Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS ANNO 2011

 
ULTIME NEWS
   
dot NEWS DAL....PRECAMPIONATO!

dot VIENI ANCHE TU TRA NOI!

dot JC ANDRIA & JC BARLETTA: LUNGA VITA A NOI

dot PRESENTI AL TORNEO PER L'HEYSEL ORGANIZZATO DAL GRUPPO VIA FILADELFIA

dot TUTTI ALLA FESTA SCUDETTO "W8NDERFUL PARTY"

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
I NOSTRI AUGURI BUON ANNO 2012
 
Eccoci giunti ad un altro Natale che per noi juventini è il più bello dopo quello del 2005, la nostra ultima volta in testa alla classifica di Serie A. E' un Natale di festa che ci vede arrivare carichi come non mai! Ma è anche tempo di bilanci di un altro anno che se ne va! Un anno che sino a giugno non ci raccontava nulla di nuovo, ma che da luglio in poi con l'avvento di Antonio Conte (auguri Mister) ci ha portato tanta euforia e soprattutto 17 risultati utili consecutivi in gare ufficiali coppa Italia compresa, gare TUTTE SEGUITE DAL VIVO dal nostro club! Ci aspettiamo un 2012 all'insegna di tante sorprese, ma certamente di tante rivincite soprattutto nei confronti di chi nel 2006 ha manovrato a proprio piacimento le indagini di FARSOPOLI. Indagini che furono a senso unico, che mese dopo mese stanno smascherando i veri autori di quell'attentato alla Juventus! Volevano eliminarci ma non ci sono riusciti e pensavano che per ritornare ci avremmo messo una vita, ma invece ECCOCI QUA....stanno male....molto male....ve lo assicuriamo! Gli ultimi 5 anni della storia del calcio italiano sono tutti da cancellare e da riscrivere, lo dicono tutti non lo diciamo solo Noi ecco perchè possiamo gridare a gran voce E' QUI LA FESTA (anzi lo è sempre stata....). Ma siamo a Natale e si dice che dovremmo essere tutti più buoni.....Passiamo ai saluti e agli auguri iniziando dai nostri 722 soci allo Juventus Club Andria un numero da capogiro, un numero da vero record. Grazie a tutti Voi, dal primo all'ultimo associato, a tutti quelli che si sbattono per organizzare tante attività tante cose, a coloro che girano l'Italia, Vi auguriamo un Buon Natale e un Buon Anno 2012 a voi e alle Vs. famiglie e Vi aspettiamo tutti davvero tutti alla FESTA DELL'EPIFANIA, la GRANDE NOTTE BIANCONERA.....è qui la Festa!!!!! Poi dobbiamo salutare i tanti tantissimi nostri amici, quelli che ci seguono in massa tramite il nostro sito internet da tutta Italia e da tutto il mondo, contatti da record che fanno del nostro sito uno dei più visitati in assoluto nel panorama del tifo juventino! Riceviamo tanti complimenti. Ma potremmo mai dimenticare tutti i grandi amici del nostro club? Doveroso iniziare dallo JC MODUGNO, primo nostro contatto con il panorama del tifo juventino, AMICI STORICI (un saluto particolare al grande ANTONIO), poi ai nostri amici di oggi quelli dello JC TRANI ai quali siamo legati da tante cose, ma soprattutto da tanti Km macinati assieme al seguito della Juventus (un saluto al grande trio ALESSANDRO, ANDREA e ENZO). Ma tanti tanti auguri anche agli amici dello JC GRAVINA IN PUGLIA,  JC RUVO, dello JC RODI GARGANICO, dello JC MONOPOLI e del neo-nato JC TRINITAPOLI. Auguri anche agli amici del Gruppo BISCEGLIE. Usciamo fuori dai confini e salutiamo gli amici di SantaLucia del Mele in Sicilia, gli amici della Calabria, i grandissimi amici di CERCOLA, capeggiati dal grande GIACOMO, i ragazzi di ANZIO NETTUNO con Gabriele e Enrico pezzi da 90 nella curva juventina, salutiamo i Ragazzi Ungheresi Juventini di Budapest (ciao BLAS), salutiamo gli amici di MASSA e di MEDA, di OFFIDA, della TOSCANA BIANCONERA (ciao Decio), del Gruppo Genova, del Gruppo Pisa, i FJR ROMA, il Gruppo Marche, tutti i gruppi ULTRAS della curva Sud, i ragazzi del Nord Est Bianconero e in ultimo ma volutamente, i gruppi AOSTA e BASSA VALLE ai quali siamo legati da una amicizia fraterna (salutiamo tutti Luca, Natale, Massimo, Gualtiero, Raffaele, Federico e Adriano) ed un abbraccio fortissimo al GRUPPO STORICO TRADIZIONE ANTICHI VALORI che stimiamo molto da una vita (AUGURI PRESIDENTE) e un saluto a tutti i diffidati del gruppo ai quali diciamo NON MOLLATE! Un abbraccio anche a Domenico Giordano di Bernalda che presto tornerà tra Noi! 
RAGAZZI AUGURI DI BUON NATALE E BUON ANNO 2012 a tutto il POPOLO GOBBO! 
IL PRESIDENTE E DIRETTIVO JC ANDRIA.....E' QUI LA FESTA! 
 

 
 
A NATALE PRIMI IN CLASSIFICA
 
Complimenti, applausi, solo applausi a questo gruppo a questa squadra per tutto quello che ci hanno regalato da settembre ad oggi. Una cavalcata che ha dell'incredibile, che vede dopo ben 16 giornate la Juventus in testa alla classifica, in condominio con il Milan, ma che per effetto dello scontro diretto vinto per 2-0, ci vede primi in assoluto. Seconda miglior difesa e secondo miglior attacco del campionato, unica squadra imbattuta dell'intera Europa e dell'Italia intera, dalla Serie A alla Lega Pro 2. Mai avremmo potuto immaginare ad agosto un risultato simile. Antonio Conte è il vero artefice di questa rinascita, di questo capolavoro. Sappiamo che nulla è ancora compiuto, che il difficile deve ancora arrivare, ma l'aver affrontato quasi tutti gli avversari (le grandi tutte in trasferta tranne il Milan) e non aver trovato nessuna squadra capace di metterci ancora sotto, ci rende consapevoli di poter contare su di un gruppo compatto, unito, una corazzata in grado di stupirci ancora. Abbiamo imposto il nostro gioco a tutti, abbiamo divertito il pubblico in tutti gli stadi. Adesso siamo la, consapevoli che i nostri obiettivi sono ben altri, ma sempre pronti a giocarcela sino in fondo, da gennaio in poi con forze nuove e fresche che saranno inserite nella rosa già abbastanza ampia. Noi restiamo con i piedi ben saldi per terra, altri facevano proclami, altri devono vincere il campionato, non certamente noi. Bello sentire i commenti di lode da parte dei tirapiedi che pur soffrendo tremendamente, ammettono la nostra forza ed iniziano seriamente a preoccuparsi. Ma noi, come non li calcolavamo quando le cose ci giravano contro, così non li calcoliamo adesso. Da sempre la storia insegna che la Juventus è superiore in tutto e per tutto, pertanto ragazzi godiamoci questo Natale in vetta alla classifica sopra tutti, erano 6 anni che non accadeva, per poi ritrovarci l'otto gennaio TUTTI A LECCE a sostenere la nostra amata JUVE in un altra sfida difficile, forse la più impegnativa, perchè arriverà dopo 18 giorni di pausa, che la Juve trascorrerà al caldo sole di DUBAI! La sfida di Udine, un campo dove tutti sino ad oggi avevano perso, ha visto la Juventus padrona del campo, sfortunata in più di un occasione, senza correre mai rischi contro un avversario che fa della velocità la sua arma vincente, ma di fronte ha trovato una VECCHIA SIGNORA che non gli ha permesso di impostare la gara, costringendoli ad una ermetica chiusura in difesa. 0-0 il finale, ma un punto guadagnato e non due punti persi! Pirlo ancora una volta tra i migliori in campo. Nella foto dell'articolo il nostro striscione esposto anche al FRIULI di Udine al fianco degli amici di Massa, Bassa Valle e del gruppo 5 MAGGIO. Ringraziamo i nostri due rappresentanti Francesco e Matteo e salutiamo con affetto i ragazzi del Gruppo Bassa Valle con Federico in testa, vera anima del gruppo. Un abbraccio forte a Raffaele per la spiacevole caduta nel settore ospiti, che lo ha costretto in ospedale a Udine (braccio ingessato), con Federico che ha fatto quasi da barelliere in campo. Mega pranzo in quel di Pordenone con grappa a go-go!
Della trasferta di Udine vogliamo anche ricordare tutti coloro che sarebbero partiti in 7 lo scorso 28 agosto, gara poi rinviata per l'assurdo sciopero dei calciatori, che per noi è come se ci fossero cmq. stati li ieri sera. La cosa più assurda è che nessuno dei 7 ha ancora ricevuto il rimborso di quel biglietto. Adesso ci rivolgeremo al Movimento dei Consumatori perchè qualcuno dovrà pur darci delle spiegazioni. 
ODIO ETERNO AL CALCIO MODERNO! ma lo JC ANDRIA NON MOLLA MAI!   
 

 
 
CHE TAVOLATA
 
Come vi avevamo detto nell'articolo di commento alla gara contro il Novara i nostri ragazzi saliti su (tutti sul fondo della tavolata) capitanati da Salvatore e poi raggiunti dal "grande capo Fabietto", hanno pranzato e soprattutto bevuto tanta birra assieme ai ragazzi del Gruppo Bassa Valle, una splendida realtà nel panorama della Sud a Torino. Ragazzi come noi, che nonostante l'immensa distanza che ci separa da loro, siamo accomunati oltre che da una fede immensa per la Juve, anche da una identica mentalità! Un amicizia nata grazie al nostro Fabio e al grande Adriano Venturino, un pezzo storico del tifo juventino, il secondo a destra sulla foto al quale non finiremo mai di dire grazie per quanto ha fatto negli anni per Noi. Stare assieme è sempre troppo bello, già pensiamo alla prossima rimpatriata di Lecce dove loro scenderanno in buon numero. ORGOGLIOSI DELLA VS. AMICIZIA! AUGURI A TUTTI VOI DI BUON NATALE E BUON ANNO 2012! 



 

 
 
IL DERBY E' BIANCONERO
 
Aspettando il vero derby quello contro i granata, ecco scendere allo JUVENTUS STADIUM, ancora tutto esaurito, il Novara che abbiamo affrontato dopo ben 56 anni! Vittoria doveva essere è vittoria è stata. 2-0 il finale con reti di Simone PEPE e Fabio QUAGLIARELLA, tornato al gol dopo esattamente un anno dalla sua ultima rete, poi il lungo calvario del 2011 causa il grave infortunio, ma adesso siamo certi, lui non si fermerà più e sarà il valore aggiunto di questa incredibile squadra, che sta compiendo un autentico miracolo di domenica in domenica. Quella contro i novaresi, che a parer nostro non meritano la posizione di classifica occupata, è stata un altra grande partita della nostra Juventus, guidata magistralmente da Antonio Conte. Oltre 15 chiare e nitide occasioni da rete, un rullo compressore, gioco spumeggiante, spesso esaltante, possesso palla da paura, poi corsa corsa e tanta corsa dei ragazzi che aggrediscono l'avversario su ogni pallone ad ogni loro ripartenza. Poteva finire 4 o 5 a zero, ma potevamo anche subire il pari. Ma in porta è ritornato SUPERGIGI, il miglior portiere al mondo che nell'unica vera occasione per il Novara ha compiuto un autentica prodezza che vale quanto il gol di Quagliarella. Bravi tutti e bravi anche noi dello JUVENTUS CLUB ANDRIA che per la quindicesima domenica di fila abbiamo seguito in buon numero, 15 persone (nella foto la vecchia guardia del club dietro la nostra pezza), la Juventus in quest'altra gara casalinga. Il nostro gruppo capitanato dal grandissimo SALVATORE LOMUSCIO, uno della vecchia guardia, uno che non molla mai, uno che farebbe carte falsi pur di esserci sempre, uno JUVENTINO VERO come pochi, ha raggiunto torino con diversi voli, quasi tutti poi sono venuti in Sud al primo livello dietro il nostro striscione. Un grazie a Fabio Fiandanese, l'altro Salvatore, Antonio Minerva la nostra IENA, Andrea "il Cecca", Mariano, Amelia e agli altri nuovi soci che si sono accomodati in Tribuna Ovest e Est. Ma la chicca della giornata è stata rappresentata dall'improvviso ed inatteso arrivo a Torino del grande "CAPO", ancora una volta presente, FABIONE, che a sorpresa, trovandosi per motivi di lavoro al Nord, ma da tutt'altra zona (Trieste x la precisione) si è spinto sino sotto la Mole, dimostrando ancora una volta tutta la sua incredibile energia e passione! I nostri ragazzi dopo aver trascorso in allegria un oretta presso il BAR del Presidente (che salutiamo sempre con immenso affetto ed amicizia) del Gruppo TRADIZIONE con tutti gli altri simpaticissimi amici del gruppo, si sono poi diretti allo stadio, per incontrare gli altri grandi amici del Gruppo Bassa Valle con i quali in uno dei ristoranti dello Juventus Stadium hanno bevuto (tanto) e pranzato! Poi tutti sotto la sud ad incontrare i ragazzi di Aosta. Si entra dentro, solo dieci minuti prima dell'inizio gara, posizionandoci come sempre in prima fila al fianco del Gruppo Genova, nel bel mezzo dell'AREA TRADIZIONE. Dopo la gara i saluti di rito e le pacche sulle spalle, con tutti gli amici della Sud, mentre all'esterno vediamo il nostro FABIONE salutare tutti ed andare via di gran corsa, su di una potente BMW....destinazione Trieste! Grande Fabione! Un saluto grandissimo al GRUPPO TRADIZIONE (salutiamo soprattutto i diffidati ai quali GRIDIAMO non mollate mai) dei quali siamo grandi amici e tanto orgogliosi del rispetto che loro hanno per noi! Adesso domani ci attende l'ultimo sacrificio prima della sosta natalizia: UDINE, campo difficile, dove i ragazzi dovranno provare a restare imbattuti e a raccogliere il massimo per confermarci sempre più primi in classifica! Ragazzi mancano sette punti alla salvezza, poi inizieremo a pensare ad un piazzamento nell'Europa League, guai ad abbassare la guardia....guai a parlare di altro, facciamo parlare i nostri "avversari tirapiedi...loro si che devono puntare allo scudetto"!
GOL LA JUVE GOL FINO AL 90° CHE FATICA CHE TI CHIEDO.....
RAGAZZI CI STIAMO DIVERTENDO TANTISSIMO!
      
 

 
 
IL 6 GENNAIO SARA' NOTTE BIANCONERA
 
Si dice che l'Epifania tutte le feste porta via, ma la prossima festa della Befana ci porterà in dono una festa tutta nostra, una festa per tutti i nostri soci e tutto il popolo gobbo di Andria e non. Il 6 gennaio insomma lo avrete capito sarà nuovamente NOTTE BIANCONERA, la consueta festa con la quale salutiamo l'arrivo del nuovo anno. L'evento giunge alla sua nona edizione e vedrà quest'anno diverse sorprese soprattutto per i bambini, visto che ricorre la festa dell'Epifania. Tanta musica, giochi, intrattenimenti, premi e regali, consegna delle tessere, una serata all'insegna della juventinità più pura, dove ognuno di noi dovrà portare la propria famiglia e soprattutto tanti bambini. Di anno in anno la festa è diventata un appuntamento irrinunciabile per tanti, mentre per chi non è mai stato presente e per tutti i nuovi associati di Andria e non, l'invito è di non mancare nel modo più assoluto. Stiamo mettendo a punto la macchina organizzativa, ma quello che più ci preme sottolineare è l'invito a tutti coloro che hanno un'attività commerciale a metterci gentilmente a disposizione un PREMIO un DONO che metteremo poi in palio nei tanti giochi previsti, su tutti la TOMBOLA e il riuscitissimo gioco dello scorso anno LA CORSA DEI CAVALLI, oltre alla consuete lotterie. Che altro dirvi se non di venire numerosi perchè a fine serata LA PUGLIA IN TAVOLA ci delizierà con un buffet di prodotti locali oltre al brindisi di BUON ANNO 2012 che vogliamo fare con tutti voi! In palio per ogni gioco una maglia ufficiale della Juve, tanti gadgets ufficiali e i panettoni della Juventus forniti dalla BALOCCO sponsor ufficiale. Non aggiungiamo più nulla, la parola d'ordine è una sola: VENITE ALLA NOTTE BIANCONERA
 

 
 
LA NOSTRA IENA ANTONIO TORNA A COLPIRE
 
Ragazzi ci sembrava strano che in questa stagione "l'insostituibile" Antonio, il nostro inviato speciale, un po come le Iene di Italia 1, non avesse ancora fatto qualche "scoop" dei suoi. Partito per Torino, dove vive sua sorella, altra nostra socia, in anticipo, per assistere assieme agli altri nostri soci in partenza al derby contro il Novara, eccolo all'interno del nuovissimo centro commerciale AREA 12 presso lo Juventus Stadium, fotografato assieme al mattatore della serata romana Giorgione Chiellini, che saluta tutti i soci dello JUVENTUS CLUB ANDRIA, di cui ha detto vede sempre lo striscione presente! Grande Antonio, se non ci fossi bisognerebbe inventarti. Quasi trenta tessere di questa stagione al club sono state fatte da lui! Grande Antonio, sempre più UNO DI NOI!
 

