma, diciamola tutta, della qualificazione francamente a pochi importava, avevamo da tempo capito che non era possibile poter portare avanti due competizioni e soprattutto giocare ogni 3 giorni e per di più di giovedi. Lo scorso anno l'Europa League era diventato l'obiettivo primario, ma quest'anno credeteci ci sembrava a tutti un peso di troppo. Certo a tutti spiace uscire da una competizione che comunque significa aver perso per strada un obiettivo, ma in questa stagione di ricostruzione il principale obiettivo resta quello di tornare nell'Europa che conta! Poi adesso giocando ogni sette giorni tutto sarà molto più semplice e nulla dovrà essere precluso. Il campionato è lungo tanto lungo e soprattutto tanto incerto. Onore alla squadra quindi per come ha lottato ieri nella bufera gelida polacca. Applausi per tutti i giocatori scesi in campo ma consentiteci l'applauso più lungo lo vogliamo rivolgere a tutti i ragazzi che ieri hanno rappresentato i vari gruppi anche in terra polacca sfidando ogni cosa! Davvero encomiabili ed eroici. Siamo orgogliosi di esserci stati anche NOI. Questa trasferta per chi c'era varrà tantissimo più di tante trasferte messe assieme. Non finiremo mai di ringraziare il nostro Vincenzo Suriano (nella foto di Liverani tratta dal sito Tuttosport.com, mentre regge a mano lo striscione ANDRIA PRESENTE) per essersi sobbarcato un viaggio infinito assieme ai ragazzi di Aosta, Bassa Valle, Tradizione, Genova, Roma è tutti gli altri gruppi, via Berlino è poi in pullman verso la Polonia. Restare in piedi ad assistere alla partita non era semplice con quel freddo li! Il ritorno poi è stato massacrante per via delle condizioni della strada verso Berlino. Ben 9 ore di pullman con aerei persi è biglietti rifatti! Ma non importa, per la Juve questo e altro. La soddisfazione più grossa è stato sentirli felici questa mattina, felici per essere stati presenti, che vale molto più di un risultato o della fatica di un viaggio o della incazzatura di aver perso un aereo. ONORE A TUTTI. Un saluto particolare a Federico, Luca, Natale, Adriano del Gruppo Aosta divenuti oramai ns. inseparabili amici di viaggio. IN POLONIA, COME IN AUSTRIA, COME IN INGHILTERRA.... ANDRIA SEMPRE PRESENTE! AVANTI JUVENTUS LOTTA CON NOI! sempre più orgogliosi di tifare per te! fino alla fine! a presto altre foto della ns. presenza in terra polacca.
 

 
 
IL 2 GENNAIO 2011 E'....NOTTE BIANCONERA . TUTTI AL CLUB
 
Ci siamo quasi ancora pochi giorni è poi sarà Notte Bianconera. DOMENICA 2 GENNAIO 2011 a partire dalle ore 20,00, presso la sede di Via Enrico Dandolo n. 37/39, si svolgerà la tradizionale festa, giunta alla sua ottava edizione, riservata a tutti i soci, simpatizzanti bianconeri, amici e rispettive famiglie. Inutile dirvi che Vi vogliamo numerosissimi. Lo siete sempre stati ma Vi vogliamo ogni anno di più! Tante le sorprese previste per quest'edizione. Non mancheranno i tanti giochi a premi, i ricchi premi, la musica, il divertimento e soprattutto il GRAN BUFFET di prodotti locali e il brindisi per festeggiare tutti assieme il nuovo anno 2011. Parteciperanno alla festa un gruppo di bambini della Bielorussia ospiti come ogni anno di alcune famiglie della Città di Andria. Facciamoli sentire tutto il nostro calore ed affetto, ricordandoci che sono bambini che hanno in passato vissuto un Natale fatto di tristezza ed amarezza. Ripetiamo l'importante è che nessuno manchi all'appello. Altra chicca della serata sarà la premiazione della rosa ufficiale della squadra dello JUVENTUS CLUB ANDRIA che ha vinto l'ultima edizione del Memorial Lomuscio. CONSEGNEREMO ANCHE LE TESSERE DI QUESTA STAGIONE CON UNA SCIARPA IN REGALO. Alla festa parteciperanno con molta probabilità, il Sindaco di Andria Nicola Giorgino, l'Onorevole Benedetto Fucci e l'Assessore allo Sport Flavio Civita, tutti e tre juventini e soci del nostro club. DOMENICA 2 GENNAIO 2011 ORE 20 NON PRENDERE IMPEGNI! TI ASPETTIAMO CON LA TUA FAMIGLIA PRESSO LA SEDE DEL CLUB, TUTTI ALLA NOTTE BIANCONERA!
 

 
 
TROPPI PUNTI PERSI IN CASA
 
Con l'ennesimo pareggio, il sesto dall'inizio del campionato, conseguito contro la Fiorentina (1-1 il finale), sono già nove i punti che la Juventus ha perso tra le mura amiche. Troppi davero troppi per una squadra chiamata JUVENTUS. Se pensiamo poi che delle 14 reti fin qui subite ben 11 le abbiamo subite in casa, questo deve far riflettere. Non è possibile che spesso la Juventus parta in maniera troppo molle negli avvii di gara al Comunale di Torino. E' accaduto con la Samp., con il Palermo, con il Cesena e sabato contro la Fiorentina. Questi inizi di partita senza grinta, spesso, in ben tre occasioni hanno compromesso la partita. Anzi in una occasione contro il Palermo non siamo più riusciti a riprendere la gara, perdendola. Con una maggiore attenzione ed una migliore gestione della prima parte della gara forse oggi saremmo li in testa in compagnia del Milan. Togliamo la sfortuna, la bravura o il "culo" del portiere avversario di turno o l'arbitraggio pessimo come contro la Roma, resta il fatto che non riusciamo ad incidere sin da subito sulle gare. Troppo lenti all'inizio con scarsa concentrazione. Qui crediamo che le colpe siano da imputare al mister che probabilmente non riesce ad incidere psicologicamente nella testa di ogni singolo giocatore. Certo anche ieri ai punti avremmo meritato di vincerla questa partita, ma questo purtroppo nel calcio non serve. Bisognava vincere e non siamo riusciti a farlo. E' questo che alla fine conta di più. Crediamo invece che con una maggiore attenzione di tutti contro la Fiorentina se non fossimo andati in svantaggio, saremmo riusciti certametne nell'impresa di portare a casa i 3 punti. Troppo tardi siamo pervenuti al pareggio con una gran rete su punizione del sempre più convincente Pepe. Chi non convince assolutamente è Motta al quale consigliamo vivamente un buon periodo di riposo visto i "disastri" che ripetutamente combina in campo. Nulla da dire alla squadra in quanto all'impegno che poi nel corso della gara ha profuso per cercare di rimettere in piedi una partita che sembrava andare verso un triste epilogo. Resta la nostra imbattibilità che dura oramai da 13 gare, Europa League compresa. Dobbiamo però essere più concreti, più cinici sotto porta, più convinti dei propri mezzi. Non siamo al momento inferiori a nessuno di tutte le squadre sin qui affrontate e questo deve darci ulteriore forza nel cammino verso gennaio, quando con qualche nuovo innesto potremmo davvero dire la nostra in questo campionato. NOI NON VI LASCEREMO MAI...COMBATTEREMO AL FIANCO A TE! AD INIZIARE DA POZNAN! FINO ALLA FINE.
 

 
 
NICOLAMARINO RICONFERMATO PRESIDENTE
 
Martedi 23 novembre si è riunito per la prima volta il nuovo consiglio direttivo eletto nell'assemblea dei soci del 5 novembre scorso. Tra di diversi punti all'ordine del giorno c'era quello dell'assegnazione delle cariche all'interno del consiglio direttivo. Andavano eletti: presidente, vice presidente, tesoriere, segretario e referente per le comunicazioni oltre a 7 consiglieri. All'appello mancava solo Marco Fiandanese, assente giustificato perchè impegnato fuori per motivi di lavoro. Dopo una veloce discussione si è giunti ad una decisione come sempre unanime che ha eletto NICOLAMARINO FRANCESCO ancora presidente per i prossimi due anni, RICCARDO PISTILLO nuovo vice presidente, NICOLA PISANI nuovo tesoriere, FABIO ATTIMONELLI riconfermato segretario e DOMENICO MOSCA referente per le comunicazioni. I sette consiglieri eletti sono: Andrea LEONETTI, Marco FIANDANESE, Salvatore LOMUSCIO, Vito CORATELLA, Enrico FERRO, Nino LOTTI e Vincenzo QUACQUARELLI. Al nuovo consiglio direttivo, che da subito si è messo all'opera per programmare le prossime attività, va l'augurio di un proficuo lavoro, affinchè possano portare sempre più in alto il nome dello JUVENTUS CLUB ANDRIA.
 

 
 
PROVA DI FORZA
 
Quella di Genova è stata una autentica prova di forza che la squadra ha messo in atto nel capoluogo ligure. La Juventus vista all'opera nell'insolito orario delle 12,30 ci ha davero fatto una grossa impressione. Compatta, decisa, sicura dei propri mezzi e soprattutto con una bella manovra corale che ha meritato in più occasioni i nostri applausi. Non era facile vincere a Genova, ma la Juve ci è riuscita portando a casa tre punti che valgono doppio, ottenuti contro un avversario in forma dopo il cambio di allenatore, che permettono alla Juve di mantenere la quarta posizione in classifica. Non bisogna abbassare la guardia, dobbiamo continuare a vivere alla giornata, senza fare proclami. Il 2-0 del Marassi è maturato grazie alle reti di Marchisio, complice l'errore del portiere genoano è di Krasic tornato in campo ieri è tornato sin da subito protagonista con una rete davvero spettacolare. E' stata per i ragazzi partiti da Andria sabato sera, con un furgone da 9 posti, una trasferta spettacolare, fatta di tante risate a bordo del mezzo, nello stadio ma soprattutto nel viaggio di ritorno grazie al simpaticissimo Graziano Palladio. Come sempre ci si è incontrati con gli amici di sempre del Nord Italia, dai ragazzi di Aosta, a quelli di Bassa Valle, da Tradizione a quelli del Gruppo Marche. Esserci è sempre un piacere. La stanchezza è stata tanta dopo un viaggio lunghissimo, ma alla fine hanno potuto dire: IO C'ERO. Un ringraziamento a Fabio, Paolo e Graziano per aver condotto il mezzo per ben 2.000 km in appena 24 ore. Da segnalare lo striscione che i gruppi della Gradinata Sud genoana hanno dedicato in memoria di Andreone del Gruppo Genova Juventus. Bella cosa che meritava di essere segnalata. Anche noi ci associamo nel pensiero verso Andreone. Adesso la Juve è attesa dalla difficile gara in casa contro i viola, da vincere ad ogni costo. Siamo certi che i nostri ragazzi getteranno ancora una volta il cuore oltre l'ostacolo. VI VOGLIAMO COSI'. Dimenticavamo un mega saluto ai grandi amici di Aosta Luca, Natale e Federico.
 

 
 
ANCHE A GENOVA PRESENTI
 
Dall'inizio di questa stagione quella del Marassi di domenica all'ora di pranzo è stata la quattordicesima trasferta effettuata dal nostro club. Un numero davero alto mai raggiunto nei primi mesi delle annate precedenti. Grazie a tutti per l'impegno, la costanza, i sacrifici che di domenica in domenica effettuate pur di rappresentare ovunque il nostro club. In Italia e in Europa ci vedrai e non ti lasceremo MAI! JC ANDRIA DAL 2003 AL TUO FIANCO, nel bene e nel male. Nella foto parte del gruppo dei nostri ragazzi che ci hanno rappresentato domenica al Ferraris sponda rossoblu.
 

 
 
MATTEO ZINGARO SOCIO NUMERO 400
 
Dopo una stagione orribile come quella dell'anno scorso, nessuno di noi avrebbe immaginato di poter riconfermare il numero di tesserati della passata stagione, che ci vide per la prima volta superare il tetto delle 400 tessere. Ebbene si anche in questa stagione abbiamo raggiunto e superato le 400 tessere. Inutile dirvi che siamo orgogliosissimi di questo risultato che ci sprona nel fare sempre meglio affinchè il servizio offerto sia sempre di Vs. gradimento. Avevamo deciso di dedicare al socio n. 400 un articolo sul nostro sito, ma ovviamente non lo avevamo detto in giro altrimenti tutti avrebbero atteso pur di farsi dedicare un servizio sul visitatissimo nostro sito internet. Matteo ZINGARO, titolare del Centro Fastweb è stato il socio n. 400 per la stagione 2010/2011. Oggi lo abbiamo raggiunto assieme al consigliere Riccardo Pistillo all'interno del suo negozio per festeggiare questo traguardo (nella foto dell'articolo da sinistra Pistillo e sulla destra il socio Matteo Zingaro). Ad oggi i soci del nostro club sono 402 in totale. AVANTI JUVENTUS CLUB ANDRIA! N.B. Ultimissimi giorni per sottoscrivere la tessera al nostro club. Mercoledi 1 dicembre in occasione della sfida di Poznan in Europa League sarà l'ultimo giorno utile per aggregarsi alla nostra grande famiglia.
 

 
 
DA OGGI IN LIBRERIA L'AUTOBIOGRAFIA DI PAVEL NEDVED
 
Informiamo tutti i soci, simpatizzanti juventini ed estimatori del grande campione ceco Pavel Nedved, oggi dirigente della società, che è possibile trovare in tutte le librerie italiane il suo libro autobiografico dal titolo "La mia vita normale". Tutto quello che avreste voluto sapere su uno dei calciatori più forti di sempre, raccontato da lui con la semplicità e l'onestà che lo hanno sempre caratterizzato. Un uomo sorprendente e di rara umanità. All'interno del libro anche un inserto fotografico con immagini inedite della FURIA CECA. Il libro è edito dalla ADDEDITORE di Torino ed ha un costo di 16 euro. Ben 176 pagine di cui otto a colori e una postfazione del Presidente Andrea Agnelli. Noi abbiamo da subito intrapreso contatti con l'editore per chiedere la presentazione del libro qui a Andria. Che aspettate correte in libreria a comprarlo. PAVEL NEDVED NON FINIREMO MAI DI DIRTI GRAZIE! JC ANDRIA
 

 
 
MERITAVAMO DI PIU'
 
A fine partita le due curve juventine e tutto lo stadio invocava ed incitava la squadra che come sempre accade quest'anno è venuta a salutare per ringraziarci del sostegno dato. Siamo partiti dalla fine per farvi capire quanto avremmo meritato di vincere. Il pubblico presente allo stadio lo ha capito, è per questo ha voluto ringraziare la squadra per lo sforzo e il massimo impegno in campo. Nulla da rimproverare a nessuno, davvero questa volta siamo stati soddisfatti di quanto i ragazzi hanno fatto vedere. E' finita per 1-1 con una gran rete di Vincenzo Iaquinta che aveva portato in vantaggio la Juve, su assist perfetto del sempre più leader del nostro centrocampo, Aquilani, ex di turno. Peccato non aver vinto, ma l'arbitro Rizzoli, sabato sera ha dato il meglio di se, inventandosi un rigore per un fallo di mano che ha visto soltanto lui, fischiando diversi fuorigioco alla Juventus che fermavano chiare azioni di attacco dei nostri per non parlare di falli subiti dove lasciava tranquillamente proseguire. Se non ci fosse stato lui con il suo show oggi eravamo qui a parlare di una vittoria e dei tre punti conquistati invece il fischietto bolognese ci è costato due punti in classifica. Assurdo far battere una punizione a minuto di recupero abbondantemente scaduto a fine primo tempo e soprattuto vedere un fallo di mano con il giocatore juventino quasi di spalle al momento del tiro. Nei confronti della Juventus troppo spesso si usano interpretazioni senza una logica, l'importante è che danneggino noi. Ma noi siamo duri non ci facciamo scalfire da queste situazioni, andiamo avanti consapevoli di avere un gruppo di giocatori sui quali poter contare, che si dannano per tutto l'arco della partita nonostante le tante defezioni. Ancora una buona prova di Sorensen. Esordio per il francese Traorè. Applausi per Pepe autore finalmente di una brillante prestazione. Bella la trasferta che il nostro gruppo ha effettuato. Tante risate, buona compagnia in un pullmino da 19 posti che vedeva il nostro leader a bordo, il grande presidente Francesco che ancora una volta si è sobbarcato tanti km per essere presente al fianco della Juventus! A Torino per le strade del centro i nostri hanno incontrato il mitico Roberto Bettega che si è fermato a chiacchierare piacevolmente con il Presidente che gli ricordava di epiche sfide vissute allo stadio ai suoi tempi da giocatore. Bello il calore dello Stadio Comunale sabato sera che non ha mai smesso di incitare la squadra. Davero una gran bella trasferta per chi è stato presente. P.S. Totti sei il solito "burino"! Passano gli anni ma il disprezzo per te è sempre lo stesso. Non crescerai mai! Tra te e Del Piero c'è un abisso di differenze. I cori che ti riserviamo sono per te strameritatissimi. FINO ALLA FINE FORZA JUVENTUS!
 

 
 
ABBIAMO "QUAGLIA...TO" POCO
 
Sapevamo che Brescia sarebba stata molto dura come partita e infatti tutti i timori della viglia si sono rivelati fondati. Il Brescia ha davvero giocato una gran bella partita soprattutto nel primo tempo, quando forse avrebbe meritato il vantaggio. Diciamo che alla fine il pareggio (1-1) è stato il risultato più giusto, ma con un pizzico di cinismo in più saremmo riusciti nell'impresa di portare a casa una vittoria fondamentale per il nostro cammino. Peccato pechè quando Fabio QUAGLIARELLA ha messo in rete la palla del vantaggio, tutti abbiamo forse pensato che la vittoria non ci sarebbe sfuggita. Invece siamo rimasti tutti impassibili davanti alla splendida rete del bresciano Diamanti. Se solo Sissoko avesse allungato una gamba o si fosse fatto avanti per pressare l'avversario forse la palla non sarebbe entrata. Ma si sa che con i "se" e con i "ma" non si va da nessuna parte. Resta il fatto che è stata una Juve poco brillante, ma che comunque è restata ancora imbattuta. Non possiamo pretendere di più da una squadra che in questa fase ha pochi ricambi. Va bene così, guardiamo avanti con fiducia ma soprattutto pensiamo alla prossima difficile gara contro la Roma dell'ex Ranieri. NOI SAREMO COME SEMPRE CON VOI. SI PARTE CON PULLMINO DA 18 POSTI, CAPITANATO QUESTA VOLTA DAL PRESIDENTE. OVUNQUE ANDRAI NOI CI SAREMO! FORZA RAGAZZI.
 

 
 
JUVE: CHE CARATTERE
 
La partita di domenica pomeriggio contro i romagnoli del Cesena, ha rappresentato per la nostra Juventus una grande prova di carattere. Tutti attendevano risposte dalla Juventus dopo l'esaltante vittoria di Milano. Non era assolutamente facile, visti i tanti infortunati e soprattutto a soli due giorni dalla gara di Europa League. Ma la Juventus pur tra tante difficoltà e soprattutto sotto di un gol già dopo pochissimi minuti ha avuto una reazione da grande squadra, una reazione che da tempo non la si vedeva. 3-1 il finale. MonumentALEX......pardon, monumentale la reazione di Alessandro Del Piero che praticamente da solo ha preso in mano la squadra conducendola ad una rimonta difficile contro un avversario che davvero non merita l'ultima posizione in classifica. Prima ha pareggiato i conti su rigore, poi ha spronato pubblico e squadra. Ed ecco arrivare il 2-1 firmato ancora una volta dall'impeccabile Quagliarella, sempre più rivelazione di questa squadra. Nella ripresa, la fatica si è fatta sentire e il Cesena si rendeva sempre più pericoloso, ma udite udite, da una azione intrapresa da Grosso, con passaggio sull'altra fascia preciso per Brazzo e cross di quest'ultimo per Iaquinta è nato il terzo gol, praticamente confezionato dai due giocatori messi ai margini della rosa in questo inizio stagione ma ora tornati utilissimi alla causa. Bene quello che più ci ha colpito è stato lo spirito con cui gli uomini di Del Neri hanno affrontato la gara. Bello il fraseggio, la palla girava bene da una parte all'altra del campo, un po meno le ripartenze, ma non si può pretendere di più da una squadra che in campo schierava titolare il baby danese Sorensen al posto dell'infortunato Chiellini. Si sta formando un gruppo, lo spogliatoio sembra compatto e la classifica inizia a sorriderci. Ma guai ad illudersi, i nostri obiettivi restano sempre gli stessi, vietato abbassare la guardia, adesso ci attendono due gare a dir poco difficili. Brescia e Roma. Vincerle entrambe sarebbe il massimo. Proviamoci. Ancora una presenza in trasferta del nostro club, i ragazzi, ritratti nella foto e capitanti dal solito Vincenzo, hanno anche assistito alla PARATE DI STELLE svoltasi nel pre-partita, dove campioni di oggi e di ieri hanno sfilato per il progetto del Nuovo Stadio "Accendi una Stella". Un grazie di cuore a chi si è sobbarcato km e km pur di essere al fianco della squadra, pur di rappresentare il nostro club a prescindere dall'avversario di turno. Per noi è importante che in campo scenda la Juventus. OVUNQUE CON TE!
 

 
 
AUGURI NOSTRO CAPITANO
 
Alessandro Del Piero, oggi compie 36 anni. Incredibile se si pensa che in campo corre ancora come se fosse un ragazzino. Le magie di oggi sono quelle di ieri. Non finisce mai di stupirci. Per questo non abbiamo davvero più aggettivi per definirlo. Ti auguriamo e ci auguriamo lunga vita sui campi da gioco, ma soprattutto vogliamo vederti presto tagliare il traguardo delle 300 reti in bianconero! SEMPLICEMENTE GRANDE. AUGURI ALESSANDRO. JUVENTUS CLUB ANDRIA p.s. i nostri ragazzi presenti domenica gli hanno portato gli auguri da parte di tutti di persona.
 

 
 
ECCO IL NUOVO CONSIGLIO DIRETTIVO
 
Venerdi 5 novembre si è svolta l'assemblea biennale di tutti gli associati presso la sede del nostro club. Il Presidente Francesco Nicolamarino ha dato lettura della relazione di consuntivo delle ultime due annate ma facendo comunque un riferimento anche ai 5 anni precedenti. Numeri importanti quelli del nostro club se solo si pensa alle 133 trasferte fin qui organizzate in soli 7 anni e alle svariate attività portate avanti con successo. Il Presidente ha poi reso noto, prima di procedere all'elezione del nuovo consiglio direttivo che Michele Caputo, Giovanni Santovito e Giuliano Zefferino, lasciano il loro posto egregiamente occupato in questi anni per dare spazio ad altri. Si ripropongono invece gli altri 8 nominativi compreso il Presidente. In aggiunta vengono individuati Vito Coratella, Enrico Ferro, Andrea Leonetti e Domenico Mosca. Si propone pertanto l'elezione di questi 12 componenti che all'unanimità e con applauso dei presenti vengono eletti nuovi componenti del consiglio direttivo per il biennio 2010 - 2012. Gli eletti pertanto sono: Fabio ATTIMONELLI, Vito CORATELLA, Marco FIANDANESE, Vincenzo QUACQUARELLI, Riccardo PISTILLO, Nicola PISANI, Francesco NICOLAMARINO, Andrea LEONETTI, Domenico MOSCA, Salvatore LOMUSCIO, Enrico FERRO e Gaetano LOTTI. Al termine dell'assemblea sono stati festeggiati i 7 anni di vita che il club ha compiuto il 22 ottobre 2010 con tanto di spumante e bignè alla crema e cioccolato che messi assieme rappresentavano il nome Juve e il 7. GRAZIE A TUTTI E AVANTI JUVENTUS CLUB ANDRIA
 

 
 
IL RED BULL NON CI METTE LE ALI
 
Si dice in un noto spot che il Red Bull metta le ali....ma per la nostra Juventus così non è stato. Tra andata e ritorno contro i Red Bull di Salisburgo sono stati "conquitati due miseri punticini" frutto di due inutili pareggi (ieri 0-0) per l'anemica classifica bianconera che nel girone di Europa League, vede al comando il Manchester City e i polacchi del Poznan. Adesso per passare il turno bisognerà vincere assolutamente le prossime due sfide, una in trasferta a Poznan e l'altra in casa contro il City. Tutto è possibile e nulla è perduto, ma non vincere contro i modesti austriaci del Salisburgo non va per nulla bene! Purtroppo però la sfiga continua a non abbandonarci anche in questa stagione. Tanti, troppi gli infortuni che hanno ridotto la rosa di Del Neri ai minimi termini. Ieri si è dovuti ricorrere a tanti elementi della primavera tra quelli mandati in campo e quelli necessari per comporre la panchina. Dobbiamo stringere i denti e sperare di arrivare a gennaio in una buona posizione di classifica. La qualificazione al turno successivo di Europa League, varrebbe un impresa, visto che non abbiamo una doppia rosa per sostenere impegni ogni tre giorni. A gennaio però caro Marotta, abbiamo bisogno, e lo ripetiamo all'infinito, di due terzini e un centrale difensivo, un esterno sinistro e soprattutto di un attacante alla Trezeguet, un rapinatore d'area di rigore! Non chiediamo troppo, ma se vogliamo tornare presto a tentare di vincere qualcosa, l'unica possibilità è quella! Siamo la Juve ed abbiamo il dovere di tentare di giocarcela fino in fondo. Noi ci crediamo e ci speriamo, ma adesso contro il Cesena niente scherzi, bisogna solo VINCERE, pur tra mille difficoltà! Noi anche domenica ci saremo per sostenerVi e cercare in tutti i modi di condurvi alla vittoria.
 

 
 
BATTUTO IL MILAN CONTRO TUTTO E TUTTI
 
Ragazzi che weekend che è stato per noi juventini! Un weekend da sballo, di immensa goduria, sensazioni che da diverso tempo non provavamo. Inutile nasconderci siamo al settimo cielo dopo aver bastonato il Milan a casa loro per 2-1, ma con questo non è che ci illudiamo più di tanto, eravamo e resteremo con i piedi per terra. Viviamo alla giornata. Quello che più ci rende orgogliosi è la consapevolezza di avere un gruppo di giocatori su cui poter contare, dal primo all'ultimo della rosa, che vengono a salutarti alla fine di ogni partita indipendentemente dal risultato, di avere finalmente un presidente con le palle che ama veramente la maglia, che soffre come noi tifosi, pronto a difendere con i denti la nostra gloriosa storia. Contro Tutto e Tutti: ebbene si questa vittoria è alla faccia di Pistocchi, di tutti quei giornalisti servi che si divertono a sputare sulla nostra Juve appena ne hanno la possibilità, alla faccia di Palazzi, di Auricchio, di Guido Rossi, ma ci fermiamo qui perchè la lista sarebbe lunghissima e potremmo diventare molto cattivi nei commenti! LA JUVENTUS cari Signori non ci riuscirete ad affossarla mai, anzi preparatevi perchè il futuro prossimo sarà a tinte fortemente bianconere ed allora per tutti Voi saranno guai! Ma torniamo alla partita di sabato sera. Nessuno avrebbe scommesso un euro sulla Juventus vittoriosa a San Siro, anzi piuttosto si sentiva dire..."sarete umiliati e inondati di gol". Solo noi tifosi juventini, che seguiamo di domenica in domenica i ragazzi OVUNQUE, eravamo convinti che la Juve avrebbe portato a casa un risultato positivo. Le premesse non erano buone, fuori Krasic per la nota squalifica, ci siamo ritrovati anche orfani dei due attaccanti Amauri e Iaquinta per infortuni ed acciacchi vari. Nel riscaldamento fuori anche Chiellini e li un po tutti abbiamo tribolato, ma consapevoli che Nicola Legrottaglie non ci avrebbe deluso. Fabio, il nostro segretario, gli ha subito mandato un sms, chiedendo a lui e ai ragazzi di stringere i denti e di non mollare fino alle fine. Nicola e i ragazzi hanno preso alla lettera il consiglio trasformandosi in 11 leoni in campo pronti a lottare su ogni palla che gli capitasse a tiro. A parte i primi dieci minuti in cui sembravano quasi impauriti, negli altri 85 minuti compreso il recupero hanno davvero giocato buttando il cuore oltre l'ostacolo. Encomiabili a dir poco. Straordinaria la rete di Quagliarella su un perfetto cross di Paolone De Ceglie, straordinario il raddoppio di Del Piero, su azione di contropiede avviata da Momò Sissoko. Adesso Alex non avrà più nessun record da battere. Può soltanto migliorare tutti i record affinchè nella storia bianconera del futuro nessun altro potrà mai più raggiungerlo. IMMENSO CAPITANO! I ragazzi hanno lottato come detto anche contro la malasorte che ad un certo punto della gara ha messo ko pure De Ceglie e Martinez, tra i migliori in campo. A fine gara Nicola Legrottaglie a risposto a Fabio con questo sms: GRAZIE DI CUORE A VOI E SONO FELICE DI AVER CONTRIBUITO ALLA VOSTRA GIOIA. DIO GUIDI NEL VIAGGIO DI RITORNO I VS. RAGAZZI PRESENTI. A PRESTO. Ma adesso un ringraziamento particolare va appunto alla NUOVA GUARDIA del nostro club (nella foto ritratti prima dell'inizio partita nel Terzo Anello Verde), i ragazzi giovanissimi, le nostre nuove leve, che questa volta si sono da soli sobbarcati un altro viaggio, condotti dall'inesauribile Vincenzo. A Bologna era presente quasi al completo la Vecchia Guardia, a Milano la Nuova, tutti sempre pronti al sacrificio pur di seguire la Juve e rappresentare il club! Al club invece grande tifo e sostegno per i ragazzi, con scene di entusiasmo alla fine che da tempo non si registravano. AVANTI RAGAZZI, ADESSO SOTTO CON IL SALISBURGO E IL CESENA due sfide da vincere a tutti i costi. 2004/2005 JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA 2005/2006 JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA. 29 VOLTE CAMPIONI D'ITALIA.
 

 
 
ASSEMBLEA STRAORDINARIA SOCI
 
Carisimi soci, anche in questa stagione siete stati in tanti a sottoscrivere la tessera al "nostro Juventus Club". Approfitto per ricordarVi che è ancora possibile tesserarsi Solo nella gara contro il Milan abbiamo registrato altre 21 iscrizioni. E' bello aver constatato che la pessima stagione dello scorso anno non abbia minimamente influito su tutti Noi. Vuol dire che siamo Tutti veri tifosi, tifosi in grado di sopportare tutto quello che è accaduto dal 2006 in poi, tifosi che quando si tornerà a trionfare potranno dire con Orgoglio: "io c'ero anche nei momenti più difficili". E' con piacere che Vi convoco tutti all'assemblea biennale dei soci. Sarà un assemblea importante che vedrà rinnovarsi il consiglio direttivo, il quale dovrà poi decidere la riattribuzione delle cariche sociali. Ma non solo questo, si discuterà delle tante attività che vedono il nostro club organizzare di anno in anno, a partire dalla consueta attività natalizia a finire con il Memorial Lomuscio che nel prossimo anno toccherà già la sua quarta edizione. Credo, e concludo, che in tutti questi anni, abbiamo raggiunto tutti assieme importanti traguardi che ci vedono OGGI dopo sette anni di vita, tra gli Juventus Club più attivi e stimati nel panorama nazionale. VENERDI ALLE ORE 20,30 IN SECONDA CONVOCAZIONE, PRESSO LA SEDE DEL CLUB, NON MANCARE ALL'ASSEMBLEA DI TUTTI I SOCI. Vi aspetto numerosi. Francesco NICOLAMARINO - Presidente Juventus Club Andria (nella foto ritratto in trasferta a Salisburgo)
 

 
 
PISTOCCHI: TI COMMENTI DA SOLO
 
Non avremmo neanche voluto perdere tempo e sprecare una sola parola per una persona che davvero si commenta da sola, per quanto sia squallida e vigliacca! Stiamo parlando di quel pseudo-giornalista che di nome fa Maurizio Pistocchi, il quale domenica si è permesso il lusso di dire, commentando il non rigore su Krasic, "....credevo fosse serio....ma invece è solamente serbo....". Un essere così andrebbe immediatamente radiato dal suo ruolo di opinionista del ca....!!! Ma stiamo già davvero perdendo troppo tempo per questo "elemento". MEGLIO ESSERE SERBO CHE ESSERE SERVO. GIU' LE MANI DA MILOS, GIU' LE MANI DALLA JUVENTUS! CHIARO??????
 

 
 
AUGURI CIRO
 
Ciro Ferrara riprende la sua corsa, dalla panchina dell'Italia Under 21. Sarà lui a guidare gli azzurrini in panchina alla conquista degli Europei 2013. Succede a Pierluigi Casiraghi. Angelo Peruzzi invece lo affiancherà nel lavoro come vice allenatore. Siamo convinti che il grande CIRO saprà riscattare la sfortunatissima esperienza sulla panchina della Sua Juventus. Da questa esperienza siamo certi uscirà tutta la forza del Ciro che abbiamo sempre conosciuto ed apprezzato sui campi da gioco. Vai Ciro, noi dello Juventus Club Andria non potevamo non ricordarci di te. Ti facciamo i migliori auguri e ricordati che sei e sarai sempre nei nostri cuori! AVANTI CIRO dimostra tutto il tuo valore! Con amicizia. JC ANDRIA
 

 
 
DUE PUNTI PERSI
 
Dispiace contraddirla caro Mister Del Neri ma quello di Bologna non è un punto prezioso come Lei ha affermato ma sono semplicemente due punti persi, buttati per aria. Ogni tanto probabilmente glielo dobbiamo ricordare: Lei allena una squadra chiamata JUVENTUS, che deve in ogni partita provare a vincere e non accontentarsi di un misero punticino. Peccato non aver saputo sfruttare il predominio territoriale e il possesso palla avuto in terra emiliana. E' stata una sterile supremazia, senza o quasi mai riuscire ad impensierire quello "stupido bambino" di Viviano! Abbiamo difettato tantissimo in avanti con l'attacco completamente evanescente, da Amauri a Iaquinta, da Quagliarella a Del Piero, tutti buttati nella mischia da Del Neri e senza che nessuno sia mai riuscito a fare qualcosa di buono. Ribadiamo che a questa squadra servono come il pane un paio di terzini e un attaccante alla Trezeguet, oltre ad un esterno sinistro. Iaquinta poi ha sbagliato anche un rigore concesso alla Juve. Rigore assegnato per un non fallo su Krasic da cui sono poi scaturite proteste a non finire e soprattutto ne è seguito un assurdo attacco mediatico al giocatore e a alla Società Juventus. Certi giornalisti di carta stampata e Tv sono semplicemente vergognosi, basti pensare che alcuni vanno puntualmente ad intervistare quel fallito di Zeman, giusto per poter scrivere qualcosa contro la Juve. Di buono di questa trasferta, c'è che non abbiamo subito reti per la terza gara consecutiva oltre alla nostra numerosa presenza al Dall'Ara di Bologna. Ben 18 persone, partite da Andria in 12, con auto e in 6 arrivate in aereo! I ragazzi e i soci che sono stati presenti si sono comunque divertiti tantissimo almeno tra di loro. Bello anche il tifo dei quasi 5.000 tifosi al seguito della Juve. A fine gara la squadra è stata comunque chiamata sotto la curva per incitarli e spronarli a far meglio sin dalla prossima difficile trasferta a Milano contro i rossoneri. DAI RAGAZZI DAI. NOI SIAMO CON VOI.
 