 
 
BUON PARI IN CASA ROMA
 
Quella di lunedi sera è stata certamente la sfida più impegnativa che la Juventus ha affrontato sin qui. Non capiamo come possa essere messo in discussione un tecnico preparato, convinto delle sue idee come Luis Enrique. La Roma ha davvero disputato un ottima gara, mettendo più volte in difficoltà la nostra Juve, forse gli unici che sono riusciti sin qui a metterci sotto in alcuni tratti di gara! Si è vero si poteva però anche vincere, viste le nitide occasione avute, ma la potevamo benissimo anche perdere, quindi bene così, un pari giusto (1-1 il finale, rete del pari di Giorgione Chiellini) in casa di un avversaria difficile da affrontare che ha giocato con il coltello tra i denti, nonostante le tante assenze! La nostra Juve è apparsa un tantino sotto tono rispetto alle precedenti partite, ma ha dimostrato ancora una volta di essere in grado di recuperare qualsiasi situazione, lo avevamo visto a Catania, lo abbiamo visto a Napoli è si è ripetuto lunedi, una squadra che non perde mai la calma, che gioca sempre a calcio, il migliore di questo campionato assieme all'Udinese. Certo quello stupido gol a freddo subito a inizio gara ha certamente condizionato l'incontro, ma viste le occasioni della Roma, il rigore parato da Super Gigi Buffon Buffon a Totti, possiamo dire che il punto preso all'Olimpico di Roma è un punto guadagnato che ci lascia in vetta alla classifica e soprattutto ci vede ancora imbattutti, UNICI IN EUROPA. Abbiamo fatto meglio di tante Juve vincenti in passato, meglio di quelle di Lippi, Capello e Trapattoni. L'augurio è che questa serie possa continuare ancora per molto, vorrà dire forse che saremo ancora li in testa alla classifica. Se qualcuno ci avesse detto ad agosto, firmeresti per essere in vetta alla classifica a dicembre? Lo avremmo fatto ma senza crederci e senza molta convinzione, non perchè non credessimo nella squadra e nel lavoro di Conte ma perchè ci sembrava un sogno! Quel sogno che stiamo vivendo adesso è realtà pura, ma non dobbiamo farci facili illusioni, la strada da percorrere resta tortuosa e soprattutto in salita, salita ripida piena di ostacoli! Viviamo alla giornata pensando già al prossimo difficile impegno, il DERBY contro il Novara che torna dopo "una vita", un impegno difficile contro un avversario che gioca un buon calcio che verrà a Torino per cercare di far punti ad ogni costo! La nostra TRASFERTA a ROMA è stata molto divertente, più del solito. Partiti in netto ritardo (quasi alle 14,30) con l'ennesimo pullman della stagione in compagnia degli inseparabili amici dello JC TRANI, il viaggio è proseguito da diversi CIN CIN di buon vinello, rum e grappa, insomma a bordo c'era proprio di tutto. Ancora una volta in questa stagione abbiamo avuto anche presenze femminili al seguito ben 4 donne, MariaLaura, Chiara, Francesca e Marianna che salutiamo con simpatia. Tra battute varie soprattutto del gruppo in fondo al pullman capitanato dall'incorreggibile Riccardo Suriano e da Salvatore Caldarone, si è poi proceduto con una lotteria che metteva in palio la maglia di CLAUDIO MARCHISIO. Avvincente è stata la lotteria con estrazione dei premi simile ad un MERCANTE IN FIERA. La finalissima è stata tra MARCO LAMBO e RICCARDO SURIANO, vinta da quest'ultimo che aveva acquistato soltanto un biglietto a dispetto di Lambo che ne aveva presi ben 24! Giunti a Roma scopriamo che tutti i pullman erano ovviamente già partiti con la scorta della Polizia, era naturale vista la calma con cui avevamo affrontato il viaggio....ma la pattuglia ancora li presente al casello ci informava che anche il gruppo di Bisceglie si era attardato ed era in arrivo, così assieme a loro veniamo scortati da soli lungo il Raccordo e sino allo stadio dove arriviamo cantando di tutto come degli impazziti! Simpaticissimi i siparietti comici tra il nostro Segretario FABIO e l'autista inseparabile dei nostri viaggi LUIGI SASSI, un terrorista alla guida. Giunti davanti allo stadio solo alle 20,20 ci incolonniamo nell'area di prefiltraggio tutti in corteo a cui si aggregano anche i 15 altri soci che hanno raggiunto Roma in auto capeggiati da Mimmo Canzio e Antonio Carbone. Dentro lo stadio un bordello, tutto ovviamente pieno il settore. Abbiamo dovuto letteralmente sfondare il bocchettone per scendere verso il basso e metterci come sempre in PRIMA LINEA, tra bombe, oggetti e fumogeni lanciati dai tifosi "giallozozzi". Questa volta alcuni di noi il grande Fabione, Felice il fruttivendolo e Vincenzino Leone si sono messi a dirigere i cori sull'inferriata che delimita il campo al fianco dei FIGHTERS ROMA e del Gruppo Genova, come si nota dalla splendida foto tratta dal sito di Tuttosport che vede i giocatori festeggiare Chiellini dopo la rete del pari proprio sotto il nostro striscione e sotto i nostri ragazzi! A fine gara solito ritrovo di amici degli altri gruppi nel settore con saluti vari, il più bello e particolare con i Ragazzi Ungheresi Juventini giunti in furgone da Budapest (ben 16 ore di viaggio.....) con il grande BLAS a guidarli. Un saluto anche al Gruppo Anzio Nettuno (Pesce Cane e Gabriele) al gruppo Aosta (Natale, Massi e Luca il formidabile trio...) e ai ragazzi di Bassa Valle con Federico in testa ai quali va un saluto davvero particolare per gli sforzi che compiono nonostante i diversi problemi! RAGAZZI a tutti Vi giunga il nostro più forte abbraccio. Stare assieme è una delle cose più belle che c'è! Pronti a partire per Torino per il derby la 17^ trasferta consecutiva di questa stagione. Incredibile sempre presenti fin qui dall'inaugurazione a Roma!
O.M.D. ovvero OGNI MALEDETTA DOMENICA!  L'ULTIMO NOSTRO PENSIERO E SALUTO VA AI RAGAZZI DEL GRUPPO TRADIZIONE E AL PRESIDENTE. COLPITI ANCORA UNA VOLTA DA UNA PIOGGIA DI DIFFIDE CHE CI SEMBRANO OLTRE CHE INGIUSTE ANCHE MIRATE! AVANTI RAGAZZI COME SEMPRE NON SI MOLLA MAI!
 

 
 
FABIO IL LANCIA CORI
 
Nella foto dell'articolo, inviataci è scattata dal grande amico Federico del Gruppo Bassa Valle si vede il nostro segretario Fabio, nel centro con giubbotto blu scuro, nella trasferta di lunedi all'Olimpico di Roma, sulla cancellata al fianco del MITICO PESCECANE, sulla sua sinistra. Grande FABIONE, che non smetteva mai di urlare!
FORZA JUVE VINCI DAI LOTTA E NON MOLLARE MAI, il suo coro preferito!
 

 
 
CLAUDIOOOOOOOOO MARCHISIOOOOOOOO
 
Ci è pervenuta un altra chicca dopo questa esaltante partita di coppa Italia. La foto scattata dall'angolino di curva dove era posizionato il nostro striscione con Claudio Marchisio che è venuto a festeggiare proprio li sotto attorniato da tutti i suoi compagni. Una goduria indescrivibile per chi c'era oltre che per tutto il popolo gobbo incollato davanti alle TV. Un grande gol che proietta sempre più Claudio Marchisio tra i giocatori più forti di tutto il campionato. E' proprio il caso di dirlo, in un giorno di festa come questo: E' UNA JUVE IMMACOLATA....
GOL LA JUVE GOL, FINO AL NOVANTESIMO....
 

 
 
GOL LA JUVE GOL FINO AL 120°
 
....che fatica che ti chiedo, Forza Juve facci un gol, forza Juventus la Curva Sud ti ama, tutta la settimana io penso solo a te, forza Juventus unico grande Amore, una grande passione che ho dentro di me...GOL LA JUVE GOL fino al 120°....ah ah ah ah...abbiamo dovuto ricostruire il meraviglioso coro della instancabile Curva Sud adattandolo ai tempi supplementari....Ragazzi un altra grande soddisfazione, passare il turno in Coppa Italia, che come dice il Mister Conte è la nostra Champions League quest'anno, obiettivo primario per tornare a vincere, è passarlo alla grande, con un altra bella prestazione dopo un primo tempo così e così ed una ripresa che ha visto il portiere avversario parare di tutto con un assedio costante della Juve. che ha Solo al 90° il gol di Giaccherini che ha fatto esplodere lo Juventus Stadium, pieno anche in questa occasione. Sembrava fatta ma la maledizione delle "mortadelle bolognesi" ha colpito ancora, dopo l'1-1 strappato in campionato dai felsinei, ecco il pari in tempo di recupero oramai scaduto. Psicologicamente poteva essere una mazzata per la nostra Juventus, ma invece nei tempi supplementari sembravano delle furie scatenate è puntuale ecco giungere il gol dell'immancabile CLAUDIO MARCHISIO vero trascinatore di questa Juve. Conte scatenato in panchina che litiga con il tecnico avversario ed esulta al gol come se lo avesse siglato lui, un ULTRAS in panchina! 2-1 il finale dopo 127 minuti di battaglia in campo con un avversario che non mollava mai. Nei quarti affronteremo la vincente del confronto tra la Fiorentina e la Roma! Quello che più spaventa in positivo è la condizione atletica della nostra Juventus. Nonostante la formazione fosse stata stravolta rispetto all'undici che scende in campo in campionato anche i così detti rincalzi hanno espresso un buon calcio, divertente e mostrato di aver assimilato bene gli schemi di Antonio Conte. Ragazzi lo ripeteremo sino alla noia, la strada è ancora lunga, non abbiamo fatto ancora nulla, non illudiamoci, restiamo con i piedi per terra! Di una cosa siamo felici: che la nostra Juve vince ed entusiasma in poche parole, gioca a calcio come pochi in questo momento! E' già questo un grande successo! Altra nota lieta della serata di coppa è stata il pubblico che ancora una volta come dicevamo ha gremito lo Juventus Stadium incitando FINO ALLA FINE i ragazzi in campo, intimorendo l'avversario....belle le rimesse del portiere avversario accompagnate da un coro massiccio e potente....."MERDA". Come vi avevamo già detto nell'articolo di commento alla vittoria sul Cesena, un nostro ragazzo "Carlo" è salito su a Torino per rappresentarci anche in coppa. Nella foto dell'articolo inviataci tramite telefonino subito dopo la partita ecco il nostro striscione in compagnia dei mitici amici e fratelli gobbi "Federico e Gualtiero" del Gruppo Bassa Valle. Adesso siamo pronti a partire per Roma di lunedi in 50!
OVUNQUE GIOCHERAI PER SEMPRE CI VEDRAI E NON SI MOLLA MAI!
 

 
 
NONNA LAURA C'E' L'ABBIAMO NOI
 
Vi avevamo detto nell'articolo di commento della calda trasferta di Napoli, che ha viaggiato con noi in pullman una simpaticissima nonnina di 79 anni accompagnata da sua figlia. Al momento della prenotazione tante le nostre preoccupazioni ma soprattutto le raccomandazioni nei confronti della figlia a cui cercavamo di far capire quanto fosse pericoloso portare proprio al San Paolo "Nonna Laura", ma niente, pare che lei fosse irremovibile dalla decisione di poter assistere a quella che definiva una "gara da non perdere". Sin dalla partenza da Andria la sua presenza destava molta curiosità ed incredulità nei restanti partecipanti al viaggio. Non vi diciamo poi all'arrivo al posto di blocco della Polizia, quando l'hanno vista scendere dal bus con tanto di sciarpetta al collo acquistata proprio in pullman. Nello stadio poi (eccola di spalle nella foto dell'articolo), ribatezzata "Susanna Agnelli" vista la sua somiglianza, restava imperterrita all'esplosione delle bombe che i napoletani lanciavano contro di noi, anche se ad un certo punto l'abbiamo costretta ed aiutata a spostarsi più verso la tribuna dove poteva restare più tranquilla con l'aiuto di tutti i gruppi presenti che con tenerezza l'aiutavano a camminare tra gli scomodi seggiolini posti sui gradoni. Al rientro il coro sul pullman era "la nonnina sempre presente!"
VAI NONNA LAURA NOI TI ASPETTIAMO PRESTO IN UN PROSSIMO VIAGGIO. JC ANDRIA  
 

 
 
ASFALTATE LE PIADINE ROMAGNOLE
 
Domenica pomeriggio in uno Juventus Stadium ancora una volta tutto esaurito, con ben 13 nostri associati presenti (andata in treno e rientro con l'aereo), capitanti da uno dei giovani più promettenti del nostro club Giuseppe Leonetti (un saluto anche al socio storico Gaetano Orrico presente in tribuna family), la Juventus di Antonio Conte ha letteralmente dominato in lungo e in largo il Cesena, battendolo per 2-0 con reti di Marchisio, ancora lui, e di Vidal su calcio di rigore. Una Juventus che non ha lasciato spazi e fiato al Cesena che ha creato azioni su azioni, macinando e sfiancando l'avversario sino a costringerlo alla resa avvenuta soltanto al 27° minuto della ripresa. Ma la cosa bella di questa Juve, oltre al bel gioco che esprime è il fatto, che da sempre l'impressione di riuscire da un momento all'altro a sbloccare la gara. Imprecisa nella prima frazione, la Juve nel secondo tempo come accade sempre più spesso è riuscita ad alzare notevolmente il ritmo della gara costringendo l'avversario di turno a rintanarsi nella propria area come un pugile costretto all'angolino sul ring. Colpo dopo colpo il Cesena è poi affondato. Ridicoli e penosi i commenti di qualche sfigato che cerca di "aggrapparsi" alla tesi di un calcio di rigore concesso in maniera forse troppo generosa dall'arbitro, quando si era già sul risultato di 1-0 e sopratutto con gli avversari che sino a quel momento avevano calciato in porta una sola volta! A questa gente, diciamo intanto vedetevi le nostre partite che vi divertirete un mondo, poi leggetevi i commenti del vostro giornale preferito "LA GAZZA LADRA" che del rigore, lunedi intelligentemente non ne parlava proprio, esaltando invece le prestazioni di una squadra che sta esprimendo il miglior calcio di serie A che non ha bisogno di rigori, non ha bisogno di squalifiche degli avversari per vincere, del resto forse a qualcuno rode il fatto che la Juve dopo tutto quello che gli è stato fatto sia ancora e nuovamente li a primeggiare sopra tutti. Basti ascoltare anche le parole del tecnico dei romagnoli che ammette a fine gara, di essere stato surclassato dalla Juventus per tutti e 90 i minuti! Vincevamo e vinceremo ancora ficcatevelo bene nella vostra mente "bacata"! Siamo primi con merito, non c'è lo aspettavamo, ma con questo non vuol dire che ci monteremo la testa, sappiamo che il difficile deve ancora arrivare e pertanto restiamo con i piedi ben saldi per terra, già pronti a dar battaglia sia al Bologna in Coppa Italia (ci teniamo tantissimo a questa competizione che vogliamo finalmente tornare a vincere) che alla Roma in campionato lunedi prossimo. Due sfide difficili, la prima giovedi perchè in turno secco, passa chi vince, la seconda perchè troveremo all'Olimpico un avversario incazzato nero dopo la scoppola rimediata a Firenze! Conte lo sa che le insidie per la nostra Juve sono nascoste dietro l'angolo. Noi proveremo con tutte le nostre energie a spingere la Juve oltre questi ostacoli! Giovedi anche in Coppa Italia un nostro rappresentante ha deciso di partire per Torino, il mitico "Carletto" mentre a Roma ancora una volta nonostante sia di lunedi siamo riusciti ad allestire un pullman con al momento ben 45 persone a bordo oltre ad una decina di soci che saliranno in auto. Dimenticavamo di raccontarvi dell'euforia che si registrava domenica al club che sta diventando sempre più una bolgia. Spettacolare il coro per Antonio Conte che riecheggiava in tutto il quartiere a detta dei vicini "spaventati" per il clima di quest'anno!
NOI NON VI LASCEREMO MAI...COMBATTEREMO AL FIANCO A TE!   JC ANDRIA SEMPRE CON TE!
 

 
 
OHI VITA, OHI VITA MIA, HOI CORE E CHISTU CORE
 
........si stat o'primme ammor e o'primme e l'ulteme sarai pè me. No, tranquilli non siamo certamente diventati napoletani, perchè NOI NON SIAMO NAPOLETANI! Abbiamo semplicemente voluto iniziare l'articolo di commento alla splendida trasferta di Napoli, proprio dal coro più ricorrente al termine della partita nel nostro settore. Era un coro di scherno nei confronti dei partenopei che negli ultimi anni lo avevano intonato spesso a fine gara per celebrare i loro successi, ma questa volta glielo abbiamo cantato noi, grazie ad un secondo tempo della nostra Juve a dir poco perfetto! Se non fosse stato per l'errore sul 3-1 probabilmente avremmo portato a casa la VITTORIA. 3-3 il finale di una gara dai due volti, nel primo tempo una Juve, troppo brutta per essere vera, poi Conte gli avrà certamente frustati negli spogliatoi, vista la rabbiosa reazione della squadra, tornata ad essere quella che sin qui abbiamo ammirato. Ma recuperare per ben due volte un doppio svantaggio, al Napoli, al SAN PAOLO, non è cosa da tutti. Chiunque sarebbe crollato mentalmente e psicologicamente, chiunque avrebbe mollato gli ormeggi lasciando la nave alla deriva. Ma Antonio Conte è un grande condottiero e solo i grandi condottieri sanno come rimettere la nave nella giusta rotta. Non dimentichiamoci poi di un arbitraggio a senso unico, tale Tagliavento che fischiava solo in una direzione! Ma nonostante tutte queste situazioni avverse Conte non si è perso d'animo, ha caricato i ragazzi che hanno da subito accorciato le distanze con Matri, sempre più cannoniere della formazione, poi nel momento migliore con il Napoli che sembrava alle corde ecco la doccia fredda del 3-1 che sembrava aver chiuso definitivamente la disputa, ma come un pugile ferito e rabbioso di riscattarsi, la Juve si è subito catapultata in avanti assediando gli azzurri nella propria area e prima con il sempre più sorprendente Estigarribia, poi con il grande Pepe, ecco che la Juve in 8 minuti riagguanta il Napoli, tentando anche di andarla a vincere la gara. Un punto che vale certamente una vittoria e soprattutto la consapevolezza di poter contare su di un gruppo tosto e forte, reazione che solo le grandi squadra hanno! Siamo sempre più orgogliosi del lavoro di Conte e di quello che la squadra ci sta regalando. Non pensiamo al fatto che siamo in testa sin dall'inizio della stagione, non badiamo al fatto che siamo ancora imbattutti, ma piutosto badiamo a quello che sarà sin da domenica, facendo finta che siamo noi nella posizione del Cesena, del resto se si vuole tornare GRANDI, bisogna vincere proprio le gare con le piccole, le più difficili! La trasferta di Napoli è da sempre una di quelle con la "T" maiuscola ed è stata per tutti noi dello JC DOC ANDRIA davvero da ricordare per le tante emozioni vissute in un settore ospiti bello massiccio, che vedeva la mancanza dei gruppi organizzati causa sciopero contro il rinvio della gara . Ma noi tutti presenti abbiamo fatto un ottima figura tenendo alto il nome della nostra CURVA. Da lodare ed apprezzare la tanta gente che alle 14 era ancora sul posto di lavoro o in ufficio per poi precipitarsi alla partenza senza nemmeno aver mangiato! Il viaggio è stato bello uno perchè in compagnia degli amici di Trani, Modugno e Gravina, due perchè il grande segretario Fabio ha festeggiato a bordo il suo 37° compleanno offrendo da bere e dei dolcini a tutti, tre perchè a bordo avevamo una nonnina di nome Teresa che accompagnata da sua figlia, alla tenera età di "80 anni" con tanto di sciarpa bianconera al collo, è voluta essere per forza di cose presenti a Napoli, nonostante le nostre raccomandazioni verso la figlia alla quale dicevamo di non farla partire. Giunti a Napoli, lo stupore della Polizia prima e degli altri fratelli gobbi poi nel settore è stato tanto alla visione della simpaticissima nonnetta alla quale abbiamo dedicato ripetuti cori sul pullman. I napoletani non si smentiscono mai, continuano ad avere tanta libertà e continuano a  fare gli stracazzacci loro, passateci il termine. Assurdo che noi ospiti dobbiamo essere filmati all'arrivo al Casello di Napoli mentre poi questi "individui" entrano nello stadio di tutto di più.A livello di tifo, colore e calore è sempre uno spettacolo vederli . Nel settore si era tutti assieme con gli altri amici gobbi provenienti da Napoli, Roma, Gruppo Marche, Bisceglie, Aosta, Cercola, Anzio Nettuno. Al 3-3 il macello ed abbiamo praticamente scatenato l'inferno con il San Paolo finalmente zittito. Ma il bello non era ancora arrivato, durante la scorta della Polizia, che riaccompagnava i 10 bus e le auto presenti verso l'autostrada e molto meglio organizzata rispetto allo scempio dell'anno passato, ecco che i napoletani ci tendono un agguato lanciandoci di tutto contro i bus, dai fumogeni alle bombe carta. Fortunatamente il nostro bus ne esce indenno. Poi il Sig. De Laurentis, che a furia di vedere e produrre troppi film, dice che la Sua città è civile....Ma ci faccia il piacere....
ANCORA UNA VOLTA NOI SIAMO STATI PRESENTI PER LA DODICESIMA VOLTA DI FILA. 
FORZA JUVENTUS LA CURVA SUD TI AMA TUTTA LA SETTIMANA IO PENSO SOLO A TE.  
 