 
 
FOTO TRASFERTA SALISBURGO
 
Come promesso ecco la foto relativa alla nostra presenza nella trasferta europea di Salisburgo in Austria. Ringraziamo ancora una volta il nostro Presidentissimo Francesco Nicolamarino per essersi sobbarcato in auto 2.500 km. tra andata e ritorno assieme agli altri soci, Sabino, Gianni e Saverio. Al rientro abbiamo trovato il nostro Presidente abbastanza "provato" dalla fatica, ma felice per aver rappresentato ancora una volta il club in una trasferta europea. Dai Francesco ricarica le pile per il prossimo viaggio. TI VOGLIAMO COSI'! JC ANDRIA
 

 
 
DUE PASSI INDIETRO
 
A Salisburgo la Juventus doveva vincere per non complicarsi il cammino nell'Europa League, visti i due precedenti pareggi. Che non sarebbe stata una sfida facile, questo lo sapevamo già, considerato il fatto che contro la Juventus qualsiasi avversario da sempre ci mette qualcosa in più! Ma che la Juventus dovesse giocare una partita davvero brutta, questo, dopo le ultime splendide prove, davvero non era nei programmi. Due passi indietro, come recita il titolo dell'articolo, il primo sul piano del gioco ed il secondo nel cammino verso la qualificazione nel giorne di Europa League. Adesso siamo a 3 punti alle spalle dei polacchi del Poznan che di punti ne hanno 4. Il Manchester City è volato a 7 punti. Decisive saranno adesso le prossime tre sfide di cui due da giocare a Torino e l'altra sul difficile ed ostico campo dei polacchi. Davvero brutte le prestazioni di alcuni giocatori scesi ieri in campo, da Grygera a Martinez, da Pepe ad Amauri. La luce si è accesa appena entrato in campo nella ripresa il solito Krasic che prima ha pareggiato e subito dopo ha avuto per ben due volte la possibilità di portare la Juve in vantaggio. Ma è stata davvero l'unica luce accesa assieme a quella di Manninger, in una squadra a dir poco opaca. 1-1 il risultato finale, con l'ennesima riconferma che Milos Kraic è davvero un grande giocatore! La cosa più bella della serata è stato vedere il settore ospiti pieno con un sostegno da parte dei tifosi juventini davvero incessante. Come preannunciato anche Noi eravamo presenti li a Salisburgo, sfidando i tanti km che ci separavano dalla città austriaca e il gran freddo, davvero pungente con temperatura vicina allo 0. Un grande plauso al Nostro Presidente Nicolamarino che ancora una volta si è sobbarcato km. e km. in auto, pur di portare assieme a Giovanni, Sabino e Saverio, lo striscione del nostro Club in un altra, l'ennesima, trasferta europea! A breve pubblicheremo le foto della trasferta a SALZBURG....Anche al club è stato bello vedere nonostante la diretta Tv, tanta gente presente con un ragazzo, Pasquale, arrivato addirittura da Castellana Grotte pur di essere tra Noi! INCREDIBILE MA VERO! ORA PIU' CHE MAI FORZA JUVENTUS!
 

 
 
E' ARRIVATO MATTIA
 
Verrebbe da dire, che soci...molto prolifici.....Scherzi a parte lunedi 18 ottobre è nato Mattia PALLADIO, figlio del grandissimo Graziano (nella foto ritratto in trasferta a torso nudo) e Lea. Mattia si aggiunge alla già vastissima pattuglia di bimbi nati negli ultimi due anni. Inutile dire che ci stiamo forse garantendo un futuro come club! Graziano e Lea dopo Ivan, il primogenito, adesso avranno un altro "zebrotto" in casa! Siamo davero felici per loro, due ragazzi splendidi! Giunga a Voi il nostro più grande abbraccio ed augurio e a Graziano diciamo subito: Ti diamo solo qualche settimana di tempo, ma poi ti vogliamo subito pronto a partire in trasferta come tua abitudine da diversi anni! AUGURONI. JUVE CLUB ANDRIA
 

 
 
7 ANNI DI JUVENTUS CLUB ANDRIA. AUGURI A TUTTI NOI
 
Cari amici bianconeri, ancora una volta siamo in procinto di partire per seguire dal vivo la nostra AMATA JUVENTUS: questa volta avrò, personalmente il piacere, di esporre il nostro stendardo "ANDRIA PRESENTE" all'interno dello stadio di Salisburgo. Ancora una volta quindi, come successo già centinaia di volte ed a centinaia di nostri associati, in questi sette anni dalla nascita del nostro club, si parte con la speranza nel cuore, animata dalla nostra immensa fede. Sette anni quindi. Tanti sono gli anni che ci vedono, con orgoglio, protagonisti della vita del tifo organizzato bianconero. Anni ricchi di soddisfazioni, gioie, entusiasmo, ma anche amarezza e talvolta delusione, comunque sempre alimentati da una certezza: la Juve è e sarà la storia del calcio. Dal 22 ottobre 2003, giorno della costituzione del nostro club davanti ad un notaio, tanta strada è stata fatta e per questo vi sarebbero da ringraziare tante persone. Preferisco però guardare al futuro nella certezza che il nostro Club ancora per tanti anni, saprà conseguire sempre più prestigiosi traguardi e saprà essere presente DA PROTAGONISTA AL FIANCO DEI NOSTRI CAMPIONI. AUGURI JUVENTUS CLUB ANDRIA. AUGURI AMATA JUVENTUS. Francesco Nicolamarino - Presidente Juventus Club "G.Agnelli" - Andria
 

 
 
AUGURONI NICOLA
 
Oggi 20 ottobre, il calciatore e difensore della Juventus Nicola Legrottaglie, compie 34 anni ed abbiamo pensato di porgere a lui i nostri più cari auguri attraverso questo articolo sul nostro sito. Tutti vi chiederete come mai solo a lui e non anche ad altri suoi compagni di squadra? Solitamente un calciatore viene visto come un "montato di testa", soprattutto a questi livelli, uno che difficilmente da "confidenza" ai tifosi, uno che piuttosto preferisce evitare il contatto con la gente! Tutto questo non appartiene a Nicola Legrottaglie, conosciuto solo telefonicamente in occasione della 3^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio, dal nostro Presidente Francesco e dal grande segretario Fabio, con i quali si è dimostrato sin da subito disponibilissimo e rammaricato per non essere potuto venire giù ad Andria. Fabio di tanto in tanto lo sente, e lui come sempre dimostra di essere una persona a dir poco eccezionale! Nicola, nato qui in Puglia nel 1976 a Gioia del Colle, è arrivato in maglia bianconera nella stagione 2003/2004. Da allora 149 presenze con la maglia bianconera e ben 8 reti. La fede in Dio ha permesso al grande Nicola di riconquistarsi la fiducia di tutti compreso noi tifosi. Fa parte del movimento degli Atleti di Cristo. Sulla sua maglia porta il numero 33, come gli anni di Gesù Cristo. Nel 2009 Nicola scrive il suo primo libro autobiografico HO FATTO UNA PROMESSA in cui racconta la sua vita e il suo incontro con Dio. A marzo di quest'anno pubblica il suo secondo libro dal titolo " CENTO VOLTE TANTO CON LA FEDE VIVO MEGLIO" in cui affronta tantissimi temi importanti della vita. Proprio quest'ultimo libro noi vorremmo presentare qui nella nostra città, nel nostro club. E' una sua promessa e un nostro sogno, che speriamo di riuscire ad esaudire! Avanti Nicola noi siamo con te, SEMPRE!. AUGURONI e brindiamo idealmente a te, sicuri che quando sarai chiamato in campo, ti farai trovare sempre pronto! A PRESTO. I RAGAZZI DELLO JUVENTUS CLUB ANDRIA.
 

 
 
ANTONIO CON MILOS
 
Potevamo mancare all'appuntamento con Milos Krasic allo Juventus Store di Via Garibaldi a Torino? Certo che no! Antonio un nostro socio molto attivo si è soffermato a Torino dopo la partita contro il Lecce e lunedi era in prima fila a salutare il nuovo idolo bianconero Milos Krasic. Grande Antonio, ci ha portato anche la pima pagina del TuttoSport di lunedi con tanto di mega firma con pennarello nero di Milos. ANTONIO COLPISCE ANCORA!
 

 
 
ALTRA FOTO TRASFERTA MILANO
 
La qualità non sarà il massimo, ma apprezziamo il gesto di un nostro socio presente in Tribuna a San Siro in occasione di inter - JUVENTUS dello scorso 3 ottobre. Nella foto si vede il nostro gruppo dietro lo striscione ANDRIA PRESENTE nel terzo anello! Il Tour continua!
 

 
 
UNA DOMENICA DA SBALLO. TUTTO PERFETTO
 
Dopo la grande prestazione che la Juventus ci aveva regalato a San Siro, tutti noi tifosi non vedevamo l'ora di ripartire dopo la sosta per capire se la squadra effettivamente stesse crescendo sempre più. Contro il Lecce abbiamo avuto la (ri)conferma che la banda Del Neri, sta davvero continuando nella crescita collettiva. Quello che più ci ha colpito ieri pomeriggio è stato vedere il modo e la facilità con cui i ragazzi in campo facevano girare la palla. Belle le verticalizzazioni quasi sempre alla ricerca di Krasic! Si partiamo proprio da lui. Il serbo ci sta facendo letteralmente impazzire e sognare. Un giocatore così davvero ci voleva e ci mancava. E' il vero trascinatore di una squadra che inizia ad avere una sua precisa connotazione e fisionomia. Ma non possiamo non citare le prove di Storari, Aquilani e Felipe Melo altri assoluti protagonisti della splendida vittoria contro il Lecce. 4-0 il risultato finale con reti di Aquilani, Felipe Melo, Quagliarella e udite udite...del MOSTRO SACRO, il CAPITANO ALESSANDRO DEL PIERO. Entrato in campo a 15 minuti dalla fine è riuscito ancora una volta a segnare. Ma questa è stata una rete speciale oltre che bella. E' il suo gol n. 178 in serie A, tutti con la maglia bianconera proprio come Giampiero Boniperti il presidentissimo! Ma Alessandro non ha ancora finito e di record pensiamo riuscirà a batterne ancora! Dimenticavamo è stata la rete n. 277 con la maglia della Juventus. Quota 300 crediamo riuscirà a toccarla, sembrava un sogno quando arrivò a 200. Ripetiamo un plauso a tutti a partire dalla dirigenza e dal presidente Andrea Agnelli che sta riportando attorno alla Juventus un clima di entusiasmo che da tempo non si respirava. Tutto sembra stia rientrando al proprio posto. Le componenti ci sono tutte per tornare a trionfare. Ma non dimentichiamolo mai, la strada è ancora lunga ed in salita, di difficoltà ne incontreremo. Dobbiamo solo pensare a rientrare nell'Europa che conta. Giochiamo alla giornata. Continueremo a non esaltarci più di tanto, c'è tanto da sistemare, ma quello che oggi ci rende felici è sapere che finalmente alla Juventus c'è un progetto serio, un progetto che presto sarà VINCENTE! E' stata proprio una domenica da sballo, una di quelle domeniche che ti mette il buon umore addosso, che ti aiuta per affrontare una settimana di lavoro (noi tifosi siamo così), con il pensiero già rivolto alle prossime due gare, importanti, toste e difficili: Salisburgo e Bologna. Sia in terra austriaca che in terra emiliana, saremo ancora una volta presenti per sostenere una squadra di cui siamo sempre più follemente innamorati! Dimenticavamo della presenza che anche ieri abbiamo fatto a Torino, con tanto di striscione posto sulla vetrata centrale della Nord (foto dell'articolo). Al gol di Aquilani è stato ripreso più volte dalle telecamere delle Tv. Proprio una domenica perfetta passata in compagnia dei soliti amici dei vari gruppi. Un saluto particolare al grande Federico che ci ha girato prontamente la foto. Prosegue senza soste il tesseramento al club. Ultimi giorni per poter entrare a far parte della grande famiglia bianconera dello Juventus Club Andria. OGGI PIU' CHE MAI FORZA JUVENTUS!
 

 
 
AVANTI JUVE, ORA NON FERMARTI PIU'
 
Forza Del Neri, forza Marotta, forza squadra! Tutti assieme dovete continuare a smentire noi tifosi scettici, noi che siamo rimasti delusi dalla campagna acquisti/cessioni! Lo abbiamo detto e lo ripetiamo per l'ennesima volta: non saranno due grandi prestazioni come quelle di Manchester e Milano a farci montare la testa, come non ci hanno depresso prestazioni come quelle di Bari e in casa contro il Palermo, o i pareggi in casa con Samp. e Leck Poznan! Noi saremmo ben felici se tra qualche mese ci vedremmo costretti a chiedere scusa per aver esagerato un tantino nel giudicare troppo in fretta mister e alcuni giocatori. Prestazioni come quelle di Manchester ma sopratutto di Milano fanno bene anzi benissimo a tutto l'ambiente, che dopo questa splendida settimana è a dir poco entusiasta! E' questa la Juve che vorremmo da qui in avanti vedere. Una Juve che può anche perdere ma sicuramente perderebbe con dignità, dopo aver lottato ed affrontato l'avversario a viso aperto senza timori reverenziali. A Milano tutti i giocatori scesi in campo, nessuno escluso hanno dato anima e cuore, ma soprattutto per larghi tratti hanno messo in mostra un gioco di squadra davvero piacevole, meritando scroscianti applausi sia della "folla" presente al club che dei nostri ragazzi presenti a San Siro. Ai "punti", usando un gergo pugilistico, avrebbe sicuramente vinto la Juve, lo hanno detto tutti dai giornali alle Tv. E' stato uno 0-0 davvero bello. Peccato non esserci riusciti nell'impresa, ma resta la grande soddisfazione di aver finalmente visto la Juventus che vorremmo sempre vedere in campo e che speriamo da ora in avanti, non si fermi più. Ancora una grandissima prestazione del serbo KRASIC, che ha fatto letteralmente impazzire e affondare Chivu. Dicevamo dell'ambiente bianconero che sembra davero quasi all'uscita dal tunnel dello sconforto in cui eravamo piombati dopo la passata stagione! Del resto come non potremmo esserlo con un presidente come Andrea Agnelli che in una settimana decisiva e difficile per la Juve ha saputo caricare l'ambiente e la squadra con una splendida lettera! Come faceva suo Nonno! Sapere di avere un Presidente che vuole tornare a vincere, che vuole difendere la Juve in ogni sede, che vuole riprendersi a denti stretti il posto che abbiamo sempre avuto, non può che contagiare tutti anche lo juventino più pacato. Il clima diverso che si respira lo si evince anche solo entrando in curva, tra la gente, anche solo vedendo la squadra che dopo ogni partita comunque vada è sempre li pronta a venirti a ringraziare per il sostegno dato! A San Siro come detto siamo stati ancora una volta presenti nel settore ospiti, pur non essendo in possesso della, ripetiamo inutile, tessera del tifoso! Questa tessera ha soltanto generato confusione, caos e certamente riduzione delle presenze di pubblico negli stadi. A che serve se poi comunque nessuno può vietere ad un libero cittadino di acquistarsi un tagliando in un qualsiasi altro settore di uno stadio? Questo è accaduto come sempre a Milano, dove noi juventini presenti in massa in tutti i settori dello stadio, siamo poi entrati regolarmente nel settore ospiti! Un grazie a Tommy, Michele, Mimmo Carbutti, Mimmo Canzio, Vito, Giovanni, Giancarlo e Marco per essere stati li per rappresentare il club, superando ogni difficoltà. Ci siete risuciti è per questo meritate il grazie di tutti noi che siamo rimasti a soffrire al club! Il tifo a San Siro da parte del popolo gobbo è stato a dir poco eccezionale. Ad un certo punto sembrava di giocare in casa, talmente erano assordanti i cori. Oltre che in campo anche sugli spalti la prestazione è stata perfetta! Al Club? Un entusiasmo indescrivibile, gente che è arrivata addirittura dalle 19,00 per prendere posto, manco fossimo allo stadio, gente che è arrivata con sciarpa e con maglietta da stadio, ma soprattutto è stato bello vedere la presenza di tantissime donne e tanti bambini che hanno riempito l'area a loro dedicata. Si incitava la squadra come se dal campo loro potessero sentirci..... Siamo orgogliosi di quello che siamo riusciti a mettere su è di questo dobbiamo tutti quanti RINGRAZIARCI a vicenda, dal direttivo a tutti i soci. Continua sino a fine mese, il tesseramento al club, che oggi ha visto iscriversi come socio effettivo, anche il Sindaco di Andria Nicola Giorgino. ORA PIU' CHE MAI FORZA JUVENTUS!
 

 
 
MANCHESTER: FOTO DAL CAMPO
 
Dopo la partita al Manchester City Stadium, i nostri ragazzi hanno incontrato in una birreria del centro un fotografo dell'AGENZIA PEGASO, che realizza servizi fotografici per conto delle più importanti testate giornalistiche nazionali. Lui, di cui non ricordiamo il nome, grande juventino, era intento a scaricare sul suo PC le foto della partita. Tra queste ne è uscita fuori una dove si vede Sissoko in azione e sullo sfondo il nostro striscione steso sui seggiolini dello stadio. Gli abbiamo chiesto di inviarcela, lui è stato di parola! Un grazie di cuore. I ragazzi di Andria!
 

 
 
OLTRE MANICA E' UNA BELLA JUVE
 
Prima di parlare della partita vorremmo dedicare qualche riga ai ragazzi partiti da Andria pur di rappresentare il club, anche a Manchester! Continua il nostro tour in giro per l'Europa. Ancora una volta in Inghilterra, ancora una volta a Manchester, questa volta sponda City! I ragazzi hanno compiuto un tour de force da brividi se solo si pensa che alle 12,30 erano ancora qui! Raggiunta Pisa dove hanno fatto scalo, sono ripartiti con un altro volo diretto a Liverpool. Giunti in terra inglese solo alle 18,40 hanno subito "costretto" un taxista pakistano a condurli sino allo stadio del Manchester City. Da premettere che li la partita aveva inizio alle 20,05 ora inglese. Alle 20,04 come per magia e miracolo i nostri "eroici ragazzi" erano nel settore ospiti ad intonare i primi cori per i ragazzi che stavano per inizare la partita! Che stadio ragazzi! Ancora oggi alcuni nel club, tra i quali il presidente si chiedono come abbiano fatto. Prima di partire, in tanti erano scettici e dissero: "arriverete se tutto va bene verso la fine del primo tempo..." loro risposero dicendo...."l'importante è arrivarci....alla fine o all'inizio....basta che saremo li..." Semplicemente grandi! La notte poi dopo la partita dopo un salto nel City Store è trascorsa in compagnia dei GRANDI ma davvero GRANDI e MITICI AMICI del Gruppo Aosta, tra fiumi di birre, risate varie ed altro altro ancora...Poi alle 04,30 erano già tutti stesi sulle poltroncine dell'aeroporto di Liverpool...che dormita. Alle 13,30 sono atterrati in Italia, questa volta su Napoli per poi giungere ad Andria verso le 16,00 stanchissimi ma strafelici per essere stati presenti! La Juventus ha regalato loro davvero una bella prestazione, soprattutto nella ripresa quando ha tenuto bene il campo, non ha sofferto più gli attacchi degli uomini di Mancini ed è andata più volte vicina al gol soprattutto alla fine dell'incontro, quando una splendida punizione di Del Piero si è stampata sulla traversa proprio dove eravamo ammassati noi tifosi gobbi! Sarebbe stata la classici ciliegina sulla torta. Peccato, ma resta la soddisfazione di aver tenuto testa a una delle migliori formazioni del calcio inglese, soprattutto giocando a calcio con convinzione dei propri mezzi. Sorprese in positivo sono arrivate da parte di Grygera e Sissoko autori di una bella prestazione. Ancora una volta grande Vincenzone IAQUINTA che ha messo a segno una gran rete e portando in vantaggio la Juve. Poi per venti minuti la nostra squadra è quasi sparita dal campo ed è li che abbiamo subito il gol. 1-1 il finale che consente alla Juve di guadagnare il secondo punto nel girone di Europa League, che vede al comando sia il City che il Leck Poznan con 4 punti, mentre il Salisburgo, nostro prossimo avversario, resta ancora a zero. Quella di Manchester è la Juve che vorremmo sempre vedere! Speriamo che sia l'inizio di un ciclo di risultati e prestazioni positivi! La cosa più certa è che siamo ancora un cantiere aperto in piena evoluzione. PAZIENZA è la parola d'ordine! Domenica ci aspetta la trasferta a Milano contro l'Inter, anche li saremo presenti, ma questa non è una novità: la novità vera è che è finalmente ripreso il processo FARSOPOLI a Napoli con sempre più elementi a favore della Juve! FORZA RAGAZZI, COME RECITA IL NOSTRO SLOGAN....ORA PIU' CHE MAI...FORZA JUVENTUS.
 

 
 
SUPER, SUPER, SUPER KRASIC, MA LA DIFESA NON VA
 
C'è l'abbiamo noi, c'è l'abbiamo noi, MILOS KRASIC c'è l'abbiamo noi.....LA LA LA LA LA LA LA LA. Signori questo qui è davvero forte, sarà prematuro per dirlo, non vogliamo esaltarci troppo in fretta....DIEGO DOCET!, ma crediamo che Marotta e la dirigenza abbiano visto giusto nel giovane centrocampista serbo, con la sua chioma bionda sembra di rivedere in campo PAVEL NEDVED, ma non solo per la chioma......speriamo bene! Quella con il Cagliari è stata la solita partita che ha messo in mostra una Juventus dai due volti, quello spregiudicato dalla cintola in avanti e quello raccapricciante della difesa a volte davvero imbarazzante per come si fa infilare con estrema ed assoluta facilità. 4-2 il finale con tripletta di Krasic e rete di Bonucci, difensore con il vizio del gol. Una Juve troppo altalenante nelle prestazioni e dietro non ci siamo assolutamente, prova ne è che siamo la peggior difesa del campionato, cosa crediamo mai accaduta nella ns. storia. Certo siamo anche il miglior attacco ma questo non basta a farci stare sereni e tranquilli. Del Neri continua a non convincerci, visto che dice di lavorare molto sul reparto arretrato è poi puntualmente si verificano amnesie gravissime! Esordio dal primo minuto per Rinaudo e Aquilani che hanno disputato una gara senza infamia e senza lode. Comunque più luci che ombre in questa gara ed è una Juve che piano piano inizia ad avere una sua fisionomia, un suo carattere. Dicono che dobbiamo dare tempo ed avere pazienza prima di vedere una squadra più compatta e sicura di se! Ok, siamo disposti a questo sacrificio ma è anche lecito che noi tifosi della JUVENTUS e ripetiamo della JUVENTUS, dopo tutto quello che abbiamo ingiustamente dovuto sopportare e subire, vogliamo presto tornare ad essere quello che la storia da sempre ci ha fatto essere! Campionato comunque molto equilibrato e strano sino ad ora, dove tutte le squadre hanno perso già almeno una partita e pensate un po la penultima in classifica ha ben 5 punti con le prime a 10. Regnerà ancora a lungo questo strano equilibrio? Se si vorrà dire che in questa stagione ci si potrà aspettare di tutto! FORZA RAGAZZI, giovedi a MANCHESTER saremo ancora una volta li con Voi... "non importa dove giochi in serie A o in serie B, in Champion League o Europa League, se c'è la Juve noi saremo sempre li!..."
 

 
 
COSI' NON SI VA DA NESSUNA PARTE
 
Oramai che a Torino vengano tutti a far risultato non è più una notizia. Da mesi il Comunale è diventato terra di conquista per tutte quelle squadre che nel recente passato a Torino dovevano solo pensare a perdere dignitosamente. In casa la Juventus dettava quasi sempre legge, ora no. Basti pensare al Palermo che da tre anni espugna il nostro stadio umiliandoci continuamente con prestazioni superlative! Ieri il Palermo ha giocato da squadra vincendo per 3-1, con tre/quattro passaggi riuscivano sempre a trovarsi in area di rigore. La Juventus? Non pervenuta. Zero in tutto, incapace di regire all'iniziale svantaggio, incapace di imbastire una azione degna di nota, incapace di tirare in porta e gravi errori in difesa. Meno male che Del Neri aveva lavorato proprio sulla difesa.......No caro Del Neri in questo modo non si va proprio da nessuna parte. Il problema principale è quello di aver allestito una squadretta mediocre guidata da un uomo senza ambizioni, una squadretta che al massimo potrà aspirare a conservare un posto in Europa League, una squadretta priva di campioni, una squadretta con mentalità da "provinciale" vero Sig. Marotta?. La pazienza a molti di noi è già finita ed ieri al club se ne è avuta la prova! Come non giustificare gli sfoghi di chi continua a seguire la squadra con la stessa passione di quando si vinceva sempre? Ma noi lo ripetiamo ancora una volta: speriamo vivamente di essere smentiti dai fatti sul campo. Sveglia tutti, abbiamo una media da retrocessione. Mai un inizio così disastroso. La rete della bandiera è stata messa a segno dal solito Vincenzo Iaquinta. Ecco è proprio quello il problema, dobbiamo sempre sperare in una rete che risolva tutto da parte dei soliti infaticabili Del Piero, Chiellini e Iaquinta, che se non arriva in tempo sono guai! Ripagate la fiducia che la gente comunque ripone in Voi. Ieri al nostro club abbiamo registrato un pienone da gare da champions league, oltre 150 persone, andate via incazzate e deluse. NON MOLLEREMO MAI!
 

 
 
CHE KRASIC CHE JUVE
 
Finalmente. Era ora. Non passavamo una domenica come questa da diverso tempo. E' stata davero una bella Juve, non solo per l'eclatante risultato ottenuto, ma soprattutto per aver finalmente giocato da vera squadra, con trame di gioco, ordine e precisione! Oggi siamo davvero tutti soddisfatti. Certamente non sarà una vittoria così a farci esaltare e sognare, ma se la squadra da ora in poi resterà compatta e riuscirà a fare gruppo, sicuramente riusciremo a toglierci molte soddisfazioni, poi quel che verrà....lo si vedrà! Vincere a Udine 4-0 non è facile per nessuno. In vantaggio con Bonucci, abbiamo subito raddoppiato con una perla di Quagliarella su assist di Milos Krasic. Ma non è finita, ancora Krasic inventa un assist perfetto per Marchisio che mette a segno al volo una gran rete. Nella ripresa, la Juve tiene bene il campo e prova ad addormentare la partita. Entra Iaquinta ed ecco il 4-0 tra i fischi del Friuli che contestano il loro ex - idolo, il quale dopo il gol "zittisce tutti". Adesso speriamo davero che la squadra non si fermi più, bisognerà sfruttare al massimo il doppio turno casalingo. Causa tessera del tifoso i settori ospiti oramai non sono più colorati e pieni di gente come eravamo da sempre abituati. Un gran peccato, ma onore a chi anche a Udine è riuscito a rappresentare tutto il popolo bianconero. Al club oggi eravamo davvero in tanti, quasi tutto esaurito con tanto entusiasmo e cori su ogni gol della Juventus! Ultimo pensiero per Milos Krasic: vogliamo essere cauti nei giudizi, ma questo qui sembra davvero un gran bel giocatore. Il migliore in campo! ALE' JUVENTUS!
 

 
 
IL NOSTRO "ZAMBROTTA" SI SPOSA
 
E' giunto anche il suo momento, il suo giorno. Francesco Sinisi detto, per gli amici "Zambrotta" finalmente dopo mille peripezie, lunedi 20 settembre sposerà la sua Sabina che da anni "sopporta" le sue scappatelle con la Vecchia Signora! Caro Zambro, vedi che ti avvisiamo, non è che ora con la scusa del matrimonio, ti defili dal partecipare alle trasferte? Il Curriculum di Zambro è uno di quelli pesanti: decine e decine di trasferte da Catania a Madrid passando per tanti altri campi! Noi ti vogliamo come sei sempre stato, anzi ancora più presente! A parte tutto, siamo davvero felici per loro, due ragazzi semplici, umili, con la testa sulle spalle e soprattutto grandi lavoratori! Con Francesco, (nella foto il secondo da destra insieme ad altri 3 pezzi da novanta del club) molti di Noi hanno instaurato davvero un bel rapporto e anche se non fa parte del direttivo è uno dei tanti che è come se lo fosse! Siamo stati tutti invitati al suo taglio torta e per questo chiediamo a tutti coloro che volessero aggregarsi a quanti di noi raggiungeranno la sala di farcelo sapere entro domenica pomeriggio in occasione della partita con l'Udinese. a FRANCESCO e SABINA tutti assieme gridiamo con FORZA: AUGURONI è tanti figli...rigorosamente bianconeri! IL PRESIDENTE e SOCI TUTTI JC ANDRIA
 

 
 
UN ALTRO 3-3. ANCORA PRESENTI A TORINO
 
Ancora un pareggio casalingo, ancora un 3-3 dopo quello ottentuto con la Samp. domenica scorsa. L'esordio nel girone di Europa League contro i polacchi del Lech Poznan ha deluso ancora una volta noi tifosi! Non è possibile prendere 3 gol da modesti avversari. Non è possibile giocare in modo orribile come fatto nel primo tempo di ieri! Le scelte di Del Neri iniziano ad essere molto ma molto discutibili. Anche ieri grazie ad Antonio e Amelia siamo stati presenti nella Curva Nord del Comunale di Torino. A loro va il nostro grazie per averci subito inviato delle foto appena rientrati a casa. Nella foto dell'articolo abbiamo deciso di mettere quella relativa al settore ospiti, che presentava il pienone ed un bell'impatto visivo. Noi tutti ci mettiamo anima e cuore pur di risponedere sempre presenti, ma memori della passata stagione la pazienza inizia ad avere dei limiti.....Come sempre a tirare la carretta avanti deve pensarci il grande Chiellini, autore ieri di una splendida doppietta e poi la solita magia del Capitano Del Piero. Ma purtroppo, ribaltato lo 0-2 iniziale, le loro prodezze non sono bastate per vincere la prima gara del girone, che vede il Manchester City, prossimo avversario, in testa dopo aver espugnato il campo del Salisburgo. Il gol del pari polacco è giunto in pieno recupero! Beffa o non beffa resta il fatto che abbiamo gli stessi problemi della passata stagione con alcuni giocatori come De Ceglie, Melo e Grygera a dir poco imbarazzanti! Forza Ragazzi datevi una regolata, Noi siamo sempre con Voi, ma Voi dovete lottare anche per Noi!
 

 
 
ALTRA FOTO DI JUVE - SAMPDORIA
 
Grazie a chi domenica ha rappresentato il nostro club a Torino per la prima gara casalinga di campionato. Un grazie anche a Michele D'Amore presidente dello JC TRANI che dalla Tribuna Ovest ha scattato davvero delle belle foto! L'inizio di questa stagione non è certamente dei migliori, ma noi come sempre, indipendentemente da tutto, cerchiamo tra mille sacrifici di esserci al fianco della Juventus! Un saluto a quanti ci contattano e si complimentano anche da fuori regione e soprattutto ai club di ROMA e del NORD EST BIANCONERO nuovi nostri amici! VINCI PER NOI MAGICA JUVENTUS!
 

 
 
DEL NERI: LA JUVE E' LA JUVE!
 
Vorremmo ricordare al ns. allenatore Del Neri, nella foto ritratto domenica pomeriggio in occasione della sfida contro la Samp. (sullo sfondo è ben visibile il nostro striscione in Curva Nord), che la Juventus non è una provinciale! La Juventus, deve provare, sempre a vincere ed ogni allenatore che siede su quella panchina deve avere le giuste ambizioni, altrimenti caro Del Neri se ti accoontenti di un piazzamento in Europa League potevi restartene a Genova o tornartene al Chievo! Noi siamo la Juve è vogliamo provare a vincere sempre! E' giusto guardare in faccia la realtà, è giusto non illudere nessuno, del resto lo ripetiamo da mesi, ma è anche giusto che Lei abbia delle giuste ambizioni e motivazioni! Sproni i suoi ragazzi affinchè riescano a dare il massimo in ogni partita e in ogni competizione! Le chiediamo troppo mister? JC ANDRIA
 

 
 
C'E' TANTO DA LAVORARE
 
Ottimo il nostro esordio in trasferta all'esordio in casa della Juventus, meno quello della squadra che raccoglie solo un punto, il primo di questa stagione. Mai eravamo riusciti a portare su a Torino per la prima di campionato ben 11 persone. 4 erano in Tribuna Est mentre gli altri 7 tutti in Curva Nord, capitantati dal solito infaticabile Vincenzo e da Fabio Fiandanese (ritratti nella foto dell'articolo). La Juventus in questa prima gara al Comunale ha palesato evidenti problemi in difesa, gli stessi che ne avevano fortemente contraddistinto la passata stagione. Meglio dalla cintola in su, con Krasic che sembra essere davvero un bel giocatore. Pare comunque evidente che questa squadra ha bisogno di tempo prima di poter esprimere giudizi definitivi. Una cosa pare però certa che dei tanti acquisti fatti, alcuni paiono già un tantino sopravalutati nel prezzo d'acquisto. Insomma c'è ancora tanto da lavorare! Le reti del 3-3 con la Samp. sono state messe a segno da Marchisio, gran rete la sua, da Pepe e Quagliarella, già in gol all'esordio casalingo in maglia bianconera. Adesso ci aspetta il primo turno del girone di Europa League.
 

 
 
BUONA FORTUNA MAURO GERMAN
 
Otto anni in maglia bianconera, ben 288 presenze, condite da 32 reti. Questi i numeri di Mauro German Camoranesi, l'italo-argentino, sempre molto irrequieto in campo, ma protagonista in tutti questi anni di tantissime prestazioni superlative. Non potevamo non ricordare anche lui ora che è andato via dalla Juventus destinazione Stoccarda. A lui rivolgiamo il nostro grazie per quello che ha saputo dare alla maglia in tutti questi anni pur facendoci alle volte "incazzare" per alcuni suoi atteggiamenti. Buona fortuna Mauro German. Si è intanto chiuso il calcio mercato con più ombre che luci per la nostra Juventus. Francamente da Marotta e dalla proprietà ci si aspettava di più dopo la deludentissima stagione scorsa. In extremis giungono sotto la Mole, Traorè dall'Arsenal e Rinaudo dal Napoli per la difesa e nessun attaccante! Assurdo poter pensare di affrontare una stagione con l'attuale parco attaccanti! Speriamo di sbagliarci. Del Neri e squadra: Smentiteci. JC ANDRIA
 

 
 
BENVENUTI EDOARDO E DOMENICO
 
Tra sabato e lunedi mattina due nostri soci fondatori hanno provato per la prima volta la gioia di diventare papà. Alle 13,30 di sabato è arrivato Edoardo Caputo figlio del grande Michele, componente del nostro consiglio direttivo. Questa mattina alle 6,00 è invece arrivato Domenico Giannelli figlio "del trasfertista" Vincenzo. A loro, ma soprattutto alle loro consorti, va tutto il nostro abbraccio e le nostre più vive felicitazioni. Sono queste le gioie certamente più belle della vita! Incredibile vedere quanti figli maschi stanno nascendo nell'ambito del nostro club! Con l'arrivo di Edoardo e Domenico, si allarga sempre più la famiglia del "miniclub Juventus". Auguroni ragazzi. IL PRESIDENTE e SOCI TUTTI JC ANDRIA.
 