 
 
721 SOCI ALLO JUVENTUS CLUB ANDRIA DATO DEFINITIVO
 
Mercoledi 30 novembre si è chiusa la lunga campagna tesseramenti al club, una campagna tesseramenti che ci ha visto assoluti protagonisti con il raggiungimento dello storico risultato di ben 721 persone iscritte allo JUVENTUS CLUB ANDRIA, risultato che ci colloca ai primissimi posti nella gradutoria dei club doc in Italia. Adesso ragazzi è proprio vero non sarà più possibile aggiungere altre persone alla nostra già grandissima famiglia, questo significherà che tutti i non associati per la restante parte di stagione non potranno richiedere biglietti per le gare casalinghe mentre per quelle in trasferta si. Ancora oggi abbiamo ricevuto telefonate di persone che volevano iscriversi. Ci avete stupito in tanti per l'enorme collaborazione ricevuta da parte di tanta gente, come non ringraziare Antonio Minerva, Riccardo Pistillo, Stefano La Palma, Daniele Rocca, Luigi Patano, Fabio Fiandanese, con tanti altri che in questo momento ci sfuggono. Ragazzi se siamo diventati un importante punto di riferimento non solo per gli juventini di Andria ma anche per quelli di altre zone di Puglia e di fuori regione questo lo dobbiamo solo alla nostra tenacia ed alla nostra infinita passione. (nella foto dell'articolo, una parte del gruppo presente a NAPOLI) 
ANDIAMO AVANTI, MAI GUARDARSI DIETRO, GIA' ALTRI TRAGUARDI IMPORTANTI CI ATTENDONO. 
 

 
 
EIACU LAZIO NE
 
Ragazzi fatecelo dire, ancora una volta per il popolo gobbo o meglio per lo JUVENTUS STADIUM ITINERANTE, quasi 15.000 juventini al seguito, è stata una serata da "eiacu...lazio...ne". L'Olimpico è oramai diventanto terra di conquiste nostra da diversi anni. Anche la Lazio è stata messa sotto per 1-0 grazie alla rete di Pepe che aveva punito i biancocelesti già nella passata stagione. Bella, bellissima l'azione che ha portato in vantaggio i bianconeri, iniziata con una mega-parata del sempre più ritrovato Gigi Buffon è culminata con la rete del "golfista Pepe" che mette in buca dopo un assist al bacio di Matri ben lanciato da Pirlo. Tutto questo è avvenuto in appena una decina di secondi scarsi. Una bella gara, per intensità, per il gioco offerto dalle due formazioni, per i continui ribaltamenti di fronte, ma con una Juve di ferro, cinica che è anche andata vicina alla seconda marcatura in diverse occasioni. Diciamocela tutta, non ci aspettavamo un colpaccio all'Olimpico è invece questi ragazzi guidati sapientemente dal grande Antonio Conte hanno sfoderato un altra prestazione da applausi non solo per il gioco espresso, ma per il fraseggio, il possesso palla, la solidità difensiva. Nella ripresa poi la Juve contiene benissimo la Lazio non soffrendo praticamente mai se non sul palo dei laziali. La nostra trasferta (ben 70 soci al seguito tra bus e auto) è stata come sempre molto divertente in compagnia dei fedeli e costanti amici di viaggio dello JC TRANI. Pullman come sempre strapieno. All'altezza di Cerignola ci supera e passa una volante della PS che intima l'autista di fermarsi. Nulla di che, sarà stata la bandiera appesa sul retro forse a dar loro fastidio...Usciti a Benevento per imboccare la strada per Caianello altro posto di blocco, questa volte due poliziotte molto rigide e maldisposte che controllano di tutto, intimando a chi "lo tirava fuori" per fare pipì, una sanzione....tra l'ilarità di tutti. Intanto a bordo Stefano "detto Misseri" continua a sparare cazzate e a rompere i co....ni. Raccogliamo a San Vittore due nostri associati di Campobasso, (un grande saluto ad Agostino) per poi proseguire la marcia in compagni del bus degli altri storici amici dello JC MODUGNO che ci attendevano nel fratempo in autogrill. Giunti a Roma Sud scopriamo di essere proprio tanti e rischiamo di non partire per lo stadio a causa di un fumogeno acceso da un "occupante del nostro bus, tale eccigarribia..." che fa inalberare e non poco il nostro Presidente Francesco che nel frattempo ci aveva raggiunto in auto e raccolto assieme ad altri nostri associati e ai ragazzi del Gruppo Aosta in Autogrill. Dopo estenuanti controlli sul pullman da parte della Polizia alla ricerca di altro materiale, finalmente si parte per giungere soltanto alle 20,30 sotto lo stadio. E' tutto pieno è veniamo messi tutti nella Sud tempio degli ultrà della Roma. Ci posizioniamo in bassso come sempre al fianco dei Bravi Ragazzi e del Gruppo Bisceglie Ovunque. Esponiamo lo striscione da noi realizzato in memoria dell'AMICO ADRIANO del gruppo Tradizione che viene applaudito dai ragazzi che si trovavano all'interno del classico settore ospiti. A livello di tifo schiacciante la nostra vittoria. Possente il nostro coro in ricordo di Gabriele Sandri come possente il coro IN CASA GIOCHIAMO NOI. Qualche scaramuccia nella Sud dove si era a contatto con una piccola fetta di laziali. Poi la festa con la squadra tutta sotto di noi, la lunga attesa nello stadio deserto per poi finalmente ripartire, felici e contenti per aver assistito ad un altra splendida vittoria. Ma non abbiamo fatto nulla, non cambiano ovviamente gli obiettivi, non possiamo e non dobbiamo illuderci, manteniamo un profilo quanto più basso possibile, lasciamo parlare la stampa e gli avversari. Procediamo a fari spenti, adesso ci attende una sfida da brividi, forse il test più difficile di questo inizio di stagione! Napoli. Anche al San Paolo ci saremo con un pullman troppo bello e troppo pieno. LO JC ANDRIA NON MOLLA MAI! Per chi non verrà al San Paolo l'appuntamento è all'Arena Club di Via E. Dandolo.
FORZA JUVENTUS...NON TI LASCEREMO MAI. APERTE GIA' LE PRENOTAZIONI PER ROMA SPONDA GIALLOROSSA, NON MANCATE!
 

 
 
AUGURI SEGRETARIO
 

Oggi lunedi 28 novembre, il nostro grande Segretario, Fabio Attimonelli, (nella foto ritratto accanto a “Soldatino” Di Livio) ha compiuto 37 anni. Non potevamo noi tutti non farli questa sorpresa. Siamo certi che sarà contentissimo di ricevere l'abbraccio ideale tutti noi. A lui saremo sempre grati per tutto il lavoro che settimanalmente svolge in maniera encomiabile. A lui, l'uomo delle tantissime trasferte e non solo,  non possiamo che porgere tantissimi auguri e dirgli: “Sei insostituibile Segretario!!!”  

Il Presidente e tutti i 700 soci

 

 
 
E' FATTA: RAGGIUNTA QUOTA 700 SOCI COMPLIMENTI A TUTTI NOI
 
Il 16 ottobre scorso, partì la seconda fase della campagna affiliazione che nella prima fase, ci vide raggiungere il già storico dato di 656 associati allo Juventus Club Andria. Il Centro Coordinamento decise poi di permettere ai soli club che si erano iscritti regolarmente entro la data del 15 ottobre, di poter prolungare la propria campagna tesseramenti sino a tutto il 30 novembre. Non ci speravamo di riuscire nell'impresa di poter iscrivere altre 44 persone per raggiungere il risultato STRAORDINARIO delle 700 tessere. Oggi questo dato è una realtà ed ancora non ci crediamo di essere riusciti in questa impresa. Grazie a Cosimo Rubino, il settecentesimo socio del club, possiamo sentirci tutti orgogliosi di far parte di un club con un così alto numero di associati, un risultato che ci lusinga e ci gratifica per gli sforzi che, quotidianamente e grazie alla nostra infinita passione, compiamo da anni! Adesso restano ancora 5 soli giorni per iscriversi. Dal 1 dicembre, nessuno e ripetiamo nessuno, potrà più richiedere biglietti per le gare casalinghe della Juventus se non i "soli 700 iscritti". Siamo alla vigilia di una doppia importante trasferta, prima quella di Roma dove in 70 partiremo da Andria con un pullman e diverse auto e poi quella di Napoli di martedi dove con un altro pullman pieno, ci recheremo nel caldo clima del San Paolo. Ragazzi che altro posso aggiungere se non dirvi che 
SIETE SEMPLICEMENTE FANTASTICI. Il Vs. entusiasmo è a dir poco contagioso. 
Nel bene e nel male, da anni ci siamo sempre! AVANTI JC ANDRIA. IL PRESIDENTE 
 

 
 
CIAO ADRIANO DEDICATA A TE
 
Finalmente torniamo a scrivere, finalmente torniamo a parlare di calcio giocato dopo quasi un mese dalla splendida vittoria di San Siro. Ma prima di addentrarci nel commento ad un altra divertente vittoria della nostra Juventus vogliamo tributare il nostro saluto e pensiero all'amico di Curva Adriano, venuto a mancare proprio la sera del 29 ottobre. Domenica è stato ricordato dalla Sud con un enorme striscione, come si vede dalla foto dell'articolo. Questa vittoria con il primato della Juve sono da dedicare a lui! Abbracciamo tutta la sua famiglia e il Gruppo Tradizione Fighters di cui Adriano ne faceva parte. 
Che vittoria ragazzi, il Palermo, secondo noi, forse pensava di farsi la solita passeggiata a Torino, forse pensavano di ritrovare in panchina gente "arrendevole e senza sangue" come Del Neri o Ranieri, erano stati abituati fin troppo bene. Ma la musica anche per loro è cambiata, probabilmente avranno ancora nelle orecchie l'assordante clima dello Juventus Stadium, un clima incredibile che mette molta pressione sugli avversari incutendo timore, del resto anche Conte si è complimentato con il pubblico per lo straordinario tifo ed incessante sostegno fornito alla squadra. Ancora un tutto esaurito ed ancora una volta noi dello Juventus Club Andria siamo stati presenti in massa a quest'altra partita con ben 52 soci presenti distribuiti nei vari settori dello stadio, tra i quali anche il Sindaco Nicola Giorgino, presente in tribuna centrale. Anche questa trasferta è stata effettuata da tutti i partecipanti in aereo tranne per una decina di ragazzi giunti chi in treno chi in autobus di linea della Marino. Al rientro della domenica sera sul volo della Ryan Air Torino/Bari, si sono poi ritrovati tutti assieme sia quelli partiti al sabato sia quelli che erano giunti a Torino la domenica mattina. Ci giungono notizie di "notti brave" sul Lungo Pò, da parte dei ragazzi giunti dal sabato. Il gruppo più consistente come sempre era posizionato nel primo livello della Sud con un piacevole ritorno, quello di Corrado, socio storico del club, che ci ha fatto molto piacere! E' stato bello ricevere in questi due giorni diverse chiamate da parte dei soci presenti, molti alla loro prima trasferta, che ci ringraziavano per i biglietti ottenuti e per i posti in prima fila assegnati. E' il giusto premio a tutti coloro che hanno scelto di tesserarsi al nostro club! La Juventus poi ha fatto il resto trasformando la trasferta dei nostri in una giornata da ricordare. 3-0 il finale con tanto divertimento e soprattutto la vetta della classifica ritrovata nonostante si debba ancora giocare una partita. Quello che impressiona della Juve è la facilità con cui la squadra raggiunge l'area avversaria, il possesso asfissiante della palla, il pressing continuo, la mentalità vincente, il fraseggio con continui passaggi e cambi di fronte. Ragazzi roba da non crederci. Erano anni che non si vedeva la Juventus giocare in questo modo. Pepe porta in vantaggio la Juve, poi ci pensa Matri ad inizio ripresa a mettere il risultato sul sicuro e Marchisio a mettere i tre punti in cassaforte. Ma come non citare Buffon, ritrovato, il Treno ad Alta Velocità Lichtsteiner, il sempre più sorprendente Barzagli, il metronomo Pirlo, il guerriero Vidal. Ma tutti davvero tutti hanno contribuito a questa vittoria da chi è sceso in campo a chi sedeva in panchina, perchè le grandi stagioni si costruiscono proprio dallo spogliatoio. Ma non abbiamo ancora fatto nulla, il difficile viene proprio adesso, due trasferte di fuoco Lazio e Napoli, in cui dovremo dimostrare di essere pronti al salto di qualità, pronti a lottare per obiettivi importanti che nessuno sognava immaginare ad inizio stagione. Antonio Conte, sta facendo un lavoro incredibile, un lavoro che conferma tutto quello che di buono si diceva sul suo conto. Ma da ora basta a pensare alla vittoria contro il Palermo, quella è già dimenticata, proiettiamoci sulla prossima Super sfida in casa della Lazio, trasferta dove si annuncia un vero e proprio esodo di gobbi al seguito. Noi abbiamo ancora una volta fatto del nostro meglio riuscendo ad allestire un bel pullman con tanta "bella gente" e tre auto....ci sarà da divertirsi, ma poi appena dentro il settore penseremo solo a sostenere la squadra FINO ALLA FINE. Ultima citazione per il nostro club domenica pomeriggio, pieno come non mai a quell'ora li, segno di un entusiasmo sempre più dilagante, del resto se quando le cose non andavano bene già seguivamo numerosi la Juve, figurarsi ora. 
FORZA JUVE VINCI DAI LOTTA E NON MOLLARE MAI!  

 

 
 
BUFFON SOTTO IL NOSTRO STRISCIONE
 
Prima della gara GIANLUIGI BUFFON, il nostro grande ed unico portierone è venuto sotto la Sud per depositare un mazzo di fiori in memoria di ADRIANO soffermandosi proprio in direzione del nostro stendardo. I ragazzi presenti hanno potuto stringere lui la mano, con Vincenzo in prima fila. Bel gesto e bel momento toccante per tutti i presenti, anche e soprattutto per la famiglia di Adriano presente in Curva. Noi poi, subito dopo, come tutti gli altri gruppi, in segno di rispetto abbiamo tolto il nostro striscione per tutta la gara. 
 

 
 
FORZA GIOVANNI
 
La scorsa settimana, Giovanni Pesce (nella foto), socio fondatore del nostro club, ha avuto un bruttissimo incidente stradale, un frontale in cui ha rischiato seriamente di perdere la vita! Per fortuna questo non è avvenuto, ci vorrà un pò di tempo ma tornerà più forte di prima, perchè è uno JUVENTINO TOSTO. Noi tutti dello JC ANDRIA appresa la notizia abbiamo fatto subito sentire il nostro affetto ad una persona sempre presente al club, anche in molte trasferte! Abbiamo parlato con lui che nonostante tutto è riuscito a farci sorridere dicendo di avere tanta NOSTALGIA per la Juve, che vorrà tornare al più presto a rivedere. Adesso stai tranquillo Gianni, affronta l'intervento con serenità e vedrai che prestissimo sarai nuovamente tra Noi. NOI TI ASPETTIAMO e sappi che TI SIAMO VICINI a te e alla TUA FAMIGLIA! FORZA GIOVANNI.
 

 
 
JC ANDRIA A SAN SIRO
 
In attesa della trasferta a Torino contro il Palermo che vedrà ben 52 soci presenti (leggere l'articolo nella sezione trasferte) vi mostriamo una bella foto, della parte di settore ospiti a Milano, dove eravamo posizionati noi dello JC ANDRIA. La foto è stata scattata da un inviato del sempre molto interessante sito internet www.fototifo.it. 
OVUNQUE GIOCHERAI PER SEMPRE CI VEDRAI E NON SI MOLLA MAI
 

 
 
AUGURI IMMENSO CAPITANO
 
Il 9 novembre del 1974 nasceva a Conegliano, Alessandro Del Piero. 684 presenze con la maglia bianconera, ben 285 reti! Oggi Alex, l'immenso ed inimitabile capitano della Juventus, compie 37 anni. Noi dello Juventus Club Andria vogliamo porgere a lui, campione in campo e fuori, un augurio particolare nella speranza che questo sia solo uno dei tanti compleanni festeggiati con la maglia bianconera addosso. Non pensiamo al fatto che questo possa forse essere l'ultimo, perchè un vero bianconero, resta per sempre con quella maglia incollata sulla pelle! Alex ha passato metà della sua vita, diciotto anni, con Noi! Numeri da capogiro, numeri che solo un campione vero può raggiungere, numeri che tanti potranno solo sognare di raggiungere, numeri che dovrebbero tappare la bocca per sempre a molti suoi detrattori, numeri che ci faranno per sempre sentire ORGOGLIOSI DI ESSERE JUVENTINI, numeri che hanno dato fastidio a molti, numeri che siamo certi Alex continuerà ancora ad aggiornare, aspettando il suo prossimo gol da festeggiare magari nel nuovo stadio con una sua corsa ad abbracciare noi tifosi assiepati dietro la porta della Sud! BUON COMPLEANNO MITICO ED IMMENSO CAPITANO ALEX lo JC ANDRIA è sempre con TE. TI VOGLIAMO UN MONDO DI BENE. 
 