 
 
CIAO RE DAVID
 
E' iniziato il campionato e per la Juventus non è certo iniziato bene, anzi a tratti è sembrato fosse la continuazione della passata stagione, come se l'estate non fosse mai arrivata! Al San Nicola, la Juventus ha perso meritatamente, surclassata dai biancorossi, che hanno mostrato davvero un ottimo calcio. La Juventus è parsa in condizioni fisiche deficitarie, senza idee e soprattutto, ma questo lo ripetiamo da tempo, senza nessun giocatore capace di verticalizzare, inventare e far salire la squadra. Un gioco troppo prevedibile e in diversi ruoli siamo messi davvero maluccio. Iniziamo dalle fasce in difesa sia destra che sinistra non offrono garanzie di copertura e non incidono come dovrebbero in avanti. A centrocampo manca un faro, manca colui che dovrebbe dettare i tempi e lanciare a rete gli attaccanti.....qui altra nota dolente! Ma vogliamo davvero fare la stagione con l'attuale parco attaccanti? Senza un ariete? Senza un nuovo David Trezeguet? Senza un attaccante da 20 gol a stagione? Noi non crediamo di averne in rosa. Ecco perchè Marotta e la società devono compiere ulteriori sforzi se si vuole rientrare nell'Europa che conta, altrimenti si dovrà sudare per difendere un posto nell'Europa League, la quale giocandosi al giovedi, darà diversi problemi alla squadra in campionato. Ma vogliamo essere sempre ottimisti e pensare che si sia trattato solo di problema di ambientazione o magari di stanchezza. Del resto la passata stagione iniziammo benissimo e finimmo di male in peggio. Chissà quest'anno. Ma consentiteci di tributare un nostro caloroso saluto ad un giocatore, un uomo che ha fatto la storia della Juve e resterà per sempre nei nostri cuori: DAVID TREZEGUET ci lascia, dopo 10 stagioni, 320 gare giocate con la maglia della Juve e ben 171 reti messe a segno, con la media di più di un gol ogni due partite giocate e miglior goleador bianconero straniero di tutti i tempi. Belle le lettere e le dediche di Alex Del Piero e di Andrea Agnelli. Sarà difficile abituarsi all'idea di non ritrovarlo più in campo e di non vederlo più segnare. E' stata una lunga e bella storia d'amore che resterà per sempre. CIAO e GRAZIE "RE DAVID". JC ANDRIA
 

 
 
LA JUVE SI QUALIFICA TRA CHI VIENE E CHI VA
 
La sfida di ritorno contro lo Sturm Graz quasi passava in secondo piano causa le tantissime notizie di mercato di questi ultimi giorni! Sono arrivati Aquilani e Quagliarella, quest'ultimo in attesa di ufficialità ed è andato via Diego tornato in Germania dopo solo un anno a Torino. Peccato noi gli avremmo concesso un altra chance ma il calcio è così! Su Quagliarella possiamo dire che è meglio per ragioni di età di Di Natale, ma certamente non è l'attaccante che tutti si aspettavano. Adesso, con Amauri fuori un mese, infortunatosi ieri, servirà necessariamente prendere una prima punta, un goleador di razza, che a prescindere dall'infortunio dell'italo-brasiliano ci serve come il pane. Come ci servono almeno due difensori, uno centrale e uno di fascia sinistra. Trezeguet, come molti altri, è sul piede di partenza, Iaquinta perennemente fermo ai box, l'unico che da sempre tira "il carro" avanti è Del Piero. Ancora una volta ha estratto dal suo infinito repertorio una di quelle prodezze che lo avevano reso famoso nei primi tempi alla Juve! Dopo lo Shamrock, Alex ha steso anche lo Sturm Graz portando la Juventus avanti in Europa League, alla faccia di quel "fallito di Zeman" che ancora oggi si permette il lusso di parlare male del nostro capitano. Adesso nella fase a gironi, siamo nel "gruppo A", ci attenderà sfidare i polacchi del Lech Poznan, gli inglesi del Manchester City e gli austriaci del Salisburgo. Intanto il mercato continua e siamo convinti che di qui al 31 agosto molto dovrà ancora accadere, speriamo in meglio per la nostra Juve.
 

 
 
SOLITO ENTUSIASMO A VILLAR PEROSA
 
Passano gli anni, passano i giocatori, passano i dirigenti e gli allenatori ma la tradizione dell'happening bianconero a Villar Perosa, si riconferma sempre nel ricordo dell'indimenticabile Avvocato GIOVANNI AGNELLI. Solito e consueto bagno di folla per la Juventus che nel bene e nel male viene sempre supportata con amore dal tifo di noi tutti tifosi bianconeri! Quest'anno poi la novità era grossa: un Agnelli alla Presidenza della Società era da qualche anno che non lo si aveva. Andrea accompagnato dal cugino John Elkann ha salutato dapprima i tifosi per poi porgere il saluto a squadra e allenatore. Forti le dichiarazioni rilasciate dal duo Agnelli&Elkann contro chi effettivamente quando perdeva sul campo si lamentava e che "pur vincendo......" continua ancora a polemizzare dimostrando ancora una volta di non avere assolutamente stile! La gara è quasi passata in secondo piano viste le tantissime notizie di mercato, alcune anche clamorose che sono circolate ieri pomeriggio. La gara è stata vinta per 5-1 dalla Juventus A sulla Juventus B. Le sei reti sono state messe a segno da Martinez, Diego, il giovane Bianconi, Motta e show finale del baby Libertazzi autore di una doppietta. Da indiscrezioni pare che la Juventus cederà sia Trezegol che Diego per prendere Di Natale dall'Udinese. Andiamo per ordine: 1) veder andar via Trezegol per prendere Di Natale francamente ci rammarica tantissimo, in quanto il napoletano ha quasi 33 anni! 2) Lasciar partire Diego e non dargli una seconda chance non crediamo sia giusto. Insistiamo con il dire che andrebbe preso un attaccante giovane e di peso oltre a terzino sinistro e centrale difensivo. Marotta comunque conferma di essere un volpone del mercato. Ci ricorda un po lo stile Moggi ovvero lasciare parlare i giornali di obiettivi fasulli per poi andare a prendere altri giocatori. Crediamo in lui e vogliamo lasciarlo lavorare, ma ci permettiamo nel nostro piccolo di dare dei consigli alla Società. Intanto ci si deve ancora liberare di tanti giocatori che continuano ad allenarsi con il resto della rosa a Vinovo!!!!
 

 
 
AUGURI PRESIDENTE
 
Lunedi 23 agosto, il nostro grande Presidente, Francesco Nicolamarino (sulla sinistra nella foto in uno dei tanti viaggi europei), di quelli con la "P" maiuscola, ha compiuto 55 anni. Non potevamo noi tutti non farli questa sorpresa. Conoscendolo fin troppo bene siamo certi che sarà contentissimo di ricevere l'abbraccio ideale di noi tutti. A lui saremo sempre grati per aver mantenuto alto il nome del nostro club e soprattutto di averlo fatto diventare uno dei più noti Juventus Club d'Italia. A lui, l'uomo delle tantissime trasferte, l'uomo che non si abbatte mai, l'uomo che ha vissuto tante epoche della Juve, l'uomo che ha vissuto dal vivo i derby granata degli anni '70, l'uomo che ancora oggi segue più di ieri la Juve, ma soprattutto all'uomo presente nella tragica notte all'Heysel non possiamo che porgere tantissimi auguri e dedicargli il coro: "Un Presidente c'è solo Un presidente...Un Presidente! Vai Francesco con te FINO ALLA FINE! p.s. Oggi martedi 24 agosto è anche il compleanno di un altra colonna portante del gruppo: Salvatore Lomuscio (sulla destra della foto): anche a te auguri e solo applausi....applausi a scena aperta! Lo Juventus Club Andria è anche questo!
 

 
 
TROFEO BERLUSCONI: VINCE LA JUVE AI RIGORI
 
Si è svolta domenica sera a San Siro la ventesima edizione del trofeo "Luigi Berlusconi", uno di quei tanti inutili trofei estivi. La Juventus se lo è aggiudicato per la nona volta vincendo per 5-4 ai rigori dopo che i novantaquattro minuti in campo si erano chiusi sullo 0-0, di Motta il rigore decisivo. L'aspetto più positivo è stato quello di non aver perso nessuno per infortunio, visto che nelle ultime edizioni di questo trofeo si erano registrati infortuni seri a nostri giocatori più rappresentativi! La partita ha messo in evidenza ancora una volta, quanto la difesa sia penetrabile e soprattutto priva di terzini sia destro che sinistro in grado di dare maggior sicurezza al reparto. Improponibile vedere ancora Grygera in campo saltato puntualmente come un birillo. A centrocampo poi il solito problema nessuno in grado di fare gioco ed accendere la luce. Spesso i passaggi sono prevedibili. In attacco poi ci manca un attaccante in grado di assicurarti un elevato numero di goal. Se a centrocampo potremmo aver risolto il problema con gli acquisti di Krasic e quasi certamente Aquilani, sulle fasce e in attacco il problema resta! Ci sbagliamo? Noi speriamo di si.......e confidiamo in Marotta. Con due o tre innesti ancora potremmo essere più ottimisti sulla prossima stagione, altrimenti bisognerà sperare che Del Neri riesca ad ottenere il massimo dal materiale umano a sua disposizione. Intanto il campionato è oramai alle porte! ORA PIU' CHE MAI FORZA JUVENTUS.
 

 
 
ACCENDI UNA STELLA NEL NUOVO STADIO. IL PROGETTO SARA' PRESENTATO AD ANDRIA NEL NOSTRO CLUB
 
Come certamente saprete, la JUVENTUS F.C., ha lanciato l'iniziativa "Accendi una Stella" nel nuovissimo stadio che giorno dopo giorno prende sempre più forma al posto del vecchio Stadio delle Alpi. Finalmente uno stadio tutto nostro, unico nel genere e all'avanguardia in Italia! In cosa consiste il progetto: la pavimentazione del nuovo stadio, che darà accesso al secondo anello di tribune, accoglierà il pubblico con un’imponente schiera di placche metalliche, configurate a forma di stella, sulle quali, i tifosi potranno fare incidere il proprio nome legandosi in modo indelebile con la leggenda della Juventus. Ma solo un numero limitato di tifosi potrà acquistare il diritto ad incidere il proprio nome in una di queste stelle, nel nuovo stadio della Juventus. 50 saranno i settori che divideranno l’area della pavimentazione dedicata ad Accendi una Stella e saranno intitolati ai giocatori che hanno fatto la leggenda della Juventus e che sono stati selezionati attraverso una votazione on line che ha coinvolto noi tifosi. Si va da Pietro Anastasi a Dino Zoff. Entrare nella leggenda della Juventus sarà facilissimo: 1) Attorno alle 50 maxi Stelle potrai fare collocare la stella con il tuo nome e certificare la tua fede juventina accanto al tuo campione preferito (la lista è disponibile su www.juventusclubdoc.it o su www.juventus.com); 2) Sono disponibili 2 tipologie di stella differenziate in base al loro posizionamento. Potrai fare personalizzare la Stella con il tuo nome e cognome o col tuo soprannome o con il nome di un amico o parente ai quali potrai regalarla. 3) Inoltre per ogni Stella acquistata la Juventus ti invierà a casa un favoloso ed esclusivo welcome pack con la maglietta, la tessera membership valida per un anno e la riproduzione della stella con il tuo nome inciso che potrai tenere a casa con te. Il CENTRO COORDINAMENTO JUVENTUS CLUB DOC ha individuato il nostro club quale referente territoriale per la Puglia del Progetto "Accendi una Stella" per cui, VENERDI 27 AGOSTO alle ore 20,00 presso la sede del nostro club sita in Via Enrico Dandolo n. 37/39, si terrà un incontro regionale aperto a tutti i club doc di Puglia e tesserati del nostro Juventus Club Doc di Andria e juventini di città limitrofe, durante il quale i responsabili della Società incaricata ed autorizzata dalla Juventus per la vendita del prodotto, la MCA illustreranno l'iniziativa. Sarà anche distribuito materiale informativo ed illustrativo e mandate in onda immagini del nuovo stadio e del progetto ACCENDI UNA STELLA. Le STELLE in sintesi per la Puglia, saranno poi prenotabili ed acquistabili solo presso il nostro club. Vi aspettiamo pertanto Venerdi 27, numerosi presso la sede del club!
 

 
 
VITTORIA ANCHE A GRAZ. ARRIVA KRASIC
 
Mentre la Juve si apprestava a scendere in campo per affrontare gli austriaci dello Sturm Graz nell'andata del turno dei play off valevole per l'accesso alla fase a gironi dell'Europa League, il d.g. Marotta ufficializzava il passaggio in bianconero del serbo Milos Krasic, 25 anni, esterno destro, ma all'occorrenza anche sinistro come prevede il gioco di Del Neri. Arriva dal CSKA Mosca e speriamo voglia confermare quello che di buono da tempo si dice sul suo conto! Ora mai non ci si fida più di nessuno. Ripetiamo vogliamo solo vedere i fatti e quindi far palare il campo. Campo che al momento ci mostra una Juventus poco brillante, con poca fantasia e qualche rischio di troppo in difesa che ad un certo punto ci fa anche rivivere i fantasmi, come dice Del Neri, dello scorso anno. Buono, buonissimo l'impatto che la squadra ha sulla gara. L'inizio è travolgente, ma poi dopo la bella rete di Bonucci niente più. Si rischia fino al pareggio austriaco. Bella poi la reazione dopo aver subito il pari grazie al solito Del Piero che certamente ha fatto molto di più lui in pochi minuti che Diego in tutta la gara. Perfetto l'angolo battuto allo scadere dal capitano per la testa di Amauri che insacca con forza e rabbia dimostrando di essere in gran spolvero. La firma sul nostro stendardo continua a portare bene. Ora il ritorno a Torino prima dell'esordio in campionato. Speriamo con altri nuovi ed importanti innesti. Servono come il pane un regista e almeno un terzino di fascia. Un saluto ai nostri amici Luca e Natale di Aosta che si sono sobbarcati km e km pur di essere presenti in terra austriaca. ORA PIU' CHE MAI FORZA JUVENTUS.
 

 
 
URGONO RINFORZI
 
Si è svolto venerdi sera l'oramai consueto trofeo Tim, un classico, da dieci anni, degli appuntamenti calcistici estivi. Al San Nicola di Bari la Juventus ha affrontato in gare da 45 minuti ciascuna le due formazioni milanesi. Ha perso la prima per 1-0 contro i nerazzurri mentre con il Milan ha pareggiato per 1-1 per poi perdere ai rigori. Noi lo diciamo da tempo sin da quando la Juventus si è radunata a Pinzolo, la squadra attuale è carente di giocatori di qualità in diversi settori nevralgici del campo. Certo a Bari la squadra ha iniziato ad accusare la stanchezza dei carichi di lavoro di una stagione che per noi è iniziata già da un mese e mezzo, ma resta lampante ed evidente il fatto che si necessita di avere almeno 3 elementi in grado di poter rendere più competitiva questa squadra che ora come ora francamente potrebbe al massimo lottare per raggiungere il quarto posto. Non è possibile vedere in campo ancora un certo Grygera sulla fascia o altri elementi che tanto hanno deluso in queste ultime stagioni. Marotta, Del Neri siamo al 15 di agosto ma ste cessioni e sti acquisti quando pensate di farli???? Lo ribadiamo ancora: saremmo ben felici di essere smentiti dai fatti e soprattutto dal campo, ma ora come ora il nostro pensiero è questo! Niente e nessuno potrà illuderci come niente e nessuno potrà deprimerci, vogliamo solo essere realisti. Sul fronte cessioni finalmente ci si libera di Poulsen (va al Liverpool)....che arrivò a Torino preferito a Xabi Alonso....Ritorna invece a Madrid, sponda Atletico, l'altro bidone dell'era Ranieri un tale Tiago, cessione la sua, purtroppo non ancora definitiva. Ora ci si ritrova con il dilemma Diego, autore di una bella prestazione contro il Milan oltre che di un gol. In Germania è richiestissimo, Del Neri è indeciso come lo siamo anche Noi tifosi! Cosa fare? Noi francamente un altra stagione la concederemmo ma è evidente che qualora la fallisse, la sua quotazione di mercato scenderebbe sensibilmente! Prosegue a buon ritmo considerando il periodo di ferie la campagna Tesseramento al club. Venerdi sera abbiamo sottoscritto la tessera n. 127. Ricordiamo a tutti che il tesseramento sarà aperto sino al 20 ottobre e che sottoscrivendo la tessera oltre ad avere accesso al club per assistere alle gare si potrà richiedere biglietti e partecipare a tutte le trasferte organizzate in Italia e in Europa. In omaggio una splendida sciarpa della JUVENTUS FC. e tante altre agevolazioni e privilegi per i soci. Vi aspettiamo numerosi! FORZA JUVENTUS....ORA PIU' CHE MAI!
 

 
 
SORTEGGI EUROPA LEAGUE
 
Sono stati sorteggiati gli accoppiamenti per il quarto turno preliminare dell'Europa League. La Juventus se la vedrà contro gli austriaci, anch'essi bianconeri, dello Sturm Graz, due volte nella loro storio campioni d'Austria. Sfida inedita tra le due formazioni. Graz ridente e romantica cittadina della Stiria non è molto distante dal confine con l'Italia di Tarvisio. La sfisa di andata si giocherà il 19 agosto in Austria, mentre il ritorno si disputerà a Torino il 29 agosto. Chi passerà questo turno accederà alla fase a gironi. Chiunque volesse recarsi a Graz e a Torino può contattare il club per richiedere biglietto stadio e altre informazioni.
 

 
 
CAPOLAVORO DEL CAPITANO SOTTO IL DILUVIO
 
Che dirvi, quella di ieri, è stata, per chi di noi ha fatto questa trasferta, una giornata da ricordare! Non certamente per aver battuto ed eliminato lo Shamrock, non certamente per aver (diciamo aver...) visto la splendida punizione capolavoro di Del Piero (ne ha fatte così tante di reti così che ci sembrano oramai gol normali), ma per la tantissima pioggia che prima e durante tutta la partita ci ha praticamente bagnati dalla testa ai piedi. Chi di noi ha sulle spalle decine e decine di trasferte a memoria non riusciva a ricordare una giornata simile paragonabile al diluvio di Perugia! Della partita alla fine abbiamo davvero visto ben poco, ma l'importante era esserci al Braglia di Modena. C'era tantissima gente che nonostante la giornataccia (sembrava di essere in pieno inverno) ha gremito l'impianto modenese. Noi inizialmente saremmo dovuti essere in Nord, solito settore di quando si gioca in casa, ma poi hanno deciso di trasferirci tutti in un pezzo della Sud, per far si che gli irlandesi (ben 700) fossero isolati con una intera curva a disposizione (dalla foto dell'articolo si vedono gli irlandesi sullo sfondo e in basso in primo piano il nostro striscione nella Sud). Della gara possiamo raccontare davvero poco e niente visto che abbiamo poi trascorso buona parte a cercare di asciugarci per poi bagnarci di nuovo! E'stato davvero divertente! Il gol del capitano è stato alla fine il giusto premio a chi come noi e come tanti compie sacrifici pur di seguire la Juve anche in gare meno importanti come queste, anche il 5 di agosto! Sotto certi punti di vista questa trasferta ci ha ricordato quelle di Crotone, Rimini e Frosinone! Che mangiata ragazzi fatta a nei pressi di Predappio, assieme ai ragazzi degli Juventus Club di Modugno e Trani, sempre di ottima compagnia e soprattutto davvero simpaticissimi e disponibili in tutto! Come non ricordare la simpatia e goliardia del grande Maurizio che nel viaggio ci ha fatto letteralmente crepare dal ridere. Altra chicca della giornata il messaggio che Nicola Legrottaglie ha inviato al cellulare del ns. segretario! Chi c'era sa. Grande Nicola! Aspetto da non sottovalutare è quello di non aver preso nuovamente gol, piccoli indizi ma che rispetto alla passata stagione un tantino ci conforta. Resta il fatto che serve ancora qualcosa e soprattutto qualità e piedi buoni a centrocampo a questa Juve. Anche ieri al club sottoscritte diverse tessere per la prossima stagione! Nessuna illusione ragazzi, piedi sempre ben saldi per terra, siamo finalmente nell'anno zero, quello dell'inizio della ricostruzione di una vera Juventus.
 

 
 
DAVIDE ALLA SOCCER SCHOOL
 
Anche quest'estate il nostro piccolo socio Davide Leonetti (nella foto il primo da destra), figlio di Andrea, ha preso parte al SummerCamp 2010 della Juventus Soccer School a Roncegno Terme (Trento). Esperienza indimenticabile per lui essere stato completamente immerso nel Mondo Juve dalla mattina alla sera per diversi giorni dall'11 al 24 luglio. E' un bambino cresciuto a "pane e Juventus" che anno dopo anno diventa sempre più legato ai colori bianconeri. Possiamo dirlo tranquillamente che è uno dei bimbi più attivi del club. Iscrivete anche Voi i vostri figli al nostro club!
 

 
 
UN ANNO E CHE NUMERI
 
Il 1 agosto dello scorso anno fu pubblicato on-line il sito dello Juventus Club Andria. Si iniziò quasi per gioco, giusto perchè nell'era dell'informatizzazione ci sembrava giusto poter offrire anche noi, un servizio in più in rete. I dubbi erano tanti soprattutto di chi poi doveva materialmente gestirlo. Si disse proviamo e vediamo come fare. Il 21 marzo 2010, questo sito ha raggiunto le 10.000 visite, praticamente in quasi otto mesi, un risultato che abbiamo osato definire grandioso. Ma adesso al compimento del suo primo anno di vita ecco l'altra sorpresa: abbiamo già superato abbondantemente le 21.000 visite, praticamente in soli 4 mesi abbiamo avuto più visitatori dei primi otto mesi! Vuol dire che il servizio che cerchiamo di offrire piace, almeno si spera. Siamo oramai una bella realtà nel panorama juventino di internet e nel tempo cercheremo sempre di migliorare il ns. servizio. Non è semplice in quanto richiede sempre molto tempo, costanza e precisione. Grazie a tutti coloro che ci aiutano nello stilare i nostri articoli ma grazie soprattutto ai veri artefici di questo sito: Roberto e Domenico. Senza di Voi oggi non avremmo potuto avere questo bel servizio in rete. Continuate a leggerci sempre. Buone Vacanze a tutti voi lettori e visitatori del nostro sito. Il Presidente.
 

 
 
AMAURI E' TORNATO. LA JUVE VINCE
 
Avevamo deciso di pubblicare la foto di Amauri, ritratto mentre firma il nostro stendardo nell'amichevole di Rovereto, non appena il centravanti italo-brasiliano avesse segnato una rete decisiva. Bene alla prima uscita ufficiale lui ne ha segnate ben due conducendo la Juventus ad una importante vittoria nel terzo turno dei preliminari di Europa League. Sarà una semplice coincidenza ma chi era li a Rovereto gli aveva "profetizzato" un anno fortunato se avesse autografato il nostro stendardo! Vedremo in seguito. Nel piccolo stadio dello Shamrock Rovers, alla periferia di Dublino, con gli spettatori praticamente in campo (circa seimila) si è assistito ad una buona partita. La Juve è andata subito in rete con Amauri grazie ad un assist di Diego. Raddoppio nella ripresa sempre con Amauri di testa, servito alla perfezione da un cross di Motta. C'è ancora molto da lavorare, servono sicuramente ancora tre innesti per poter dire di avere una squadra competitiva. Possiamo solo dire che rispetto al calcio orribile visto la passata stagione, ieri abbiamo visto una manovra di gioco più fluida e qualche buona trama del gioco che Del Neri vuole dalla Juve. Che tifo sugli spalti, uno spettacolo sentire gli irlandesi cantare dall'inizio alla fine della partita. Un plauso va anche alla presenza juventina in terra irlandese capitanata dal gruppo del Nucleo 1985. Iniziata anche la stagione ufficiale del nostro club. Chi lo avrebbe mai immaginato che il 29 luglio ci saremmo ritrovati in ben 100 unità ad assistere alla partita! Noi non lo immaginavamo proprio. Sottoscritte in una sola serata ben 67 tessere. Per la gara di ritorno a Modena di giovedi 5 agosto, otto i soci prenotati, restano disponibili solo due biglietti. Dopo la partita ci siamo soffermati in sede per discutere della questione "tessera del tifoso" con pareri molto divergenti. Ne è nata una "accesa ma democratica discussione". In sintesi una parte dice di volerla fare un altra parte no. Pertanto chi volesse sin da ora sottoscriverla potrà richiederla presso il nostro club sottoscrivendo il modulo di richiesta e portando due foto-tessera, copia carta d'identità e copia codice fiscale oltre a 10 euro. Questione abbonamenti stadio: in fase di rinnovo, nessuno dei nostri abbonati ha riconfermato il proprio posto in Nord.
 

 
 
FOTO TRASFERTA A ROVERETO
 
Come vi avevamo promesso ecco la foto relativa alla nostra presenza in trasferta in occasione dell'amichevole che la Juventus ha giocato a Rovereto durante il ritiro di Pinzolo. Un grazie alla nostra "pattuglia" presente li, capitanata da Andrea Leonetti, ripetiamo per forte spirito di attaccamento alla maglia e soprattutto per forte senso di appartenenza al club. La gara lo ricordiamo fù giocata contro l'All Nassr di Walter Zenga, battuto per 5-0. Lo stendardo è posizionato sulla destra rispetto allo striscione dei BRAVI RAGAZZI. A fine partita lo stesso stendardo è stato poi autografato da Amauri di cui abbiamo una foto del momento in cui appone la firma che presto pubblicheremo.
 

 
 
SI RIPARTE. ECCO IL CALENDARIO E IL TESSERAMENTO
 
Mercoledi 28 luglio a Milano, alla vigilia della gara di andata dei preliminari di Europa League, è stato presentato il calendario della prossima stagione. Si va subito a Bari alla prima giornata il 29 agosto, poi esordio casalingo con la Sampdoria il 12 settembre. Con l'Inter si giocherà a Milano il 3 ottobre la gara di andata mentre il ritorno a Torino è previsto per il 13 febbraio 2011. Si tornerà nuovamente a Milano sponda rossonera il 31 ottobre mentre a Torino il Milan sarà di scena il 6 marzo 2011. Al San Paolo di Napoli saremo di scena per l'ultima di andata il 9 gennaio 2011. In questa stagione si tornerà nuovamente a Lecce il 20 febbraio 2011. Periodo intenso sarà il mese di aprile quando si andrà prima a Roma sponda giallorossa il 3, poi a Firenze il 17 aprile e nuovamente a Roma contro la Lazio il 1 maggio. Ultima trasferta a Parma il 15 maggio. Si chiuderà in casa ovviamente con il Napoli il 22 maggio. Non esistono calendari facili o difficili auguriamoci solo di vivere una stagione da protagonisti in positivo. Noi, come ogni anno, cercheremo di esserci sempre al fianco della Juventus, nel bene e nel male, in Italia e in Europa. Da quest'oggi inoltre parte ufficialmente la nuova campagna tesseramento al club. Prezzi invariati rispetto alla passata stagione. Scarica il modulo in PDF dalla sezione tesseramento sulla home page e scoprirai tutte le novità. Vi vogliamo sempre più numerosi!
 

 
 
VAI DANIELE SPACCA TUTTO
 
E' il tuo giorno caro Daniele e noi non potevamo non ricordarlo a tutti! Dopo tante vicissitudini e prove difficili che la vita ti ha riservato fin qui, adesso giunge finalmente, il tuo grande giorno, il tuo momento, che quello che assieme alla bella e cara Nella, attendevi da tempo! Si è proprio vero Daniele Di Canio e Nella Di Chio sorella di un altro nostro socio, Michele, oggi si sposano. Caro Daniele (nella foto ritratto nella cena sociale del 2009 assieme ad un altro grande del ns. club Domenico) è il minimo che potevamo fare per uno come te, uno che ha sempre lottato nella vita, uno che non si è mai arreso, quello dei lunghi viaggi in treno senza biglietto pur di essere presente a Torino o in altri stadi al fianco della Juve, quello delle grandi mangiate e grandi bevute nell'anno della B, l'uomo estremista....molto estremista. Per lui non esistono altri colori o vede bianco o vede nero, ma il più delle volte vede solo in bianco e nero. Vai Daniele oggi è il tuo grande giorno, puoi davvero spaccare tutto. AUGURONI DI CUORE A TE E NELLA, CHE LA VITA DA ORA IN POI POSSA RISERVARTI TANTE GIOIE...anche sportive ovviamente! LO JUVENTUS CLUB ANDRIA è anche questo!!!!
 

 
 
OL BATTUTO PER 2-1
 
Nella quarta amichevole di questo inizio stagione la Juventus ha affrontato e battuto per 2-1, i semifinalisti della scorsa edizione di Champions League dell'Olympique Lione, davanti ad un pubblico incredibile. Oltre 25.000 spettatori che hanno gremito in ogni ordine di posto il San Vito di Cosenza, nonostante la pessima stagione appena chiusa! Era un banco di prova importante per la Juve in vista dell'andata dei preliminari di Europa League. Bene la Juve lo ha superato con più luci che ombre. Si inizia a intravedere qualcosa del gioco che Del Neri vuole dalla Juve. A noi sono piaciuti Lanzafame, Motta e Pepe. Si è visto anche un Diego diverso. Noi tutti ci auguriamo che finalmente possa far vedere tutto il suo valore per cui lo scorso anno la Società aveva investito somme importanti. Ribadiamo e siamo convinti però che a questa squadra manca ancora un finalizzatore di peso in attacco, un terzino sulla fascia sinistra che sappia difendere, offendere e crossare e un ala sinistra in grado di inventare e saltare l'uomo. Per la cronaca, i francesi erano andati in vantaggio nel primo tempo su rigore, raggiunti poi sempre su rigore dal solito capitano Del Piero. Nella ripresa un invenzione di Diego ha mandato Pepe in rete all'esordio con la maglia bianconera. Adesso sotto con gli irlandesi da non prendere sotto gamba! Da ora in poi si inizia a fare sul serio.
 

 
 
SARA' SHAMROCK ROVERS - JUVENTUS
 
La squadra irlandese dello Shamrock Rovers incontrerà la Juventus nel terzo turno del preliminare di Europa League. I bianco verdi guidati in panchina da Michael O'Neill, hanno espugnato, giovedi sera, Tel Aviv vincendo per 1-0 contro gli israeliani del Bnei Yehuda. Gli irlandesi sono attualmente in testa alla classifica nel loro campionato e giocano in un piccolissimo stadio (circa 6.000 posti la capienza) di una cittadina alle porte di Dublino: Tallaght. Sono anche il club più titolato d'Irlanda con ben 15 campionati vinti. A Dublino si giocherà già il prossimo giovedi 29 luglio mentre come da programma il ritorno è previsto per giovedi 5 agosto a Modena, causa indisponibilità del Comunale di Torino. La trasferta in Irlanda, per chi volesse farla, ha costi molto elevati, solo volo da Roma, aeroporto più vicino che collega direttamente con Dublino, costa oltre 450 euro a/r. Anche facendo più scali i costi non variano. Purtroppo siano a solo 6 giorni dalla gara è in un periodo di alta stagione. Verificheremo altre possibilità. Intanto vi informiamo che è aperta la prenotazione dei biglietti per la gara di ritorno a Modena. Chi vorrà aggregarsi a Noi devo comunicarcelo al più presto. AVANTI RAGAZZI SI RICOMINCIA!
 

 
 
IL NOSTRO SEGRETARIO E IL GRANDE "SOLDATINO"
 
Il nostro segretario è stato "paparazzato" a cena con il mitico "Soldatino" Angelo DI LIVIO, il forte centrocampista romano che nonostante il suo passaggio alla Fiorentina è rimasto nei cuori di noi tifosi "gobbi". Con la nostra maglia infatti, indossata per sei stagioni, ha vinto praticamente tutto: ben 3 scudetti, una coppa italia, due supercoppe italiane, una Champions League, una Supercoppa Europea e una Coppa Intercontinentale. Ma cosa ci facessero insieme i due, questo rimane un mistero! Top secret anche luogo e località. Testimoni raccontano di una lunga chiacchierata tra i due con il segretario che pare abbia anche provato a toglierli una brutta "macchia viola...." Si è saputo soltanto del fatto che Di Livio è rimasto "dentro" fortemente gobbo! UN SEGRETARIO C'E' SOLO UN SEGRETARIO.....p.s. da notare sullo sfondo la presenza al tavolo di Pagliuca e Paolo Di Canio!
 

 
 
ZERO FANTASIA, ZERO GOL
 
Nel primo testo di un certo spessore, la Juventus impatta sullo 0-0 a Lubecca in Germania contro l'Amburgo. Diciamolo subito che ci è sembrato di rivedere la Juventus della passata stagione, ovvero impaurita ed incapace di intraprendere iniziative e soprattutto senza fantasia o giocatori in grado di dettare i ritmi di una partita o di stravolgerne l'esito finale. Certo non abbiamo subito gol, è questo fa già notizia visto che lo scorso anno nelle prime tre uscite amichevoli si riuscì nell'impresa di beccarne ben tre, da avversari di basso livello come Cisco Roma, Vicenza e Nancy. La difesa ha ballato e parecchio e solo grazie al miglior acquisto fatto fin qui da Marotta, Storari, si è riusciti ad uscire indenni in terra tedesca. A questa Juve ci vuole ben altro se si vuole cercare di tornare sui livelli che ci competono altrimenti si potrà solo lottare per raggiungere il quarto posto e niente di più! Ma come detto nei precedenti articoli non vogliamo ne esaltarci e ne deprimerci, lasceremo parlare il campo e i fatti. Saremo, lo ripetiamo, ben lieti di essere magari smentiti! Prossimo test, sabato prossimo al San Vito di Cosenza contro i francesi del Lione.
 

 
 
SORTEGGIO PRELIMINARI EUROPA LEAGUE
 
Shamrock Rovers di Dublino o Bnei Yehuda di Tel Aviv, queste le possibili avversarie della Juventus nel terzo turno preliminare dell'Europa League, che si disputeranno il 29 luglio, l'andata e il 5 agosto il ritorno. Irlandesi i primi e israeliani i secondi. Entrambe per la vecchia signora sarebbero sfide inedite. La gara di andata tra le due formazioni in terra irlandese è terminata 1-1. Solo il 22 luglio conosceremo il nome dell'avversaria, dopo che si sarà disputata la sfida di ritorno a Tel Aviv tra le due formazioni. Di certo si sa solo che il 5 agosto giocheremo il ritorno in casa allo stadio Braglia di Modena, causa indisponibilità del Comunale di Torino. Chiunque fosse interessato ad assistere all'incontro può già contattare il club ai soliti recapiti. Molto bella sarebbe la trasferta in terra irlandese in quel di Dublino. Staremo a vedere.
 

 
 
PRESENTI A ROVERETO
 
La seconda uscita stagionale della Juventus è coincisa con la prima uscita ufficiale dal vivo per il nostro club in questa nuova stagione. Nella gara amichevole che la Juventus ha disputato è vinto per 5-0 contro l'All Nassr, squadra saudita allenata da Zenga, siamo stati presenti dal vivo con tanto di stendardo "ANDRIA PRESENTE" posizionato nella curva alla spalle della porta a fianco del gruppo BRAVI RAGAZZI. Un plauso a chi si è sobbarcato così tanti km solo per il grande amore nei confronti della Juventus e per attaccamento al club! Ciliegina sulla torta è stato l'autografo che il bomber AMAURI ci ha voluto fare direttamente sul ns. stendardo! Un plauso forte ai ragazzi saliti fin la su, soprattutto per essere resistiti ai quasi 40 gradi presenti. Presto pubblicheremo la foto della ns. presenza a Rovereto. Per la cronaca, le reti sono state messe a segno da Amauri nel finale di primo tempo, poi si è scatenato David Trezeguet che ha messo a segno una bella tripletta, intervallata da una rete del sempre più promettente baby Pasquato. Trezegol è partito davvero alla grande e amichevole dopo amichevole stà conquistando la fiducia del mister Del Neri. TREZEGOL NON SI VENDE!!!
 

 
 
DILUVIO DI GOAL SOTTO LA PIOGGIA
 
Nella prima uscita stagionale della Juventus, davanti a tribune pienissime, come sempre, ben sei le reti messe a segno dai bianconeri contro una selezione di dilettanti del Trentino, prima della sospensione anticipata della gara, causa nubifragio abbatutosi su Pinzolo. A segno Diego, Pasquato, Trezeguet (due reti), Grosso e Grygera, tutti giocatori che potrebbero lasciare la maglia bianconera. Noi tutti speriamo che almeno Re David possa ancora una volta restare con Noi. Lui è da sempre un ns. idolo a cui non finiremo mai di dire grazie per quello che ci ha saputo regalare in questi 10 anni! Piccole indicazioni per Del Neri in questa che non era altro che una prima sgambatura! Lo ripetiamo quest'anno si potrà in estate battere anche "la Spagna", giusto per far un esempio, ma noi nn ci illuderemo. Vogliamo far parlare il campo a stagione abbondantemente avanzata, la delusione della passata stagione è ancora troppo grossa. P.S. Si sta valutando con sempre maggior convinzione l'ipotesi di non rinnovare tutti i nostri abbonamenti a Torino per non sottoscrivere, quella, che riteniamo da tempo, essere una privazione della libertà, LA TESSERA DEL TIFOSO! Vedremo il da farsi nei prossimi giorni. Buon proseguimento d'estate a tutti!
 

 
 
GRAZIE AL NOSTRO CONTRIBUTO OGGI SERVITI PASTI A 776 PERSONE
 
Abbiamo ricevuto una lettera di ringraziamento da parte della Diocesi di Andria a firma di Don Geremia Acri nella quale ci ringrazia per la splendida iniziativa organizzata e per il sostegno che abbiamo dato alla Casa di Accoglienza. Ecco il testo: "In questo periodo la nostra attenzione è particolarmente rivolta alle ultime battute dei mondiali di calcio, ed è bello vedere la varietà dei colori, delle culture e delle tradizioni. Ma è ancor più bello vedere che a livello locale il calcio diventa anche fonte e sorgente di solidarietà. Infatti la ?3^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio?, svoltosi nel pomeriggio di sabato 26 giugno u.s. presso il modernissimo Centro Sportivo Andria Sport alla presenza di ben sei squadre partecipanti (JC Andria, JC Modugno, JC Trani, Gruppo Juventus Bernalda, Gruppo Aosta 1996 e Amministrazione Comunale), è stata caratterizzata da uno scopo benefico che, attraverso una lotteria, ha donato la somma di ?1.092,00 alla Casa di Accoglienza ?S. Maria Goretti? e ciò ci offre la possibilità di continuare la nostra azione di aiuto nei confronti delle famiglie povere della nostra città. Tutti i giovedì dalle ore 10.00 alle ore 12.00 in Casa Accoglienza è attivo il SERVIZIO Sacchetti viveri (contenenti generi di prima e di seconda necessità: pasta, riso, formaggio, pelati, legumi, farina, zucchero, latte, biscotti, caffè, omogeneizzati, pannolini, salviettine??) distribuiti a circa 650 adulti e 126 neonati. Questa somma donata ci permetterà (oggi giovedì 8 luglio c.a.) di aiutare, ancora, queste famiglie, adulti e neonati senza essere sopraffatti dal timore di dover dire di no...? Mentre ringraziamo, il direttivo ?Juventus Club Andria?, gli organizzatori e i protagonisti della Manifestazione calcistica, ?3^ Edizione Memorial Lorenzo Lomuscio? ancora una volta prendiamo coscienza che lo sport può essere strumento altamente educativo ai grandi valori umani e sociali come la solidarietà. Per combattere la povertà iniqua, che opprime tanti uomini e donne e minaccia la pace di tutti, occorre riscoprire la sobrietà e la solidarietà, quali valori evangelici e al tempo stesso universali. Più in concreto, non si può combattere efficacemente la miseria, se non si fa quello che scrive san Paolo ai Corinzi, cioè se non si cerca di?fare uguaglianza?, riducendo il dislivello tra chi spreca il superfluo e chi manca persino del necessario?. La carità e la giustizia combattono la povertà. E questo è il vero e il più bel goal che sfonda la rete dell?indifferenza.
 

 
 
ANDREA AGNELLI SI CONGRATULA CON NOI
 
Abbiamo ricevuto ancora una lettera da parte del Presidente Andrea Agnelli il quale si congratula con Noi per aver organizzato questa bella iniziativa di solidarietà in occasione della 3^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio. Andrea, come preferisce essere chiamato, ha poi ringraziato e salutato tutti i club presenti al torneo, tutti i tifosi bianconeri del nostro club e le Autorità, Sindaco in primis, intervenute all'evento. GRAZIE ANDREA, presto verremo a trovarti! IL DIRETTIVO JC DOC ANDRIA
 

 
 
SORPRESA A PINZOLO
 
E' partito ufficialmente il ritiro della Juventus FC per preparare, speriamo al meglio, la prossima stagione calcistica 2010/2011. Come sempre il Centro di Coordinamento sarà presente in massa in Val Rendena per promuovere al meglio la propria attività! Per farlo hanno stampato un volantino dove si spiegano le attività, i vantaggi ed altro ancora. Hanno anche indicato che esistono attualmente ben oltre 250 club doc ufficiali segnalandone 12...ed udite udite, tra questi dodici hanno inserito anche il nostro indicandone sito internet e mail del club, per visualizzarlo clicca qui: www.juventusclubdoc.it/download/pinzolo_volantino.pdf . Un ulteriore riconoscimento al nostro impegno, alla nostra passione, alla nostra fede incrollabile, che di anno in anno mettiamo al servizio dei nostri soci e soprattuto al servizio della nostra amata JUVENTUS. Un ringraziamento al Centro di Coordinamento!
 

 
 
LA NUOVA JUVE PRENDE FORMA
 
Dopo l'acquisto del nazionale Simone Pepe ecco giungere alla corte di Del Neri e sotto la Mole altri 4 acquisti: Marco Storari portiere pisano, 33 anni prelevato dal Milan (ha disputato l'ultima stagione proprio con Del Neri alla Samp.), Jorge Andrès Martìnez, uruguagio, 27 anni centrocampista offensivo, prelevato dal Catania, Leonardo Bonucci, difensore viterbese, 23 anni, prelevato dal Bari e, arrivo dell'ultim'ora, Marco Motta, 24 anni, brianzolo, terzino destro in arrivo dall'Udinese, ma ha giocato con la maglia della Roma nelle ultime due annate. Da segnalare anche il ritorno alla base di Davide Lanzafame al quale auguriamo di cuore di restare nel gruppo magari conincendo Del Neri a suon di goal. Ceduto definitivamente Mimmo Criscito al Genoa. Sabato 3 luglio intanto, la Juventus partità per il ritiro pre-campionato in quel di Pinzolo. Mancheranno i tanti nazionali, ma purtroppo "non mancheranno" tanti giocatori che avremmo fatto a meno di rivedere! Ci aspettavamo molto nel mercato in uscita perchè dopo la deludentissima stagione, alcuni elementi, avremmo fatto ben volentieri a meno di ritrovarceli ancora tra i piedi (Es. Zebina, Grosso, Grygera ed altri ancora...). Il mercato in entrata non è che ci entusiasmi più di tanto, anzi potremmo aggiungere "fin qui deludentissimo" ma come detto nell'articolo per l'acquisto di Pepe, quest'anno vogliamo solo vedere i fatti. Non ci lasceremo prendere da facili illusioni! Non avremmo mai preso un portiere di 33 anni, pagandolo pure, per fare il secondo a Buffon o forse anche il primo. Se proprio dovevamo trovarne un altro meglio sarebbe stato puntare su di uno giovane (avevamo Mirante ma lo abbiamo bruciato più che valorizzare). Staremo a vedere, nel frattempo lasciamo lavorare in pace Marotta e la nuova dirigenza al 31 agosto tireremo un primo bilancio che non dovrà ne esaltarci e ne deprimerci!
 

 
 
INCREDIBILE NUOVA ANDRIA
 
Ci eravamo lasciati quasi due mesi fa con la notizia della Nuova Andria fuori dai Play Off, ma con la speranza di riuscire a rientrare in gioco, grazie ad una serie di ricorsi ed interpretazioni del regolamento. Bene tutto è andato a buon fine con la Nuova Andria che ha dapprima incontrato e battuto il Gargano Calcio nello spareggio, entrando così nella griglia dei Play Off. Poi la proibitiva sfida di semifinale con la corazzata Torremaggiore, andando a vincere in trasferta, la gara decisiva, sul neutro di San Severo. Ma il sogno doveva ancora concretizzarsi ed ecco la finalissima contro il Carapelle. Vittoria al Degli Ulivi ed incredibile pareggio nei minuti finali a Carapelle davanti agli occhi increduli degli oltre 400 inferociti tifosi di casa! Un autentico miracolo firmato Vincenzo Carbutti, presidente della società & Co. Non possiamo che congratularci con il nostro socio Vincenzo che, quest'anno, ha anche allenato la nostra squadra del club nel Memorial Lomuscio. Quello che i suoi ragazzi e tutto lo staf sono riusciti a compiere è qualcosa di straordinario se solo si pensa alle enormi difficoltà economiche che hanno dovuto sobbarcarsi. Adesso la Nuova Andria con quasi assoluta certezza sarà ripescata niente poco di meno che nel Campionato di Promozione, dopo soli sette anni di vita, dove andrebbe a trovare squadre importanti di città limitrofe come il Corato, il Canosa, il Minervino e il Ruvo. Vincenzo siamo orgogliosi di averti tra Noi ed idealmente ti abbracciamo tutti! IL DIRETTIVO
 

 
 
IL MEMORIAL LOMUSCIO E' NOSTRO
 
Finalmente abbiamo trionfato nel Memorial Lomuscio. La nostra squadra arrivata per la terza volta in finale su tre edizioni, ha battuto nella finalissima lo Juventus Club Modugno per 4 reti a 3. Partita combattutissima quella con gli amici di sempre di Modugno. Già nella prima edizione la finale era stata la stessa, ma allora a trionfare furono i modugnesi per 2-0. E' pensare che ad un quarto d'ora dal termine lo JC MODUGNO conduceva per 2-0 e sembrava controllare il campo ed il gioco con assoluta tranquillità, poi i nostri ragazzi forti dell'incitamento che proveniva da parte dei "supporters" a bordo campo, sono riusciti nell'impresa di rimontare e portarsi addirittura sul 4-2. Nel finale rete del 4-3 ed assedio alla porta di Emanuele. Poi il triplice fischio finale è la festa aveva inizio a coronamento di una terza edizione a dir poco perfetta in tutto! Grazie a tutte le squadre partecipanti e grazie ai tanti amici sponsor che con il proprio contributo hanno consentito la perfetta riuscita dell'evento. La classifica finale ha poi visto piazzarsi al terzo posto l'Amminitrazione Comunale, al quarto posto lo Juve Club Trani, al quinto il Gruppo Aosta 1996 e al sesto i ragazzi del Gruppo Juventus Bernalda. Ringraziamo di cuore i 9 ragazzi del Gruppo Aosta che hanno raggiunto Andria in segno di amicizia e per ricordare Lorenzo. Con loro abbiamo tutti trascorso due giorni indimenticabili all'insegna del buon vino, del divertimento e tanto tanto altro.
 

 
 
VINTA ANCHE LA GARA DELLA SOLIDARIETA'
 
Oltre ad aver trionfato sul campo, lo Juventus Club Andria ha trionfato soprattutto nel campo della solidarietà, riuscendo nell'impresa di raccogliere ben 1.092 euro frutto della vendita di 364 biglietti al costo di 3,00 euro cad. L'intero ricavato è stato interamente devoluto alla Casa di Accoglienza Santa Maria Goretti della Diocesi di Andria, attraverso bonifico bancario effettuato lunedi pomeriggio presso gli sportelli della Credem Spa. Non possiamo che ringraziare tutti i nostri associati che hanno ancora una volta dimostrato forte sensibilità verso queste iniziative di carattere solidale. Lo scorso anno ricordiamo erano stati raccolti 1.011,00 euro in favore dei Thalidomidici Italiani. Nella foto dell'articolo la consegna da parte del ns. presidente Francesco dell'assegno simbolico ad un rappresentante della Casa di Accoglienza, che grazie alla nostra somma devoluta provvederà ad organizzare e somministrare pasti completi ai propri ospiti per una settimana. Un piccolo gesto ma che per Noi vale sicuramente tanto più di ogni vittoria! BIGLIETTI VINCENTI ESTRATTI 1° PREMIO MAGLIA DI GIORGIO CHIELLINI N. 394 2° PREMIO DUE BIGLIETTI PARTITA JUVE N. 383 3° PREMIO TESSERA SOCIO JUVE CLUB N. 013
 

 
 
I NOSTRI RAGAZZI
 
Ecco la rosa della nostra squadra che ha trionfato nella terza edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio, battendo in semifinale per 8 reti a 1 i ragazzi del Gruppo Juventus Bernalda, capitanati dal grande Domenico ed "allenati" da Federico (a loro il ringraziamento più grosso per essersi organizzati in tempo da record). Nel girone finale poi i nostri che indossavano la nuovissima maglia bianconera, hanno prima liquidato "nel derby" l'Amministrazione Comunale con un perentorio 11-1 poi nella finale i ragazzi di Modugno per 4-3. Da sinistra in piedi Stefano, Francesco, Nicola, Massimo il nostro bomber, Vincenzo Carbutti l'allenatore, VincenzAndrea, Riccardo, Luciano e Graziano, accosciati da sinistra Savino, capitan Vincenzo, Maurizio, Mariano, VitoAntonio e Emanuele il portiere (manca Marino Piccininno giunto in ritardo). Grazie a tutti gli altri soci che nelle settimane precedenti hanno sostenuto i provini per entrare a far parte della rosa finale. Ringraziamo tutti i siti internet che per l'occasione hanno dedicato degli articoli (www.andrialive.it, www.bat24ore.it, www.domaniandriese.it), La Gazzetta del Mezzogiorno, oltre alle Tv che ci hanno dedicato servizi televisivi alcuni dei quali anche presenti sui loro canli Youtube (Amica 9, Video Andria, Telesveva e TeleDehon). Ringraziamo anche il Comune di Andria e il Centro Coordinamento Juventus FC per gli spazi che hanno concesso sui rispettivi siti internet. Arrivederci alla 4^ Edizione!
 

 
 
MESSAGGIO DI ANDREA AGNELLI A TUTTI I CLUB DOC
 
Abbiamo con immenso piacere ricevuto una lettera di Andrea Agnelli. Il nuovo presidente della Juventus, appena insediatosi ha voluto mandare un messaggio a tutti i presidenti dei club Doc. Riportiamo alcune sue frasi che abbiamo molto apprezzato: " Essere tifosi della Juventus significa avere sulla pelle i nostri colori, significa tentare in ogni modo di far entrare la Juve in ogni gesto della nostra giornata. Tifare è gioire, soffrire, cantare." La lettera si chiude poi con un altro bel pensiero: "Siete ovunque in Italia e nel mondo ed è questo un motivo di orgoglio per tutti noi. La vostra passione Vi porta ad affrontare lunghe trasferte pur di far arrivare ai nostri ragazzi il sostegno che meritano, sia nei momenti di gioia, sia in quelli di difficoltà........So che non Vi fermerete e di questo Vi ringrazio" Forza Juve. Andrea AGNELLI. p.s. Presidente siamo noi tifosi che dobbiamo ringraziare Lei per i già molteplici sforzi che stà compiendo in questa fase di rifondazione! Del resto Lei non deve dimostrarci nulla. Sapevamo e sappiamo quanto Lei ami la Juve più di ogni altra cosa. Basta il Suo cognome, basta sapere che è figlio del dott. Umberto e nipote dell'Avvocato per farci tornare il sorriso e l'entusiasmo! Forza Presidente Noi tutti siamo con Lei. JC ANDRIA
 

 
 
3^edizione del Memorial "Lorenzo Lomuscio" quadrangolare di calcio a 7. Sport & beneficenza scendono in campo
 
Ritorna l’oramai “tradizionale” appuntamento organizzato dallo Juventus Club Doc Andria, "avv. Giovanni Agnelli" che, con la collaborazione del Centro Cordinamento Juventus Club, con il sostegno della JUVENTUS F.C. S.p.A. e con il patrocinio dell’Amministrazione Comunale per il tramite degli Assessorati allo Sport, Attività Produttive e Marketing e del Gabinetto del Sindaco, organizza la 3^ Edizione del Memorial "Lorenzo Lomuscio", un torneo benefico di calcio a 7, che si svolgerà sabato 26 giugno c.a., a partire dalle ore 16,00, presso il Centro Sportivo "Andria Sport" (ex campi Arca), sito in contrada Macchie di Rosa. Il torneo è organizzato per ricordare l'indimenticabile amico "Lorenzo", impiegato comunale oltre che socio fondatore del club, venuto a mancare nell’agosto del 2007. Ben 6 le squadre che scenderanno in campo in questa terza edizione: Juventus Club Andria, Juventus Club Modugno, Juventus Club Trani, Juventus Club Aosta, 9 ragazzi accompagnati da Federico Giocosa, Assessore allo Sport e Turismo del Comune di Lillianes, ovviamente juventino, e Juventus Club Bernalda, che sostituirà lo Juve Club di Gravina inizialmente in gara. La novità per questa edizione è rappresentata dalla formazione dell’Amministrazione Comunale, composta per lo più da consiglieri e assessori, capitanata proprio dal Sindaco Giorgino e dall’Assessore allo Sport Flavio Civita entrambi fortemente juventini. La formula del torneo prevede la disputa di tre semifinali in contemporanea con gli accoppiamenti che saranno stabiliti mediante sorteggio prima dell’inizio. Le tre vincitrici si affronteranno poi in un triangolare che decreterà la vincitrice di questa edizione. Le due precedenti edizioni sono state vinte dallo Juve Club Modugno e dallo Juve Club Gravina. Come consuetudine, ci sarà anche un evento benefico collegato al torneo, una lotteria il cui ricavato, sarà interamente devoluto alla Casa di Accoglienza Santa Maria Goretti della Diocesi di Andria. In palio, la maglietta ufficiale che Giorgio CHIELLINI, eletto giocatore dell'anno dal direttivo del club, ci ha voluto donare prima della sua partenza per i mondiali in Sud Africa, il secondo premio prevede due biglietti gratuiti di Curva per una gara casalinga della Juventus nella prossima stagione calcistica, terzo premio una tessera di socio allo Juventus Club Andria stagione 2010/2011. Il Presidente del sodalizio andriese, l'Arch. Francesco Nicolamarino, nel ricordare la figura dell'amico “Lorenzo”, definito “galantuomo d’altri tempi”, dichiara: “appare evidente che l'iniziativa, nata due anni or sono, va gradualmente consolidandosi, acquisendo connotati e suscitando interesse che vanno al di là del semplice ricordo di una persona particolare e per questo ancora oggi molto amata. La valenza sociale di una iniziativa come questa, che unisce i valori dello stare insieme che solo lo sport sa dare, ai valori della solidarietà mediante la raccolta fondi a favore della benemerita Casa di Accoglienza "S.Maria Goretti" di Andria, trova consensi sempre crescenti, tanto da consentirci di aumentare di anno in anno il numero delle rappresentative partecipanti. Per rendere concreta l'iniziativa è stato necessario mettere in campo energie e risorse, per cui non posso non ringraziare per l'impegno incessante profuso, i miei collaboratori del Consiglio Direttivo, i nostri sponsor e soci, nonchè l'Amministrazione Comunale di Andria che ci ha sostenuti e patrocinati. Don Geremia Acri della Casa di Accoglienza “Santa Maria Goretti” della Diocesi di Andria afferma: “Siamo un punto di riferimento importante sia per chi ha bisogno sia per chi ci vuole aiutare. Contro la povertà di ogni giorno. La povertà nella nostra città ha un volto, un nome, tante persone che devono lavarsi, curarsi, mangiare. In molti pensano che la povertà sia un problema lontano, che riguardi razze diverse e altri Paesi.Vero, ma non bisogna dimenticare che la povertà e il bisogno abitano anche dove sembrerebbe impossibile: nelle nostre città e nella nostra città di Andria. Molte persone “normali”, per drammi personali o problemi di lavoro perdono la casa, la famiglia e anche la loro dignità. Spesso subentrano l’alcolismo e la depressione, si lasciano andare senza che la comunità se ne accorga o li aiuti. È la nuova povertà del consumismo e della frenetica ricerca del profitto, della mancanza di attenzione verso l’UOMO, in una parola l’indifferenza. Ringraziamo di cuore gli amici dello Juventus Club Andria per questa loro lodevole iniziativa meritevole della massima attenzione.” L’Assessore allo Sport Flavio Civita afferma "L'Amministrazione comunale ha valutato in maniera eccellente l'iniziativa, giunta alla sua 3^ edizione, mirante a ricordare un valido collaboratore quale fu Lorenzo Lomuscio e allo stesso tempo tesa al meritorio fine di accordare sostegno a chi, nella quotidianita', sostiene sacrifici enormi in favore dei più deboli ed indifesi. E' opportuno sottolineare, peraltro, la grande capacità di mobilitazione che deriva dalla collaborazione tra ente pubblico ed iniziative dei cittadini, con lo scopo di creare un modello di compartecipazione alle manifestazioni ed all'organizzazione di sempre più importanti manifestazioni, sportive e non come questa davvero ben organizzata dallo Juventus Club Andria." Il programma della manifestazione prevede inoltre l’allestimento di un gazebo di degustazione di prodotti tipici locali, curato da La Puglia in Tavola e di un gazebo di prodotti ufficiali della Juventus F.C. curato dalla ditta Leonetti Vincenzo di Via R. Margherita. Procede intanto la prevendita dei biglietti per la lotteria di beneficenza al costo di Euro 3,00. Si invitano tutti i soci, simpatizzanti e semplici cittadini ad acquistare i biglietti della lotteria il cui ricavato servirà per aiutare la Casa di Accoglienza S. Maria Goretti.
I biglietti sono in vendita presso: Assessorato allo Sport – piazza Umberto I° n. 9 – 2° piano; Assessorato al Marketing Territoriale – piazza Imbriani n. 11 – 2° piano; Campanale Autoricambi - Via Ferrucci 218; Bar Fantasy - Viale Venezia Giulia 109; Legea Sport – Via Regina Margherita; Alimentari Lotti – piazza delle Regioni n. 8; B & B Art’è Andria c/o Studio Nicolamarino – Via Mura San Francesco; Casa di Accoglienza S. Maria Goretti – Diocesi di Andria – Via Quarti; Oro Matto – Viale Crispi e durante il torneo, presso il Centro Sportivo Andria Sport. L’estrazione dei premi avverrà subito dopo la cerimonia di premiazione prevista per le ore 19,30. All’evento era prevista la partecipazione del calciatore Nicola Legrottaglie, per la presentazione del suo ultimo libro, ma causa sopraggiunti problemi di carattere personale, sarà effettuato un collegamento telefonico in diretta, prima dell’inizio del torneo intorno alle ore 16,00. La presentazione del libro è rinviata al prossimo autunno presso la Libreria 2000.
Per info: JUVENTUS CLUB DOC ANDRIA + 39 320 620 94 45 dr. Marco Fiandanese – Responsabile Relazioni Esterne
 

 
 
POSTER MEMORIAL LOMUSCIO
 
In diversi punti centrali e non della città di Andria sono stati affissi dei poster 6 mt. x 3 mt. sulla terza edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio. Per Te Lorenzo e per promuovere al meglio l'iniziativa benefica realizzata, questo ed altro! Prosegue intanto la vendita dei tagliandi collegata alla lotteria benefica in favore della Casa di Accoglienza S. Maria Goretti. Invitiamo i nostri soci che non hanno ancora provveduto ad acquistare almeno un tagliando di farlo presso i punti vendita elencati nel precedente articolo. Grazie a tutti coloro che in questi giorni hanno manifestato la volontà di voler prender parte al torneo sin dalla prossima edizione, ci riferiamo a squadre legate a FORZE DELL'ORDINE, che saranno comunque presenti al torneo e di altri club. Stiamo a questo punto pensando ad un ulteriore allargamento e ad una formula diversa del torneo. Il Consiglio Direttivo.
 

 
 
PARTITA LA VENDITA DEI BIGLIETTI
 
Da sabato 12 giugno, sono in vendita i biglietti della lotteria benefica legata alla 3^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio. Il costo è di Euro 3,00 cad.. Ricordiamo che tutta la somma che sarà raccolta verrà interamente devoluta alla Casa di Accoglienza S. Maria Goretti della Caritas Diocesana. Pertanto invitiamo chiunque, oltre ai nostri associati, ad acquistare almeno un tagliando, affinchè tutti possano contribuire a regalare un sorriso e soprattutto dei pasti a tanti nostri concittadini che vivono in condizioni di povertà e di difficoltà economiche. In palio ci sarà la maglia che Giorgio Chiellini ci ha autografato ed inviato prima della Sua partenza per il Sud Africa. Secondo premio: n. 2 biglietti per una gara casalinga, non di cartello, della Juventus nella prossima stagione; Terzo premio: n. 1 tessera di socio semplice allo Juventus Club Andria stagione 2010/2011. I biglietti si possono acquistare presso: ASSESSORATO ALLO SPORT (piazza Umberto I° n. 9 - 2° piano), ASSESSORATO AL MARKETING (Piazza Imbriani n. 11 - 2° piano), LEGEA SPORT Via Regina Margherita, BAR FANTASY Viale Venezia Giulia (di fronte Stazione), ALIMENTARI LOTTI (Piazza delle Regioni), ORO MATTO Viale Crispi, BED & BREAKFAST ARTE' ANDRIA Via Mura San Francesco c/o Studio Arch. Nicolamarino, CASA DI ACCOGLIENZA S. MARIA GORETTI e ORATORIO DIOCESANO Via Quarti (centro storico), CAMPANALE AUTORICAMBI Via Ferrucci. Grazie a tutti per la collaborazione!
 

 
 
SUPERMARKET JUVE: ACQUISTATO IL "PEPE"
 
......scherzi a parte, il Pepe l'abbiamo preso davvero, adesso però ci vorrà molto ma molto sale in questa squadra. Definito il primo acquisto della nuova gestione Agnelli, Marotta, Del Neri. Simone Pepe, laziale, 27 anni, ala destra, prelevato dall'Udinese. E' nazionale e parteciperà tra qualche giorno al suo primo mondiale con la maglia azzurra. Si va ad aggiungere alla già lunga colonia di bianconeri presenti nella squadra di Lippi. Diciamolo francamente, non è che questo acquisto, come del resto l'allenatore Del Neri, ci soddisfi molto. Del resto quest'anno potranno arrivare anche nomi importanti, potrà anche esserci rivoluzione, ma prima di sbilanciarci vorremo vedere i fatti. Sarà appunto il campo a dirci che Juve sarà. Noi saremo ben felici di essere smentiti su tutto, ma dopo la scottante delusione della passata stagione nulla potrà tirarci in inganno! Partito ufficialmente destinazione Stoccarda, Molinaro. Anche Cannavaro, finalmente, ha abbandonato la Juve, accasandosi negli Emirati Arabi Uniti all'Al-Ahli. Adesso speriamo che la rivoluzione in uscita continui celermente, perchè alcuni giocatori proprio non vorremmo più ritrovarceli al ritiro estivo. Una cosa dobbiamo ammettere però ed è quella che Marotta certamente in poco tempo sta già dimostrando l'enorme differenza con la coppia Secco-Blanc. Le trattative sono condotte a fari spenti, sono molto rapide, è deciso, non spende quanto spendevano loro! Si vede che capisce di calcio! Ma qui ne siamo certi c'è già una impronta ben precisa del ns. presidente ANDREA AGNELLI!
 

 
 