 
 
SEMPLICEMENTE ASSURDO
 
Ci risiamo ragazzi, dopo Udine (non ci hanno ancora rimborsato i biglietti....dopo due mesi e mezzo) ecco un altro rinvio all'ultimo istante, con tanti tifosi già in movimento che ancora una volta ci rimettono un bel po di soldini. Assurdo, semplicemente assurdo, che la gara di ieri al San Paolo di Napoli sia stata rinviata solo perchè nella mattinata si era abbattuto sulla città partenopea un violento temporale, come sta accadendo in quasi tutta Italia. La differenza, Genova a parte, sta nel fatto che in tutta Italia si è giocato e per assurdo anche nei campi campani delle serie dilettanti si sia giocato tranne in un caso. Possono raccontarci tutte le scuse che vogliono, ma siamo convinti che questa gara sia stata volutamente fatta rinviare dalla società campana perchè non si sentivano pronti ad affrontarci in questo momento. Questo atteggiamento è alquanto scorretto e grave. A tutti vogliamo ricordare che noi nel 2000 abbiamo perso uno scudetto a Perugia su di un campo che sembrava una piscina. A tutti vogliamo ricordare che nel novembre del 2010 abbiamo giocato su di un campo che sembrava una posta di pattinaggio sul ghiaccio a Poznan in Polonia con -14 gradi. In piena estate sempre dello scorso anno giocammo a Modena nei preliminari di Europa League sotto un diluvio stile Perugia, eppure anche li si giocò. A NAPOLI no! Ma alla faccia di tutti quei loschi personaggi, (che ieri per l'ennesima volta si son presi gioco di tanti tifosi che domenicalmente compiono sacrifici enormi per sostenere e seguire la squadra OVUNQUE, pagando 25 euro per vedere la partita in uno stadio decrepito, in un settore di merda), noi ieri appresa la "brutta notizia" non ci siamo persi d'animo, dopo aver informato tutti i partecipanti alla trasferta ed il bus che non si sarebbe più partiti, assieme agli ENCOMIABILI ragazzi di Bassa Valle e Aosta giunti nella mattinata in volo da Milano, abbiamo trascorso una intera giornata e nottata, divisi tra Andria e Trani, come se fossimo andati in trasferta! Tra pranzi e cene, tra birre e tanto vino, sotto un diluvio che dalle nostre zone non si vedeva da un po di tempo, ci siamo divertiti comunque tra di noi, alla NOSTRA MANIERA ed è stata davvero una "stupenda giornata" insolita ma pur sempre da ricordare! E' servita per cementare ancora di più una amicizia splendida che va avanti oramai da anni tra i nostri gruppi. E' dispiaciuto non poter vederci con i ragazzi di Modugno con i quali avremmo condiviso il bus, ma ringraziamo anche loro per la massima disponibilità. Nella foto siamo tutti ritratti nella nottata con le "pezze" dei gruppi, dopo aver bevuto....da notare il nostro striscione al contrario....è questa la dice molto lunga...sullo stato di qualcuno dei nostri....Bello vedere il nostro Presidente fare le ore piccole con tutti noi! Un ringraziamento particolare lo sentiamo di rivolgere ad Andrea, Enzo e Alessandro dello JC TRANI per quanto fatto. Adesso la gara si recupererà al 29 di novembre di martedi e pertanto chiediamo vivamente a tutti coloro che erano prenotati di confermare la propria presenza, prendendosi una mezza giornata libera al lavoro, perchè al SAN PAOLO dovremo esserci. Chi proprio non potrà riconfermarsi otterrà il solo rimborso del biglietto stadio, secondo le modalità che saranno stabilite, mentre la quota pullman sarà trattenuta dal club e scontata ad un prossimo viaggio di ognuno. Ovviamente si riaprono le prenotazioni anche per chi non veniva domenica. RAGAZZI TUTTI A NAPOLI!
 

 
 
LA BAT E' SEMPRE PIU' BIANCONERA
 
La Provincia Barletta-Andria-Trani si tinge sempre più di bianconero. Dopo lo storico club e gruppo di Bisceglie, veterani della nostra zona e la nascita prima del nostro club, che ci ha visto raggiungere in questa stagione le quasi 700 adesioni (683 per la precisione), poi di quello di Trani, adesso è la volta dello JUVENTUS CLUB TRINITAPOLI. Venerdi 28 ottobre, alla vigilia della nostra partenza per la trasferta a Milano, il nostro club è stato invitato come ospite d'onore alla cerimonia d'inaugurazione del sodalizio trinitapolese. Per noi è stato come sempre un piacere esserci e sapere di essere un modello positivo da imitare! Il neo nato club, ubicato in una zona facile da raggiungere e su di un ampia strada, al fianco di un noto bar della città, è stato intitolato ad "ALESSANDRO DEL PIERO". Il Presidente è Francesco CAMPAGNA, persona squisita che ha fatto un gran lavoro assieme al nucleo fondatore, perchè abbiamo trovato una sede davvero molto bella, signorile ed accogliente. Presente anche il Sindaco della città di Trinitapoli, Francesco Di Feo, in quanto forte sostenitore della Juventus e socio del club. Il nostro Presidente ha voluto portare con se, oltre allo striscione, anche il segretario Fabio e il tesoriere Nicola Pisani, due autentiche colonne portanti del club.
Nella foto il momento in cui il Presidente Nicolamarino saluta tutti e consegna il gagliardetto dello JC DOC ANDRIA ai ragazzi trinitapolesi. NON CI RESTA CHE AUGURARE LORO LE MIGLIORI FORTUNE e che la nascita del loro club possa davvero coincidere con la RINASCITA della nostra JUVENTUS. A disposizione per collaborazioni future nell'organizzazione di trasferte! IL PRESIDENTE  
 

 
 
PADRONI DI UNA MILANO SEMPRE PIU'.... BIANCONERA
 
Ragazzi, sono passate ben 72 ore dalla splendida vittoria di San Siro, 2-1 contro gli accattoni prescritti, ma il nostro umore è ANCORA alle stelle. A Napoli inizieremo a pensarci da giovedi, ma adesso vogliamo rivivere e farvi vivere, attraverso il nostro racconto, quella che è stata una delle trasferte più esaltanti, sotto tutti i punti di vista, degli ultimi anni. Sin dalla partenza del pullman da Andria, avvenuta verso le 5,00 di sabato mattina, ci siamo accorti che l'intera truppa al seguito fosse più "carica del solito". Del resto c'era quasi tutta la "vecchia guardia" al completo, cosa insolita negli ultimi tempi, ma la gara contro "il nemico numero 1" aveva un sapore molto particolare, tutta da non perdere! Il viaggio è proceduto più che bene, assieme agli inseparabili amici di trasferta, e non solo, dello JC TRANI. Sempre un piacere stare con loro! Sin dalle prime soste ci siamo accorti di quanto il nostro pullman fosse con il "sangue agli occhi".....All'ora di pranzo, l'immancabile sosta "porta fortuna", tutti assieme fuori dall'autostrada in una trattoria tipica nella zona di Fidenza! Tra tortelli, agnolotti e risotto, carichi di vino, birre e liquori di ogni genere, il gruppo è ripartito alla volta di Milano, aggregandoci in autostrada ai pullman dei gruppi juventini dei club di Massa e Capannori. Si arriva a Milano e come sempre, senza scorta, ci si dirige allo stadio dove incrociamo i tifosi "intertristi" con i quali ci scambiamo parole "dolci"....! Si entra nel parcheggio, l'aria è tesa per via della solita vicinanza con il parcheggio riservato ai bus dei sostenitori di casa (????). Abbiamo subito uno scontro verbale con un gruppo a noi dirimpettaio con il nostro Fabio e altri che "schizzano" sulla inferriata che separa le due aree, costringendo la polizia ad intervenire per allontanarci. Notiamo sin da subito che man mano che giungono le migliaia di juventini al seguito, la parola più ricorrente sulla bocca di tutti è...."merde....merde..." come un cd incantato. Dopo aver atteso gli amici di Aosta e Bassa Valle, sempre nel parcheggio, abbiamo bevuto con loro il nostro vino "nero di troia" per poi finalmente decidere di entrare (erano quasi le 20,00). Tutti in corteo, con Salvatore e Vincenzo Zingaro che sembrano due scheggie impazzite, ( si vede che il vino...ma anche la grappa era troppo buona...) Appena dentro ci sistemiamo tutti in balconata principale alla destra dei nostri amici Ultras del Gruppo Tradizione Antichi Valori. Il grande Fabio (incredibile quanta gente lo saluti in curva) era sulla ringhiera a coordinare i cori di tutto il pezzo che gli stava in alto. Si sgolava, non guardava la partita, non permetteva a nessuno di stare in silenzio seppur per qualche secondo! Prima della gara abbiamo esposto un enorme striscione raffigurante un tricolore con il 29 ben impresso nell'interno con la scritta NON UNO DI MENO! La Juve iniziava a macinare gioco in campo, noi eravamo sempre più padroni sugli spalti, nonostante fossimo al terzo anello. Eravamo stipati in 10.000 come delle sardine, ma sembravamo per tre volte per quanta "birra" avevamo in corpo. Un tifo spettacolare, che dalla Tv dicono di aver sentito, soprattutto nelle rimesse del povero Castellazzi, che si beccava un MERDA ad ogni rimessa dal fondo. Sembrava davvero di essere allo JUVENTUS STADIUM. Alla rete del vantaggio di Vucinic non si è capito più nulla, poi il pari, qualche altro brivido subito dopo, ma poi la Juve ha ripreso in mano la partita, con una splendida rete del Principino Marchisio, ancora lui. Per un attimo è sembrato che il settore potesse non reggere la nostra onda d'urto. Dall'altro lato, sembrava un funerale, una curva "intertriste", quasi allo sbando e per lunghi tratti silente, che ci ha permesso di dominare sugli spalti, prova ne è, il coro IN CASA GIOCHIAMO NOI...cantato più volte. Ma da una curva di "accattoni" che in passato ha lanciato anche motorini, cosa ci si poteva aspettare??? Lo striscione sull'Heysel, dimostra tutta la loro reale mentalità. Potremmo aggiungere molto altro ma ci fermiamo qui perchè non meritano nemmeno un altra bricciola di considerazione! Nella ripresa poi la Juve ha contenuto benissimo la "squadretta avversaria" non riuscendo a concretizzare altre limpide occasioni per arrotondare un risultato che se fosse terminato con un risultato più rotondo avrebbe certamente premiato la nostra squadra per quanto visto in campo! Non dimentichiamoci del rigore netto negato su Marchisio sul finale di primo tempo.
Il finale è stato poi da apoteosi con tutta la squadra venuta a festeggiare sotto di noi con Mister Conte impazzito di gioia a saltare e abbracciare tutti i suoi uomini.
Noi 10.000 persone in orgasmo!
ANCORA UNA VOLTA LA STORIA SI E' RIPETUTA A DIMOSTRAZIONE CHE, SE NEL 2006 NON FOSSE STATA ORGANIZZATA TUTTA QUELLA FARSA CONTRO DI NOI, LA STORIA SPORTIVA DEGLI ULTIMI 5 ANNI SAREBBE STATA COMPLETAMENTE DIVERSA. ECCO PERCHE' IL "NON VINCETE MAI...NON VINCETE MAI" E' RITORNATO DI MODA! 
Il viaggio di ritorno è stato troppo bello, anche se poi ad un certo punto siamo crollati tutti quanti, stanchi per una giornata troppo intensa! Bellissimo il rientro alle 9,30 ad Andria con le bandiere fuori dai finestrini del pullman ed i cori a squarcia gola (con la gente che usciva dai bar e sui balconi)intonati dal casello autostradale sino alla stazione, dove ad attenderci c'era il nostro PRESIDENTE FRANCESCO!
L'ultimo pensiero sentiamo di rivolgerlo ad ADRIANO, un vecchio FIGHTERS venuto a mancare proprio sabato sera mentre noi eravamo nello stadio! A lui, alla Sua famiglia e a tutto il Gruppo Tradizione va il nostro più grosso abbraccio! VI SIAMO VICINI!
AVANTI JUVE, AVANTI CONTE, AVANTI JC ANDRIA. C'E' CHI LA STORIA LA SCRIVE.....E LA CONTINUA ANCORA A SCRIVERE....C'E' CHI INVECE LA "COMPRA" e LA "PRESCRIVE".....MEDITATE GENTE MEDITATE
 

 
 
VIOLA BATTUTI JUVE PRIMA IN CLASSIFICA
 
Martedi sera, abbiamo assistito ad un altra prova convincente dei nostri ragazzi che hanno prontamente riscattato la partita contro il Genoa, la gara più opaca di quelle sin qui giocate. Contro i Viola, (2-1) il finale, Conte aveva chiesto alla squadra una prova maiuscola, vuoi per la forte rivalità che da sempre contraddistingue questa gara contro la Fiorentina, vuoi per rabbia che c'era dopo il pareggio di sabato sera. Sin dalle prima battute ci si è accorti che la Juve era determinata. Passati in vantaggio con Bonucci la Juve ha continuato a macinare gioco su gioco, azioni su azioni e reti sbagliate su reti sbagliate. Un predominio netto, con i Viola praticamente annichiliti. Non hanno praticamente mai visto la palla! Come dire "li abbiamo FATTI VIOLA". Se la prima frazione fosse terminata sul 3 o 4 a zero, la Juve sarebbe stata premiata per quanto visto in campo. Poi nella ripresa la Juve ha allentato un po la presa rischiando qualcosa e subendo la rete del pareggio. Sembrava un altra serata stregata, ma invece ecco la reazione da grande squadra, la reazione che tutti noi volevamo vedere, la reazione che dai tempi di Fabio Capello, la Juve non aveva. Ferita nell'orgoglio la squadra si è catapultata con rabbia in avanti trovando, subito dopo, la rete del definitivo ko, siglata ancora una volta dal formidabile BOMBER MATRI il nuovo Trezegol, la nuova Vipera. E' questa la Juve che ci piace è questa la riprova che tutti volevamo, avere certezze di essere una squadra tosta capace di reagire con autorità nei momenti di difficoltà. Ma la strada è sempre in salita come dice Conte, di lavoro c'è ne tanto ancora da svolgere e soprattutto il Mister sta cercando una definitiva quadratura, ma come inizio davvero niente male. Un primo posto insperato che dopo otto giornate ci rende molto euforici, inutile nascondersi, ma allo stesso tempo siamo consapevoli che dobbiamo restare uniti e con i piedi per terra, dopo i due settimi posti consecutivi. Anche martedi immancabili i nostri soci (in 15) si sono sobbarcati l'ennesimo viaggio a Torino, l'ennesima presenza in trasferta, pur di rappresentare il club dietro il nostro striscione (nella foto una parte dei ragazzi, quelli che vanno in Sud!) Questa volta si sono posizionati quasi al centro della curva tra gli amici del Gruppo TRADIZIONE - ANTICHI VALORI. Una trasferta comoda ed agevole visto che sono partiti all'ora di pranzo in aereo verso Orio al Serio per poi trasferirsi con tre auto a noleggio su Torino. Alcuni sono poi rimasti a pernottare a Torino altri subito rientrati sempre verso Orio, tranne uno, l'incorreggibile VINCENZO, che si era prenotato un volo da Linate per rientrare ancora prima non calcolando la chiusura dello scalo milanese nella notte, restando al ghiaccio per qualche ora! Cosa non si fa per seguire la Juve e per orgoglio d'appartenenza allo JUVENTUS CLUB ANDRIA! Adesso pronti a partire verso Milano, in bus da 25 posti tutto esaurito, riempitosi in pochi giorni, praticamente da venerdi a martedi! Altri otto soci, tra i quali Vincenzo Suriano e Savino Tesoro da Londra e Giovanni Roberto dall'Olanda (nostri soci fuori x motivi di lavoro) si aggiungeranno nel settore ospiti a coloro che viaggiano in autobus arrivando a Milano in aereo. Si parte carichi a mille con tanto buon vino "nero di Troia" richiestoci a gran voce dai ragazzi di Bassa Valle e Aosta! FINO ALLA FINE......FINCHE' MORTE NON CI SEPARI! 
ALE' ALE' ALE' LA JUVE ALE' FORZA JUVE VINCI DAI LOTTA E NON MOLLARE MAI! DOBBIAMO TORNARE A CASA TUTTI SENZA VOCE!!!!! JC ANDRIA SEMPRE PRESENTE.p.s. informiamo che sono già in vendita i biglietti ospiti tribuna inferiore, per Napoli, abbiamo prenotato un pullman da riempire come sempre. Affrettatevi e prenotatevi numerosi. Per Juve - Palermo, andiamo nuovamente in aereo chiunque vuole aggiungersi ai 21 soci già prenotati deve farcelo sapere quanto prima per accorparci il più possibile sui diversi voli a seconda delle diverse esigenze. 
 

 
 
JUVE POCO BRILLANTE E' ANCORA PAREGGIO
 
Sabato sera forse anzi certamente abbiamo assistito alla partita meno brillante delle sette fin qui disputate dalla nostra Juve. La manovra non è stata intensa come nelle precedenti gare. Molti passaggi sbagliati è una prova sconcertante della difesa con un Chiellini ancora disastroso. Si ancora lui determina il pari della Juve dopo aver causato quelli contro il Bologna ed il Catania. Il rossoblu forse gli sarà indigesto ma fatto sta che non è possibile subire reti come quelle prese dal Genoa. 2-2 il finale con un Super Matri, davanti, autore di due reti. Peccato perchè dopo il raddoppio bastava contenere gli attacchi genoani e non arretrare troppo il baricentro. I cambi secondo noi sono stati questa volta sbagliati dal Mister, in quanto non andava messo Krasic (spaesato ed impaurito), non andava tolto Estigarribia, non andava messo Pazienza come andava messo prima Del Piero oppure Quagliarella. Con i se e con i ma non si va da nessuna parte ma fatto sta che abbiamo perso altri due punti nello Juventus Stadium, ancora una volta pieno in ogni ordine di posti con una folta rappresentanza in tutti i settori dei nostri associati (ben 38 in totale) dalla Ovest (con Benny Di Leo, Paolo Porziotta e Michy Ricciardi quest'anno quasi sempre presenti) alla Sud (con la solita chiassosa banda capitanata dal grande Andrea Leonetti e Vincenzo, ritratti nella foto). Non vogliamo assolutamente prendercela con il Mister che sicuramente siamo certi si sarà accorto dei suoi stessi errori che speriamo non si ripetano nella gara contro i Viola, nemici storici, da battere ad ogni costo. In un sol colpo la Juve è scivolata al terzo posto in classifica, ma siamo certi che la squadra saprà rialzarsi da questi due consecutivi mezzi passi falsi. La trasferta dei nostri è andata come sempre più che bene, una trasferta agevola questa volta fatta in aereo sino a Malpensa per poi raggiungere Torino con diversi mezzi a noleggio tra auto e furgoni. Costata qualcosina in più ma certamente molto più comoda rispetto ai viaggi di due notti in pullman! In curva solito ritrovo con i tanti amici con lo striscione posizionato come sempre in prima linea al fianco di ANTICHI VALORI TRADIZIONE. Dopo la gara tutti in pizzeria in Corso Regina Margherita, solito ritrovo di gobbi in pieno centro per poi rimettersi in marcia verso Malpensa dove in piena notte lasciate le auto e furgoni a noleggio ci si è adagiati sulle poltroncine della sala d'attesa dello scalo milanese con tutti i ragazzi che dormivano alla grande. Alle 7 la partenza con arrivo a Bari verso le 9 di domenica mattina, stanchi ma felici come sempre di AVER RISPOSTO PRESENTI! OVUNQUE GIOCHERAI NOI CI SAREMO.
Al club invece, pieno come sempre, si è festeggiato gli otto anni del club, con piccolo rinfresco offerto ai soci senza però brindisi finale....vista la mancata vittoria! Adesso altri 15 soci, (INCREDIBILE di martedi) risponderanno presenti alla sfida contro i viola, partita che da sempre riveste per noi un alta importanza rispetto a molte altre gare, vista la storica rivalità. AVANTI JUVE, AVANTI CONTE, AVANTI JUVENTUS CLUB ANDRIA!
 