IL TRISTE RICORDO DELL'HEYSEL
 
In questi giorni tante sono state le manifestazioni in ricordo delle vittime dell'heysel. Dalla marcia di Torino, che ha visto sfilare al fianco dei gruppi organizzati migliaia e migliaia di tifosi, al ricordo organizzato davanti all'ex settore Z dal gruppo Bruxelles Bianconera, dal torneo di calcio organizzato dai ragazzi dello Juventus Club Meda sino alla partita della nazionale contro il Messico. Ma anche noi a 25 anni dalla terribile tragedia che vide perdere la vita a 39 tifosi bianconeri, vogliamo attraverso un racconto del nostro socio Andrea Leonetti, ricordare quella terribile esperienza vissuta dal vivo da lui con altri 3 soci del ns. club, tra i quali anche Francesco Nicolamarino. Nella vita di ognuno, vi sono date particolari che suscitano particolari ricordi o emozioni. Nella mia vita mai potrò dimenticarne fra tante altre una: 29 maggio 1985. A distanza di 25 anni, oggi, mi viene chiesto di rievocare gli avvenimenti che sono legati a quel giorno che tutto il mondo ricorda come il giorno della strage dell'Heysel. Ci provo, pur nella consapevolezza che vivere quella situazione è ben altra cosa che raccontarla e che pertanto tanti particolari, tante sensazioni, tante emozioni e tanta paura non potranno mai essere descritti. Inquadriamo innanzi tutto il periodo storico. La Juventus, la nostra Juventus, vinceva in Italia con estrema facilità, sotto la sapiente guida del presidentissimo Boniperti, con Blanc ha in comune solo l'iniziale del cognome e forse qualcosina del nome - (otto scudetti vinti negli ultimi tredici campionati), ma faticava a raggiungere l'ambita e agognata COPPA dei CAMPIONI. In quegli anni la competizione si disputava in partite secche di andata e ritorno sin dai turni iniziali e la competizione era riservata ai soli vincitori del campionato nazionale di provenienza. In molte occasioni, la Juventus ha sfiorato il traguardo, una volta mancandolo in maniera quasi scontata, battuta in finale dall'Ajax a Belgrado (0-1) e un'altra volta, sempre con il medesimo risultato due anni prima di quel 29 maggio 1985 ad Atene, battuta in maniera sorprendente dall'Amburgo, squadra nettamente inferiore a quella Juve stellare che giocava con campioni del calibro di Zoff, Scirea, Platini, Boniek, Tardelli, Bettega, Paolo Rossi, Gentile e Cabrini. Quell'anno (1985) con una squadra senz'altro meno forte (alcuni giocatori erano ormai al crepuscolo, altri non c'erano più e furono sostituiti dai vari Favero, Prandelli e Briaschi) avevamo nuovamente raggiunto il traguardo della finale. Nel gennaio dello stesso anno, affrontiamo e battiamo in gara unica, a Torino, il Liverpool aggiudicandoci la Supercoppa europea (presenti anche in quella gara con tantissima neve, spalata tra gli altri, proprio da alcuni ragazzi del ns. club di Andria). Quella vittoria ci fece ritenere che fosse assolutamente possibile battere nuovamente in finale il Liverpool. Arriviamo alla finale dopo aver eliminato il Tampere, il Grasshoppers, lo Sparta Praga e il Bordeaux. Allora la sede della finale veniva stabilita solo un paio di mesi prima. Il raggiungimento della finale fa scattare l'immediata caccia al biglietto per la partita di Bruxelles, stadio Heysel. Da qualche anno, sempre con Francesco Nicolamarino presidente, avevamo aperto lo Juventus Club Andria, con difficoltà enormi dovute oltre che al mantenimento della sede, anche al fatto di avere difficoltà a mantenere una normale vita associativa, che in assenza delle televisioni attuali (Sky, Mediaset ecc.), si concentrava solo sull'organizzazione di trasferte di particolare interesse o richiamo o per la loro vicinanza (Bari, Lecce, Napoli Avellino, Ascoli). Naturalmente, il nostro club, giovane e senza agganci importanti non riuscì ad accaparrarsi alcun biglietto per la partita di finale. Coinvolgendo decine e decine di persone, più o meno importanti, avevamo aperto tanti canali nella speranza che qualcuno di questi ci rispondesse in maniera positiva e ci procurasse i tanto ambiti tagliandi, senza badare al prezzo degli stessi. Tramite un'agenzia di viaggi milanese, che gestiva il pacchetto biglietto-viaggio per la partita riuscimmo ad accaparraci al costo dell'intero pacchetto, con un ulteriore sovrapprezzo, nr. 4 biglietti di curva. Era fatta! Si partiva. In quattro, come i biglietti: Francesco Nicolamarino, Sabino Chieppa, Sabino Troia e il sottoscritto Andrea Leonetti. La macchina, una FIAT RITMO (una Signora macchina dell'epoca), ci fu prestata da un altro tifoso juventino, amico di Sabino Chieppa. Programma di viaggio: partenza la sera del 27 maggio, lunedì. Arrivo a Milano e ritiro dei biglietti nella mattinata di martedì, con proseguimento del viaggio fino a Bruxelles. Cena e pernotto nella capitale belga fino alla partita. Dopo la gara, avevamo previsto di trasferirci a Lille (un centinaio di chilometri) dove miei parenti ci avrebbero ospitato per la notte, per poi ritornare da trionfatori in patria. Il giorno prima della partenza, avviene forse qualcosa che ci salva la vita!. Tramite un rappresentante dell'allora Ariston (sponsor della Juventus) che avevamo tempo prima contattato abbiamo la disponibilità di 4 biglietti (di nuovo 4, sembra incredibile!) di tribuna. Acquistai, pagandoli profumatamente anche questi 4 biglietti e partimmo con la convinzione di rivenderli per poterci pagare anche le spese del viaggio (al mercato nero i biglietti avevano prezzi incredibili). Il viaggio procede bene e senza intoppi. Raggiungiamo nella prima mattinata Milano dove ritiriamo dall?agenzia i 4 biglietti di CURVA Z. Sui biglietti era disegnato lo stadio con il contrassegno dei vari settori. A quel punto constatiamo che questi biglietti di CURVA Z non sono nel settore di curva riservato alla tifoseria juventina, bensì dalla parte opposta, insieme ai tifosi inglesi. Questo episodio, provoca in noi una divisione. Io e Sabino Chieppa, ritenevamo a questo punto più conveniente vendere i biglietti della curva e assistere alla partita in tribuna (era l'opposta rispetto a quella centrale). Francesco e l'altro Sabino invece prediligevano la soluzione inversa per poter, a loro dire, esporre in maniera più visibile lo striscione "Juventus Club Andria" che come sempre portavamo al seguito. La discussione sulla questione fu alquanto vivace e in quel mentre nessun accordo fra di noi fu raggiunto. Da Milano a Bruxelles la strada era occupata da innumerevoli pulman e auto che, con in bella mostra i colori bianconeri e in maniera alquanto festosa e chiassosa si dirigevano verso la capitale belga. Alle stazioni di servizio incontravamo centinaia di tifosi bianconeri e in questo clima di festa raggiungemmo Bruxelles e il nostro albergo. Dopo esserci rinfrescati, ci dirigiamo in centro per cenare ed eventualmente vendere i biglietti in soprannumero, senza ancora aver deciso quali. Lì abbiamo il primo sentore che non sarebbe stato tutto rose e fiori. Infatti nelle vie del centro cittadino, i cosiddetti hooligan inglesi, sotto i fumi dell'alcool, avevano iniziato a distruggere le vetrine dei negozi e in più parti della città erano segnalate cariche della polizia. Incontriamo nei pressi di un grande albergo del centro cittadino il compianto Gianni Brera, che a dire il vero, anche lui in evidente stato di allegria da vino, consigliava ai tifosi juventini di allontanarsi in quanto i disordini provocati dalla tifoseria inglese avrebbero potuto degenerare in qualcosa di più serio. Questa situazione rafforzò in noi la convinzione di cedere i biglietti della curva Z e assistere alla partita in tribuna. Seppur a malincuore e con non poco disappunto da parte di qualcuno, raggiungemmo l'accordo. Ma i biglietti a chi e dove li vendiamo? Decidiamo di rimandare il tutto alla mattina seguente, con la non tanto celata volontà da parte degli "irriducibili della curva" di ridiscutere la questione e valutarla anche dal punto di vista economico. Torniamo in albergo dove avviene, a mio parere, il secondo intervento soprannaturale. Sullo stesso piano dove avevamo le nostre due camere, incrociamo 4 (di nuovo 4, incredibile!) giovani tifosi inglesi che in lingua madre ci chiesoro se avessimo i biglietti della partita e se conoscessimo dove avrebbero potuto acquistarli. Immediatamente gli offriamo i nostri 4 biglietti in eccedenza, con Francesco che si gioca la sua ultima carta: offre agli stessi la possibilità di scegliere se preferivano la curva o la tribuna. Ci chiesero il costo e sentita la nostra richiesta ci dissero di non esser interessati all?acquisto. Con una perfetta operazione di bagarinaggio all'incontrario, vendiamo i biglietti al prezzo da loro stabilito. Avevano scelto i biglietti di CURVA Z. La mattina seguente, lasciamo l'albergo per dirigerci in centro, quando ancora in prossimità dell'albergo, veniamo fermati da una mercedes targata Bari, con a bordo i famigliari del giocatore juventino Nicola Caricola che ci chiedono dove fosse un hotel di Bruxelles. Non sappiamo rispondere, ma capiamo subito che quello doveva essere l'hotel dove alloggiava la squadra. Seguiamo la macchina che effettivamente ci porta all'albergo sede del ritiro della Juventus. Arriviamo proprio mentre il pulman della squadra rientrava in albergo dopo un sopralluogo allo stadio Heysel. Non essendoci ressa, ma pochi tifosi, in quanto il luogo del ritiro non era stato reso noto, entriamo facilmente nella hall dell'albergo e tutti noi possiamo tranquillamente avvinarci e farci fotografare con molti giocatori della Juve (Boniek, Tardelli, Scirea, Briaschi,Favero, Brio), oltre che parlare con Edoardo Agnelli e Giampiero Boniperti che nel sentire che giungevamo dal barese, si mostrò molto premuroso e ci raccomandò di fare molta attenzione al viaggio di ritorno. Dopo questa inaspettata e bellissima esperienza, decidiamo di dirigerci verso lo stadio. A partire dal famoso Atomium con le migliaia di tifosi si cantava e si festeggiava l'evento. Le due tifoserie erano mischiate tra loro senza che si registrassero incidenti. Molte le foto che abbiamo condiviso con i tifosi del Liverpool, con i quali in un bar, abbiamo insieme brindato con boccali di birra. Nulla lasciava presagire al peggio e dei famosi hooligans nessuna traccia. Dai giornali sapevamo che i cancelli dello stadio sarebbero stati aperti alle 17.00 e con la premura di piazzare il nostro striscione in bella mostra con largo anticipo ci dirigiamo verso il cancello d'ingresso. Qui scopriamo che lo stadio che ospitava la finale della Coppa dei Campioni, fra le due tifoserie, forse più numerose d'Europa, era recintato da un muretto ad altezza di circa 2 metri senza alcuna altra protezione e che il servizio d'ordine era gestito da alcune decine di poliziotti alcuni dei quali con cane. All'apertura del cancello veniamo accuratamente perquisiti e con nostra somma sorpresa veniamo bollati sulla mano con un timbro che ci avrebbe consentito l?ingresso e l'uscita dallo stadio tutte le volte che lo avessimo ritenuto opportuno. Appena entrati nello stadio, vecchio e malandato, mentre fissiamo il nostro striscione in un punto centralissimo della tribuna, sicuramente ripreso dalle telecamere durante la gara, scopriamo che i tifosi all'interno dello stadio ricevevano di tutto dall'esterno in quanto bastava appoggiare sul muretto esterno dello stadio qualsiasi cosa affinché dall'interno la stessa potesse essere facilmente recuperata. Sperimentando subito, la possibilità di riuscire e rientrare dallo stadio, facciamo un giro intorno allo stesso dove incontriamo una troupe della Rai che sta facendo un servizio e scopriamo che i tifosi inglesi facevano entrare nello stadio dai muretti decine e decine di casse di bottiglie di vetro di birra nera (altamente alcolica). Incredibile! Rientrati nello stadio scopriamo che il famoso settore Z della curva inglese è uno spicchio laterale della curva stessa interamente riservato alla tifoseria juventina senza nessuna divisione con il restante settore riservato agli inglesi e la cosa accresce nuovamente il rimpianto di qualcuno convinto che sarebbe stato meglio seguire la partita in curva. Per ingannare l'attesa gli organizzatori fanno scendere in campo due squadre di bambini che indossano le maglie di Juventus e Liverpool. Nel mentre il sole che si avvia al tramonto si pone esattamente alle spalle della curva inglese, impedendo di fatto di vedere con chiarezza quel settore dello stadio. Ha inizio la partita dei bambini e le due tifoserie sembrano entrare già in clima partita. Naturalmente sale il tifo ciascuno verso la propria squadra di bambini. Inizia dal settore inglese verso lo spicchio di settore riservato agli italiani (curva Z), un fitto e nutrito lancio di bottiglie di vetro vuote (prima contenevano la birra che ora era saldamente assorbita dai corpi dei tifosi inglesi ormai completamente sbronzi). Questa situazione fa si che la folla che gremiva la curva Z cominciasse a ripararsi ammassandosi verso la parte bassa della curva stessa. L?enorme pressione che si creò, generò da lì a poco il crollo del muretto di recinzione fra la curva e il terreno di gioco consentendo al gran numero di tifosi assiepati e ammassati all'angolo della curva di mettersi in salvo invadendo il terreno di gioco. Questo fiume di persone che correva all'impazzata nel campo, dirigendosi verso la curva opposta gremita di tifosi juventini, diede subito l'impressione che qualcosa di grave stesse accadendo. Quel sole basso all'orizzonte impediva a chiunque di avere nitidezza di quel che stava accadendo e soprattutto impediva di vedere le decine di persone che sotto il muretto crollato erano rimaste a terra chi già morto, chi in stato di incoscienza, privo di sensi. Verso la tribuna occupata da noi, si avvicinarono persone grondanti sangue dai volti impietriti dal dolore e dal terrore, che spiccicando frasi incomplete cercavano di comunicare le dimensioni della tragedia che si stava compiendo. In campo si riversarono anche i tifosi juventini stipati nella curva a loro assegnata. Anche fra questi, vi erano personaggi alquanto esagitati e armati con strumenti di offesa incredibili. Mi rimarrà sempre impresso, indelebile, il ricordo del rumore provocato dalla roteazione di un'arma, che poi ho scoperto si chiamasse mazzafrusto a una testa, formata da una palla di ferro ornata di brocchi conici ed acuminati. Arma in dotazione ai cavalieri medioevali. Nel settore di tribuna da noi occupato, ove vi era anche una buona parte di tifosi inglesi alquanto contenuti, vi furono due tentativi di invasione da parte delle curve confinanti occupate rispettivamente dalle due tifoserie. Se la struttura di divisione avesse ceduto, la tribuna sarebbe diventata teatro dello scontro corpo a corpo tra le due tifoserie. Dappertutto vi era la sensazione che era in atto la caccia all'uomo. Tifosi juventini che cercavano di entrare in contatto con la tifoseria inglese nell'intento di vendicare quanto era successo, che per fortuna, non era stato interamente percepito nella portata e nelle dimensioni della gravità. Ricordo con nitidezza che le pulsazioni del mio cuore arrivarono alle stelle, la paura mi aveva immobilizzato, il mio sguardo era diventato assente e guardavo con terrore ad una scena che tuttora vivo nella mia mente come se avvenisse ancora davanti ai miei occhi. Un cane, tenuto da uno dei pochissimi poliziotti presenti in campo, era in preda, lui per primo, alla paura e abbaiando in maniera convulsa tirava il poliziotto non verso la gente che aveva invaso il campo, bensì dalla parte opposta, come se volesse scappare, mettersi in salvo. Il ritorno alla realtà lo diede Francesco, quando suggerì di togliere e mettere a più riprese lo striscione Juventus Club Andria, nella speranza che tale azione, ripresa dalle telecamere, potesse rappresentare motivo di tranquillità verso i nostri parenti che senz'altro, davanti alla televisione stavano vivendo con preoccupazione ed ansia il momento. Comunque nessuno, in quello stadio, aveva saputo che vi erano già 38 morti. Cominciammo a realizzare l'idea che fosse necessario cercare di comunicare, in qualche modo, alle nostre famiglie che eravamo in salvo. Allora non esitevano i cellulari. Nella stranezza totale ed inusuale di quello stadio, ricordo che avevo notato sulla sommità della tribuna una cabina telefonica con un telefono a monete. Cercai disperatamente di raggiungere quella postazione, ma mi resi conto che non si riusciva a chiamare in quanto non si riusciva nemmeno a prendere la linea. Tra di noi cominciammo a discutere sul da farsi. Anche lì ci dividemmo, in quanto tra di noi vi era in alcuni il desiderio di scappare e mettersi in salvo prima che la situazione degenerasse ulteriormente, in altri vi era comunque il desiderio di temporeggiare perché lo speaker dello stadio continuava ad invitare gli spettatori a rientrare sugli spalti per poter consentire un regolare svolgimento della partita. In maniera non unanime prevalse l'idea di andare via, anche se temevamo che all'esterno dello stadio potessero verificarsi scontri ancor più violenti, atteso ormai la completa assenza di ogni servizio d'ordine. Decidemmo comunque di cercare di comunicare innanzi tutto con le nostre famiglie. Uscendo in maniera indisturbata dallo stadio e avviandoci verso un piazzale antistante lo stesso ove, nella nostra idea contavamo di trovare apparecchio telefonici, ci siamo imbattuti in uno spettacolo terrificante. Quell'enorme piazza, era stata allestita e trasformata in un campo profughi. Decine e decine di corpi giacevano a terra. Erano state montate tende da campo con l'intento di creare dei punti di primo soccorso. Una fila enorme di taxi era stata fatta convogliare verso la piazza e ciascun taxi caricava a bordo una persona, ferita, svenuta, morta e partiva verso uno dei tanti ospedali. In quel contesto anche chi era sopravvissuto e stava bene cercava di conoscere dove fosse stato portato il padre, il figlio, lìamico o la persona cara che era rimasta ferita negli incidenti. Era una tragedia! Uno spettacolo indescrivibile. L'organizzazione fino ad allora completamente assente diede prova di efficienza nel momento più delicato. L'allestimento dell'ospedale da campo, il servizio di ambulanza organizzato con i taxi, le decine di operatori sanitari che confluivano in maniera volontaria verso lo stadio per prestare i soccorsi del caso, l'arrivo dell'esercito con intere carovane di blindati e mezzi pesanti diedero l'idea della gravità di quanto era accaduto. Per fortuna riuscirono comunque a far disputare la partita in maniera che la stessa potesse sopire e calmare i bollenti spiriti e consentire una adeguata organizzazione di un servizio di sicurezza intorno allo stadio e all'interno dello stesso. A posteriori abbiamo capito che anche il famoso giro di campo con la coppa serviva solo ed esclusivamente a consentire un veloce deflusso dei tifosi inglesi dallo stadio ed evitare quindi lo scontro fisico. Decidiamo di raggiungere la nostra auto e dirigerci verso Lille, dai miei familiari. Alla radio ascoltiamo le notizie in lingua italiana e dopo circa 40 chilometri ci fermiamo alla prima grande stazione di servizio sulla strada Bruxelles-Lille per poter telefonare a casa. Anche lì ci rendiamo conto che non siamo soli. Altre decine di persone sono in fila davanti alle cabine telefoniche. Molti di costoro si trovavano casualmente su quella strada, senza che la stessa fosse la strada giusta per il ritorno. Erano semplicemente scappati. Si erano messi in salvo. Lì incontriamo un notaio barese che era venuto allo stadio con un suo compaesano e ci racconta che entrambi erano in curva Z e che erano rimasti schiacciati come polli dalla folla che tentava di mettersi in salvo. Non aveva più notizie del suo amico, "Benito Pistolato". Lo confortiamo e gli diamo coraggio. Il giorno dopo avremmo letto sui giornali il nome di costui tra le vittime dell'Heysel!!!. Riusciamo finalmente a comunicare con casa. Tranquillizziamo i famigliari e giungiamo in tarda serata dai miei parenti a Lille dove vediamo nel silenzio generale il secondo tempo della partita in televisione. Nessuna gioia, nessuna esultanza. Solo dolore e dispiacere. Alla televisione francese assistiamo ai servizi giornalistici che trasmettono immagini di una crudeltà inaudita che in Italia nessuno ha mai visto, per fortuna. Andiamo a letto, e la mattina seguente ripartiamo verso casa. Per strada, la stessa carovana dell'andata, questa volta silenziosa, con i pulman che sul retro avevano incollate le prime pagine dei quotidiani: "STRAGE A BRUXELLES - MORTI MOLTI TIFOSI - UNA MONTAGNA DI MORTI - UNA STRAGE - UNA CARNEFICINA - TERRIFICANTE - LA COPPA MALEDETTA. Era il 30 maggio, il giorno del mio compleanno. Compivo 25 anni. Ci fermiamo a Lugano e mangiamo una pizza. Non vi era comunque nulla da festeggiare!!!!!! Oggi dopo 25 anni ho rievocato, forse per la prima volta in maniera dettagliata quei momenti e quella situazione. Mi piace concludere questa mio ricordo con una preghiera che il 29 maggio di quest'anno da più parti si è levata al cielo. La trascrivo: UN ULTIMA PREGHIERA, MIA DAMA, PRIMA DELLA SERA. UN BACIO AI FRATELLI DISPERSI NEL BELGIO, QUELLA SERA, DI VENTICINQUE ANNI FA. ANCH'IO C'ERO! RIMBOCCALI MEGLIO, PERCHE NON SENTANO PIU' FREDDO SOTTO IL MANTO DELLE NOSTRE BANDIERE!!!!! Andrea LEONETTI
 

 
 
3^ EDIZIONE MEMORIAL LORENZO LOMUSCIO
 
Era l'agosto del 2007 quando venne a mancare l'indimenticabile Lorenzo Lomuscio, socio fondatore del ns. club e grandissimo tifoso juventino! La Juventus, Lorenzo, l'anteponeva a tutto, per lui era quasi come una seconda mamma! Andato via Lorenzo, per colpa di un male incurabile che in breve tempo lo strappò dagli affetti dei suoi cari e di tutti quanti noi, da subito decidemmo che avremmo organizzato in Sua memoria un torneo di calcio che annualmente ne ricordasse la sua figura (nella foto dell'articolo la consegna da parte del capitano dello JC MODUGNO, di fiori per Lorenzo alla moglie Anna e a sua figlia Francesca nell'edizione 2009)! Nel mese di giugno 2008 riuscimmo nell'intento e si celebrò la 1^ edizione del Memorial. Il prossimo 26 giugno a partire dalle 15,30 si terrà presso il centro sportivo ANDRIA SPORT la 3^ Edizione del Torneo, diventato nel frattempo anche e soprattutto un evento di carattere benefico.. Mancano meno di venti giorni e fervono ovviamente i preparativi. Novità di questa edizione sarà il numero delle squadre partecipanti, ben 6: oltre alla nostra, ci saranno le classiche formazioni dello Juventus Club Gravina, dello Juventus Club Modugno e novità di questa edizione quelle dello Juventus Club Trani e dell'Amministrazione Comunale tra le cui fila giocherà il Sindaco Nicola Giorgino. Ospiti di fuori regione per questa edizione saranno i ragazzi ultras del GRUPPO AOSTA 1996 Curva Nord. Ricordiamo che nella prima edizione ospitammo lo JUVENTUS CLUB MONTEROSA di Lillianes mentre nella seconda edizione gli ultras del GRUPPO STORICO 1977 - TRADIZIONE BN. Quest'anno inoltre forte sarà la collaborazione anche degli amici del Gruppo Sportivo della Polizia Municipale di Andria. Al Memorial sarà abbinata come sempre la lotteria benefica che vedrà per questa terza edizione il sostegno alla CASA DI ACCOGLIENZA S.MARIA GORETTI della Caritas Diocesana di Andria di Don Geremia Acri. Il 1° premio in palio sarà come sempre la maglia del calciatore juventino che secondo noi più si è contraddistinto nel corso della stagione. Per quest'anno abbiamo scelto GIORGIO CHIELLINI, che succede a Vincenzo Iaquinta. Confidiamo pertanto nell'aiuto di tutti affinchè si possano ottenere i risultati, in termini economici, della passata edizione quando sostenemmo l'Associazione dei Thalidomidici Italiani. Con molta probabilità all'evento interverrà come ospite speciale NICOLA LEGROTTAGLIE, calciatore e anche scrittore, il quale nell'occasione presenterà anche il suo secondo libro intitolato "CENTO VOLTE TANTO - con la fede vivo meglio". Della sua presenza lo sapremo soltanto verso le metà di giugno al rientro dalle Sue vacanze, ma ci ha garantito che farà di tutto per esserci! A breve partirà la vendita dei biglietti al costo di Euro 3,00 cad. Ricordiamo inoltre l'albo d'oro delle prime due edizioni: Anno 2008 JC MODUGNO; Anno 2009 JC GRAVINA. La nostra squadra si è classificata seconda in entrambe le edizioni. A breve seguiranno altri aggiornamenti. LORENZO SEMPRE CON NOI!
 

 
 
COMPLIMENTI RAGAZZI
 
Si è svolta, dal 17 al 23 maggio 2010, a Ragusa, in Sicilia, la 4^ Edizione del Torneo Internazionale di Calcio a 5 riservato a Forze di Polizia e Forze Armate. Al torneo ha preso parte anche il Gruppo Sportivo della Polizia Municipale di Andria, tra le cui fila militano alcuni pezzi "da novanta" del ns. Juventus Club come: Mimmo Strippoli, Mimmo Canzio, Antonio Carbone e Nicola Paradiso, ragazzi quasi sempre presenti nelle ns. trasferte organizzate e sempre pronti nell'aiuto e collaborazione verso il club! Al Torneo hanno partecipato una trentina di formazioni di forze di Polizia provenienti dall'Italia ma anche da altri paesi europei. I "nostri", unica formazione pugliese presente, sono riusciti nell'impresa di giungere in finale dove causa infortuni e fatiche dei turni precedenti hanno perso solo di misura per 1-0 contro il Reparto della Mobile della Polizia di Stato......guarda caso proprio di Torino. A loro vanno comunque tutti i nostri più sentiti complimenti per il grande risultato raggiunto. Il prossimo 1 giugno i ragazzi saranno ricevuti al Comune, dal Sindaco Giorgino e da Flavio Civita, Assessore allo Sport.
 

 
 
SEMPRE SCONFITTI
 
Ora possiamo proprio dirlo: la stagione 2009/2010 si è davvero conclusa e ovviamente non poteva che chiudersi con altre sconfitte! Che si tratti di gare ufficiali o partite amichevoli i nostri giocatori non fanno distinzione, l'importante è che dal campo escano battuti! "Battute" a parte, la Juventus nella tournee americana di fine stagione ha affrontato prima i New York Red Bulls, perdendo per 3-1....(ha segnato Amauri........forse perchè si sentiva in crociera??? ah ah ah), poi la Fiorentina in Canada perdendo per 1-0. Beati loro che hanno avuto anche la "vacanza premio"! Zaccheroni finalmente toglie il disturbo, speriamo lo facciano presto anche molti giocatori dell'ultima rosa. Da segnalare, nonostante il pessimo momento, il grande affetto che la Juventus ha ricevuto da parte dei tantissimi sostenitori presenti anche oltre oceano! E' stato fissato anche il ritiro pre-campionato per la stagione 2010/2011, che si svolgerà sempre a Pinzolo nel Trentino dal 3 al 18 luglio, dove si inizieranno a preparare le gare dei preliminari di Europa League. Buone Vacanze a tutti!
 

 
 
AUGURONI GIANLUCA
 
Domani sabato 22 maggio, il nostro carissimo socio Gianluca, il ragazzo dei derby di Torino o delle presenze in gare di coppa meno importanti, convolerà a nozze con la sua amata Gabriella! Gianluca inoltre è figlio del ns. vice presidente Nino Santovito (entrambi ritratti nella foto dell'articolo), quindi ci sembra d'obbligo porgere gli auguri al doppio, vuoi perchè entrambi "elementi storici del ns. club" ma soprattutto perchè persone davvero squisite. Vai Gianluca, domani sarà il Tuo grande giorno, goditelo sino in fondo, ricordati hai solo raggiunto un altro traguardo importante della tua vita. Altri ancora te ne attendono e noi non possiamo che augurarti sin d'ora una vita felice e serena che possa regalarVi a te e alla Tua Gabry tanti pargoletti rigorosamente bianconeri. Domani saremo tutti con Voi! AUGURONI dal Presidente Francesco e dal consiglio direttivo.
 

 
 
DELNERI E MAROTTA ALLA JUVE
 
Nel giorno dell'insediamento ufficiale di Andrea Agnelli quale nuovo presidente della JUVENTUS FC è giunta anche l'ufficialità dell'ingaggio del nuovo allenatore, Luigi Delneri e del nuovo Direttore Generale Giuseppe Marotta. Entrambi provengono dall'esaltante stagione nella Sampdoria culminata con il raggiungimento del quarto posto. Il sessantenne tecnico friulano ha firmato un contratto per due anni, mentre tre sono gli anni di contratto per il varesotto Marotta. Questa notizia, da qualche giorno già nell'aria, non è che ci esalti più di tanto, avremmo preferito altro alla guida tecnica della squadra. Staremo a vedere, anzi saremmo ben felici di essere smentiti dai risultati in campo ma per ora la delusione resta grande! Comunque buon lavoro a loro! JC ANDRIA
 

 
 
ALTRA FOTO DELLA CENA
 
Ecco un altro scatto della bella serata che tutti i presenti hanno trascorso in occasione della cena sociale di fine stagione. Nella foto il Sindaco Nicola Giorgino, seduto al tavolo, in compagnia di parte degli elementi storici del nostro club! Anche a loro va il ringraziamento per il sempre costante contributo di collaborazione. IL DIRETTIVO
 

 
 
ALTRA FOTO TRASFERTA MILANO
 
Ecco una foto del settore ospiti in occasione dell'ultima trasferta della stagione al seguito della Juve! La foto è stata tratta dal sito degli amici di Meda che salutiamo con calore! Il nostro striscione è situato sotto agli amici di Genova e a fianco degli stendardi del Gruppo TRADIZIONE! Ancora grazie ai ragazzi che si sono sobbarcati tutti questi km. solo per amore della maglia! IL PRESIDENTE!
 

 
 
FINALMENTE E' FINITA!
 
Appena rientrati a casa i nostri ragazzi presenti a Milano (infinitamente grazie a loro) hanno voluto scriverci questo articolo che Vi pubblichiamo. "Erano anni che non si assisteva a una resa così lucida e netta. Ben 15 sconfitte! Ieri un secco e sonoro 3-0 per l'ennesima umiliazione della stagione. Erano anni che non si assisteva a una curva che mestamente e giustamente delusa, lasciava anticipatamente lo stadio. Tutto questo si è assistito ieri, in un settore desolatamente triste e poco gremito, in cui gli unici cori sono stati contro la società, contro i giocatori, contro la Juve tutta. Si invitava l’attuale Presidente a tornare a gestire gli affari del Tour de France, si chiedeva a gran voce un killer per Zebina, si invocava il Vesuvio di lavare con la sua lava Cannavaro, e cosi via….La partita è stata un disastro, l’unico combattente è stato Marchisio, che da solo, in balia degli avversari ha provato a contrastare e ripartire, con l’orgoglio di chi, seppur venticinquenne, onora da sempre la maglia che indossa, come pochi altri. I secondi quarantacinque minuti hanno riassunto una intera stagione… In curva si davano le spalle al campo e al trentesimo, dopo il terzo gol del milan, l’addio dei tifosi bianconeri alla Juventus, con l’andar via dallo stadio senza attendere la chiusura dei giochi. C’era una volta la Juventus, c’erano una volta tanti tifosi, tra i quali anche Noi, pronti a combattere sempre, pronti a sostenere la squadra anche in serie B, e se le cose andavan male si tirava fuori l’orgoglio di chi ama la Juventus. Oggi non è piu cosi, oggi abbiamo una Proprietà che decide di andar avanti con un allenatore che deve traghettare, con dei giocatori spesso svogliati e privi di ogni motivazione, con una Società che non riparte da un progetto, ma gestisce conti e investimenti, a sensazione, senza la lucidità e lo stile che da sempre fanno della Juventus la più bella realtà del calcio italiano. In quei conti e in quegli investimenti, rientrano però tanti cuori e tante emozioni, vere e impagabili, fatte di trasferte chilometriche, fatte di sacrifici economici, affettivi e fisici. In quei conti e in quegli investimenti è bene che la società tenga presente che ci siamo anche noi… è bene dunque capire e portare rispetto per chi si spacca la schiena per metter su un due aste, per chi lascia per due giorni lavoro, casa e famiglia; per chi alle volte lavora anche un mese per poter andare ad onorare la propria passione e rispondere presente sempre! La Juve siamo noi, nel bene e nel male". Saluti a tutti. firmato: Fabio Fiandanese, Marco & c.
 

 
 
SERATA INDIMENTICABILE
 
Ragazzi siamo stati capaci di trasformare la cena sociale in una serata che resterà scolpita nella mente dei 106 presenti per molto ma molto tempo! Avevamo circa 100 posti a disposizione nella sala e volevamo riempirli tutti, certo, l'impresa non era facile soprattutto in considerazione della deludentissima stagione che la Juventus ci ha "regalato". Ma tutti Voi, anzi tutti Noi, abbiamo come sempre RISPOSTO ALLA GRANDE! La sala della Pizzeria Lo Steccato era stracolma in ogni ordine di posto, sembrava di essere all'interno di un settore Ospiti, viste le tante sciarpe, le bandiere, gli striscioni, stendardi e soprattutto i tanti cori! Lo zoccolo duro, quello che non molla mai, era presente al gran completo, dalla parte più storica ed anziana (come Sabino Chieppa, Andrea Leonetti, il Presidente....giusto per citare quelli dell'Heysel), ai soci fondatori, sino ai ragazzi dai 25 ai 40 anni (tanti) la parte più "calda" del club! La presenza dei ragazzi degli Juve Club di Trani (in 4), di Gravina (in 2), di Bernalda (in 2 con la presenza del diffidato Domenico) è stata un'altra delle cose più belle della serata! Segno che siamo un gruppo che unisce,che trascina, che trasmette tanto entusiasmo! Di questo ne siamo fortemente Orgogliosi! La serata ha avuto inizio con il discorso del ns. GRANDE presidente Francesco che come sempre ha saputo dare la giusta carica dopo una stagione pessima! La ciliegina sulla torta è stata poi la presenza del Sindaco di Andria Nicola Giorgino che con tanto di sciarpa al collo è entrato in sala e, nel suo discorso, ha ribadito a quanti ancora non lo sapessero, il suo forte amore per la Juventus e quanto lui soffra nell'assistere alle gare in Tv. Ha ricordato di molte sue trasferte al seguito della Juve e soprattutto ci ha annunciato la partecipazione della squadra dell'amministrazione comunale alla terza edizione del Memorial Lomuscio, con la Sua presenza in campo! Toccante come sempre il ricordo per Lorenzo salutato da scroscianti applausi, che certamente da li su...lui avrà sentito! Salvatore, il figlio, ha voluto ringraziare tutti per il costante ricordo nei confronti del suo papà, che anche quest'anno sarà degnamente ricordato nella terza edizione del Memorial che avrà luogo il prossimo 26 giugno con ben 6 squadre presenti (si aggiungono alle tradizionali, anche quelle di Trani, dell'Amministrazione Comunale e udite udite, quella dei ragazzi ultras del GRUPPO AOSTA 1996). Abbiamo poi ricevuto anche la presenza ed il saluto del grande Flavio Civita nostro socio da ben 4 anni, il quale è stato da poco nominato quale Assessore allo Sport di Andria....che coincidenza...Flavio frequentatore del club, ha poi aggiunto di essere orgoglioso quando vede in Tv, quasi sempre, inquadrato uno striscione o uno stendardo del gruppo ANDRIA! Poi è toccato al grandissimo segretario, salutato con una ovazione, il quale ha ringraziato tutti i ragazzi che di domenica in domenica hanno percorso km e km pur di rappresentare quasi ovunque il ns. splendido gruppo che alla fine della stagione, compresa la ns. presenza a Milano, toccherà ben 28 trasferte effettuate! La cena è stata il massimo, grazie alla disponibilità e pazienza di Michele Marmo, figlio di Nino, consigliere regionale e filo-juventino.....ma pacato! Presente anche un altro filo-juventino anche lui molto pacato facente parte della nuova giunta comunale come Benedetto Miscioscia. Abbiamo bevuto l'impossibile e alla fine c'era gente che rideva per ogni cosa anche la più banale....All'1.30 della notte il taglio della torta con i 29 scudetti in bella mostra, poi il brindisi ed i saluti finali. Ragazzi quando stiamo insieme non c'è niente e nulla che ci abbatta. LA JUVE SIAMO NOI!!!!
 

 
 
QUESTA SERA PRESENTI A SAN SIRO!
 
Il 10/05/2009 si giocò un Milan-Juve, quasi insignificante e il GRUPPO ANDRIA, fu presente! A distanza di un anno ecco un altro Milan - Juve, questo del tutto insignificante ed anche questa volta il ns. gruppo ha deciso di esserci! grazie a Marco, Fabio, Vito e Valeria, partiti in auto nella mattinata! Buon viaggio e Onore a Voi che anche lo scorso anno (Marco e Fabio) decideste di essere presenti all'ultima giornata in casa con la Lazio pur di rappresentare il gruppo nel dare il saluto al calcio giocato a Pavel Nedved. Ques'anno saluterete finalmente la più brutta stagione della storia juventina! FINO ALLA FINE SEMPRE PRESENTI OH OH OH! Giocatori e dirigenza vergognatevi! NON CI MERITATE!
 

 
 
MENO UNO!
 
Ragazzi ci siamo quasi, l'agonia stà per avere fine, ma la squadra, ha comunque deciso che sino all'ultimo istante di questa maledetta stagione, devono farci penare! Il bello è, che Zaccheroni ogni settimana ha da raccontarci qualche puttanata delle sue e puntualmente la domenica viene smentito e si smentisce da solo! Che pena vedere la ns. Juve in queste condizioni, ridotta così da una ciurma di dirgenti incompetenti, che ancora oggi erano presenti sulle gradinate del "Comunale", con che faccia???, ma soprattutto dalla Banda degli Onesti ed Accattoni che nel 2006 tramarono il complotto a ns. discapito per riuscire finalmente a provare qualche gioia! Il motto della famosa pubblicità del Gratta e Vinci. TI PIACE VINCERE FACILE, sembra sia stato coniato proprio per loro! Quella con il Parma è stata la ns. presenza n. 27 in trasferte stagionali al seguito della Juve! Ancora una volta un viaggio a sorpresa deciso all'ultimo istante da parte di ns. soci e socie, partiti in auto nella notte di sabato e capitanati dal grande Tonino. Nella foto dell'articolo, che ci hanno inviato durante il viaggio di ritorno via telefonino, sono ritratti con lo stendardo, assieme agli amici di Massa, Rivoli ed Anzio Nettuno! Ancora una volta orgogliosi di avere soci così attaccati al club! Queste per Noi sono soddisfazioni che valgono più di ogni altra cosa. Da segnalare nel corso della partita, alla fine persa per 3-2 (a segno Del Piero e Iaquinta...due che lottano sempre), una sospensione di oltre cinque minuti per qualche disordine avvenuto nella ns. Curva Nord. Assurdo, solo quando succede alla Juve, si prendono queste decisioni, altrove per fatti ben più gravi, non accade nulla. Oramai siamo alla frutta si prendono decisioni anche un giorno prima (vedi la chiusura del Marassi per Genoa- Milan) senza tener conto di chi magari aveva già prenotato un viaggio o programmato la sua giornata! Ancor più assurdo quello che è accaduto a Roma dopo la finale di Coppa Italia, quando un normale cittadino solo perchè si trovava nei pressi dell'Olimpico è stato aggredito dalla Polizia che lo ha "pestato di botte" portandolo poi in carcere! VERGOGNA. Ricordatevelo LA TESSERA DEL TIFOSO è già FALLITA prima ancora di partire! Viviamo in uno stato libero oppure no???? Perchè non introducete anche le TESSERE per andare al Cinema oppure al Supermercato? Sempre più schifati da questo calcio, fortuna per chi del ns. club, tanti per la verità, hanno vissuto gli anni d'oro del vero calcio, del vero tifo, delle sane rivalità: gli anni settanta ed ottanta! La Tv, le Pay Tv con tutti i giornalisti e i "salottini" dei dopo partita, hanno contribuito alla rovina della ns. grande passione domenicale!
 

 
 
DECINE DI TAGLIANDI INVIATI
 
Si è conclusa la nostra raccolta dei tagliandi ideati da Tuttosport per la petizione, con la quale, il giornale torinese richiederà alla FIGC, la revoca dello scudetto del 2005/2006, vinto strameritatamente dalla ns. Juve sul campo ma poi con una manovra degna del miglior pilota di Formula Uno, assegnato a quelli che si definivano ONESTI..... Decine e decine i tagliandi (163) che venerdi abbiamo inviato alla Redazione del giornale. Un grazie ai nostri associati che ci hanno recapitato tantissimi tagliandi aderendo in modo come sempre massiccio anche a questa iniziativa! Tanti ns. associati hanno anche scritto diverse lettere indirizzate direttamente alla FIGC attaccando quel Giancarlo Abete, che già alcuni ns. soci, garbatamente contestarono al matrimonio di un nostro socio, Riccardo Lopetuso, nel dicembre del 2007! Lui allora affermò che se fossero emersi elementi in grado di stravolgere le sentenze del 2006, non avrebbe esistato un istante per intraprendere nuove indagini per fare luce su quanto effettivamente accaduto! Vedremo adesso, noi certo non stiamo con le mani in mano, anzi....ma ci fermiamo qui non possiamo dirvi altro, ma siamo solo convinti che Moggi vincerà assieme a Noi la battaglia...altro che radiazione...sappiamo Noi chi sarà poi radiato! F.I.G.C....Federazione Interista Gioco Calcio!
 

 
 
NUOVA ANDRIA FUORI DAI PLAY OFF!!!
 
I ragazzi della nuova Andria, società presieduta dal ns. associato Vincenzo Carbutti (nella foto) ed allenati dal Mister Di Bari, perdono l’ultima partita della stagione regolare del Campionato di Prima Categoria girone A ad Apricena per 1-0 e restano estromessi dai play off promozione dopo esserne stati per tutta la stagione dentro! Incredibile ma vero! In un campionato vinto senza problemi dal San Severo, dal 2° al 5° posto è sempre stata grande bagarre con il Torremaggiore che è arrivato secondo, Carapelle terzo, e Molfetta Sportiva, Gargano Calcio e Nuova Andria appaiati al quarto posto. Ma in virtù della classifica avulsa negli scontri diretti la Nuova Andria si ritrova addirittura sesta in classifica. Insomma a farla da padrone le squadre del foggiano. Peccato per il rigore fallito da Selvarolo, anche lui socio dello Juventus Club Andria, pareggio che avrebbe garantito l’accesso ai play off! Nella Nuova Andria tra l’altro, oltre al grande Presidente Carbutti, militano diversi ragazzi soci dello Juventus Club tra i quali anche Leo Di Canio spesso in trasferta al seguito della Juve! Adesso si attende fiduciosi, come afferma il Presidente Vincenzo Carbutti in un commento a noi rilasciato: “ L’art. 51. comma 4/C delle carte federali parla chiaro: in caso di classifica avulsa a 3 squadre, la migliore passa direttamente, mentre le altre due se la giocano in uno spareggio secco. Quindi dovremmo ancora giocarcela con il Gargano, nel frattempo, attendiamo venga raccolto il contro reclamo del Bovino e a quel punto Gargano Marconi e Carapelle perderebbero rispettivamente 1 e 3 punti a testa e la Nuova Andria rientrerebbe immediatamente nella griglia play off! L’attesa è logorante, ma non disperiamo! A breve si saprà di questi ricorsi ed ovviamente noi comunque vada a finire non possiamo che applaudire questi ragazzi e Vincenzo per quanto sono stati capaci di fare in questa stagione e se rapportato alla esigue disponibilità finanziarie del club possiamo dire che si è trattato di un autentico miracolo. Da premettere che per alcune società si trattava delle prime squadre cittadine, quindi un girone certamente non semplice soprattutto dal punto di vista ambientale. Onore a Voi e soprattutto speriamo possano andare in porto le sinergie che stiamo cercando di mettere in atto tra lo Juventus Club Andria e la Nuova Andria! Se saranno PLAY OFF il nostro invito a tutti sarà quello di seguire in massa questi ragazzi!
 

 
 
QUANTO MANCA????
 
Solitamente quando si è allo stadio oppure al club a seguire le partite della Juve e si è in vantaggio, verso la fine ci si inizia a chiedere ma quanto manca, ma mai passa sto c.... di tempo??? Adesso invece ci chiediamo tutti, ma quanto manca alla fine di questa squallida stagione che la ns. squadra è stato in grado di regalarci? Solo due giornate e per fortuna! Siamo in Europa League, quella lasciata solo meno di due mesi fa, ma per accederci forse passeremo anche per i preliminari.....incredibile ma vero! Anche a Catania una pena, una partita giocata con alcuni elementi che sembrava fossero in campo solo per fare numero, altri con la testa forse ai mondiali ed altri di cui è meglio non esprimerci...saremmo troppo VOLGARI!! Gli unici a buttare sangue ed impegno vero sono sempre i soliti: BUFFON, CHIELLINI, MARCHISIO E IAQUINTA. Del pareggio per 1-1 a Catania (rete siglata da un ottimo Claudio Marchisio) vogliamo salvare e ringraziare solo i ragazzi dei vari gruppi (grande Luca di Aosta), che sono scesi sin li giù pur di rappresentaci nonostante tutto! Onore a loro! Ci fermiamo qui ma il lavoro che aspetta ANDREA AGNELLI è un lavoro duro e non facile, ma siamo convinti che solo facendo pulizia totale si riuscirà nell'impresa di rivedere la VERA JUVE, quella che, con un progetto da veri killer, qualcuno decise di stroncare e di fermare il ns. dominio autentico pur di far tornare a sorridere chi era con le bave alla bocca.
 

 
 
FINALMENTE.... ANDREA AGNELLI PRESIDENTE!
 
Era ora! Finalmente la Juventus agli juventini! Come è sempre stato, tranne negli ultimi anni quelli del dopo 2006 per intenderci! La ns. grande battaglia, quella di tutti i tifosi, dagli ultrà, ai tifosi dei club e sino ai tifosi più comuni è stata vinta: ANDREA AGNELLI, a trentaquattro anni (è nato a Torino il 6 dicembre del 1975), sarà, a fine campionato, il nuovo Presidente della Juventus F.C.. Nipote dell'Avvocato e figlio del Dottor Umberto Agnelli e Allegra, grandissima tifosa bianconera. Sposato con l'inglese Emma, ha una figlia di cinque anni. Un membro della Famiglia Agnelli torna ai vertici della società più importante d'Italia dopo 48 anni dall'ultima presidenza guarda caso proprio del papà Umberto sotto la cui guida la Juve vinse ben 3 scudetti e 2 coppe Italia. Dal 1962 al 2006 poi sempre sotto la guida della Proprietà Agnelli si sono succeduti altri 4 presidenti (Catella, Boniperti, Chiusano e Grande Stevens) tutti uomini di fiducia della Famiglia. Adesso toccherà ad Andrea riportare la Juve ai massimi livelli del calcio internazionale! Sarà destino che la Juve senza un Agnelli non vinca. Saranno state le ns. due stelle nel cielo che ne avranno indicato la strada ad Andrea con il quale adesso vogliamo arrivare alla terza stella! Forza Andrea tutto il POPOLO bianconero è con te! Ricostruisci una dirigenza ed una squadra forti e facci ritornare a sognare! In bocca al lupo e buon lavoro da tutto lo JUVENTUS CLUB ANDRIA! Sempre più innamorati della Juventus!
 

 
 
BOOM DI ADESIONI ALLA CENA SOCIALE: 1 0 0 PERSONE E' RECORD
 
Giovedi 13 maggio alle ore 21,30 presso la Pizzeria "Lo Steccato" sita in Via Trani all'interno dell'area di servizio Erg, si svolgerà la 7^ edizione della cena sociale, il tradizionale appuntamento di fine stagione per tutti gli iscritti al club e simpatizzanti juventini. La sala è completamente esaurita! Vorrà dire che il prossimo anno andremo in una Sala Ricevimenti! Certa la presenza del ns. primo cittadino l'Avv. Nicola Giorgino e dell'Assessore allo Sport Flavio Civita già nostro associato! Il costo della cena avrà un prezzo di 20,00 e prevede il seguente menù: Ricco antipasto della casa;(stuzzicherie varie, focacce, bruschette, pizze rustiche, taglieri di salumi, taglieri di formaggi, frittate di verdure, terrine al forno, parmigiana di melanzane e di zucchine, terrine di soufflè di patate, salsiccia a punta di coltello?.. ed altro ancora) a seguire Pizze varie per tutti i gusti; birra e vino a volontà;composta di frutta; dolci e gelati; liquori e caffè. Non mancherà ovviamente il consueto discorso del ns. Presidente Francesco Nicolamarino il quale prima del "rompete le righe" farà un bilancio della stagioen che stà per concludersi. Stagione certamente negativa dal punto di vista prettamente sportivo per la nostra Juve ma che ha visto ancora una volta il nostro club protagonista in attivo in tutte le sue iniziative. Dalle trasferte effettute (ben 27 ad oggi), al numero di iscritti (418), dalle presenze al club durante le partite alle visite del ns. sito on-line e sino ad arrivare a questo nuovo record di presenze alla cena sociale! Abbiamo girato l'Italia e l'Europa sempre a ns. modo e a ns. spese orgogliosi di tifare per la Juve e con la consueta goliardia che da sempre ci contraddistingue. Sarnno presenti amici soci di fuori città e soprattutto gli amici di Trani, Gravina e Bernalda, che con molto piacere saranno con Noi per festeggiare la ns. consolidata AMICIZIA! CI SARA' ANCHE LA LOTTERIA DI FINE STAGIONE CON RICCHI PREMI IN PALIO!
 

 
 
TROPPO TARDI !!!
 
Ancora una volta il nostro, si fa per dire, allenatore in panchina, ha sbagliato la formazione iniziale. Lo ripetiamo da diverse settimane, Zaccheroni, altro non è che un mediocre che solo questa dirigenza incompetente avrebbe potuto far tornare ad allenare dopo tre anni di inattività! Assurdo aver messo nel dimenticatoio nelle ultime gare il buon Candreva che, anche ieri, appena buttato nella mischia al posto dell'abulico e sempre nervoso Camoranesi, ha acceso la luce nello spento centrocampo juventino. Nel primo tempo la solita Juventus inconcludente, impaurita e incapace di costruire una azione di gioco degna di nota! Da considerare che si affrontava un avversario, il Bari, che da qualche settimana, raggiunto l'obiettivo salvezza, sembra aver perso la brillantezza che ne aveva contraddistinto in positivo, tutta la prima parte di stagione. Nella ripresa grazie anche all'ingresso in campo del solito Vincenzone Iaquinta (quanto ci sei mancato) al posto di un Amauri sempre più scadente, ecco che la squadra cambia completamente passo. Alla fine è 3-0 per la Juventus con doppietta di Iaquinta e rete su rigore del capitano. Davvero buona la prestazione anche di Marchisio, come quelle dei soliti Buffon e Chiellini. Diego è apparso leggermente più reattivo rispetto all'ultimo periodo, ma ragazzi questo non sa proprio tirare....Da segnalare l'ennesima e giusta contestazione ai danni di una squadra e una dirigenza capaci di regalarci questa porcheria di stagione! Per fortuna che, almeno ieri, nel ricordo di Andrea Fortunato a quindici anni dalla sua scomparsa, sono riusciti a vincere una partita in modo migliore. Presente in tribuna il grande Pavel Nedved tornato a vedere la "sua" Juve ritrovata in condizioni pietose. Ah quanto ci manchi Furia Ceca. Proprietà, Dirigenza, Mercenari, Allenatore è troppo tardi. VERGOGNATEVI PER QUELLO CHE SIETE STATI CAPACI DI FARE!
 

 
 
GIUNTA e CONSIGLIO: C'E' TANTA JUVE!
 
Vi avevamo già detto, della forte juventinità del neo eletto sindaco di Andria l'Avvocato Nicola Giorgino, in un articolo precedente alla pagina n. 2 delle news del sn. sito. Non solo il sindaco juventino, ma anche la giunta e il consiglio comunale di Andria (città di quasi 100.000 abitanti) dei prossimi cinque anni, saranno a forti tinte bianconere! Ai nostri soci, Pierpaolo Matera e Flavio Civita, il Sindaco Giorgino ha affidato la carica di vice sindaco e Assessore ai Lavori Pubblici al primo e di Assessore allo Sport al secondo! A loro non possiamo che formulare gli auguri di buon lavoro e complimentarci per l'importante riconoscimento ottenuto. Siamo onorati di avervi tra Noi! Ma non finisce qui. Eletti alla carica di consiglieri comunali tra maggioranza ed opposizione anche altri 6 nostri soci, Giuseppe Mansi, Lorenzo Marchio, Salvatore Vitanostra, Angelo Volpe, il ns. "ultras Giovanni Vurchio (grande gianni!!)" e Pasquale Colasuonno. Inoltre per altri sei componenti del nuovo consiglio, pur non essendo ancora nostri soci, siamo certi della loro juventinità ed ovviamente inviteremo anche loro, con noi, sin dalla prossima stagione! Verificheremo poi tra gli altri neo-eletti l'eventuale loro fede calcistica! Insomma, come recita il titolo dell'articolo, al Comune di Andria tra Sindaco, Giunta e Consiglio Comunale c'è proprio tanta juventinità! Auguri di buon lavoro a tutti! IL CONSIGLIO DIRETTIVO.
 

 
 
DAMATO E ZACCHERONI.... BATTONO LA JUVE!
 
Nonostante i divieti che impediscono a noi veri tifosi della Juve di essere presenti, ancora una volta il GRUPPO ANDRIA è riuscito "a violare" e superare ogni controllo a dimostrazione del fatto che questa assurda legge e queste assurde decisioni non servono assolutamente a nulla! Lo dimostrammo nella stagione 2007/2008 quando, pur vietata, in due ci presentammo a Firenze (vedi foto Salvatore nell'altro articolo), lo abbiamo dimostrato nella gara di venerdi sera a San Siro, ancora in due presenti, (grandissimo Giuseppe con linguaccia....) e questa volta con tanto di piccolo stendardo al seguito. Loro hanno deciso di partire comunque rischiando tantissimo, anche eventuali provvedimenti, ma alla fine sono tornati orgogliosi per aver, almeno loro, violato San Siro in barba ad ogni decreto! Ribadiamo, non è con i divieti che si risolvono le problematiche, non è con la tessera del tifoso che si risolve qualcosa. Tanto chi vorrà il prossimo anno essere presente, potrà farlo acquistando biglietti di altri settori, proprio come hanno fatto i nostri due soci venerdi sera a Milano. Basterà essere uniti e compatti! Del resto credo che con la Juve in campo convenga a tutti avere uno stadio pieno. San Siro venerdi era per metà vuoto perchè quando la Juve va a Milano ci sono sempre dai 15.000 ai 20.000 gobbi in tutto lo stadio! Della partita cosa abbiamo da dire? Damato e Zaccheroni battono la Juve per 2-0! La prima rete la mette a segno "il mediocre arbitro barlettano e tifoso degli accattoni" mettendo fuori Sissoko! Ha dimostrato di essere prevenuto perchè nessun arbitro all'altezza tira fuori due cartellini gialli nel giro di due minuti allo stesso giocatore, soprattutto se il primo giallo era del tutto ingiustificato! La seconda rete invece la mette a segno il nostro mediocre allenatore in panchina Zaccheroni, che tira fuori Del Piero lasciando in campo "zombi Diego..." Questa volta nulla da rimproverare alla squadra che sino a quando era in parità numerica, aveva tenuto benissimo il campo innervosendo parecchio Mou Mou in panchina! Zaccheroni ha poi continuato a perseverare sbagliando anche gli altri cambi e a solo un quarto d'ora dal termine grazie ad Amauri non a Maicon la Juve è affondata! Chiellini ancora una volta è stato uno dei migliori in campo propondendosi spesso in avanti. Ora la Champions è diventata quasi un miraggio, del resto meglio se servirà per cacciare questa PROPRIETA' e DIRIGENZA di incompetenti! Non Vi vogliamo più...come altro ve lo dobbiamo dire??? 29 SCUDETTI ERANO E 29 SCUDETTI RIMANGONO! ACCATTONI SIETE STATI SMASCHERATI! Moratti, Tronchetti, Guido Rossi e Facchetti la banda dei disonesti!
 

 
 
FIRENZE 2007. DIVIETO E ANDRIA PRESENTE...
 
Ecco l'altra foto che attesta una nostra presenza in trasferte vietate! Qui grazie a Salvatore siamo a Firenze, (da notare camicia bianca e marsupio nero...). Il settore ospiti era chiuso ma Salva si posizionò nella curva a fianco. La partita terminò per 1-1. Subimmo la rete del pareggio su rigore solo al termine!
 

 
 
ANDREA FORTUNATO: UNA STELLA COMETA!
 
Con molto piacere, abbiamo ricevuto da parte dell'Associazione Sportiva Fioravante Polito, una Onlus di S. Maria di Castellabate in provincia di Salerno, l'invito a promuovere la pubblicazione del libro in memoria dell'indimenticabile e sfortunato terzino della Juventus, Andrea Fortunato, morto a soli ventitre anni, stroncato da una terribile leucemia. Il libro dal nome "ANDREA FORTUNATO, UNA STELLA COMETA" edito dalla casa editrice LA COLOMBA è scritto da Jvan Sica con prefazione di Massimiliano Castellani e introduzione del prof. Franco Mandelli. All'interno del libro inoltre, troveremo un pezzo dal titolo "FRATELLO ANDREA", che invitiamo a leggere al seguente link: www.asfioravantepolito.it, del nostro grande amico, "in rete", RICCARDO GAMBELLI, scrittore senese e forte sostenitore della Juventus e del Direttore Luciano MOGGI che conosce benissimo. La presentazione del libro avverrà, a quindici anni esatti dalla morte di Andrea, nella Sua città Salerno, il prossimo 26 aprile presso il Teatro Augusteo. Seguiranno poi altre tappe a partire da quella del 23 maggio presso la Fondazione Chianelli di Perugia, associazione che raccoglie fondi per la ricerca dei tumori e delle leucemie dei bambini. Stiamo pensando di organizzare una presentazione del libro anche nella nostra città. Salutiamo con grande affetto la famiglia di Andrea Fortunato, l'Associazione Fioravante Polito (invitiamo tutti a visitare il loro sito www.asfioravantepolito.it inserito tra i link amici) alla quale va un grande applauso per quello che da tempo fanno in memoria e nel ricordo del nostro campione e Riccardo Gambelli che da tempo apprezziamo per quello che scrive a favore della nostra Juventus! CIAO ANDREA, SARAI SEMPRE CON NOI!
 

 
 
FOTO JUVENTUS - CAGLIARI
 
Come detto nel precedente articolo, in occasione della partita di domenica scorsa, Juventus - Cagliari, ns. due tesserati, Antonio e Amelia, hanno rappresentato il ns. gruppo a Torino. E' stata la ns. undicesima presenza in Curva Nord all'Olimpico di Torino, in questa stagione. Numeri da record se rapportati alla distanza che ci separa dal capoluogo piemontese e soprattutto per la stagione fallimentare che la ns. squadra ha saputo "regalaci". Ma per la maglia si è sempre disposti a tutto è siamo orgogliosi di avere nel gruppo ragazzi sempre pronti a sacrificarsi pur di far essere presente una ns. pezza, uno striscione o un ns. stendardo! Hanno deciso di partire all'ultimo momento, sobbarcandosi ben due notti in treno. Anche loro ovviamente hanno partecipato alla contestazione durante tutto l'arco della gara, trascorso assieme agli amici di MASSA. La foto pubblicata si riferisce al prepartita con il ns. piccolo stendardo sotto la balconata degli amici di TRADIZIONE! JC ANDRIA OVUNQUE!
 

 
 
FOTO 2: JUVENTUS - CAGLIARI
 
Ecco un altra foto della ns. presenza a Torino nella partita contro il Cagliari. Antonio e Amelia ritratti in compagnia della grandissima Paola, presidente dello JUVENTUS CLUB MASSA! Onorati della Vs. amicizia! Un grazie di vero cuore a Tonino e Amelia per il sacrificio compiuto! IL PRESIDENTE.
 

 
 
ALTRA VITTORIA SENZA INFAMIA E SENZA LODE!
 
La Juventus batte il Cagliari per 1-0 vendicando in un sol colpo sia la sconfitta casalinga patita nello scorso campionato e sia la sconfitta dell'andata al Sant'Elia. Ma che vittoria è stata anche questa? come recita il titolo dell'articolo una vittoria senza infamia e senza lode! Un altra prova che a mala pena ha visto raggiungere la sufficienza! Del resto se il mediocre in panchina continua a mettere gente come Melo, Zebina, Cannavaro e Grosso in campo cosa si può pretendere di più?? Ieri ancora una pesante è giustissima contestazione svoltasi questa volta all'interno dello stadio. Presi di mira ovviamente i dirigenti in primis, gli Elkann, giocatori e allenatore "complici tutti" di questa stagione vergognosa, come recita lo striscione esposto ieri nella Nord e fotografato dai ns. 2 ragazzi presenti (della ns. presenza a sorpresa ieri a Torino ne parleremo in un articolo a parte)! Da segnalare il ritorno in campo di Gigi Buffon, che ha festeggiato la sua quattrocentesima gara in serie A, e di Giorgione Chiellini, sempre più decisivo sempre più leader. Ancora una volta con lui in campo, vinciamo, non subiamo reti e soprattutto va ancora una volta a segno. Ora a Milano venerdi sera per continuare la rincorsa, difficile, al 4° posto serve una prestazione da Juve, una prestazione maiuscola! Vogliamo 11 leoni in campo. Chiediamo troppo in questa stagione se riuscite a sfoderare una prestazione degna della maglia che indossate? Vi vogliamo vedere con il sangue agli occhi chiaro??????? IL DIRETTIVO
 

 
 
RAGAZZI MOBILITIAMOCI ! ADERIAMO ALLA PETIZIONE DI TUTTOSPORT
 
Dopo la gara contro il Cagliari, ci siamo riuniti per discutere dello scandalo MORATTOPOLI. Al termine dell'incontro, è emerso che, ANCHE NOI, tutti assieme, ad altri milioni di tifosi bianconeri sparsi ovunque, non resteremo con le mani in mano! Dobbiamo mobilitarci, dobbiamo tutti intraprendere iniziative, singole o collettive, dobbiamo smuovere e sensibilizzare a più non posso l'opinione pubblica e soprattutto certa carta stampata e certi giornalisiti (servi) della Tv, che vergognosamente tacciono sulla vicenda non sapendo ora cosa dire! Fanno ridere alcuni, che cercano di difendersi arrampicandosi sugli specchi!!! No cari Signori, il bello deve ancora venire, siamo solo all'inizio! La Calzetta dello Sporc è ridicola...a dir poco...dopo aver nel 2006 sbattuto in prima pagina ogni giorno, Moggi e la Juve, dipingendoci come mostri e parlando anche di associazione a delinquere....senza nemmno rendersi conto che si parlava di una squadra, la Juve, che è stata in testa per ben 76 giornate di fila e che di li a poco avrebbe fatto gioire una nazione intera, andando praticamente a vincere un mondiale contro, tra l'altro, avversari composti per 5/11 da juventini o ex! Una cosa è oramai certa: tutto ciò che sul piano sportivo è accaduto dal 2006 ad oggi è solo figlia di MORATTOPOLI e di tutti coloro che ne hanno manovrato le fila da dietro le quinte! Successi insignificanti, successi di cartone. Solo in questo sporco modo taluni potevano godere! Ma lo sporco modo lo abbiamo smascherato, adesso tutti sanno e anche chi continuerà a far finta di non sapere molto presto dovrà farsene una ragione! Del resto non era colpa nostra se si aveva in rosa i Zidane, i Nedved, i Del Piero ed altro altro ancora.... e dall'altro lato si succedevano i Vampeta, i Pistone, i Recoba, i Coco, i Guglielminpietro, i Centofanti, i Gresko etc. etc. Per il momento si è deciso di promuovere e aderire in maniera massiccia all'iniziativa di TUTTOSPORT. Invitiamo tutti i nostri associati e non, ad acquistare quante più copie del giornale torinese e a ritagliare il modulo per la petizione da inviare alla FIGC, affinchè venga immediatamente revocato, a chi se ne è impropriamente impossessato, lo scudetto del 2005/2006. Il modulo è in prima pagina e alle volte viene anche messo nelle pagine interne. Compilatelo, firmatelo e portatecelo dal club in settimana. Provvederemo noi all'invio alla Redazione di TuttoSport. Dobbiamo inondare la FIGC di mail, lettere di protesta, fax e quant'altro, sino a quando non ci ridaranno quello che ci è stato ingiustamente tolto! Ribadiamo è solo l'inizio! VENTINOVE VOLTE CAMPIONI D'ITALIA. OGGI PIU' CHE MAI!
 

 
 
FOTO DI JUVENTUS - SIENA
 
Nell'articolo sul commento della partita Juventus - Siena, dello scorso 14 marzo, non avevamo pubblicato la foto della nostra presenza a Torino in quanto la stessa era mancante. Finalmente e grazie ad un ns. amico, che ringraziamo di cuore (Fabio di Leverano), presente quel giorno in campo, siamo riusciti a trovare anche questa! GRUPPO ANDRIA...UN NOME....UNA GARANZIA!
 

 
 
E' VENNE L'ORA DI "MORATTOPOLI...." SVEGLIA FIGC : COSA ASPETTIAMO???
 
Cari amici e fratelli gobbi, quello che da anni Noi tutti, andavamo sostenendo in ogni sede, è venuto finalmente a galla! L'imbroglio...."ne" più colossale che il mondo del calcio abbia mai conosciuto prima del 2006 nel calcio è stato smascherato! Aveva ragione il grande LUCIANO MOGGI, quando diceva che doveva difendere la Juve da poteri forti, poteri che nonostante tutto non permettevano alle loro squadre di riuscire a vincere qualcosa! I titoli che la Juve ha vinto sul campo e ribadiamo solo sul campo nel 2004/2005 e nel 2005/2006 sono stati strameritati e sudati e nessuno diciamo NESSUNO può permettersi di rivendicarli. Solo una mezza cartuccia dal nome GUIDO ROSSI poteva far riassaporare il sapore di una vittoria a chi da anni era con le bave alla bocca per manifesta inferiorità! Ora tutto è chiaro, molto chiaro con le intercettazioni occultate venute finalmente a galla! Non esisteva nessun sistema Moggi, ma esisteva solo un sistema chiamato CARRARO, MORATTUS, TRONCHETTO & C. che pur in difetto, ha con abilità fatto esplodere il caso con un unico intento: quello di abbattere definitivamente la JUVENTUS ed eliminare MOGGI e GIRAUDO, personaggi scomodi! Scomodi perchè intelligenti, vincenti e soprattutto con l'intento di acquisire definitivamente la Juve! Poi se in questo progetto trovi amici dal nome ELKANN, MONTEZEMOLO etc. etc....ecco che ti ritrovi in B con oltre mezza rosa volata via e soprattutto con le difficoltà attuali....ma questo è un capitolo a parte perchè fin quando continueremo ad avere questa DIRIGENZA, non riavremo MAI la vera JUVE! Adesso non solo dovranno renderci il maltolto, quello è il minimo, ma dovranno trattare anche questo scandalo con la stessa enfasi e la stessa cattiveria con il quale trattarono FARSOPOLI 2006! Sappiate che i 14 milioni di tifosi juventini adesso sono compatti, incazzati e pronti a tutto in ogni angolo della nazione, in ogni angolo del mondo! VOGLIAMO GIUSTIZIA e NON MOLLEREMO NEMMENO DI UN CENTIMETRO! Noi la bava alla bocca non l'avremo MAI!!!!! AVANTI RAGAZZI RIPRENDIAMOCI TUTTO RIPRENDIAMOCI LA NOSTRA JUVE. VIA GLI ELKANN VIA BLANC VIA TUTTI. TROPPO TARDI INTERVENIRE SOLO ORA!
 

 
 
ENNESIMO DIVIETO: ADESSO BASTA!
 
Dopo averci negato il diritto di essere presenti a Milano già nella gara di Coppa Italia, adesso ci negano anche il "piacere" di essere presenti nella gara di campionato contro gli inter...cettati! Vergognoso come sempre, a dir poco. Se pensiamo che loro da Noi non hanno mai subito divieti! Davvero non ne possiamo più, questa comunque è solo l'anticipazione di quello che avverrà nella prossima stagione dove se vorremo continuare a seguire la Juve in trasferta dovremo sottoscrivere la maledetta TESSERA DEL TIFOSO! Infatti a Milano venerdi sera potranno esserci i tifosi juventini al seguito ma solo se possessori della tessera....ma quanti ne sono in possesso???? Volete la risposta?? Nessuno!!!! Ma in che stato viviamo? Nello stato dove vige la legge del più forte??? No, cari Signori, così non si va da nessuna parte. Platini del resto è stato chiaro con l'Italia: "se volete ospitare gli europei del 2016, dovrete eliminare tornelli e biglietti nominali". MEDITATE GENTE...MEDITATE!
 

 
 
HEYSEL: 25 ANNI DOPO !!!! INIZIATIVA DEL GRUPPO BRUXELLES BIANCONERA
 
Con immenso piacere abbiamo ricevuto da parte di "Lupo" responsabile del Gruppo Bruxelles Bianconera - Ultras Juve Belgio, l'invito a partecipare e a promuovere la loro consueta iniziativa per commemorare le vittime della tragica serata dell'Heysel. Il prossimo 29 maggio ricorrerà il 25° anniversario! Noi nel nostro piccolo cercheremo di essere presenti, per il momento ci sentiamo in dovere di pubblicizzare la lodevole iniziativa che questi ragazzi da sempre portano avanti! Il ricordo di quella terribile serata deve essere sempre vivo nella memoria di tutti Noi, non può e non sarà mai dimenticato chi, come recita il comunicato, "CI HA LASCIATO CON LA MAGLIA BIANCONERA NEL CUORE" Del resto anche il nostro gruppo in quella tragica serata fu presente con ben 5 esponenti di cui 3 ancora oggi appartenenti al club, uno su tutti il Presidente Francesco Nicolamarino. Onore e solo onore a tutti i ragazzi del Gruppo Bruxelles Bianconera. Con Amicizia! GRUPPO ANDRIA
 

 
 
ELKANN + BLANC + SECCO + ALLENATORE + GIOCATORI = NON ACCETTIAMO LE VOSTRE SCUSE
 
Adesso hanno anche il coraggio di scusarsi con tutto il popolo bianconero dopo l'ennesima disfatta, dopo che sono stati in grado di far balzare agli onori delle cronache sportive anche l'Udinese! 3-0 e altri schiaffi e altri pugni in faccia a Noi tifosi! Lo ripetiamo da settimane, lo ripeteremo all'infinito: dovete avere il coraggio di andare Via tutti. Vergognatevi per quanto siete stati capace di fare dal 2006 ad oggi! Non avete difeso la Juve da quel maledetto imbroglio chiamato FARSOPOLI o MORATTOPOLI, non prendete neanche adesso l'iniziativa! pertanto che state ancora a fare li? Chiedete il nostro sostegno? Perchè sino ad ora cosa abbiamo fatto? Ma vi rendete conto che siete un controsenso unico? Ma non siete Voi che dite al CASMS e all'OSSERVATORIO o alle varie Prefetture e Questure di bloccarci le trasferte? Anche ad Udine non ci volevate e siete riusciti a non farci essere presenti! Perchè continuate allora a chiedere il ns. aiuto????? Il disgusto per Voi aumenta di settimana in settimana! Nessuno interviene, nessuno ordina la PRIMAVERA in campo, che darebbe molto di più rispetto a quanto fanno gli indegni mercenari che continuano a scendere puntualmente in campo! BASTA POPOLO BIANCONERO! FATEVI SENTIRE TUTTI COSTRINGIAMOLI AD ANDARE VIA, SOLO ALLORA RIVEDREMO LA LUCE! AVANTI PROCESSO DI NAPOLI! LA VERITA' E' SEMPRE PIU' VICINA!
 