 
 
UN RISULTATO STORICO
 
Come anticipatovi in un precedente articolo quest'anno il tesseramento ci ha visti protagonisti con il raggiungimento di un risultato a dir poco storico, ben 667 i tesserati allo JUVENTUS CLUB ANDRIA. Da domenica ad oggi, altri 11 soci si sono infatti aggiunti ai 656 che avevamo raggiunto nella prima fase. Ma se il dato lo allarghiamo a pochissimi km da noi nella vicina Trani, vediamo che anche li, allo Juventus Club Trani "Alessandro Del Piero", si è ottenuto un altro risultato strabiliante ben 320 le tessere sottoscritte che portano la nostra zona ed i nostri club doc a raggiungere la bellezza di 987 tessere sottoscritte praticamente ad un passo da entrare nello storico club dei 1000 che soli altri 3 club doc in tutta Italia hanno raggiunto. Davvero un gran bel risultato che premia i tanti sforzi e sacrifici che compiamo domenicalmente (e da anni) sia noi che i ragazzi di Trani. E chissà che un giorno non possa diventare un unico grande club doc, anche se è come se lo fosse di già! GRAZIE A TUTTI! Nella foto la trasferta a Torino contro il Milan dove ben 120 soci di Andria e 50 da Trani hanno raggiunto il capoluogo piemontese. AVANTI RAGAZZI!
 

 
 
BENVENUTO ANDREA GIANGUALANO
 
Questa mattina, venerdi 21 ottobre è nato ANDREA GIANGUALANO il secondo figlio del grande Alessandro (nella foto sorridente come suo solito) presidente dello Juventus Club Trani, al quale siamo legati da anni da una amicizia che va oltre il condividere una passione per il calcio e per gli stessi colori: il bianco ed il nero! A lui, alla sua cara e paziente moglie e al piccolo fratellino Daniele vanno tutti i nostri auguri e congratulazioni per aver messo al mondo un nuovo "fratellino" gobbo che si aggiunge ai tantissimi bimbi che animano i nostri club. Caro Alessandro, conoscerti è per noi un onore, sei una persona leale, trasparente e squisita, un grande lavoratore! i tuoi soci dovranno essere orgogliosi di avere un Presidente tenace ed intraprendente come te! E' il minimo che potevamo fare per dimostrarti tutta la nostra più sincera amicizia. p.s. adesso non pensare di cavartela con un semplice sms di ringraziamento! Alla prossima trasferta esigiamo "l' complmind...." Signora Giangualano adesso ci rivolgiamo a Lei, mi raccomando non è che adesso ci vincola Ale in casa. Lo vogliamo presto tra Noi! Scherzi a parte La abbracciamo a lei e al suo piccolo Andrea con infinita stima ed amicizia! JUVENTUS CLUB ANDRIA
 

 
 
DA 8 ANNI CON VOI UNA SORPRESA PER TUTTI I SOCI
 
Domani 22 ottobre, ricorre il nostro ottavo anniversario dalla fondazione del club. Se solo riavvolgiamo il nastro e ci fermiamo un attimo a pensare a quella sera del 2003, quando in 9, ci recammo dal Notaio Sabino Zinni, altro socio del club, per costituire e fondare lo JUVENTUS CLUB ANDRIA, ci vengono in mente le emozioni belle e brutte, vissute assieme, in questi lunghi 8 anni, otto anni in cui siamo cresciuti tanto e non solo numericamente parlando, dalla prima sede di Via Brindisi, con le annesse difficoltà, alla sede tutta nostra di oggi, grande motivo di orgoglio. Abbiamo fatto i passi sempre gradatamente ed umilmente senza arroganza e senza strafare, sempre nel rispetto di tutti e oggi orgogliosi possiamo gridare: a NOSTRO MODO e a nostre SPESE con tanti amici in più, sparsi in ogni angolo d'Italia e anche d'Europa! Oggi, cari soci, per festeggiare questi primi 8 anni SEMPRE AL FIANCO DELLA JUVENTUS nel bene e nel male Vi invitiamo ad essere presenti in massa al club per assistere alla gara JUVENTUS - GENOA. Per tutti coloro che saranno presenti abbiamo pensato ad una piccola "piacevole" e speriamo anche gradita sorpresa. Altro non vi sveliamo, se vuoi festeggiare con Noi non ti resta che venire al "TUO" club. JC ANDRIA SEMPRE AL TUO FIANCO. p.s. per i trentotto che partono domani per la trasferta a Torino contro il Genoa la sorpresa è posticipata a martedi sera contro i Viola!
 

 
 
LA JUVE SBATTE SUL PALO
 
Dopo aver pareggiato contro il Bologna e il Catania, la Juventus impatta anche al Bentegodi (0-0 il finale) mancando così l'ennesimo allungo in classifica. Se contro i felsinei, galeotta fu l'espulsione di Vucinic e le super parate di Gillet e contro gli etnei gli errori clamorosi di Krasic e di Vidal,  determinarono il pari finale, contro i clivensi è stato il palo a fermare la Juve! Subito dopo il suo ingresso in campo, DEL PIERO (notizia delle ultime ore sembrerebbe che questa sia l'ultima stagione in maglia bianconera....ma noi non vogliamo crederci...) di testa ha centrato il palo pieno sulla sinistra del portiere. Portiere che si è poi reso protagonista di due splendide parate. Peccato perchè ancora una volta ai punti gli uomini di Conte avrebbero meritato di vincere. Ma siamo ancora una volta abbastanza soddisfatti di quello che la squadra ha messo in mostra a Verona, capace di condurre la partita, di creare gioco ed un possesso palla che non si vedeva da tempo memorabile. Certo qualcuno dirà, ma la Juve non può accontentarsi di pareggiare contro il Chievo. Giusto diremmo noi se non fosse che ci piacerebbe ricordare da dove arriviamo e dei piazzamenti delle ultime due stagioni, senza dimenticare che nel passato campionato, queste gare si sarebbero anche perse! Quindi non andiamo di fretta, la Juve è tutti Noi, non dobbiamo in questo momento pensare ad altri obiettivi che paiono ancora troppo distanti. Di una cosa siamo certi che Conte sta già plasmando la squadra a sua perfetta immagine e somiglianza, inculcando nella testa di ogni giocatore la mentalità vincente e lo spirito battagliero che hanno da sempre contraddistinto i giocatori che indossano la maglia bianconera. Vincere aiuta a vincere si dice, noi aggiungiamo stare in testa alla classifica aiuta a restarci e pertanto godiamoci questo momento che ci vede ancora in vetta dopo sei giornate, seppur in condominio con l'Udinese. Ancora una volta però si è persa l'occasione di provare ad allungare rispetto alle rivali che stentano ancora a partire! Un campionato così livellato come questo non lo si vedeva da molti anni. Bello è stato vedere il BENTEGODI stra pieno di juventini. Circa 15.000 tifosi hanno accompagnato gli uomini di Conte, sembrava di giocare in casa! L'entusiasmo che si respira quest'anno attorno alla Juve è qualcosa di troppo bello un qualcosa che riesce a coinvolgere anche i tifosi più pacati!  Anche a  Verona il nostro club è stato presente, la sesta presenza su sei partite in questo avvio di stagione. Un record assoluto. Un grazie a Gino e Daniele (nella foto con la nuova t-shirt del club) che assieme ai ragazzi dello Juve Club Trani si sono sobbarcati km. pur di rappresentare il club in terra veneta. Dentro lo stadio si sono posizionati come sempre al fianco dei Gruppi Aosta e Bassa Valle, anche loro come noi sempre presenti. Al club tantissima gente che è uscita a fine partita soddisfatta per aver ancora una volta visto la squadra giocare. Adesso ci attende la doppia trasferta interna a Torino contro il genoa e i viola. In soli tre giorni si muoveranno da Andria ben 38 soci contro i liguri sabato sera e nonostante il martedi ben 14 saranno i soci a rappresentarci nello Juventus Stadium per la sfida ai nemici VIOLA. Che dire SIETE INCREDIBILI per quanta passione state mettendo nonostante i due settimi posti consecutivi! JC ANDRIA SEMPRE PRESENTE
 

 
 
TRASFERTONA INDIMENTICABILE
 
Prima di buttare giù questo articolo ci siamo tutti un po concessi un paio di giorni di tranquillità, uno perchè non sapevamo proprio da dove iniziare nel raccontarvi le tante belle sensazioni vissute nella INDIMENTICABILE trasferta a Torino contro il Milan (battuto per 2-0) e secondo perchè eravamo così stanchi per le fatiche dell'ultima settimana: organizzare e gestire un viaggio per oltre 120 persone non è cosa semplice! Ma oggi siamo orgogliosi per quello che siamo riusciti a fare! Sentirci ringraziare da tutti Voi che avete preso parte a questa trasferta è stata alla fine di tutto la soddisfazione più grande! Ma andiamo per ordine, prima sorpresa alla partenza da Piazza Municipio dove ci siamo ritrovati mischiati ai tanti "finanzieri" che celebravano un loro raduno nazionale, erano tantissimi ma noi "sembravamo di piu'" per il caos che siamo riusciti a combinare tanto da preoccupare e non poco la Polizia Municipale che ci invitava a metterci tutti in un unica zona prima che giungesse il nostro spettacolare BUS a due piani. Finalmente poi si parte, tra cori, birre e battute varie. Da subito ci carichiamo con il video del VENTINOVESIMO scudetto, quello vinto da una squadra schiaccia sassi, che i PRESCRITTI e PERDENTI di natura dovrebbero vedersi per ore, giorni, mesi, anni sino a quando non si convinceranno che se arrivavano sempre alle spalle non solo dei primi, ma alle volte anche dei secondi, terzi....... era solo per loro "merito"! Oggi tutto il mondo lo sa, tutto il mondo sa cosa Mister Sdentato con "l'angioletto" volato in cielo assieme ad altri farabutti siano stati in grado di organizzare pur di eliminare la JUVE! Non ci sono riusciti e adesso, come vi raccontavamo qualche tempo fa, convinti di quello che abbiamo sempre sostenuto, viene il bello e parafrasando una celebre canzone di Vasco Rossi, potremmo dire: NOI SIAMO ANCORA QUA....EHHH GIA'..... Ma torniamo alla mitica trasferta, dopo le tante "allegre soste" in autogrill con improvvisata partita a calcetto nel cuore della notte, si giunge a Torino verso metà mattinata della domenica. Impartiti gli ordini dal segretario Fabio in stile "direttore Luciano Moggi" vengono distribuiti i biglietti e ci si ritrova con tutti gli altri soci giunti nel frattempo in aereo. Formiamo un lungo corteo che dalla stazione di PortaNuova si muove verso Piazza San Carlo, intonando cori contro tutti e soprattutto per ANTONIO CONTE. Tutti allo Juve Store per poi spostarci in massa al ristorante. Carichi di vino e birre si riparte in pullman verso Grugliasco dove come di consueto facciamo sosta al Bar Black & White storico ritrovo del Gruppo TRADIZIONE - ANTICHI VALORI con i quali beviamo altre birre, scherziamo per poi dirigerci tutti verso lo stadio. Parcheggiamo il bus sotto la Sud e distribuiamo gli ultimi biglietti ai soci giunti sotto la Mole solo nel tardo pomeriggio. Poi tutti assieme, con la nuova t-shirt bianca del club che tanto ha spopolato non solo tra i nostri soci e con delle bandierine bianconere, ci dirigiamo verso la manifestazione contro la FIGC e tutti coloro che nel 2006 tramarono contro la nostra Juve. Nel bel mezzo giungono i ragazzi di Bassa Valle carichi di bottiglie del Genepy, tipico liquore valdostano. Euforia generale e cori che partivano a raffica dal nostro angolo. Poi si aprono i cancelli e si entra tutti dentro nella mitica SUD, dove i Viking nel frattempo stavano mettendo a punto la spettacolare coreografia per i loro 25 anni di attività. Noi sistemato lo striscione al solito posto in basso alla sinistra di TRADIZIONE e VIKING ci prodighiamo nell'aiutare i ragazzi dei Viking. Partono i primi cori: bello quello a Berlusconi cantato da tutto lo stadio...."Berlusconi portaci le Troie...portaci portaci..." Si parte con al nostro fianco anche i ragazzi di TRANI, AOSTA & BASSA VALLE, lo stadio è un autentica bolgia, un tifo infernale da far venire i brividi, cori contro i rossoneri, fischi assordanti ad ogni loro tocco di palla, sembrava di essere su uno di quei classici campi di serie C del Sud Italia, dove l'avversario ti teme. I nostri tutti posizionati sulla vetrata in basso erano sempre intenti a far cantare tutti e sempre pronti ad insultare il povero segnalinee che per disperazione sarà scappato giù negli spogliatoi al termine della gara. Anche Ambrosini, Inzaghi e Aquilani ne sanno qualcosa. Inutile dirvi dell'accoglienza allo zingaro e a Cassano, insultati dal primo all'ultimo istante! La Juve in campo nel frattempo da spettacolo e macina azioni su azioni, i minuti passano e i ragazzi sembrano stremati e qui entra in gioco il dodicesimo uomo in campo, il pubblico dello JUVENTUS STADIUM che sullo 0-0 a dieci minuti dal termine ha iniziato davvero a far tremare l'impianto con i decibel che saranno schizzati sino all'Aeroporto di Caselle. Un tifo a tratti commovente e spettacolare che ha quasi spinto i ragazzi nella bellissima azione che ha portato la Juve in vantaggio con uno stratosferico MARCHISIO che dopo qualche minuto ha poi raddoppiato mettendo definitivamente KO il diavolo. 2-0 il finale con applausi e tutta la squadra sotto di noi che eravamo praticamente in campo. Poi il saluto con tutti i ragazzi degli altri gruppi, il ringraziamento a TRADIZIONE per la splendida accoglienza riservataci e si ritorna al pullman dove ci congediamo dagli amici di Trani anche loro giunti in pullman e dai sempre simpatici ragazzi di AOSTA&BASSAVALLE. Una grande Juve con un grande condottiero in panchina, ma non vogliamo esaltarci più di tanto ed intanto ci godiamo la quinta giornata in testa alla classifica. AVANTI A TESTA ALTA SENZA AVER PAURA DI NESSUNO! Bello il ritorno ad Andria lunedi mattina con il pullman che suonava il clacson a tutta forza e il nostro Presidente Francesco ad attenderci in stazione. Ci sarebbero tante altre cose da raccontarvi ma siamo ancora stremati per il grosso sacrificio effettuato per reperire tanti biglietti quanti erano i soci prenotati!
Ah dimenticavamo NEL 2005 e nel 2006 cantavamo SIAMO NOI SIAMO NOI I CAMPIONI DELL'ITALIA SIAMO NOI!!!! 28 e 29 VINTI E VISSUTI SUL CAMPO!
JUVENTUS CLUB ANDRIA EMOZIONI INFINITE.
 

 
 
ONORE AI VIKING
 
Domenica sera il Gruppo Viking Ultras Juventus storico gruppo di Milano (a dimostrazione del fatto di quanto MILANO sia BIANCONERA), ha festeggiato il suo venticinquesimo anno di attività e quale miglior occasione se non quella di festeggiare l'evento al cospetto dei rossoneri! Bella, bellissima la coreografia che ha coinvolto tutta la Curva Sud con la collaborazione dei vari gruppi del primo e del secondo anello! DAL 1986 SEMPRE INSIEME A TE recitava lo striscione e noi aggiungiamo SEMPRE A TESTA ALTA! AUGURI e TANTO ONORE A VOI. JC ANDRIA. (Nella foto dell'articolo, la coreografia, scattata dalla Nord dal nostro preziosissimo socio Roberto Lomuscio, autore della bellissima t-shirt del club).    
 

 
 
GINO CON IL MISTER
 
Incredibile questi nostri soci, riescono sempre ad introdursi ovunque. Ma come dice qualcuno, noi abbiamo sempre le chiavi per aprire ogni porta....Il grande Gino, ragazzo encomiabile e sempre presente ovunque, partito in aereo e rimasto a pernottare a Torino assieme a molti altri soci, dopo la partita, mentre noi in bus ci siamo spezzati la schiena.....
ha raggiunto il centro ed è riuscito ad entrare in un noto locale dove Antonio Conte il grande mister vero protagonista di questa rinascita della Juventus, stava festeggiando assieme a suoi amici, la splendida vittoria contro il Milan. Antonio sentito che Gino era del club di Andria si è subito soffermato a parlare con lui ricordandosi dei suoi trascorsi a Bari. Incredibile, ci racconta Gino, della sua totale disponibilità e soprattutto della gentilezza nell'offrirgli da bere. Del resto la foto parla chiaro è una persona solare perchè lui è UNO DI NOI che soffre e gioisce per questa maglia! GRANDE GINO e GRAZIE a CONTE!
 