 
 
BUONA PASQUA A TUTTI
 
Eccoci alla prima Pasqua del nostro sito! Auguriamo di vero cuore a tutti i nostri associati, a tutte le loro famiglie, a tutti i gobbi d'Italia, tanta serenità e tanta gioia nella certezza che prima o poi tornerà la vera Juve! Intanto dall'Uovo di Pasqua di quest'anno stanno uscendo tutte le verità della vicenda FARSOPOLI.....Ne eravamo convinti, ma ne siamo adesso ancor più certi che quello che hanno fatto alla Juve nell'estate 2006 è stato compiuto in modo mirato non perchè la Juve e i suoi dirigenti all'epoca truccavano, ma solo per interrompere il dominio bianconero in campo. In quel modo e solo in quel modo i PERDENTI sono riusciti a "combinare" qualcosa, ma adesso i regali dovranno renderli tutti assieme e con i dovuti interessi! Quali saranno gli interessi? Dovranno tornare a recitare il ruolo che hanno sempre avuto! Ecco perchè questa nostra DIRIGENZA e GLI ELKANN, devono andar via al più presto: perchè allora non hanno fatto nulla per difendere la società e per difendere dei grandi dirigenti come MOGGI e GIRAUDO. Ancora oggi tacciono sulla vicenda! Arriverà presto la verità, lo sappiamo da fonti certissime, ed allora ragazzi a ridere saremo solo e soltanto NOI. Noi che abbiamo dignitosamente e con grande orgoglio seguito la Juve anche in Serie B, noi che ancora oggi, se qualcuno in un bar o in una sala da barba, si permette il lusso di deridere la Juve, ne esce carico di meraviglie! Auguroni ai grandi amici di TRADIZIONE BN, Tony e Umberto su tutti! Auguroni ai ragazzi di Aosta, Bassa Valle e Monterosa, grandi AMICI di viaggio, auguroni agli amici più vicini di Trani, Modugno e Gravina, auguroni a tutti i club doc di Puglia, soprattutto a quelli conosciuti nell'incontro di Andria, Auguroni ai ragazzi di Massa, Meda, Anzio Nettuno, auguroni a tutti i gruppi ultras della Juve, auguroni a tutto il centro coordinamento Juventus Club in primis Ezio Morina, auguroni a tutti coloro che sono associati al nostro club pur vivendo in altre regioni o in altre città della Puglia ed auguroni al grande Domenico di Bernalda, diffidato ma sempre nei nostri cuori e pensieri! Arriverà anche il tuo momento! Noi saremo ancora li ad aspettarti! Auguroni al nostro nuovo Sindaco di Andria, un grande JUVENTINO come Noi, Nicola GIORGINO! LA JUVE SIAMO NOI LA JUVE SIAMO NOI....SOLO NOI!!! Un grazie di cuore a Domenico Mosca per tutto quello che fa per il nostro sito, se il prodotto piace è anche grazie a Lui! IL DIRETTIVO JC ANDRIA
 

 
 
NICOLA GIORGINO E' IL NUOVO SINDACO DI ANDRIA (JUVENTINO)
 
E' Nicola Giorgino il nuovo sindaco della ns. città! Direte perchè pubblichiamo la notizia? Perchè l'Avvocato Giorgino è un grande, grandissimo tifoso della Juventus da sempre! Lo ha dichiarato in tutte le interviste pre-elettorali e, da buon Avvocato, difende l'orgoglio di essere juventino in tutte le sedi! Ha quarant'anni, padre di due splendidi figli, sposato con l'Avvocato MariaJolanda. Ha due fratelli, Francesco, affermato giornalista RAI e conduttore del TG1 e Riccardo, anche lui avvocato, ed anche loro grandi juventini, una tradizione di famiglia. E' stato eletto al primo turno con una percentuale del 58,60% grazie a ben 36.145 voti. A sostenerlo tutta la coalizione del centro destra con ben 8 liste collegate. Gli "avversari" nella competizione elettorale erano, Nunzio Liso, Stefano Porziotta, Giovanna Bruno (anche lei juventina) è Giuseppe D'Ambrosio. Il Sindaco Giorgino succede all'Avvocato Zaccaro che era alla guida della coalizione di centro sinistra. Al nuovo Sindaco di Andria, non possiamo che augurare un buon lavoro e sin da ora lo invitiamo ad essere presente ed iscritto al nostro club. COMPLIMENTI VIVISSIMI. Il Segretario JC ANDRIA Fabio ATTIMONELLI
 

 
 
CHE PENA !
 
Ragazzi credeteci non ne possiamo più! Non vediamo l'ora che finisca questa stagione fallimentare e disastrosa! Anche con l'Atalanta una prova senza palle, senza un minimo di orgoglio, senza idee, senza fiato e senza gioco! Vittoria si (2-1), ma che vittoria è stata? Se i bergamaschi fossero usciti dal campo con un pareggio o addirittura una vittoria, nessuno avrebbe potuto dir nulla! Adesso si lamentano per le contestazioni che hanno subito in maniera forte è decisa! Ma stiamo scherzando? Ma credevate davvero che fossimo impassibili davanti a questo scempio? Ma i ns. portafogli lo sapete che per amore e forte passione si sono anche quest'anno svuotati nonostante tutto? Caro Bettega spiace che proprio tu dici "Non ci sto". Anche noi Non ci stiamo se permetti! A Melo sentiamo solo di dire, troppo facile chiedere scusa ora dopo aver segnato, il cervello devi farlo funzionare oltre che quando giochi anche per i tuoi comportamenti infantili! Ricordati che sei strapagato rispetto a noi umili lavoratori! Zebina: Sei un grande provocatore! Basta con le solite scuse del razzismo o ti dobbiamo ricordare quello che combinavi a Roma o quello che hai fatto in una gara a Cagliari o altro e altro ancora! Prendi esempio da Sissoko! Ha anche detto: "Se non mi cacciano io non vado via" Bene ti basta sapere che tutti i tifosi ti vogliono cacciare???? Siamo stufi, stufi, stufi e ancora stufi di Voi! Non ci meritate, non meritate più i ns. sacrifici! Onore ancora una volta al grande capitano Alex Del Piero che come sempre nei momenti difficili è uno dei pochi che ci mette sempre la faccia e soprattutto impegno e goal!
 

 
 
INDEGNI ANDATE VIA!
 
Napoli batte Juve 3-1! Siamo stufi di commentare queste prestazioni senza palle, senza orgoglio e sensa nessun rispetto nei confronti di noi tifosi che davvero AMIAMO LA JUVENTUS! la cosa curiosa è che nonostante quello che stanno combinando hanno pure il coraggio di parlare e continuare a sparare cazzate!!! Però nessuno che si assume le proprie responsabilità facendo un passo indietro e dimettendosi da tutti gli incarichi! Indegni tutti non meritate di indossare la maglia della Juve, non meritate di ricoprire incarichi nella Juve! Se non andrete Via, per voi, da ora in poi, ci sarà solo indifferenza perchè noi al contrario vostro VOGLIAMO SOLO IL BENE DELLA JUVE è il bene potrà arrivare soltanto se Voi tutti Vi farete da parte! ZACCHERONI SE HAI LE PALLE, MANDA LA PRIMAVERA IN CAMPO! Zebina, Grosso, Cannavaro e Melo non vogliamo più vederli e sentirli nominare CHIARO????? ANDREA AGNELLI E' IL NOSTRO PRESIDENTE, iscrivetevi in massa su facebook al gruppo ANDREA AGNELLI PRESIDENTE, iniziativa lanciata dai ns. amici di TRADIZIONE BN. ANDREA AGNELLI PRESIDENTE
 

 
 
NAPOLI....CI MANCA!!!
 
E' dall'autunno del 2007 che manchiamo da Napoli! Da allora ci hanno sempre vietato di andarci! Divieti su divieti! Peccato perchè quella del San Paolo a prescindere dall'andamento della Juve, resta una trasferta con la T maiuscola alla quale mai nessuno vuole mancarci! Noi nonostante la partita si fosse giocata di giovedi sera e nonostante la stagione fallimentare, al San Paolo saremmo andati con un bel pullmino da 19 posti pieno già da oltre venti giorni fa, prima che si sapesse dell'ennesimo divieto che era cmq. prevedibilissimo! Restiamo dell'idea che con questi divieti non si va da nessuna parte. Speriamo un giorno di poter tornare in trasferta al San Paolo che ha sempre avuto una "atmosfera a dir poco incredibile dentro e fuori". Crediamo però che assistere a questa gare sarà sempre più difficile visto che sembra oramai certa l'introduzione della tessera del tifoso sin dall'inizio della prossima stagione. Vedremo il da farsi!
 

 
 
RIBADIAMO: ANDATE VIA TUTTI...
 
Oramai la Juve che perde non fà più notizia! Il problema più grave è che alcuni giocatori continuano ad indossare la maglia della Juve in modo indegno e vergognoso, ma nessuno della dirigenza fa nulla, nessuno ordina al mediocre in panchina di far scendere in campo giocatori della Primavera. Anche la Samp. ci ha battuti per 1-0! Ma per loro in Corso Galileo Ferraris tutto è normale, nessuno si assume le responsabilità, nessuno fa nulla! Ora dicono, se non arriviamo quarti la stagione sarà fallimentare! Per noi siete già un fallimento pertanto invitiamo con ancora maggiore forza a dimettervi in blocco tutti, allenatore compreso. Mettiamo in panchina Luciano Bruni, mettiamo in campo i ragazzi della Primavera al posto di Zebina, Melo, Grosso, Grygera, Diego e Cannavaro. Loro si che lotterebbero in campo sino all'ultimo! Ha ragione il nostro Presidente Francesco, quando ieri a fine partita ha detto a tutti noi: "questi viziati, arroganti e presuntusosi che vanno in campo oggi, non sanno che la vera Juve è stata sempre composta da giocatori che, riuscivano, dopo gli svantaggi anche in pochi minuti a recuperare partite che sembravano oramai perse e quando non ci riuscivano uscivano dal campo a testa alta, come dei leoni feriti ma mai domi!" BASTA LASCIAMOLI SOLI! NON MERITANO PIU' IL NOSTRO SOSTEGNO, NON MERITANO PIU' I NOSTRI SACRIFICI!
 

 
 
10.000 VOLTE GRAZIE !!!!
 
Alle ore 11,40 di domenica 21 marzo il nostro sito ha raggiunto quota 10.000 visitatori. Un successo che mai avremmo immaginato quando nell'estate scorso decidemmo di realizzare un sito internet tutto nostro. Siamo on-line dal 1 agosto 2009 e in nemmeno otto mesi abbiamo raggiunto questo importante risultato! Da tempo riceviamo attestati di stima da parte di club e gruppi bianconeri di tutta Italia che quotidianamente visitano il nostro sito, trovandolo sempre molto aggiornato ed originale nei commenti di tutte le partite e di tutto ciò che accade intorno alla nostra Juventus e al ns. club. Non possiamo che ringraziare tutti i fratelli gobbi che ci seguono da ogni angolo d'Italia e del mondo, ma non solo anche i "tirapiedi antijuventini" che in tanti, spesso e volentieri, sono sul nostro sito! (lo rileviamo dal nostro sistema statistico che riesce a dirci, oltre alla città, anche l'indirizzo dell'ubicazione del pc collegato al sito). Vuol dire che piace anche a loro! SEMPRE PIU' ORGOGLIOSI DI NOI, SEMPRE PIU' ORGOGLIOSI DI ESSERE JUVENTINI!
 

 
 
LO SFOGO DI VINCENZO...
 
Al suo rientro dalla trasferta di Londra ecco le parole a caldo del grande Vincenzo in una mail girata all'indirizzo di posta elettronica del segretario del club: "Carissimo Fabio, quella vista ieri, non era una squadra fatta da giocatori, ma nient'altro che una massa di pecore e di gente senza voglia e senza passione che correvano come degli imbecilli dietro una palla.......come se fossero alle prime armi... E' assolutamente impensabile continuare ad essere umiliati così da società e giocatori. Spero tanto che qualcosa si muovi DA PARTE DI TUTTI NOI TIFOSI altrimenti gli obbiettivi di ritornare ad essere una delle squadre piu forti al mondo forse si concretizzeranno solo quando noi saremo vecchi decrepiti. Abbiamo fatto e condiviso assieme km. e km. al seguito della Juve, ma ora è il momento di snobbarli e far capire loro, con tutti i mezzi possibili, che devono sparire! Anche se non presenti soffriremo e difenderemo sempre l'orgoglio di essere juventini! Con affetto Vincenzo. Parole condivise in pieno da parte di tutti Noi, che ringraziamo ancora una volta lui e gli altri due ragazzi che si sono sobbarcati l'ennesimo viaggio con una speranza nel cuore e soprattutto per lo spirito di attaccamento al ns. club al ns. gruppo! ELKANN, BLANC & C. ANDATE VIA!!!! SE LE COSE NON CAMBIERANNO NOI NON CAMBIEREMO IDEA. VIA I MERCENARI DA TORINO!!!!
 

 
 
ORA DIMETTETEVI TUTTI !!!
 
Un applauso forte e caloroso solo ai tanti ragazzi dei vari gruppi, che ancora una volta e nonostante la pessima stagione sono stati presenti anche a Londra. Un grazie di cuore anche ai nostri 3 ragazzi del club che ci hanno rappresentanto al Craven Cottage. Vincenzo Suriano (il ragazzo nella foto), Savio Tesoro e Michele, hanno assistito dal vivo all'ennesima disfatta della stagione, all'ennesima prova da mercenari da parte di molti giocatori. Con un 4-1 eravamo stati cacciati dalla Champions per mano del Bayern e con un 4-1 siamo stati cacciati dall'Europa League per mano del Fulham.....Gente come Melo, Diego, Zebina, Cannavaro, Grosso, Grygera e tanti altri vagabondi farebbero bene a cambiare aria, presto ma molto presto! Non è ammissibile che alcuni come Melo e Zebina si permettano anche di zittire il pubblico e offenderci!!! Chi credete di essere?? Ma lo sapete che noi per la Juve facciamo sacrifici enormi in tutti i sensi??? Ma andatevene a fare in c... Ora come tutti gli altri vs. colleghi ci avete rotto le palle! Cannavaro??? eravamo contrari del suo arrivo, sin dall'inizio della stagione, per tanti motivi. Abbiamo avuto ragione: è solo un mercenario finito che è venuto a Torino per mano di una dirigenza incompetente! Zaccheroni??? anche in questo caso lo avevamo detto: un mediocre tra i mediocri, uno alla Ranieri per intenderci! Ha sbagliato i cambi domenica con il Siena ha clamorosamente sbagliato a Londra, togliendo subito Candreva e lasciando in campo "zombi Diego...." La conclusione??? Chiediamo a gran voce che vadano via tutti i giocatori mercenari, i giocatori che non hanno più nulla da dare alla Juve, tutta la DIRIGENZA, l'allenatore e la PROPRIETA'! noi abbiamo più volte dimostrato tutto il ns. attaccamento alla maglia, ci siamo incazzati dopo l'eliminazione dalla Champions, ci siamo incazzati dopo aver mollato sin da dicembre la lotta scudetto, abbiamo contestato dopo Juve - Milan, abbiamo disertato tutte le trasferte di Gennaio, siamo tornati perchè abbiamo voluto ridare fiducia, ma adesso BASTA! Speriamo che tutti seguano questa nostra decisione. SNOBBIAMOLI! Se le cose non cambiano a livello societario e dirigenziale difficilmente noi cambieremo idea! Noi non dobbiamo più dimostrare nulla. Siamo stati ovunque, da anni giriamo quasi tutti gli stadi, avremmo voluto solo fare le trasferte di Napoli e Torino con l'Atalanta, dove avevamo tanta gente pronta a partire in entrambi i viaggi, ma visti i sempre assurdi divieti che di settimana in settimana applicano, ci hanno tolto anche il gusto di esserci in due "belle gare"....... Se di qui alla fine della stagione decideremo di esserci lo faremo solo perchè a casa dietro una TV non riusciamo a starci, ma solo per quello!!! Un incubo senza fine! Dimenticavamo: grazie al dott. Ezio Morina e a Walter del Centro Coordinamento per la loro disponibilità e cortesia!
 

 
 
INSPIEGABILE BLACK OUT !!!
 
Juventus 3 - Grygera 3 (maledetto...ca..o...ma non ci vedi????)....Che sia una stagione da guinners dei primati in negativo, lo si era già capito da tempo, ma quello che è accaduto domenica pomeriggio contro il Siena rasenta il ridicolo!!! Era già accaduto in un derby con il Toro nel 2001, anche allora doppietta di Del Piero, anche allora uno dei tre goal subiti fu su calcio di rigore. Ma attenzione ci preme sottolineare che il Siena non ha rubato assolutamente nulla, anzi a tratti ha giocato anche un bel calcio, dimostrando di non meritare assolutamente l'ultima posizione in classifica. Andare in vantaggio per 3-0 dopo soli dieci minuti aveva rallegrato tutti, anche perchè i goal siglati dalla Juve erano stati tutti di pregevole fattura soprattuto il secondo di Del Piero e il terzo della rivelazione Candreva! Poi come spesso è accaduto in questa stagione si è spenta la luce, la squadra ha iniziato a subire gli attacchi senesi senza riuscire a controbattere. Al riposo però si è andati sul 3-1 quindi ci si aspettava un secondo tempo di contenimento e di facili contropiedi, invece appena partiti ecco subito il 3-2 del Siena che dopo poco colpisce anche un clamoroso palo prima di ottenere un giusto rigore che gli permette di completare la clamorosa rimonta. Restiamo tutti a bocca aperta e quasi increduli. Se non fosse per un colpo di testa di Del Piero, grande parata del portiere del Siena, nel secondo tempo la Juve non ha praticamente fatto nulla. In un turno che sulla carta doveva a noi essere favorevole, ci ritroviamo sempre alle spalle del Palermo e soprattutto con Samp., Genoa e Napoli che sono dietro di noi a pochissimi punti. Il quarto posto è fortemente a rischio, i probelmi della squadra non sono soltanto legati agli infortuni, ma qui pare esserci un problema di tenuta mentale! Certo è che se Grygera non avesse compiuto errori grossolani come quelli con Palermo e soprattutto Siena forse oggi staremmo qui a raccontarVi di una vittoria stentata, ma pur sempre vittoria! Grygera è uno di quei giocatori che a fine stagione vanno immediatamente spediti via. Ieri del resto anche Zaccheroni (allenatore garabato...ma mediocre) ci ha messo del suo, sbagliando secondo noi tutti i cambi, soprattutto quello di Del Piero. Diego non stà praticamente facendo nulla (sbadigliava a bordo campo nel riscaldamento.....), una delusione totale! Avremmo preferito uno come Iaquinta che avrebbe sicuramente fatto salire la squadra! Ma in panca non ci andiamo Noi.....Adesso tre trasferte in 7 giorni Londra, Genova, Napoli! Esigiamo il passaggio del turno e almeno 4 punti in campionato! ONORE e SOLO ONORE AL GRANDE VINCENZO CHE SI E' SOBBARCATO I SOLITI 1.000 KM PUR DI RAPPRESENTARE IL CLUB ANCHE A JUVE - SIENA! Onore anche a Vincenzo Suriano, Savio Tesoro e gli altri ragazzi che rappresenteranno ancora una volta in Europa, il ns. gruppo anche a Londra! Divertitevi e portateci la qualificazione! Peccato per Del Piero che con le due reti al Siena aveva festeggiato i 301 goal in carriera!!!! Che rabbia ragazzi........non ne possiamo più!!!!
 

 
 
BUONA LA PRIMA: FULHAM KO !!
 
Nella gara di andata degli Ottavi di finale dell'Europa League, la Juventus ha liquidato con un perentorio 3-1, i londinesi del Fulham, mettendo una serie ipoteca sul passaggio ai quarti di finale. Sin dalle prime battute si era capito che la Juve scesa in campo era una Juve molto determinata che voleva sin da subito chiudere i conti con gli aversari, per non correre rischi al Craven Cottage tra una settimana, soprattutto in vista delle due insidiose e difficili trasferte di campionato a Genova con la Samp. e a Napoli. Purtroppo il goal, molto fortunoso, messo a segno dagli inglesi, non permetterà ai bianconeri di abbassare la guardia! Anzi bisognerà andare oltremanica per giocare la partita e cercare di mettere subito a segno un goal che metterebbe fine alle speranze di Roy Hodgson (ex intertriste) & C. Come dicevamo in apertura la Juve di giovedi sera ci è sembrata tonica e pimpante. Le reti tutte nel primo tempo, di Legrottaglie la prima, una palla schiacciata di testa in porta, di Zebina la seconda, che goal ragazzi, un tiro forte e secco dal limite dell'area di rigore e di Trezeguet in collaborazione con Brazzo la terza. Il goal subito è arrivato grazie a un tiro che sarebbe andato fuori porta ma deviato sfortunatamente da Legrottaglie è poi finito nella nostra rete. Al club come sempre, nonostante la diretta TV sono accorsi in molti, complice la consueta salsiccia affumicata di Pasquale il macellaio e la Birra offerta dal direttivo! Di partita in partita aumentano i rimpianti per la balorda stagione che la Juve ha condotto sino a fine Gennaio. Con la squadra e le potenzialità che ci ritroviamo, fa rabbia vedere avversari del calibro di Milan e Roma, (che possiamo tranquillamente dirlo, non hanno nulla in più rispetto alla ns. Juve, anzi....) lottare e credere nello scudetto! La strada della guarigione è ancora lunga è piena di insidie, Zaccheroni crediamo ne sia consapevole. Stiamo recuperando quasi tutti gli infortunati, la comdizione fisica di alcuni elementi è in forte crescita. Bisogna lottare di partita in partita per raggiungere due traguardi fondamentali, uno che darebbe lustro alla prossima stagione, l'altro importantissimo ci farebbe ritornare a festeggiare e a riabituarci ai successi che contano! NOI INNAMORATI DELLA JUVE...CI CREDIAMO!
 

 
 
VIOLA SI.....MA DALLA RABBIA...!!!
 
Vincere al Franchi di Firenze ha per noi "gobbi" sempre un sapore particolare! Vincere poi in una annata come questa, ha un sapore ancora più bello! Vedere i viola al termine della partita uscire a testa bassa dallo stadio e non cantare più...non ha prezzo!!! Aver "goduto dal vivo" per i ns. 11 rappresentanti del gruppo presenti a Firenze è stato qualcosa di indescrivibile...Del resto negli ultimi anni a Firenze abbiamo visto "dal vivo" ben due vittorie...stupenda quella con goal di Camoranesi alla fine della partita nella stagione 2005/2006, poi due pareggi beffa per 1-1 nel 2007/2008 e 2008/2009 con reti del pari subite sempre quasi allo scadere! Il viaggio dei ns. "eccezionali" ragazzi, uno non proprio....(oltre sessantanni...onore a Lui) è stato molto tranquillo sin dalla partenza, avvenuta verso le sei del mattino. Pullmino da 9 posti ma come sempre per risparmiare qualcosina si è viaggiati in 10, l'undicesimo è un ragazzo andriese residente a Firenze...per lui goduria al doppio!!! Alla guida per tutta l'andata il mitico Vincenzo che ha condotto il gruppo sino a Firenze Sud dove la Police era pronta ad attenderci!!! Solito pranzo di gruppo in una trattoria di Chianciano dove il vino non è mancato...Giunti scortati allo stadio abbiamo trovato un servizio d'ordine assurdo, controlli a ripetizione, paranoie infinite su tutto, addirittura per poter entrare il ns. striscione abbiamo dovuto sottoscrivere un foglio....ma vaff...non siamo mica degli animali per meritare un trattamento simile. Questo in Italia significa privare della libertà....con la repressione ve lo ripetiamo ancora non si va da nessuna parte!! Entrati nel settore abbiamo posizionato sulla balconata principale il ns. striscione tra gli amici di Genova e del Gruppo Marche, ma si sentiva eccome la mancanza dei gruppi principali ai quali è stata vietata la trasferta. Ma per noi tutti loro è come se fossero stati presenti. Abbiamo cercato in tutti i modi di non far sentire la loro assenza, cantando e trascinando la squadra alla vittoria. Bel settore davvero e complimenti a tutti i gruppi presenti! Pronti, via e la Juve è già in vantaggio grazie ad una invenzione di Candreva che smarca Diego mandandolo in goal. Salvatore e "Giuseppe l'andriese fiorentino" fanno appena in tempo ad entrare per assistere al ns. vantaggio, causa problemi avuti al controllo nomi sui biglietti! Poi il pari dei viola ma nella ripresa la Juve dimostra di aver voglia di vincere la partita è con il passare dei minuti avanza sempre più sino a raggiungere il definitivo vantaggio con una gran bella invenzione di Grosso. Proprio un Colpo Grosso....Festa grande nei due spicchi di settore riservati a Noi. "La fiorentina a pecorina oh oh oh oh oh......" che ridere ragazzi ah ah ah ah. Ancora un ringraziamento a VINCENZO, SALVATORE, MIMMO, GIOVANNI, LEO, PEPPINO, PASQUALE e tutti gli altri che hanno ancora una volta mostrato grande attaccamento al club e alla Juventus!
 

 
 
AUGURI ALL'INGEGNERE!!!
 
Nel giorno della festa della Donna (auguri a tutte le donne del ns. club), Giuseppe Leonetti (il ragazzo sorridente, nella foto in basso a sinistra), da anni, ns. socio attivo del club, figlio di Andrea, si è Laureato in Ingegneria Elettronica con il massimo dei voti, 110 e lode, presso la facoltà di Ingegneria dell'Università di Bari! Ragazzo in gamba, ha concluso il suo percorso ad appena 22 anni (un record crediamo...), testa sulle spalle, cuore diviso a metà tra la sua fede per la Juventus e l'amore per la sua ragazza, presente in molte trasferte del ns. club in Italia e all'estero. Inutile dire che per il futuro all'interno del ns. club si punterà molto su ragazzi come Lui! Dopo Marco e Fabio Fiandanese ecco un altro dottore! Ragazzi siete tutto il ns. orgoglio! ING. LEONETTI ADESSO TI ASPETTIAMO AL CLUB PER BRINDARE A TE. Auguri anche alla Sua splendida famiglia, del resto con un Papà come Andrea, non poteva che essere così! COMPLIMENTI VIVISSIMI. IL DIRETTIVO JC ANDRIA.
 

 
 
SCONFITTA CHE FA MALE...
 
Nei precedenti articoli lo avevamo detto. La Juve non era del tutto ristabilita, non era ancora uscita fuori dal tunnel della crisi, ma era su una buona strada. La sconfitta per 2-0 contro il Palermo, però, ha rimesso a nudo tutti i vecchi problemi della Juventus. La tenuta atletica, la mancanza di cambi adeguati in panchina, stessi giocatori a scendere in campo che non reggono gli interi 90 minuti, impegni troppo ravvicinati tra campionato ed europa e soprattutto i tanti e troppi infortuni! La batosta con il Palermo è proprio figlia di tutti questi fattori. Ma in società nessuon sembra porsi la domanda sul perchè la Juve da oramai due anni continua ad avere tanti infortuni e quasi tutti di carattere muscolare. Non è possibile che giocatori appena recuperati, come Camoranesi, subito si bloccano. Qualcuno dovrà pur sapere la causa, qualcuno dovrà pur cominciare a metterne in dubbio il centro sportivo realizzato a Vinovo. Non possiamo credere che si tratti di problema di preparazione o di staff tecnico/medico inadeguato. Eppure nel primo tempo la Juve a tratti era anche gradevole da vedere, buone trame di gioco, molti passaggi di prima, ma poca concretezza sotto porta. Nella ripresa poi il buio! Altra nostra considerazione: non è più possibile continuare a giocare con gente oramai che ha fatto il suo tempo nella Juve, che ha dato e speso moltissimo per questa maglia, a cui non finiremo mai di dire Grazie! Non possiamo continuare ad avere in rosa giocatori mediocri, tanti, che forse neanche in formazioni che lottano per la salvezza andrebbero bene. Nella prossima estate ci sarà bisogno di una rivoluzione totale iniziando soprattutto dai quadri societari. Adesso al gruppo e a Zaccheroni chiediamo di stringere i denti, parlare di meno e cercare con tutta la forza di raggiungere il quarto posto e di andare più lontano possibile in Europa League, sperando nel recupero di giocatori fondamentali! che stagione ragazzi......
 

 
 
LA JUVE VA.....
 
......agli ottavi di finale! Obiettivo centrato. Non sarà l'Ajax di un decennio fa, ma è pur sempre un avversario di tutto rispetto e soprattutto mai facile da incontrare. Anche a Torino i lancieri lo hanno dimostrato, una gara, la loro, giocata su buoni ritmi, ma la Juve è la Juve, forte del risultato della gara di andata, soprattutto nel primo tempo non ha badato a difendere l'importante vantaggio acquisito all'Amsterdam Arena, anzi avrebbe certamente meritato il vantaggio. Palo clamoroso di Sissoko, salvataggi sulla linea è buone giocate da parte dei bianconeri. Nella ripresa, l'Ajax ovviamente ci ha messo qualcosa in più, mentre la Juve ha badato più a contenere risparmiando le proprie forze in vista della difficile sfisa ai siciliani del Palermo. Finisce 0-0. Da elogiare l'ottima prova del reparto difensivo, che finalmente non subisce reti e quasi mai in difficoltà, sempre attenti a respingere con ordine gli assalti degli olandesi. De Ceglie sempre più leader sulla sua fascia, solite conferme da parte di Legrottaglie e Chiellini, sempre più coppia affiatata ed affidabile, buona anche la prova dell'ex di turno Grygera. Segnali di crescita da parte di Melo, che però continua a raccogliere cartellini gialli! Unico neo della serata l'ennesimo infortunio, questa volta ad Amauri che ne avrà per un mesetto circa. Non ci voleva proprio nel suo momento migliore. Rimandato ancora l'appuntamento con il trecentesimo goal in carriera del capitano, andato vicino alla rete con una punizione di poco alta. Bello ed intenso il tifo delle ns. due curve. Onore ai gruppi organizzati della Nord per la mentalità mostrata contro gli olandesi, peccato che la repressione sia sempre e soltanto a senso unico! ALE' DEN HAAG, ALE' DEN HAAG...Adesso agli ottavi sfideremo gli inglesi del Fulham, la più vecchia delle squadre londinesi che solo nella stagione 2001/2002 hanno fatto il loro esordio in Premier League. Ancora applausi al ns. Giuseppe che ci ha rappresentato a Torino viaggiando da solo in treno per due notti. L'uomo dei pareggi: dopo il Bordeaux e a Genova eccone un altro, ma prezioso! La riabilitazione continua...Avanti così!
 

 
 
AVANTI COSI'
 
Vedere il nostro club domenica pomeriggio pieno come al solito di gente ci ha fatto come sempre piacere. Ma vedere l'entusiasmo che tutti ci avete messo nel seguire la partita e sostenere la squadra come se fossimo allo stadio è stato qualcosa di emozionante! Eppure non siamo in lotta per lo scudetto, ma la passione che tutti noi abbiamo per questa squadra è così coinvolgente che anche il più pacato del club si lascia poi trasportare. Come vi avevamo accennato in un precedente articolo la trasferta a Bologna era stata vietata a noi sostenitori bianconeri, ma per l'ennesima volta si è avuta la dimostrazione che questi divieti non servono assolutamente a nulla. Allo stadio i tantissimi sostenitori emiliano/romagnoli e non solo....hanno sostenuto a gran voce la squadra facendosi tranquillamente notare con tanto di sciarpe e bandiere, alla faccia di quanto detto, sensa alcun senso, da parte del d.g. del Bologna, tale Luca Baraldi......nella settimana che ha preceduto l'incontro! La Juve ha vinto con merito per 2-1 dimostrando ancora una volta una gran voglia di lottare su ogni pallone, dal primo all'ultimo minuto, riuscendo alle volte anche con qualche difficoltà, a respingere gli assalti dei felsinei. Il periodaccio non è ancora alle spalle, c'è da lavorare tanto. Ma i segnali positivi sono già tanti ed evidenti. La squadra inizia ad avere una sua precisa fisionomia è sembra iniziare ad assimilare i nuovi schemi di gioco imposti da Zaccheroni. Pronti via la Juve è già in vantaggio con Diego, poi lo stesso brasiliano fallisce il goal del raddoppio colpendo da sottoporta un palo, rischiamo il pareggio che arriva ad inizio ripresa. Ma la Juve che in altre circostanze sarebbe forse crollata, reagisce e mette a segno una gran rete con Candreva, frutto di un grande assist del capitano Del Piero. Melo, in grande condizione, porta a tre le reti ma l'arbitro annulla per un precedente fuorigioco del capitano Del Piero. Adesso il quarto posto è stato ripreso, ma altri due obiettivi sono già dietro l'angolo, eliminare l'Ajax per accedere agli ottavi di Europa League e battere domenica sera il Palermo per vendicarci della gara di andata e per tenere a distanza i rosanero! ONORE A GIUSEPPE, l'uomo delle trasferte in solitaria e l'uomo delle gare tra virgolette meno importanti... (già presente a Juve - Bordeaux) che rappresenterà il ns. gruppo a Torino anche per Juventus - Ajax! AVANTI RAGAZZI, AVANTI JUVENTUS!
 

 
 
AMSTERDAM: TRASFERTA "CALDA".....IN TUTTI I SENSI
 
No, non pensate che ad Amsterdam, climaticamente parlando, abbia fatto caldo. La temperatura era sempre vicina allo zero è spesso scendeva anche al di sotto!!! Trasferta calda per i contorni del pre e dopo partita. Molta la tensione con i tifosi dell'Ajax, sin dal mattino, sul treno che ci conduceva da Eindhoven ad Amsterdam (tutti rigorosamente con sciarpa bianconera al collo che non abbiamo mai tolto!!). Li, infatti, abbiamo incontrato dei tifosi dell'Ajax della provincia.....volevano fare i furbetti...ma gli abbiamo fatto capire, "con le buone" (grande Alberto, grande Fabio) che non andavamo ad Amsterdam in gita. Incidenti si sono poi verificati mentre eravamo poi nella zona della stazione prima della partita e in metropolitana, dopo la partita, con assalto da infami da parte dei lancieri, sempre prontamente respinti! Anche in zona stadio problemi per molti altri tifosi bianconeri! Facciamo un passo indietro e vi raccontiamo la nostra trasferta sin dall'inizio! Federico ha raggiunto Amsterdam sin dal giorno prima via Bruxelles, partendo da Bari. Maurizio (grande, presente anche a Juve - Genoa) con Massi, Vito, Pippo e Marco sono invece partiti anche loro il 18 ma da Roma con scalo diretto ad Amsterdam, mentre i restanti 8 (Capitan Fabio, Flo' unica donna al seguito, Tommy, Alberto, Giancarlo, Nicola, Corrado e Pasquale...) praticamente la crema del gruppo, alle ore 4,00 del mattino erano puntuali tutti in stazione ad Andria, pronti a partire con furgone a noleggio verso Pescara. Ma dopo 5 minuti ecco il primo stop!!! Tommy aveva dimenticato di diasattivare la sua sveglia programmata per le ore 5,00...troppo forte...avrebbe svegliato l'intera palazzina. Torniamo indietro per spegnerla!!! Raggiungiamo Pescara, parlando praticamente di Juve e politica locale...dove scopriamo di essere praticamente tutti daccordo sul fatto che Andria meriti davvero una svolta epocale. Giunti a Pescara, applauso al solito condottiero Fabietto per aver guidato e rispettato la Sua perfetta tabella di marcia! Ci imbarchiamo sul volo per Eindhoven, non prima di aver passato dei pallosi e lenti controlli! Sul volo praticamente più della metà eravamo juventini al seguito. Consueti cori....oramai quelli della Ryan Air ci conoscono...sfottò al pilota...tifoso della Roma. Giungiamo ad Eindhoven è subito prendiamo una navetta che ci conduce verso la stazione ferroviaria da dove partiva il treno per Amsterdam. "Dell'allegro e vivace" viaggio in treno vi abbiamo raccontato prima. Giunti ad Amsterdam ci siamo diretti prontamente in albergo, veloce spuntino e prime birre! Poi tutti in stazione dove era fissato il ritrovo di tutti i tifosi bianconeri! Degli attriti con i lancieri vi abbiamo detto in apertura, ma mai avremmo immaginato di ricevere un trattamento di MERDA da parte della polizia locale! Trattenuti per quasi tre ore in un piazzale, tra cavalli, sempre della polizia, che cacavano a più non posso, non ci era nemmeno consentito di poter uscire per un attimo dal gruppo che reagivano subito con cariche ed immobilizzazione! Assurdo, credevano di avere a che fare con delle bestie! Solo alle 18,30 stipati in dei bus come delle sardine ci siamo mossi di li per giungere allo stadio alle 19,00 in punto ed entrare dopo assurdi controlli, solo alle 19,15! Il tempo di sistemare il ns. stendardo sulla inferriata, vicino ai ragazzi di Tradizione, Massa, Aosta e Anzio Nettuno ed ecco il goal dello svantaggio. Ci riprendiamo un pò dallo stress e tensione accumulata in stazione e nel tragitto verso lo stadio ed iniziamo a sostenere la squadra. Voglia di cantare da parte di molti non se ne vedeva, troppi i "tifosotti" presenti. Eravamo in 2.500 in un settore di merda, tutto recintato e delimitato dall'alto con una rete di protezione tipo quella del San Paolo di Napoli. Al pareggio di Amauri grande la nostra esultanza. Mandiamo più volte a quel paese gli olandesi di merda! Si va al riposo sull'1-1. Inizia la ripresa ed ecco il vantaggio. Ancora Amauri ed esplode tutta la nostra gioia! Spettacolo tutti che sbandieriamo qualcosa. Si soffre, la squadra arretra, viene pressata, sembra cadere, ma non molla! Lo stadio diventa una bolgia, tutti che sospingono a gran voce i lancieri ma finisce 2-1 per noi! Grande prova di Chiellini, De Ceglie, Del Piero ed Amauri. Ma sono tutti o quasi da applaudire. Altri segnali importanti di crescita e convinzione nei propri mezzi. Discutibili alcune scelte dell'allenatore sia sulla formazione iniziale che sui cambi...ma abbiamo vinto è lottato ed è quello che più conta! Meraviglioso il corteo che ci conduce tutti alla metropolitana con il coro intonato da tutti...VOLEVANO VINCERE...VOLEVANO VINCERE...MA L'HANNO PRESA NEL CULO.... Presenti con noi nel settore anche i ragazzi del Den Haag nostri gemellati ed acerrimi nemici proprio dell'Ajax. ALE' DEN HAAG, ALE' DEN HAAG!!!! Si torna in albergo per una rapida rinfrescata è subito ci immergiamo tutti nella notte "calda" di Amsterdam...prima a cena tutti assieme...che tavolata, in un ristorante spagnolo, gran mangiata di ottima carne e grandissima bevuta con spettacolo da parte di Fabio...(a dir poco brillo...) e Corrado. Brindiamo alla faccia dei tirapiedi è di coloro che ci odiano è brindiamo agli assenti che avrebbero voluto essere con Noi (Salvatore e Vincenzo su tutti....siete sempre con Noi anche quando nn ci siete)! Dopo cena barcollanti ci dirigiamo verso coffee shop e quartiere a luci rosse.....ci fermiamo qui! Adesso lasciamo a voi immaginare il finale....che ridere ragazzi.....Si torna alla spicciolata in albergo....stanchi....ed esausti. Al mattino ci ritroviamo a far colazione tutti assieme poi in giro per la splendida Amsterdam....ma una zona in particolare ha come l'effetto della calamita....Pranziamo nuovamente tutti assieme in un ristorante argentino poi recuperiamo i bagagli è alle 17,00 lasciamo definitivamente Amsterdam per dirigerci in treno....(il biglietto dov'è....ah ah ah) verso Eindhoven. Alle 20,00 salutiamo l'Olanda è voliamo verso Brindisi dove atterriamo alle 22,00 in punto con un anticipo clamoroso di ben 50 minuti....il pilotà si sarà fumato l'impossibile....Con due auto a noleggio torniamo ad Andria carichi è gasati sventolando le nostre bandierine! Orgogliosi tutti di far parte di questo meraviglioso gruppo è di tifare JUVENTUS! Alla prossima ragazzi....IN ITALIA E IN EUROPA CI VEDRAI è NON TI LASCEREMO MAI....
 