 
 
PAREGGIO GIUSTO
 
Alla fine possiamo dirlo, il pareggio di Catania è stato un risultato giusto ed equo per quanto visto in campo. Un primo tempo a forte appannaggio dei siciliani con poca Juve. La rete degli etnei è stato un regalo dovuto ad una grave dissattenzione nella marcatura del suo avversario da parte di Chiellini. Conte ha proposto un modulo ad una punta che non molto ci ha convinti. Nella ripresa abbiamo assistito sin da subito a tutt'altra Juve, determinata, grintosa, arrabbiata con un gran bel "Pepe", ancora una volta. Dopo pochi minuti infatti ecco Krasic infilare in rete la palla dell'1-1. Poi una serie di errori sia da parte del Catania che da parte della Juve che ha mostrato poco cinismo e lucidità sotto porta. Peccato perchè si poteva vincere, ma si poteva anche perdere e domenica a Catania si è avuta un altra dimostrazione importante da questa squadra che è ancora un cantiere in corso, ovvero di quanto carattere Conte sia stato già in grado di trasmettere ai suoi giocatori che dopo l'esperienza di aver giocato in 10 contro il Bologna, domenica hanno provato per la prima volta a passare in svantaggio. Anche questa difficoltà possiamo dirlo è stata ben superata, con una reazione che lo scorso anno la squadra non avrebbe mai avuto, anzi sarebbe crollata definitivamente. Con questo non vogliamo però dire che tutta vada bene, anzi dobbiamo sottolineare oltre al poco cinismo anche le gravi amnesie difensive, con un Chiellini a tratti irriconoscibile. Ma non lo scopriamo oggi che alla Juve servono un centrale in difesa che sappia portar palla e un terzino sinistro di qualità. Ma abbiamo fiducia in Mister Conte che saprà dare il giusto equilibrio a questa squadra. Siamo comunque sulla buona strada ma c'è tanto da pedalare. Godiamoci per il momento la quarta giornata in testa alla classifica, una classifica come non mai cortissima. Come vedrete dalla foto dell'articolo anche a Catania domenica il nostro striscione è stato presente. E' la seconda nostra volta al Cibali.  Trasferta da sempre non facile per l'ambiente "caldo", pioggia e temporale a parte! Con la macchina del grande e mitico ANDREA, "UNO DI NOI da sempre" dello Juventus Club di Trani, i ragazzi (due) hanno raggiunto la Sicilia dopo un viaggio estenuante sulla scomodissima Salerno-Reggio Calabria. Onore ai presenti, in un settore pieno di tifosi juventini siciliani ma anche di diversi ragazzi dei vari gruppi che seguono sempre ed ovunque la Juve! Un grosso saluto e ringraziamento va anche ai ragazzi di Aosta scesi giù in aereo, Luca, Massimo e Natale!
ANDRIA&AOSTA&TRANI SEMPRE PRESENTI!!!!!!!
Adesso ci attende la trasfertona a Torino contro il Milan, in massa partiremo da Andria, quasi un centinaio di persone!!!! disponibili ancora pochissimi posti legati strettamente a biglietti di Tribuna Est e Tribuna Sud/Est.
FORZA JUVE VINCI DAI, LOTTA E NON MOLLARE MAI!
 

 
 
ABBIAMO LE PALLE
 
Ragazzi dopo la partita di ieri sera della nostra Juventus, abbiamo capito che questa squadra come del resto il suo allenatore "ha le palle...quadrate...". Una Juventus "tosta" che pur in inferiorità numerica, causa l'espulsione di Mirko Vucinic, autore della rete che aveva portato in vantaggio la Juve, è riuscita a dominare la partita con un gran secondo tempo, dove è mancato solo il gol che avrebbe sancito la terza vittoria consecutiva. Putroppo una ingenuità difensiva di De Ceglie ha regalato al Bologna un calcio d'angolo da cui è poi nata la rete dei felsinei. 1-1 il finale. Peccato davvero perchè ieri abbiamo rivisto dopo tanto tempo davvero una bella squadra, con un gioco da continui applausi, sia quelli del pubblico che ancora una volta ha gremito lo Juventus Stadium sia dei soci presenti in massa al club. Era da tempo che non ci capitava di vedere i nostri soci uscire dal club che nonostante un pareggio casalingo erano tutti felici di aver visto finalmente la propria squadra giocare a calcio! Se non fosse stato per la nostra imprecisione, la sfortuna, le super parate di Gillet ora saremmo qui a raccontarvi di una Juve in testa solitaria alla classifica. Ma va bene così, qualcuno avrebbe detto anche con Ferrara la Juve vinse ben 4 gare consecutive per poi sparire nel nulla! Sfatato anche questo tabù, ripartiamo sempre in testa e a testa alta consapevoli di avere un gruppo, una squadra, un allenatore, una società su cui poter contare tantissimo in questa stagione e permettetecelo di dire, anche un clima attorno alla Juve postivo che non potrà che far bene. I giocatori sentono il nostro sostegno ed in campo stanno dando il massimo, lottando su ogni pallone FINO ALLA FINE! Ancora da applausi la prestazione di Andrea Pirlo un giocatore grandioso, come da applausi sono state le prove di Barzagli e Matri che nella ripresa ha fatto davvero reparto da solo! Giaccherini subentrato anche lui inizia a convincerci sempre più. Ma gli ultimi applausi vorremmo dedicarli a chi nonostante il mercoledi, nonostante la distanza, nonostante i costi, è partito alla volta di Torino pur di rappresentare il club anche in quest'altra trasferta. Nella foto dell'articolo il nostro gruppetto in CURVA SUD mercoledi sera, capitanato dal socio storico Vincenzo Giannelli e dal grandissimo Gino che senza soste percorre km e km al seguito della Juve. Un grazie poi a Giuseppe e alle new entry Andrea, Marco e Francesco nuovi soci del club è subito in marcia. FIERI DI VOI!
FORZA JUVE VINCI DAI LOTTA E NON MOLLARE MAI!
 

 
 
LA JUVE PASSA ANCHE A SIENA
 
Una Juve, cinica, caparbia, determinata a portare a casa l'intera posta in palio riesce nell'impresa di violare il Franchi di Siena per 1-0 grazie alla rete del bomber Matri che infila in rete una palla servita con preciso assist di Mirko Vucinic. Ma tutta l'azione che ha portato la Juve in gol è stata bella. Il primo tempo, giocato al di sotto delle potenzialità della squadra, si chiude sullo 0-0. Nella ripresa la Juve sembra avere una marcia in più e ci accorgiamo sin da subito che prima o poi il gol sarebbe maturato. Una sensazione di forza e potenza che da tempo non avevamo nell'assistere alle gare della nostra Juve. Conte apporta i giusti accorgimenti tecnico-tattici alla formazone ed ecco che dopo il gol del vantaggio la Juve riesce nell'impresa di addormentare la partita e congelare il gioco degli avversari che si sono dimostrati molto ostici e ben messi in campo. Ma la mano di Conte nei toscani la si vede ancora, eccome! Queste partite davvero nella passata stagione non le avremmo mai vinte anzi le avremmo quasi certamente perse. Ma come dice mister Conte, non abbiamo fatto assolutamente nulla di "anormale", ma abbiamo semplicemente fatto quello che la Juve deve fare sempre: VINCERE. Pirlo ancora il migliore in campo e ancora una volta decisivi sono stati Barzagli, Pepe e Vidal. La trasferta in terra senese dei nostri 10 soci al seguito della Juve è stata davvero bella. Partiti all'alba della domenica hanno raggiunto Siena verso metà mattinata. Lasciato il mezzo nel parcheggio dello stadio hanno poi raggiunto a piedi il centro della città senese, con classica fermata nella spettacolare Piazza del Campo. Poi giunti sul posto anche i ragazzi di BassaValle-Aosta e Trani tutti assieme il gruppone si è diretto ad una trattoria tipica dove tra fiumi di vino e birra e "pici cacio e pepe" e "pappardelle al cinghiale", i ragazzi hanno iniziato nel consueto show. Cori a tavola e saputo di camerieri napoletani sono iniziati i cori di sfottò ai due partenopei che servivano in sala! Poi tra giri di grappa e amari i ragazzi si sono incamminati verso la stadio. Entrati dentro tanti saluti con gli amici dei vari gruppi. Tutti dietro la porta a movimentare il tifo in quella parte di settore assieme agli amici del Gruppo Toscana Bianconera. Eravamo davvero tanti a sostenere i ragazzi, oltre 4.000 tifosi al seguito, ancora una volta siamo stati determinanti nel successo della squadra. Da segnalare all'interno dello stadio la gara di rutto libero e "arie al sugo di cinghiale" che i nostri hanno inscenato! LURIDI......Usciti fuori dal settore si è subito ripartiti dopo il saluto ad Angelo Di Livio. AVANTI RAGAZZI SOSTENIAMO LA SQUADRA. IL BOLOGNA CI ATTENDE SFIDA DIFFICILE E NOI OVVIAMENTE SAREMO PRESENTI A TORINO CON BEN 8 NOSTRI SOCI.
VI VOGLIAMO COSI'! JC ANDRIA
 

 
 
ALTRA FOTO DI JUVENTUS - PARMA
 
Ecco un altra foto che abbiamo ricevuto da un nostro associato presente in Tribuna Est in occasione della partita Juventus - Parma. Nello scatto è stato immortalato il nostro spicchio di curva Sud dove eravamo posizionati dietro il nostro striscione assieme ai ragazzi dei Gruppi Aosta e Bassa Valle e al fianco degli Amici del Gruppo Ultras TRADIZIONE BN - ANTICHI VALORI. Ricordiamo a tutti che se volete assistere alle gare casalinghe nel nuovo stadio della Juventus è obbligatorio essere iscritti al club. Ricordiamo anche che è preferibile in questa fase prenotarvi per gare non di cartello. Per Juventus - Milan tutti i biglietti concessi al club sono già terminati. Idem per chi vuole assistere alle gare nella nostra sede. Se non si ha la tessera al club non sarà possibile accedere.
TESSERARSI CONVIENE VIENI ANCHE TU TRA NOI. ASSIEME VIVRAI EMOZIONI UNICHE.
 

 
 
FABIO & DI LIVIO
 
All'esterno dello stadio di Siena, dopo la gara conclusasi con la vittoria della Juve per 1-0 su un ostico Siena, ecco che nel parcheggio vediamo Fabio il nostro mitico "segretario" chiacchierare con una persona vestita in modo elegante. Ci avviciniamo è chi vediamo? Angelo Di Livio, il grande soldatino, una bandiera della Juve di Lippi, rimasto nel cuore di ogni tifoso bianconero. Fabio ci sorprende sempre. Non è la prima volta che Fabio e Angelo s'incontrano. Nell'estate del 2010 in una località sulle coste calabresi i due furono nuovamente immortalati assieme. Adesso eccoli all'esterno dello stadio di Siena. Angelo, prima di ripartire ha salutato Fabio con grande affetto e con un grande abbraccio. Bello vedere quando Fabio entra in curva una infinità di persone che lo salutano da ogni parte d'Italia. Un ragazzo del club presente alla trasferta di Siena (Rino) gli ha detto ad un certo punto...."ma come cazzo fai a conoscere tutta sta gente....." Fabio lo ha guardato è gli ha sorriso! Da premettere che in Piazza del Campo, Fabio, l'uomo delle tante sorprese, ha fatto conoscere ai partecipanti alla trasferta di Siena una grande persona, Riccardo Gambelli, piccolo azionista della Juventus FC, suo amico e intimo amico di Luciano Moggi. Una bella chiacchierata con molti retroscena svelati da Riccardo e grandi novità in arrivo sul fronte processo FARSOPOLI. Era bello vedere tutti i ragazzi presenti ascoltare quasi a bocca aperta ed increduli di quello che Riccardo raccontava. Hanno visto anche un video inedito dell'ultimo compleanno di Lucianone Moggi. Poi abbiamo ricevuto un invito ma questa notizia non possiamo svelarvela! Grande Fabietto! 
 

 
 
L'ESORDIO CHE TUTTI SOGNAVANO
 
Ragazzi, un esordio come quello della Juve di ieri lo sognavamo davvero tutti. Era dai tempi dell'era Lippi che non vedevamo la Juventus iniziare una stagione in modo trionfalistico e con una goleada. Nella prima gara ufficiale del nuovo e stupefacente stadio della Juventus, la nostra casa, il Parma è stato letteralmente strapazzato dai ragazzi di Conte per 4-1. Una gara in cui i ragazzi hanno dato l'anima dal primo all'ultimo istante, producendo tanto bel gioco e schemi e meritandosi l'applauso dei 40.000 dello Juventus Stadium. Peccato per l'unica disattenzione della gara quando ormai si era sul 4-0, disattenzione che ha causato il rigore per i parmensi e l'espulsione di De Ceglie. A questo aggiungiamo un rigore netto non assegnato e un gol regolarissimo annullato. E' stata praticamente una festa nella festa, con Antonio Conte che teneva sempre sulla corda i suoi, chiedendo loro di lottare su ogni pallone e soprattutto tenendo sempre alta la concentrazione anche quando il risultato era oramai acquisito. Un gioco così diciamolo pure non lo vedevamo da anni, degli schemi, delle geometrie, la gestione della palla mai buttata via a casaccio. Barzagli e Chiellini sempre lucidi ed attenti senza sbavature, Lichsteiner, autore della prima rete, sempre più una piacevole sorpresa. Ma gli applausi vanno soprattutto al centrocampo che ha sfoderato una prestazione eccezionale da Pepe a Marchisio e Vidal autori delle altre tre reti, con un Pirlo monumentale, vero protagonista della partita con due assist perfetti con i quali ha mandato in rete Lichsteiner e Marchisio. La nostra è stata una bellissima trasferta iniziata alle 19,30 del sabato sera e conclusasi alle 3,30 del lunedi mattina. I quasi cinquanta soci che hanno risposto presente a questa prima trasferta dell'anno, divisi tra pullman, aerei e auto nel ritrovarsi a fine gara oltre ad essere senza un filo di voce erano al settimo cielo dopo aver visto il nuovo stadio e la grande prestazione della squadra che ha conquistato i primi tre punti della stagione. Il viaggio in pullman, fatto in compagnia degli oramai inseparabili e simpatici ragazzi dello Juventus Club Trani è filato via senza problemi tra una risata e l'altra con la speranza di tutti di assistere alla prima vittoria della squadra. In una sosta in autogrill all'altezza di Modena si rifletteva, assieme al gruppo TOSCANA BIANCONERA, sulla passione infinita del popolo gobbo, che ogni maledetta domenica si mobilita in massa per seguire da ogni parte la squadra! Solo in quell'autogrill eravamo almeno in trecento. Giunti a Torino verso le nove del mattino ci siamo recati subito in zona stadio restando a bocca aperta solo nell'ammirarlo dall'esterno. Poi è iniziata la distribuzione dei biglietti e il ritrovo con tutti coloro che sono arrivati da Andria in auto o aereo. Finalmente si entra dentro, la maggior parte in Curva Sud al primo livello. Si resta a bocca aperta. Poi ci si posiziona tutti in basso, con le nuovissime t-shirt del club, al fianco degli amici del Gruppo TRADIZIONE - ANTICHI VALORI e dei Gruppi Aosta e Bassa Valle, sul lato sinistro verso la Tribuna Ovest (come da foto articolo). Questo stadio ti da sensazioni uniche e soprattutto trasmette una carica incredibile ai giocatori in campo. Noi eravamo sulla vetrata a praticamente due metri dal campo. Siamo convinti che in questo stadio grazie alla carica che tutto il pubblico trasmetterà ai giocatori riusciremo a conquistare tanti punti in più perchè gli avversari sentiranno e subiranno tanta pressione psicologica. Se poi come ieri tutti gli altri settori accompagneranno nel tifo la spettacolare CURVA SUD, vorrà dire che sarà una autentica bolgia un catino infernale nel quale le squadre avversarie dovranno faticare parecchio per uscirne indenni. Cori da brividi per Antonio Conte. Subito dopo la partita ci siamo ritrovati tutti all'esterno salutandoci con chi non ripartiva in pullman. Poi tutti al Bar Black & White storico ritrovo dei ragazzi di TRADIZIONE con i quali ci siamo soffermati una mezzoretta per salutarli e bere con loro una infinità di birre. Poi tutti in pullman, con l'abbraccio tra il Presidente del Gruppo Storico e il nostro Fabio. Sempre più onorati di essere loro amici! Il ritorno vola via tra chi ascolta Tutto il Calcio minuto per minuto, chi dorme e chi rompeva le palle parlando sempre...poi musiche iradiate tramite micorfono dal dj enzo estrapolate dai cellulari.....con il discorso di Mussolini, la famosa dichiarazione di guerra....fatta passare come "il discorso di Conte".....VINCERE E VINCEREMO! Sempre brutto il momento in cui ci si deve salutare all'arrivo perchè credeteci stare assieme tante ore a gente che condivide con te la tua stessa passione, aiuta tanto e soprattutto mette in relazione tanta gente. Troppo bello. EMOZIONI UNICHE.
Come canta il grande Vasco...."T'immagini se fosse sempre domenica".
Per fortuna che domenica arriva presto, si riparte alla volta di Siena. Aperte anche le prenotazioni per il turno infrasettimanale a Torino contro il Bologna.  
 

 
 
IMMAGINE TRATTA DA SKY
 
In questa fotografia tratta dalla diretta Sky, fornitaci dal socio Roberto Lomuscio, sempre molto attento, di Juventus - Parma si vede nitidamente alle spalle del guardalinee, mentre segnala l'insesistente fuorigioco che determina l'annullamento di un gol regolare per la Juve, il nostro striscione con alcuni dei ragazzi presenti a Torino. Questo per farvi capire di come fossimo posizionati praticamente in campo.
EMOZIONI UNICHE! VIENI ANCHE TU TRA NOI!
 