 
 
ACCOGLIAMO CON APPLAUSI QUESTI RAGAZZI...
 
Che si tratti di Serie B, Serie A, Coppa Italia, Champions League o Europa League a Noi poco importa. Quel che più conta è che in campo scenda la VECCHIA SIGNORA, la maglia bianconera! Ancora una volta i ragazzi del ns. meraviglioso gruppo, hanno risposto, ed in tanti, PRESENTI! La Mentalità e l'attaccamento al club cresce di anno in anno, facciamoci i complimenti, applaudiamo i ns. eroi dell'Amsterdam Arena! Domenica pomeriggio alle ore 15,00 tutti al club per assistere a Bologna - JUVENTUS è per complimentarci con loro che anche in terra olandese hanno tenuto alto il nome del club. IL PRESIDENTE!
 

 
 
PRONTI A PARTIRE PER AMSTERDAM
 
Ci siamo mancano davvero poche ore alla partenza dei nostri 14 soci che rappresenteranno, anche in terra olandese, il ns. gruppo! Che si chiami Coppa Italia, Serie B, Serie A, Champions League o Europa League, a noi poco importa. Quello che più conta è che in campo scenda la Juventus, e quando in campo, c'è appunto la Vecchia Signora, noi rispondiamo sempre presenti al suo seguito o almeno cerchiamo di fare del ns. meglio e su questo crediamo di farlo fin troppo bene nonstante i tanti km che spesso ci separano da qualsiasi destinazione! Per tutti coloro che saranno ad Andria, ricordiamo che sarà possibile assistere alla partita tra l'Ajax e la Juventus, come sempre comodamente nel nostro club a partire dalle ore 19,00. Ebbene si molti ancora non sanno che la Juventus giocherà alle ore 19,00, orario italiano e olandese (non esiste un fuso orario). Ai ragazzi in partenza (c'è anche una donna, ancora una volta) diciamo divertitevi, divertitevi e divertitevi augurandovi anche tanta GODURIA....che avete capito???? per la prestazione della Juve...si voleva far intendere.....Mal pensanti....Ricordiamo anche, che la trasferta di Bologna di domenica prossima è stata vietata (la seconda dopo quella di Milano in Coppa Italia). Pertanto tutti coloro che avevano già acquistato il biglietto tra venerdi e lunedi dovranno richiedere il rimborso dello stesso a partire da oggi ed entro massimo giovedi 25 febbraio. Restiamo del parere che con i DIVIETI non si risolve nulla! Fino alla Fine!
 

 
 
TRIONFO DELLA PRIMAVERA AL VIAREGGIO!
 
La JUVENTUS Primavera trionfa per il secondo anno consecutivo nel più importante e prestigioso trofeo del mondo riservato a questa categoria! Non avevamo dubbi! E' stato un cammino trionfale quello dei ragazzi guidati in panchina dall'ottimo Bruni. L'Empoli che in porta presentava l'andriese Addario è stato travolto per 4-2 da Immobile & C. Proprio dell'attaccante, già nel giro della prima squadra, sono state tre delle quattro reti siglate. L'altra marcatura è stata messa a segno da Yago grazie ad una magistrale punizione. Immobile inoltre si è laureato capocannoniere del torneo con ben 10 reti all'attivo. La Juventus ha dominato il torneo sin dalla prima partita mettendo a segno ben 21 reti e subendone soltanto 3. Non esageriamo se diciamo che il futuro sarà sicuramente a tinte BIANCO NERE. Grazie Ragazzi per averci regalato un altra grande gioia. Anche questa trofeo è stato dedicato dal gruppo ad Alessio Ferramosca e Riccardo Neri, i due giovani calciatori della Juventus deceduti tragicamente nel dicembre del 2006.
 

 
 
CHE NON SIA SOLO UNO SCHERZO DI CARNEVALE....
 
Nel giorno della festa degli Innamorati (tutti coloro che erano al club hanno dimostrato ancora una volta di più quanto lo sono della Juve) la squadra regala a Noi tifosi una soddisfazione, la VITTORIA, che di domenica non provavamo da diverso tempo (le ultime vittorie erano state entrambe di mercoledi, a Parma e in Coppa con il Napoli)! E' sempre bello vedere le partite nel club, dove sai di trovare gente troppo innamorata della maglia, gente troppo arrabbiata per una stagione a dir poco deludente, ma gente che comunque vada sarà sempre li presente, pronta ad inveire, ad urlare, a contestare e a gioire come se fosse allo stadio, come se fosse a pochi passi dal campo! Anche se alle volte non tutti tra di Noi siamo daccordo su quello o su quell'altro giocatore, sul contestare o meno, la cosa più bella credeteci è stato vedere oggi, tutti soffrire fino alla fine, tutti abbracciarsi e soprattutto tutti uscire dal club con un sorriso! Vuol dire che pur manifestando alle volte in modo diverso il proprio attaccamento alla squadra, siamo tutti perdutamente e follemente innamorati della Vecchia Signora, che sempre ARRAPARE ci fà! Come diceva il buon Andrea Leonetti al termine della partita...."è che non sia stato un semplice scherzo di Carnevale...". Adesso non ci esaltiamo per una vittoria, certo ci voleva ed i ragazzi, nel secondo tempo contro il Genoa, hanno dimostrato di volerla a tutti i costi, andando oltre quelle paure che si trascinano dietro da tempo. Certo Buffon, stava per rovinare la giornata, con un suo clamoroso errore, ma poi ci ha pensato il solito Alex Del Piero a rimettere le cose a posto, procurandosi e mettendo a segno un rigore fin troppo contestato da Gasperini che forse ha già dimenticato i 2 goal regolari che avevamo messo a segno all'andata entrambi annullati. Noi no! Belle le reti di Amauri, tornato al goal e di Del Piero su splendido suggerimento di tacco di Diego. Da applausi l'azione e il crosso di Caceres, che ha portato in rete Amauri. 3-2 il finale, di una partita che ha visto giocare dalla Juventus un pessimo primo tempo, durante il quale sembravamo tutti vivere un incubo oramai senza più fine. Di problemi ovviamente, ancora ne restano, ma siamo certi che con il recupero degli infortunati e con il duro lavoro, tutto tornerà a posto. Ci auguriamo che questa vittoria sia servita a sbloccare psicologicamente la squadra. E' stato bello vedere Roberto Bettega, attendere i giocatori che avrà sicuramente caricato a mille! Adesso ci attende una sfida troppo importante in Olanda in una competizione in cui vogliamo dire la nostra. Non deludeteci Noi saremo li con Voi! Dimenticavamo: Contro il Genoa a Torino il ns. gruppo è tornato ad essere presente, grazie a Vincenzo, Maurizio & c. in compagnia dei soliti grandi amici di Trani. Onore davvero a loro, è stato un orgoglio oggi vedere a più riprese il ns. stendardo inquadrato dalle telecamere!
 

 
 
LA PRIMAVERA IN FINALE!
 
Non avevamo dubbi sui ragazzi diretti da Bruni! Una squadra schiacciasassi, capace di mettere a segno ben 17 reti subendone solo una in sole sei partite! In semifinale anche l'Atalanta, battuta per 2-0, si è dovuta inchinare allo strapotere dei ragazzi bianconeri! Lunedi 15 febbraio a partire dalle ore 15,00 presso lo stadio di Viareggio, con diretta su Rai Sport Più, si svolgerà la finalissima tra la Juventus e l'Empoli (il cui portiere Addario, messosi in luce, è andriese) che assegnerà la 62^ edizione della Viareggio Cup-Coppa Carnevale, vinta per ben 7 volte dalla Juve che è anche detentrice del trofeo! Immobile sempre sugli scudi, guida la classifica dei marcatori con ben 7 reti! RAGAZZI REGALATECI L'OTTAVO TROFEO! SIAMO TUTTI CON VOI!
 

 
 
PRENDETE ESEMPIO DALLA PRIMAVERA
 
A Livorno un altra prova scandalosa della ns. squadra. Un altro pareggio (rete di Legrottaglie) che ha il sapore di una sconfitta! Non è possibile fornire delle prestazioni del genere. In settimana tutti a dare contro a Ferrara (Melo su tutti), dicono che adesso lavorano, ma i risultati dove sono???? Dovreste solo VERGOGNARVI e soprattutto non parlare più, perchè di "stronzate" ne avete dette fin troppe! Ma avete visto il settore ospiti a Livorno pieno all'inverosimile???? Ma vi chiedete come mai nonostante il vs. pessimo andamento, la gente continui sempre con la stessa passione a seguirVi in massa? Non meritate di indossare la ns. GLORIOSA maglia (ci riferiamo soprattutto a gente come GROSSO, CANNAVARO, MELO e AMAURI....ma la lista sarebbe molto più lunga). Zaccheroni poi, faccia meno il filosofo e si svegli: non è possibile far giocare degli zombi in campo: da ora in poi vogliamo De Ceglie al posto di Grosso e soprattutto molti più giovani della Primavera in campo). Meglio seguire loro, che del Livorno hanno fatto un sol boccone al Torneo di Viareggio, dopo aver messo ko il Legia Varsavia e il Vicenza, segnando ben 11 reti senza subirne. Agli ottavi di finale liquidato il Cesena con un perentorio 3-1. Nei quarti superato anche l'ostico Sassuolo (1-0 il finale). Adesso solo l'Atalanta, avversario in semifinale, separa i ragazzi di Bruni da una nuova finale. Forza Ragazzi regalateci un altra Vittoria!
 

 
 
GRAZIE AI NOSTRI SOCI !
 
Oramai è da tempo che lo ripetiamo, ma ancora una volta Voi tutti associati dello JUVENTUS CLUB ANDRIA ci avete stupito. Per la gara Juventus - Lazio vi avevamo chiamato ancora una volta a raccolta: qual'è stata la risposta? Oltre 100 persone hanno affollato è quasi esaurito i posti disponibili presso il ns. club! Credeteci, è stato per noi un motivo di grande orgoglio, sapere di poter contare, anche nei momenti più difficili della nostra squadra, su persone come Voi, è qualcosa di troppo grande! Del resto la dimostrazione la si era avuta già nell'anno della Serie B, quando il club era praticamente sempre stracolmo, indipendentemente che gli avversari si chiamassero, Crotone, Frosinone, Rimini o AlbinoLeffe (con il massimo rispetto per queste squadre). Purtroppo però, ancora una volta, la squadra non ci ha ripagato in pieno. E' stata, un'altra prova deludente (1-1 il finale), con un pizzico d'impegno in più, ma davvero null'altro. Del resto, siamo andati in vantaggio grazie ad un rigore inesistente, trasformato dal solito capitano Alex Del Piero è non abbiamo saputo sfruttare l'occasione, facendoci ancora una volta è con troppa facilità rimontare! Tante sono le cose che al momento non vanno ma oramai siamo stufi di dover scrivere sempre le stesse cose! Zaccheroni, almeno per noi, non è l'uomo giusto, poi e lo speriamo, possiamo anche sbagliarci, ma resta il fatto che per tornare a vincere, serve ben altro. Comunque vada, l'allenatore per la prossima stagione dovrà essere cambiato (chiaro????), bisognerà prendere un direttore sportivo con le PALLE, come andranno mandati Via diversi elementi in rosa e molti dirigenti! NON MERITATE I NOSTRI SACRIFICI, L'UNICA CERTEZZA IN QUESTO MOMENTO E' LA NOSTRA GRANDE FEDE E' PASSONE PER LA MAGLIA, SOLO PER QUELLA! VERGOGNATEVI DAVVERO TUTTI! SQUADRA E ALLENATORE: A LIVORNO o VINCETE, o VINCETE!
 

 
 
VIA FERRARA, ARRIVA ZACCHERONI
 
Dopo aver perso per strada un altro obiettivo della stagione, la Coppa Italia, la dirigenza (incompetente) "solleva" dall'incarico di allenatore il povero Ciro Ferrara, che ringraziamo e ingaggia per soli 4 mesi Alberto Zaccheroni, che torna a sedersi su una panchina dopo quasi tre anni "dall'esonero" subito quando era sulla panca dei cugini granata! Zaccheroni, a noi, ci è del tutto indifferente, spiace per come si sia conclusa l'avventura di Ferrara da allenatore della Juve, ma crediamo che tutte le colpe siano da addebitare alla dirigenza, al direttore sportivo e non ultima la proprietà, per non parlare poi dei giocatori (non tutti per la verità) ai quali diciamo con rabbia e disprezzo: NON MERITATE DI INDOSSARE LA MAGLIA DELLA JUVENTUS! Emblematica l'azione che ha portato alla seconda rete degli accattoni: nessuno che pressa il portatore di palla permettendo al giocatore avversario di tirare con tutta libertà e con forza la palla verso la porta....non correvano, giocavano con il freno a mano tirato, in sintesi SENZA PALLE!!!! Oramai siamo stufi di dover sempre scrivere e commentare queste squallide partite della nostra squadra, ma dato che NOI siamo degli UOMINI, con la U maiuscola, il nostro dovere di tifoso lo facciamo sempre, e bene, fino in fondo, FINO ALLA FINE! Ora quel che vuole accadere accada tanto oramai non ci facciamo più caso a nulla, resta solo un unico ed importantisimo obiettivo: il 4° posto (obiettivo minimo) e la Coppa Uefa, ma con questa dirigenza e questa situazione difficile poter arrivare in fondo! Saremmo contenti di essere smentiti! Ricordiamo sempre alla dirigenza che dal Vs. avvento, Zaccheroni "è solo" il quinto allenatore (dopo didier deschamps, giancarlo corradini, claudio ranieri e ciro ferrara) in appena 4 anni: un record! Ci preme solo sottolineare che Zaccheroni è stato uno degli artefici del 5 maggio 2002: quel giorno sedeva sulla panchina della Lazio che riuscì nell'impresa di ridicolizzare gli accattoni! Ribadiamo ancora: l'unica certezza in questo momento siamo soli Noi tifosi, anche ieri sera, nonostante la diretta RAI, in circa 50 hanno risposto all'appello, di seguire la partita al club! Noi grazie alla goliardia di Fabio, Pasquale, Vincenzo, Enrico & C. ci siamo perlomeno divertiti, tra una birra e l'altra...e un'altra ancora...e un'altra ancora...(Sandokan...Sandokan...la la la la). DOMENICA SERA....TUTTI AL CLUB....dimostriamo ancora una volta la nostra grande passione!
 

 
 
TUTTI AL CLUB
 
Informiamo tutti i nostri associati che questa sera il club sarà aperto per assistere tutti assieme alla gara di Coppa Italia contro i "piagnucoloni". Vogliamo vedervi tutti presenti. Lasciate stare i divani di casa e correte al club. E' in questi momenti che l'unione fa la forza! Lo abbiamo dimostrato sabato sera contro la Roma, rifacciamolo questa sera. A Milano non ci avete fatto andare ma noi questa sera saltelliamo comunque lo stesso!!!!!! TUTTI AL CLUB è chi NON VIENE NON ARRIVA NEANCHE FINO A DOMANI.......p.s. Pasquale porta la la salsiccia affumicata che noi mettiamo vino e birra per tutti!!!! LA JUVE SIAMO NOI
 

 
 
SITUAZIONE PARADOSSALE....
 
Quello che sta accadendo alla nostra amata Juventus è davvero una situazione a dir poco paradossale!Sconfitte che si susseguono, proprietà assente, dirigenza incompetente, squadra ed allenatore abbandonati al proprio destino! Scusateci l'espressione poco elegante ma ne abbiamo piene le palle! Contro la Roma è stata una sconfitta assurda, forse la più immeritata. Sino al goal del vantaggio del ns. capitano Alex Del Piero, la Roma si può tranquillamente dire, non aveva prodotto granchè. Anzi la Juve a tratti stava esprimendo anche un buon gioco (fondamentale il rientro di Sissoko) è sembrava in grado di mantenere il risultato. Poi si è spenta la luce, complice un grave errore di Chiellini (capita anche ai migliori) che ha permesso alla Roma di conquistare il rigore messo a segno da quello stupido giocatore qual'è Francesco Totti! Ancora una volta ha dimostrato che non vi è paragone tra lui e Del Piero. Lamenta di aver subito pesanti cori....(per noi solo ironici) ma non ricorda quando fece il "4 e a casa". Spiace che abbia zittito il pubblico dell'Olimpico di Torino è che nessun nostro giocatore si sia precipatato da lui a difesa del ns. orgoglio dei ns. colori della ns. maglia. Incassato il pari è iniziata la solita amnesia della squadra con Ferrara che dalla panchina ci ha poi messo del suo! Nessuno è in grado di capire che in questo momento necessita dare una svolta, (andava fatto già dopo la sconfitta contro il Catania). Nessuno si rende conto che la stagione può essere ancora salvata (Coppa Italia ed Europa League). Nessuno si rende conto che per non compromettere anche la prossima stagione ed il prossimo mercato estivo bisognerà perlomeno arrivare quarti in campionato! Ripetiamo ancora una volta che l'unica certezza in questo momento è la NOSTRA FEDE. Sabato sera al club nonostante tutto eravamo quasi un centinaio! DIRIGENZA (tranne Bettega) NON CI MERITATE! Un plauso alle varie iniziative organizzate dai gruppi ultras sabato pomeriggio prima della gara contro la Roma. Ma particolare attenzione merita quella organizzata da Tradizione - Antichi Valori con i Bravi Ragazzi e gli altri gruppi della Nord, che hanno seguito la partita dei Pulcini anno 2000, sostenendoli e dimostrando tutto l'amore per la maglia indipendentemente da chi la indossa! Meglio seguire i bambini....p.s. Saverio Manfreda sei tutti Noi! (il bimbo cerchiato nella foto, figlio del grande Tony)
 

 
 
VIETATA LA TRASFERTA A MILANO
 
L'Osservatorio del Viminale sulle Manifestazioni Sportive ha stabilito che, in occasione della gara dei quarti di finale di Coppa Italia in programma il prossimo 28 gennaio a Milano, resterà chiuso il settore ospiti e pertanto noi tifosi della Juve non potremo seguire la squadra. La decisione finale è stata demandata al Casms che sicuramente accoglierà la proposta. Lo stop era già nell'aria da diversi giorni, visto il protrarsi dei cori anti-Barwuah....ehm scusateci Balotelli. Fa sorridere questa decisione in quanto dicono che i biglietti saranno in vendita solo ai residenti nella regione Lombardia. Significa, come sempre del resto accade a San Siro, che almeno un terzo dei presenti sarà bianconero, considerando l'altissimo numero di tifosi juventini presenti a Milano e in tutta la regione lombarda. Era già accaduto nell'anno 2007/2008 quando ci furono vietate entrambe le trasferte a Milano e in tutte e due le occasioni tanti furono i "gobbi presenti". Spiace che si prendano queste assurde decisioni, che ribadiamo non servono a nulla, anzi servono a penalizzare quelle persone come i nostri ragazzi che si stavano organizzando pur di essere presenti anche in Coppa Italia. Grazie comunque a loro. L'invito per tutti a questo punto è di venire al club il 28 per assistere tutti assieme alla gara e considerando il freddo magari "saltelliamo.....e ci riscaldiamo".....Fino alla Fine!
 

 
 
INIZIA A VEDERSI LA MANO DI BETTEGA
 
Siamo a metà del mercato invernale, ma la mano di Roberto Bettega inizia a vedersi. Finalmente, visto che in precedenza Secco non ci era riuscito, partono, anche se in prestito, Molinaro allo Stoccarda e Tiago a Madrid sponda Atletico. Speriamo vogliano impegnarsi e mettersi in luce affinchè vengano poi riscattati a giugno. Ci sarebbero altri giocatori di cui liberarsi in fretta, ma ora non è forse il momento. Piuttosto ci piace rivedere lo stile di un tempo ovvero, poche parole e risolutezza nel chiudere le operazioni. Sono rientrati alla base Michele Paolucci dal Siena e Iago dal Bari mentre è ufficiale l'arrivo in prestito del promettente Antonio Candreva dall'Udinese via Livorno. E' partito anche lui in prestito, Lorenzo Ariaudo, al Cagliari...peccato che Ciro Ferrara non gli abbia concesso neanche un minuto, avrebbe certamente fatto meglio di Cannavaro! Probabile che di qui alla fine del mese accadrà ancora qualcos'altro. Comunque Bettega stà già lavorando in prospettiva futura. Dai Bobby inizia a dettare legge! Noi ci auguriamo, ad iniziare dall'importantissima sfida di sabato sera contro la Roma, che la squadra possa iniziare a girare senza fermarsi più. Rientra Sissoko, per battere i giallorossi ci affidiamo a lui! AI GIOCATORI: Lottate e conquistate i 3 punti...fatelo almeno per onorare la memoria dell'AVVOCATO a sette anni dalla sua morte!
 

 
 
L'UNICA CERTEZZA E' LA NOSTRA FEDE....
 
Dopo l'ennesima magra figura della nostra squadra, (anche il Chievo, con tutto il rispetto, è riuscito a batterci..) ci ritroviamo sommersi da un mare di incertezze, confusione, delusione e rabbia. Di parole ne abbiamo spese fin troppe, del resto anche dopo la vittoria contro il Napoli in Coppa Italia, avevamo messo tutti in guardia, in quanto tante volte in questa stagione dopo una buona prova è spesso seguita una pessima prestazione! Ci siamo stufati di tutto e pertanto siamo stufi di Voi. Sappiate (alla attuale dirigenza) che tutto il popolo juventino non Vi ama. Come hanno detto Gigi e Chiellini, BASTA PRENDERCI PER IL CULO! Una soluzione ci sarebbe: fatevi da parte! Noi vogliamo che Andrea Agnelli ritorni al comando....solo allora rivedremo la luce! A Roberto Bettega diciamo: perchè sei rientrato, dopo che ti avevano cacciato.... se poi non hai la possibilità di prendere con autorevolezza delle decisioni????? Siamo comunque convinti che da momenti come questo di profonda delusione e in cui stiamo veramente toccando il fondo, si possano costruire le grandi vittorie....ma con uomini diversi al timone! Come ha detto il ns. grande Marco Fiandanese in un sms inviato al ns. segretario......"l'unica certezza in questo momento è la nostra fede, la nostra passione ed il nostro amore incrollabile nei confronti della Juventus...." prova ne è stata vedere domenica pomeriggio il club pieno di gente! Al momento però, sacrifici per Voi (squadra e dirigenza) non siamo più disposti a farne! JUVENTUS CLUB ANDRIA
 

 
 
DIEGO & DEL PIERO AFFONDANO IL NAPOLI !
 
Non sarà una vittoria (3-0) in Coppa Italia a farci ritrovare il sorriso e soprattutto a farci passare la rabbia per l'assurda stagione della Juve sin qui. Ma certamente siamo contenti di aver passato il turno e soprattutto di aver battuto in modo pesante il Napoli, squadra del momento, che in campionato era già venuto a vincere a Torino. Ora non ci esaltiamo più di tanto, visto che in questa stagione già tante volte a prove convincenti sono seguite altre a dir poco deprimenti! Dei segnali positivi si sono comunque intravisti: 1) la voglia di lottare tutti assieme; 2) Melo più convinto dei suoi mezzi; 3) Diego che fa finalmente il DIEGO; 4) Finalmente è tornato al goal e a giocare, il CAPITANO: ALEX DEL PIERO; 5) Chiellini? in questo momento il migliore in assoluto nel suo ruolo. Da questi segnali Ciro Ferrara deve ripartire per invertire la tendenza negativa dell'ultimo mese e mezzo. Abbiamo avuto la riprova che le colpe non sono solo dell'allenatore ma anche e soprattutto dei giocatori che quando decidono di giocare ed impegnarsi possono battere chiunque. Ma qui il discorso si amplia poi alla dirigenza che non ha avuto polso e palle per gestire la situazione che si è creata all'interno dello spogliatoio è per questo siamo convinti che bisogna in fretta far entrare gente che capisca di calcio è che AMI davvero la JUVE come Roberto BETTEGA! Ora esigiamo il massimo impegno da parte di tutti e poche parole, la stagione può essere ancora salvata, del resto tra un pò rientreranno uomini cardine della squadra come Iaquinta, Buffon, Camoranesi e Sissoko! FUORI LE PALLE E PIU' RISPETTO PER LA MAGLIA CHE INDOSSATE E CHE RAPPRESENTATE! Gli ottavi di Coppa Italia non hanno riservato nessuna sorpresa se non la vittoria esterna del Catania a Genova (sponda rossoblu). Spettacolo a San Siro, dove il Novara (1^ divisione Lega Pro), davanti ad oltre 10.000 supporters al seguito, ha giocato una storica e splendida partita contro i rossoneri che grazie ad un gran goal nel finale sono riusciti ad evitare i supplementari. Passano il turno anche Fiorentina, Lazio, Roma e Udinese. Adesso ai quarti sempre in gara unica in casa della migliore piazzata nella stagione precedente si sfideranno Fiorentina - Lazio, Milan - Udinese e Roma - Catania. Noi andremo invece a Milano il 28 gennaio per affrontare l'Inter!
 

 
 
ONORE AI PRESENTI A TORINO DOMENICA SERA !
 
In questo momento così buio della gloriosa e vincente storia bianconera avremmo certamente preferito tacere, perchè credeteci, quello che questa Dirigenza e questa squadra stanno combinando ha dell'incredibile!!! Per loro non abbiamo più voglia di spendere più nulla, nemmeno le ns. parole! Se scriviamo è solo per ringraziare immensamente tutti i ragazzi che sabato notte si sono messi in viaggio per raggiungere Torino (due notti di viaggio) ed essere ancora una volta presenti per sostenere i colori bianconeri e per dimostrare ancora una volta di più quanto forte sia il ns. attaccamento alla maglia! Onore a loro, che hanno speso ben 150 euro, onore al "GRANDE CONDOTTIERO" Fabio, onore a Pasquale D., Vincenzo C., Ilaria (ancora una presenza femminile), Filippo, Marco, Rocco, Vincenzo L., Pasquale C., Raffaele, Antonio. Onore ai ragazzi di Trani, con i quali ancora una volta, siamo stati splendidamente bene cementando ancora di più la grande amicizia che da anni ci lega! Almeno loro sono tornati entusiasti! Ebbene si entusiasti, perchè essere presenti in trasferta per Noi è sempre grande motivo di orgoglio, credeteci per quanto ci divertiamo alle volte della partita non c'è ne frega un c.....(come recita un coro...)! E' stata una gran bella trasferta, condita da tanto freddo (neve e nebbia trovata per strada), da tanta birra, da tante risate, da una gran bella mangiata (immancabile) e dal solito calore con il quale i ragazzi del Gruppo Tradizione (grandi come sempre per la loro mentalità) ci hanno accolto nel loro covo! Noi sugli spalti ci abbiamo messo tutto il calore possibile, abbiamo dato l'ennesima dimostrazione di amore nei confronti dei colori bianconeri, ma ci sbagliavamo! Vedere gente come Grosso, Melo, Cannavaro e Amauri fare le belle statuine in campo è stata per tutti i nostri ragazzi presenti a Torino, i quali hanno sacrificato tempo e denaro, una pugnalata! VERGOGNATEVI SIETE SOLO DEI MERCENARI !!!! I cori e le contestazioni di domenica sera è il minimo che potevate subire, ma davvero il minimo! Alla dirigenza ci sentiamo di dire con molto vigore e forza: basta a prenderci per il culo, se della Juve non ve ne frega nulla, lasciatela, lasciatela, lasciatela e lasciatela a chi sicuramente la AMA più di Voi! Il Vs. progetto (secondo noi mai esistito) e' fallito!!!!! NON CI MERITATE! LA JUVE SIAMO NOI! LA JUVE SIAMO NOI! LA JUVE SIAMO NOI...SOLO NOI !!! P.S. Una domanda per il servizio preposto al controllo dello stadio di Torino: ma perchè noi dobbiamo subire ogni volta scrupolosi controlli ed infinite paranoie mentre gli ospiti di turno poi entrano nel settore di tutto????? A dir poco assurdo!
 

 
 
ESPUGNATO IL TARDINI
 
Scherzando, prima che Antonio ed Agostino partissero in treno per Parma, avevamo detto loro, "vogliamo una foto che ritrae il tabellone dello stadio posizionato sopra il settore ospiti, con il risultato finale a vantaggio della Juve.....altrimenti restatevene li......" Antonio è stato di parola, appena rientrato lunedi mattina ha subito provveduto a girarci la foto che utilizziamo per l'articolo. La Juve è tornata alla vittoria, finalmente, dopo un mese esatto dall'affermazione sull'Inter! Non è stata una prova esaltante, ma contava solo vincere è i nostri ragazzi hanno portato a termine la missione che gli veniva richiesta. Certo i problemi non sono ancora assolutamente risolti, ma se la strada intrapresa da Roberto Bettega è questa, crediamo che il futuro sarà nuovamente a tinte bianco e nere. Vederlo seduto in tribuna, presente negli spogliatoi per caricare e spronare mister e squadra, vederlo mandare a quel paese un tifoso del Parma a fine partita....ci mancava da tempo! Ferrara ha giocato finalmente con il sicuro e collaudato modulo 4-4-2 ed i risultati si sono visti, la squadra ha sofferto poco, prova ne è che il Parma ha tirato in porta pochissime volte. Sofferenza solo nel finale, complice l'espulsione a Caceres e l'ingiustificato recupero di ben 6 minuti decretato dall'arbitro. Ma la squadra ha retto bene con il solito Chiellini, tornato in campo, a farla da padrone nell'area bianconera! I goal della Juve sono nati entrambi dagli sviluppi di due calci d'angolo! la prima rete segnata ancora una volta da Brazzo, la seconda un autorete di testa di un difensore del Parma. Da segnalare l'utilizzo da parte della Juve della seconda maglia che indossava lo scorso anno, quella color oro! Un ringraziamento particolare lo vogliamo ancora dare ai nostri due associati Antonio ed Agostino, che pur in una giornata festiva, pur in un momento critico per la Juve, hanno deciso di rappresentare il club anche in questa trasferta, l'ennesima presenza per il ns. gruppo in questa stagione! A Parma hanno trovato molta neve che fortunatamente stava già sciogliendosi, ma hanno anche trovato i soliti amici da trasferta come i ragazzi di Aosta e Bassa Valle! Adesso sotto con il Milan, stiamo riscaldando già i motori pronti a partire per un altra trasferta!
 

 
 
RITIRO TESSERE E REGALI
 
Informiamo tutti i nostri associati che non hanno potuto ritirare la propria tessera e i relativi regali (portafoglio e bracciali come da foto) in occasione della Notte Bianconera, che da lunedi 4 gennaio dalle ore 20,00 di tutte le sere o comunque in occasione delle partite della Juve, sarà possibile ritirare il tutto presso la sede del club. Vi aspettiamo e Vi diciamo ancora una volta 418 volte grazie!
 

 
 
SI RITORNA IN CAMPO....FINALMENTE!!!
 
E' trascorsa anche la seconda domenica di fila senza calcio, quasi non ne possiamo più! Mercoledi 6 gennaio, giorno dell'Epifania la nostra Juventus ripartirà dal Tardini di Parma in una sfida molto importante, dove conterà solo vincere! Di fronte avremo un avversario che stà disputando un ottimo campionato e che come da tradizione in Emilia, ci darà tantissimo filo da torcere! Per la terza volta, nella storia delle trasferte del ns. club, saremo presenti a Parma, dopo le due presenze della stagione 2007/2008, in coppa italia (foto articolo) e in campionato. Questa volta a rappresentarci saranno il "mitico"Antonio, presente anche al 2-2 di campionato del 2007/2008 (ma quest'anno ci porterai una vittoria dopo un pari e una sconfitta dal vivo?) e Agostino (presente anche a Bergamo)! Che la Befana nella calza ci metta tanto cioccolato...di carbone ne abbiamo mangiato abbastanza!!!! Buon 2010 a tutti!
 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.