 
 
AUGURONI GIANNI
 
Ma dico ragazzi ma siete ammattiti tutti quanti assieme? Ma cavolo negli ultimi tempi vi state sposando tutti, ma che vi prende....vi rendete conto di cosa state facendo? Scherziamo ovviamente, anzi non può che farci piacere sapere che tutti stanno coronando chi prima, chi dopo,  il proprio sogno di realizzare una famiglia, un momento importante che segna una definitva maturazione. Anche per Gianni non potevamo non dedicare un articolo a lui e alla sua dolce metà Daniela con la quale raggiunge finalmente questo meritato traguardo. Gianni, socio storico del nostro club, frequentatore delle primissime trasferte organizzate dal club sin dal 2003, è un ragazzo a dir poco eccezionale, un ragazzo educatissimo, salumiere di professione e grandissimo sostenitore della Juve, che se però perde la pazienza o se qualcuno gli tocca la "nostra juve" lui è pronto anche ad affettare il provocatore di turno....Gianni, domani mattina si sposerà con la Sua Daniela è tutti noi porgiamo a loro gli auguri più sentiti di una felicissima vita matrimoniale che possa vederli presto circondati da tanti piccoli "gobbi". Mi raccomando Daniela non è che adesso non c'è lo mandi più al club? Lo verremmo a prelevare noi da casa! AUGURONI RAGAZZI. IL PRESIDENTE E IL DIRETTIVO   
 

 
 
CI SEMBRA DI SOGNARE
 
Ragazzi credeteci, dopo aver assistito alla cerimonia inaugurale del nuovo stadio di ieri sera, a noi tutti tifosi juventini è sembrato davvero di sognare, è sembrato che tutto quello che abbiamo visto non sia veramente accaduto, che non ci riguardi. Ma poi svegliandoci questa mattina, ascoltando i tg, sfogliando i quotidiani, ci siamo resi conto che non è stato un sogno, ma che quello che abbiamo visto con i nostri occhi ieri sera era tutto incredibilmente vero! Uno stadio da URLO, tutto nostro, il più bello d'Italia ed ora tra i primissimi in Europa! Un motivo di più di vanto e d'orgoglio, perchè come diceva un nostro socio ieri sera, Michele Giorgio, è un onore per tutti noi l'appartenenza a questo club, perchè chi non ha appartenenza ad una cosa in cui dice di credere (in generale) non ha onore! frase giustissima! Club pieno come se fosse una gara di campionato, abbiamo cantato l'inno nazionale tutti assieme, poi quello della Juventus, applaudito i campioni che uno ad uno scendevano sul campo, ci siamo emozionati ed abbiamo visto scendere delle lacrime ad alcuni di noi, nei momenti in cui si ricordavano l'Avvocato e il Dottore. Da brividi il discorso di ANDREA AGNELLI che con forza ha ricordato al mondo intero e ai prescritti che i nostri SCUDETTI sono 29, che il futuro sarà il nostro e che la JUVENTUS è la storia. Noi aggiungiamo che NESSUNO potrà mai essere come NOI, primi in tutto come sempre e non poteva che essere così anche nell'avere uno stadio di proprietà! Altro momento fantastico è stato il duetto a centrocampo tra Boniperti e Del Piero! Ma come poter dimenticare le parole nel silenzio della figlia di Fabio, che guardando il suo papà, gli chiedeva con voce tenerissima: "ma papà, quandi mi porti li anche a me?". Abbiamo visto Fabio "emozionarsi" ed anche questo è stato molto bello! E la Curva Sud signori che spettacolo!!!! per gli avversari sarà dura ogni domenica scendere in campo in quello stadio dove noi tutti tifosi saremo la vera arma in più di questa squadra quel topo player che molti dicono che manchi nella rosa! Ma tutta la cerimonia è stata da brividi, complimenti agli organizzatori per la precisione e l'originalità in tutto. Ma in tutto questo abbiamo dimenticato che un nostro rappresentante era protagonista assieme a tutto il nostro club in campo. Tommy Scamarcio dopo l'abbuffata di Juve dei giorni precedenti, ieri sera era li, con tanto di t-shirt del club, a rappresentarci con orgoglio in un momento storico che segna ufficialmente l'inizio di una nuova era per tutto il popolo juventino. Non c'era solo lui, sugli spalti, infatti, c'erano altri 5 ragazzi soci a rappresentare degnamente lo JUVENTUS CLUB ANDRIA con tanto di stendardo. La gara amichevole contro gli inglesi del NOTTS COUNTY è poi terminata 1-1 con rete per la Juve di Luca Toni e pareggio degli inglesi allo scadere. Adesso siamo pronti a partire con un pullman da sballo domani sera, con ben 49 soci che domenica all'ora di pranzo inciteranno a più non posso, nella JUVENTUS ARENA, la squadra per condurla alla conquista dei primi tre punti stagionali!
FORZA JUVE, VINCI DAI, LOTTA E NON MOLLARE MAI!
A breve saranno pronte le nuovissime ed originali t-shirt dello Juventus Club Andria.
CORRETE A TESSERARVI, ieri sera abbiamo superato le 200 tessere.
SEMPRE PIU' ORGOGLIOSI DI ESSERE JUVENTINI!
 

 
 
LO JC ANDRIA INCONTRA DEL PIERO
 
Altro scoop da Torino! il nostro socio Tommy Scamarcio in compagnia degli altri soci, Antonio, Giuseppe e Roberto, arrivati in mattinata a Torino, hanno raggiunto il Centro Sportivo di Vinovo chiedendo di poter incontrare il Capitano Alessandro Del Piero. Grazie all'abilità dell'encomiabile Tommy Scamarcio i 4 sono riusciti a raggiungerlo al termine dell'allenamento e nella foto è immortalato il momento della stretta di mano tra Tommy e Del Piero, al quale i nostri ragazzi hanno consegnato il gagliardetto del club. Euforici Giuseppe e Roberto, poco più che maggiorenni, alla loro prima trasferta, i quali hanno subito bagnato l'esordio con l'incontro con il capitano facendosi autografare le maglie originali della Juve che avevano appena acquistato allo Juve Store. Che altro aggiungere, un grosso grazie a Tommy per tutto quello che sta facendo. In serata giungeranno a Torino anche Roberto e Serena, l'inseparabile coppia, i quali si aggregheranno da subito alla pattuglia degli altri soci presenti per trascorrere assieme queste ultime ore che precedono un evento che ricorderemo per sempre! TESSERATEVI IN MASSA ALLO JUVENTUS CLUB ANDRIA se volete vivere anche voi EMOZIONI simili! VI ASPETTIAMO NUMEROSI.
 

 
 
TOMMY IN CURVA SUD NEL NUOVO STADIO
 
Come preannunciato nell'articolo di ieri il nostro socio Tommy Scamarcio è volato in anticipo a Torino per rappresentare il club e l'intera Puglia alla cerimonia inaugurale del nuovo stadio che si terrà giovedi 8 settembre. Tommy nel pomeriggio di martedi ha preso parte alle prove generali che lo vedranno impegnato direttamente in campo al fianco delle stelle del passato e dei campioni del presente. Appena ha messo piede nell'impianto Tommy ha subito chiamato il nostro segretario Fabio per trasmettere lui l'emozione del momento: "ALLUCINANTE" è stata la sua prima parola al telefono! Ci ha subito trasmesso delle foto che lo ritraggono seduto nel covo del tifo bianconero, la Curva Sud, quella dove saremo da questa stagione posizionati noi. Una visuale perfetta ci racconta da qualsiasi posizione si occupa. Con queste immagini e le parole di Tommy vogliamo cercare di far comprendere a tutti i soci e coloro che seguono il nostro sito la grandiosità del momento!
LO JC ANDRIA TI TRASMETTE EMOZIONI UNICHE!

 

 
 
UN MOMENTO DELLE PROVE
 
In quest'altra foto che ci ha trasmesso sempre Tommy è immortalato un momento delle prove che si stanno svolgendo a Torino per la cerimonia del giorno 8 a cui partecipiamo anche Noi dello Juventus Club Andria. Ovviamente Tommy ci ha svelato anche buona parte del programma che lo vedrà protagonista in campo! Manteniamo il segreto e non vi sveliamo nulla.
VIENI ANCHE TU TRA NOI! LO JC ANDRIA TI PORTA OVUNQUE!

 

 
 
TUTTI LO INVIDIANO
 
A pochissime ore dalla sua partenza verso Torino abbiamo raggiunto nel pomeriggio il nostro socio Tommy Scamarcio presso il suo ufficio (da notare il gagliardetto del club in bella mostra) per le ultime "raccomandazioni"! Ma Tommy non ha bisogno di raccomandazioni perchè siamo certi terrà alto il nome del nostro club! Dire che sia super gasato è troppo riduttivo. Non sta più nella pelle e ci ringraziava continuamente per l'opportunità offerta a dimostrazione che nol nostro club chi s'impegna alla lunga viene sempre premiato! Tommy ha sempre dato tanto al nostro gruppo, ci ha sempre sostenuti mettendosi sempre a disposizione in qualsiasi circostanza! Ma qualcuno dirà ma di che opportunità si sta parlando? Bene, veniamo al dunque, la Juventus per la cerimonia d'inaugurazione del nuovissimo stadio ha voluto che i Club Doc fossero protagonisti in campo di questa cerimonia che gli organizzatori già definiscono "senza precedenti"! Nei primissimi giorni di agosto il Presidente Nicolamarino è stato contattato dalla Segreteria della Juventus che comunicò lui che il nostro Juventus Club Andria era stato prescelto assieme ad altri 29 club di tutta Italia per partecipare in campo con un rappresentante, alla cerimonia del giorno 8 come veri e propri figuranti. Da subito Francesco orgoglioso e felice della notizia e della grande e unica opportunità, che tanto onore ci fa, pensò che forse sarebbe stato più giusto premiare il socio più anziano che si sarebbe autonomamente prenotato per questa trasferta. Fu così che Tommy, ignaro di tutto, venne individuato quale rappresentante del nostro club in campo! Da martedi 6 sarà già a Torino per partecipare alle prove generali che si ripeteranno anche mercoledi. Poi il grande giorno con Tommy che scenderà in campo con le stelle del passato e del presente sotto gli occhi di tutto il mondo. Poi assisterà assieme agli altri 29 rappresentanti degli altri club alla gara amichevole seduto in Tribuna Centrale al fianco dei personaggi che hanno fatto la storia juventina! Gli altri nostri 5 ragazzi che raggiungeranno Torino sin dal mercoledi sera, fotograferanno Tommy direttamente dagli spalti!
Ecco un altro motivo in più per essere soci dello JUVENTUS CLUB ANDRIA.
VAI TOMMY siamo con Te perchè in campo è come se idealmente entrassimo noi tutti!
LO JUVENTUS CLUB ANDRIA vi da il benevenuto nella nuova era!
 

 
 
TUTTI AL CLUB PER LA CERIMONIA INAUGURALE DEL NUOVO STADIO
 
Ci siamo ancora ancora poche ore e finalmente conosceremo la nostra "nuova casa". Inutile ribadirlo: l'attesa in tutti noi si fa sentire, l'emozione anche. Stiamo per vivere un momento che resterà ben impresso nella storia della JUVENTUS e nella mente e nel cuore di ogni tifoso juventino! Giovedi 8 settembre 2011 tutti i soci e tutti coloro che vorranno entrare a far parte del nostro club potranno assistere in diretta sul maxischermo del club alla CERIMONIA D'INAUGURAZIONE della JUVENTUS ARENA. A partire dalle 19,30 assisteremo agli spettacoli previsti, che, raccontano gli organizzatori, saranno un qualcosa di unico e sensazionale, momenti magici da vivere tutti assieme. Alle 21,30 invece avrà inizio la gara amichevole che si disputerà contro gli inglesi del NOTTS COUNTY. A Torino, anche in questa occasione, avremo una nostra rappresentanza sugli spalti e in campo, 6 per la precisione, che ci racconteranno in diretta tutte le emozioni. Pertanto vi aspettiamo tutti al club per assistere a questo importante evento che segnerà l'inizio di una NUOVA ERA!
VIENI ANCHE TU TRA NOI!
 

 
 
BIG BEN HA DETTO STOP
 
Finalmente! Forse si inizerà! Era ora che il calciomercato chiudesse i battenti. Francamente non ne potevamo proprio più. Sarà che siamo a dir poco "arrapati" di calcio visto che da tre mesi e mezzo non assistiamo ad una gara ufficiale della nostra JUVENTUS. Ci voleva anche l'inutile sciopero a complicare il tutto. Come avrete notato quest'anno al mercato non ci abbiamo dato molto peso, rinunciando a scrivere ogni qual volta un giocatore partiva o arrivasse sotto la Mole. Attendevamo la fine delle operazioni per tracciare un nostro bilancio. Che il duo Marotta & Paratici non ci sia mai stato simpatico, bene questo non lo scoprite di certo oggi, fosse stato per noi avrebbero dovuto fare le valigie assieme all'altro loro compagno di merende Del Neri. A pagare è stato l'ex allenatore che di calcio francamente capiva molto poco, ma i veri responsabili del fallimento della passata stagione sono rimasti li al loro posto. Quest'anno è andata diversamente o meglio probabilmente gli è andata anche bene, che in panchina ci sia un certo Antonio Conte che gli ha letteralmente dettato le operazioni di mercato da portare avanti e soprattutto gli obiettivi da prendere. Alcuni sono stati centrati altri no, ma non centrarli non significava poi portare a casa gente del tipo Traorè o Rinaudo nell'ultimo giorno di mercato, tanto per prendere qualcuno, quest'anno il mister gli ha semplicemente detto, ripieghi dell'ultim'ora non ne voglio, riuscirò ad inventarmi qualcosa! Per fortuna ripetiamo abbiamo Antonio Conte che di calcio ne capisce ed avanza anche il resto. Ci fanno invece sorridere tutti quei "tifosotti" che un giorno dicono di essere tifosi un altro giorno dicono "non seguirò mai più la Juve"...se mai l'hanno seguita! Vedere i commenti sui vari blog, forum, siti da parte dei tifosi (?) juventini in questi ultimi giorni ci ha fatto molto sorridere ma allo stesso tempo incazzare. A tuttta questa gente che non fa altro che disprezzare e denigrare tutto ciò che si fa, ci sentiamo con forza di dire: MA STATEVENE TRANQUILLAMENTE A CASA! Chi non ci crede non merita di entrare nel nuovo stadio, in una nuova era. Ma per fortuna la gente che la pensa come noi è tanta, tantissima, gente che indipendentemente da tutto è sempre li pronta a sostenere i ragazzi perchè come dice il nostro Mister la Juventus Arena dovrà ribollire di passione al punto tale da far cacare sotto gli avversari. A chi voleva il top player, la risposta è una: il nostro top player si chiama ANTONIO CONTE. Ci sentiamo di salutare dopo un mese che è andato via (al Paris S. Germain) MOMO SISSOKO, che per la maglia ha sempre speso tanto, entrando sin da subito nelle simpatie di noi tifosi. Era comunque giunto il momento di separarsi, ma lui certamente ha lasciato un piacevole ricordo nei tre anni e mezzo vissuti a Torino. Sono arrivati in maglia bianconera: PIRLO (dal Milan), PAZIENZA (dal Napoli), MARRONE (di rientro dal Siena), LICHTSTEINER (dalla Lazio), VIDAL (dal Bayer Leverkusen), VUCINIC (dalla Roma), ESTEGARRIBIA (dal Newell's Old Boys), GIACCHERINI (dal Cesena), ELIA (dall'Amburgo) e ZIEGLER (dalla Sampdoria) anche se quest'ultimo sembra non aver convinto il mister e sarebbe in procinto di lasciare la squadra. Ci ha lasciato, a malincuore ma solo per una stagione PASQUATO (è in Puglia al Lecce), poi Salihamidzic per fine contratto, Felipe Melo (era ora...), Martinez (anche per lui un era ora...), Grygera oltre ai fine prestito. Avremmo voluto disfarci di molti altri giocatori, che hanno però dimostrato tanto ostracismo e che non meritano nemmeno di essere citati. Abbiamo una rosa di ben 32 elementi tantissimi per una sola competizione, considerando che in coppa italia si giocherà soltanto da gennaio in poi. Resta il fatto che noi crediamo tanto tantissmo in ANTONIO CONTE convinti che riuscirà ad ottenere il massimo da questo gruppo, convinti che per imporsi non servono prime donne o presunti campioni strapagati, ma servono soltanto lottatori e calciatori motivati. Andatevi a guardare le prime Juve di Lippi, andatevi a leggere il tabellino della formazione che ha vinto la Champions a Roma. Troverete tanti nomi che all'arrivo alla Juventus non erano nessuno!
NOI QUEST'ANNO CI CREDIAMO. RIBADIAMO: CHI NON CI CREDE RESTI A CASA.  
 

 
 
AIC LEGA A e FIGC VERGOGNATEVI
 
Assurdo semplicemente assurdo che della gente che vive e si arricchisce grazie ai sacrifici di milioni di tifosi possa decidere di scioperare in un periodo storicamente negativo dal punto di vista economico per la nostra Italia. Assurdo che a scioperare siano loro e non i tantissimi lavoratori che oggi giorno vivono con l'incubo di perdere il proprio posto o ancor peggio per chi il lavoro non lo trova. Eppure tutta questa gente, ovvero tutti noi, trova nel calcio una "buona valvola di sfogo" ai tanti problemi alle tante incertezze che la vita quotidiana offre. Compie addirittura sacrifici per poter seguire in un certo qual modo la propria squadra, rinunciando e privandosi di risorse economiche che potrebbero tornare utili per la propria famiglia. Quell'ora e mezza allo stadio o davanti lo schermo ci isola completamente dalla dura realtà e quindi dai tanti problemi, ma i "signorini" che decidono per tutti (AIC LEGA DI SERIE A e FIGC) manovrati da gente che definire incompetente è un complimento per loro hanno stabilito che la prima giornata di serie A non doveva avere luogo senza tenere conto di tutti quei tifosi (tra i quali anche noi) che avevano prenotato dei voli, prenotato dei mezzi a noleggio, acquistato biglietti stadio, che si erano in un certo qual modo organizzati anche con il proprio lavoro con le proprie famiglie. Tenerci appesi sino al venerdi a mezzogiorno equivale a dire ma tanto di loro che c'è ne frega!
OGGI DOVRESTE SOLO VERGOGNARVI DI APRIRE BOCCA IL SILENZIO PER VOI SAREBBE LA COSA MIGLIORE.
Ringraziamo di vero cuore chi del nostro club si sarebbe sobbarcato questo lungo viaggio per UDINE dove ancora una volta lo JUVENTUS CLUB ANDRIA avrebbe risposto, come sempre, presente sugli spalti del FRIULI x sostenere sin dalla prima giornata la squadra. Peccato perchè loro GRAZIANO, GIUSEPPE, FABIO, DANIELE, GINO, FRANCESCA e PASQUALE ci tenevano tantissimo a partire e non vedevano l'ora. Alle sei di domenica mattina sarebbero partiti per il lungo viaggio sotto il sole e l'umidità che attanaglia l'intera nazione. In segno di protesta ieri hanno messo tutti i loro biglietti l'uno sull'altro al fianco delle proprie sciarpe fedeli compagne di viaggio (come da foto dell'articolo).
AIC, LEGA DI SERIE A e FIGC: VERGOGNATEVI
p.s. informiamo i sette partecipanti alla trasferta che l'Udinese non ha ancora stabilità i tempi e le modalità per il rimborso dei biglietti in attesa di una decisione sul recupero della prima giornata, pertanto invitiamo loro a farci sapere se vorranno comunque utilizzare il biglietto per il recupero o se chiedere rimborso.
 

 
 
GLI AUGURI DEL CENTRO COORDINAMENTO
 
In tantissimi da tutta Italia hanno fatto pervenire messaggi di auguri al nostro PRESIDENTE, che come detto nell'articolo che gli abbiamo dedicato, compie oggi 56 anni. Ma gli auguri più inaspettati ed originali sono pervenuti da parte della struttura del Centro Coordinamento, tramite l'invio di una pergamena (riprodotta nella foto dell'articolo) con su scritto: CARO PRESIDENTE, IN OCCASIONE DI UNA GIORNATA COSI' SPECIALE IL CENTRO COORDINAMENTO JUVENTUS CLUB DOC LE AUGURA UN FELICISSIMO COMPLEANNO BIANCONERO! CON AFFETTO E STIMA, a firma di Mariella Scirea, Michelangelo Rampulla, Ezio Morina e Antonio Crovella.
Francesco ringrazia tutti di vero cuore per queste graditissime sorprese e per i bei messaggi ricevuti.
P.S. Lui pensa di uscirsene con dei semplici ringraziamenti ma tutti noi attendiamo che ci offra una cena e magari anche un dopo cena....come dice il buon Massimo di Aosta a cui ci stringiamo fortemente vista la scomparsa del suo caro e amato SUOCERO. CORAGGIO MASSIMO.
 

 
 
AUGURI PRESIDENTE
 
E' proprio vero Francesco, se non ci fossi bisognerebbe inventarti. Oggi il nostro grande PRESIDENTE Francesco Nicolamarino compie 56 anni. Chi come noi ha la fortuna di conoscerlo può sapere che persona sia, sarebbero tanti gli aggettivi che potremmo usare per farvi comprendere la sua unicità! Vederlo combattivo, sempre in prima linea, sempre pronto ad ideare nuove situazioni, ad organizzare attività in sostegno e a difesa della nostra fede chiamata JUVENTUS è un qualcosa che ci rende tanto orgogliosi nell' avere un Presidente come lui. Se oggi siamo un club apprezzato, stimato ed organizzato, permettetecelo di dire....è davero grazie a LUI.
AUGURI PRESIDENTE dal tuo direttivo che come te NON MOLLA MAI!
p.s. stai diventando VECCHIO....ma non preoccuparti abbiamo noi il rimedio per farti sentire sempre giovane! FINO ALLA FINE C'E' SOLO UN PRESIDENTE!
 

 
 
UNA JUVE DAI DUE VOLTI
 
Quella vista all'opera ieri sera nel "forno di San Siro", è stata una Juventus dalla doppia personalità. 2-1 il finale per il Milan che si aggiudica il Trofeo Berlusconi. Nel primo tempo sembrava la fotocopia di una delle tantissime gare viste nella passata stagione. Squadra disunita, giocatori che stentavano ad entrare in clima partita, palle lanciate a casaccio in avanti, poche idee di gioco con Antonio Conte che sembrava sgolarsi inutilmente. Nel frattempo gli avversari avevano infilato per ben due volte la porta di Gigi Buffon, colpevole secondo noi in entrambe le circostanze. Certo la punizione che ha causato la seconda marcatura dei rossoneri non c'era ma trattandosi di amichevole estiva può passare. Se ci mettiamo anche il clamoroso palo colpito da Marchisio, si era già sul 2-0, probabilmente nella ripresa le cose sarebbero andate diversamente. In effetti nella ripresa le cose son cambiate, è siamo certi che Conte avrà strigliato a dovere la squadra negli spogliatoi. Il Mister ancora una volta conferma il fatto che sa leggere la partita provvedendo da subito a cambiare il volto della squadra. Ma con lui non scopriamo nulla di nuovo, sappiamo di avere finalmente in panchina uno che di calcio ne capisce, uno che soffre come noi tifosi nel vedere la propria Juve perdere, seppur in una gara amichevole. Tanto gioco, buon fraseggio, palla fatta girare finalmente dal centro verso le fasce, come vuole il mister con la Juve che in tantissime circostanze è arrivata con facilità in area, trovando il 2-1 con Mirko Vucinic, che sembra trovarsi a meraviglia con Alex Del Piero e sfiorando in diverse occasioni il pareggio. I nei sono stati ancora una volta gli stessi: il centrale di difesa che non funzione (Bonucci) e gli esterni destro e sinistro, ma se sulla sinistra si è ancora alla ricerca, sulla destra Krasic continua a non convincere mettendo a nudo evidenti limiti (tecnici?). Noi la vediamo così, ma sappiamo che anche Conte la pensa sicuramente come noi e certamente in questi ultimi giorni di mercato Marotta dovrà portare a Torino quello che ancora manca e che potrebbe far fare a questa Juve un salto in avanti importante. Finite le amichevoli, era ora, ci si rituffa finalmente nel campionato dove le distrazioni non saranno più ammesse, si riparte da Udine dove bisognerà conquistare i primi tre punti in palio della stagione!
AVANTI JUVE, AVANTI CONTE, NOI TUTTI SIAMO CON....TE!

 

 
 
A SALERNO PRESENTI
 
Come vi avevamo già anticipato nell'articolo di commento alla gara amichevole contro il Betis di Siviglia, una nostra sparuta presenza di soci ha rappresentato il club nella trasferta allo Stadio Arechi di Salerno. Gino, Massimo e Pasquale, nella foto, hanno voluto già iniziare a scaldare i motori nell'attesa che inizino finalmente le gare ufficiali. Dopo la trasferta a Bardoncecchia in ritiro da parte di altri nostri soci ecco questa di Salerno. Per chi vuole aggregarsi ai ragazzi già pronti a partire per Udine deve comunicarcelo al più presto in sede, disponibili biglietti di Curva Sud per coloro che non sono in possesso di tessera del tifoso.
LA JUVE E' UNA MALATTIA CHE NON VA PIU' VIA!
 

 
 
E' IL GIORNO DI STEFANO LA PALMA
 
Lunedi 22 agosto 2011 nella Chiesa del Santissimo Sacramento di Andria, il nostro socio da una vita Stefano La Palma, di Brindisi, convolerà a nozze con Anna ragazza andriese. La loro è una storia d'amore che dura da tantissimi anni è che in un certo qual modo ci fa sentire coinvolti anche a noi, perchè è grazie a questa loro storia se Stefano, frequentando Andria, ha poi conosciuto anni fa anche tutti noi. Stefano, persona squisita, non ha mai perso l'occasione per frequentare assiduamente il nostro club nei suoi weekend ad Andria. Anche nelle trasferte è stato spesso presente con Noi e da quest'anno ha anche sottoscritto con noi l'abbonamento nel nuovissimo stadio della Juve a Torino. Del resto nel nostro club c'è un simbolo che ci ricorda sempre di Stefano. La gigantografia dell'Avvocato Giovanni Agnelli nell'ingresso da lui gentilmente donata all'apertura della nuova sede di Via Enrico Dandolo. Caro Stefano adesso è il tuo momento, goditelo fino in fondo con la tua "dolce Anna". Dopo tanti sacrifici, complice anche la distanza, adesso finalmente coronate il vostro sogno d'amore, quello di formare una famiglia che possa presto donarVi anche tanti bei pargoletti che dovrete ovviamente educare all'insegna del bianconero. Anna e Stefano a voi giungano i nostri più sentiti e fervidi auguri di una serena e felice vita coniugale! IN ALTO I CALICI.
 

 
 
LA CONTEJUVE CRESCE SEMPRE DI PIU'
 
In uno stadio San Nicola di Bari esaurito in ogni ordine di posti, con una marea di tifosi juventini e in un clima di festa per Antonio Conte, che tornava nella città, che gli ha regalato tante soddisafazoni, la "ConteJuve" ha mostrato chiari segnali di crescita sotto tutti gli aspetti. I giocatori di settimana in settimana sembrano assimilare sempre meglio gli schemi che ripetutamente e fino allo sfinimento Mister Conte propone ai suoi giocatori in allenamenti a dir poco massacranti. Dicevamo del clima di entusiasmo per Antonio Conte ma quello che colpiva di più è stato il clima "anti prescritti" che si registrava all'interno dello stadio. Fischi assordanti e un "chi non salta neroazzurro é" che quasi faceva venire giù l'impianto barese. Un insolito gemellaggio tra gli juventini, la stragrande maggioranza e i milanisti, tutti contro la "banda prescritti&perdenti". La Juventus, nel primo mini incontro da 45 minuti, ha pareggiato per 1-1 proprio contro i Prescritti,  dopo essere passata in vantaggio con una bella rete di Mirko Vucinic  perfettamente servito dal migliore in campo Andrea Pirlo. Una Juve aggressiva, che spesso recuperava palla al limite della propria area e ripartiva in modo fulmineo in avanti sbagliando per ben tre volte dei contropiedi incredibili! Un errore di Bonucci ha poi consentito il pareggio. Ma la determinazione, il fraseggio della palla e la convinzione nei propri mezzi sono stati elementi che hanno fortemente impressionato noi tifosi. Nella seconda mini sfida, la Juve ha poi affrontato i Campioni d'Italia del Milan battuti per 2-1 grazie alle reti di Arturo VIDAL e Alessandro MATRI la nostra vipera d'area di rigore. Una Juve in difficoltà nel primo quarto d'ora contro i rossoneri, ma poi Mister Conte capito il problema ha modificato l'assetto e alcuni giocatori. Risultato? Grande reazione della squadra nonostante i tanti giovani primavera messi dentro, due gol, con una traversa clamorosa presa sempre da Vidal e altre nitide palle gol divorate, il tutto in mezz'ora. Dal Torneo di Bari, la Juve è la squadra che ha destato una maggiore impressione, mostrando ampi margini di miglioramento, soprattutto se si pensa che mancano almeno due tasselli fondamentali nella rosa, un centrale difensivo e un esterno sinistro titolare o forse anche destro. Infatti i due elementi che destano maggior preoccupazione a mister Conte sono proprio Leonardo Bonucci e Milos Krasic i quali sembrano essere indietro rispetto agli altri e avere sempre delle amnesie gravi. Ma Antonio Conte alla fine del torneo, dopo essere stato in tensione per tutti e 90 i minuti giocati dalla Juve, ha ringraziato i propri giocatori definendoli "encomiabili". Prima che una squadra in campo, Antonio Conte sta formando uno spogliatoio unito.
ANTONIO CONTE E' IL NOSTRO CAPITANO.
 

 
 
CHE PASQUATO, PARI CONTRO IL BETIS
 
In uno Stadio Arechi strapieno di tantissima gente, tra i quali anche una nostra sparuta presenza, capitanata da Gino e Massimo (a presto le foto), la Juventus ha pareggiato per 0-0 contro l'ostico Betis di Siviglia. Una buona Juve quella vista all'opera a Salerno soprattutto nei primi venti minuti del primo tempo e nella fase centrale della ripresa. Poi il carico del lavoro di questi ultimi giorni di allenamenti si è fatto sentire nelle gambe dei giocatori ma non nella testa. Infatti i bianconeri nonostante la pesantezza delle gambe sono sempre rimasti lucidi anche quando il Betis dava l'impressione di poter passare. La difesa è stata quasi sempre ordinata nelle chiusure soprattutto con i centrali Barzagli e Bonucci. In porta sia Buffon che Storari hanno compiuto parate salva risultato. A centrocampo ancora un perfetto Andrea Pirlo che non ha sbagliato un solo passaggio in tutta la gara. Ma la copertina è tutto per lui: CRISTIAN PASQUATO autentica rivelazione di questo precampionato che sta facendo letteralmente impazzire noi tifosi juventini. Altro che esterno sinistro. Quello che si sta cercando sul mercato è già presente in casa. Assurdo sarebbe pensare di mandarlo ancora a farsi le ossa in provincia. A 22 anni un giocatore non lo si può più mandare in prestito. Bisogna avere il coraggio di lanciarlo. Ha tutti i numeri per sfondare del resto sono anni che lo dimostra sin dai tempi della Primavera bianconera. L'ultima stagione a Modena lo ha definitivamente consacrato a giocatore di classe e qualità. Uniche note stonate della serata campana è stata la prova degli attaccanti Matri, Vucinic e Toni non in serata giusta. Mentre Del Piero, il capitano, accolto da un autentico boato al suo ingresso in campo, ha "rischiato" subito di portare la Juventus in vantaggio, vedendosi negare la rete solo da una prodezza del portere spagnolo, che nel primo tempo ne aveva compiuta un altra su Pasquato. Pareggio giusto è come dice Antonio Conte c'è ancora tanto da lavorare, ma la strada è quella giusta. A nostro avviso alla squadra necessita come il pane un vero leader in difesa, uno che sappia comandare il reparto dettandone i tempi e che sappia uscire e far salire la squadra palla al piede. BUON FERRAGOSTO A TUTTI I NOSTRI SOCI E AMICI SPARSI IN TUTTA LA PENISOLA. JC DOC ANDRIA
 

 
 
NOI NON ANDIAMO IN VACANZA
 
Come avrete notato negli ultimi periodi non parlavamo più delle vicende legate a FARSOPOLI, nonostante il clamore degli ultimi mesi, perchè per noi, tutto ciò, non è mai stato un problema, SEMPRE SICURI che nel 2006, i furbetti che si definivano onesti, avevano messo in opera un piano che gli avrebbe permesso di riuscire a vincere qualcosa, seppur di cartone, pur di ripagarsi dei tanti insuccessi dovuti alla loro incompetenza ed inferiorità sul campo. Ora questo lo sanno tutti anche i muri e anche in cielo. Gli scudetti, i nostri, sono sempre stati 29, vinti e festeggiati, sul campo, sugli spalti e per le strade dal popolo bianconero. Vi abbiamo sempre detto per anni nei nostri articoli che sapevamo da fonti certe che presto tutta la verità sarebbe emersa e venuta a galla e che coloro che avevano architettato tutto il caos del 2006, artatamente realizzato, solo esclusivamente per eliminare la Juve (ma non ci sono riusciti) prima o poi si sarebbe ritrovato spalle al muro. Questo è puntualmente avvenuto, con enorme soddisfazione da parte nostra, ma adesso siamo davvero agli inizi di una strada che presto risatabilirà le verità che qualcuno ha tenuto nascoste, cercando di insabbiare il tutto. NON CI SIETE RIUSCITI (eppure trattasi di abili falsificatori) e adesso in tanti dovranno preoccuparsi dalla FIGC in primis, a chi all'epoca condusse le indagini in maniera non corretta anzi piuttosto corrotta e celere, passando per l'opinione pubblica e soprattutto certa carta stampata e giornalisti dilettanti per finire ai perdenti di natura da tutti conosciuti come la barzelletta del calcio italiano e non. Andrea Agnelli nella conferenza stampa di Roma è stato praticamente perfetto. Ci ha davvero stupiti è siamo sempre più orgogliosi di averlo come PRESIDENTE. Di Antonio Conte ne abbiamo diffusamente parlato in diversi articoli. Non dobbiamo aggiungere più niente. Sta riportando la juventinità ed il rispetto della maglia nello spogliatoio, sta inculcando in tutti i giocatori il vero spirito di uno juventino. AVANTI COSI' E' SEMPLICEMENTE L'INIZIO DI UNA NUOVA ERA, ANCOR PIU' BELLA DI QUELLA PRECEDENTE GIA' SPLENDIDAMENTE VITTORIOSA...SUL CAMPO! Nel pomeriggio di giovedi tradizionale appuntamento nel feudo della famiglia AGNELLI, VILLAR PEROSA, località tanto amata dall'Avvocato Giovanni Agnelli. Dopo la sfida di Chiusa di Pesio di domenica scorsa, un altra sfida contro la Primavera ha animato il pomeriggio nell'amena località piemontese invasa da migliaia di tifosi festanti che hanno reso il clima attorno alla squadra a dir poco elettrizzante e commovente. Tanto entusiasmo che non si registrava da tempo, effetto della lodata ditta AGNELLI&CONTE. La gara è terminata per 4-1 per la Juventus con reti di PASQUATO (autentica rivelazione di questo precampionato e che non dovranno assolutamente far partire) poi pareggio del giovane Beltrame per la Primavera di Mister Baroni, poi IAQUINTA (rientrato dopo l'infortunio), MOTTA e ZIEGLER direttamente su calcio di punizione (uno specialista). Poi è arrivato il momento tanto atteso, l'esordio in bianconero di ARTURO VIDAL il centrocampista cileno prelevato dal Bayer Leverkusen al quale diamo il più caloroso dei benvenuti. Prossimo appuntamento a Salerno sabato sera contro gli spagnoli del Real Betis Siviglia. Chi vorrà potrà seguirla al club per ammirare il nuovo look e le tante migliorie apportate. Abbiamo lavorato giorno e alle volte anche in orari notturni aiutati dai tanti amici tecnici, muratori, elettricisti, falegnami, vetrai, pittori che frequentano il club....perchè noi....
NON ANDIAMO IN VACANZA, quelle sono PRESCRITTE.
TESSERATEVI IN MASSA. LA JUVE VI ASPETTA LO JUVENTUS CLUB ANDRIA PURE
 

 
 
656 VOLTE GRAZIE A TUTTI
 
DATO CONCLUSIVO UFFICIALE: SONO 656 I TESSERATI ALLO JUVENTUS CLUB DOC ANDRIA PER LA STAGIONE 2011/2012. Abbiamo raggiunto un risultato a dir poco STORICO. Ad inizio stagione speravamo di riconfermare il risultato già raggiunto nelle ultime due annate, ovvero di riuscire a superare la quota delle 400 iscrizioni, ma mai avremmo sperato di superare prima quota 500, poi quota 550 e addirittura raggiungere e superare abbondantemente quota 600 TESSERATI AL CLUB! Un vero e proprio BOOM che proietta il nostro club tra i primissimi a livello nazionale! Incredibile che solo in questa settimana, quasi oltre un centinaio le persone tra nuovi soci e rinnovi che sono venute dal club o nei punti di riferimento per poter sottoscrivere la propria tessera! Da NUNZIO SIMEONE (la tessera n. 1 di quest'anno) a MICHELE QUACQUARELLI (la tessera n. 656) è stata una bella cavalcata che ci ha visto lavorare sodo e in molte serate abbiamo avuto delle vere e proprie code al club! Segno che il nostro gruppo piace sempre più. Dopo due settimi posti consecutivi era umanamente impossibile immaginare di poter ottenere un risultato del genere! Da questo momento in poi parte una seconda fase del tesseramento ma sarà un tesseramento interno che continuerà ad accettare nuove iscrizioni sempre al costo minimo di Euro 25,00. Adesso essere iscritti in tanti ed appartenere al club è fondamentale, perchè la società ci assegnerà molti più biglietti soprattutto per le gare di cartello. La prova la si è avuta in occasione della trasferta a Torino per Juventus - Milan, che ci ha visto partire da ANDRIA con la bellezza di 112 soci. Tanti nuovi soci ci hanno ringraziato per aver ottenuto da subito la possibilità di partire! Ricordatevelo lo JUVENTUS CLUB ANDRIA non vi lascerà mai a piedi! Ma noi vogliamo continuare a ricordarVi perchè conviene essere tesserati allo JUVENTUS CLUB DOC ANDRIA? Questa crediamo sia la domanda che tanti juventini di Andria e di altre città si pongono spesso e noi cerchiamo in questo articolo di farvi comprendere l'importanza dell'appartenenza e dell'affiliazione al Centro Coordinamento Juventus Club Doc.
1) perchè "appartenere allo Juventus Club" ti da la possibilità nel tuo piccolo di contribuire direttamente al sostegno di una fede, di una società di nome JUVENTUS e comunque di sostenere il club che nella tua città o nella zona tiene alto il nome con ORGOGLIO e PASSIONE.
2) perchè seguire la Juventus assieme a tanta gente che condivide la tua stessa passione di una vita non ha prezzo. E' un emozione unica e soprattutto nei momenti di difficoltà l'unione aiuta a far accrescere la forza e il tifo per la Juventus in tutti noi.
3) perchè solo abbonandoti allo Juventus Club Andria potrai vedere l'intero campionato, su maxischermo, ad un prezzo super conveniente e comodamente seduto nell'accogliente sala della nostra sede.
4) perchè solo tesserandoti al club potrai vedere i tuoi campioni dal vivo e da vicino, partecipando alla tantissime trasferte organizzate a Torino e fuori casa con biglietti sempre disponibili.
5) perchè solo tesserandoti al club potrai richiedere e sosttoscrivere di anno in anno l'abbonamento nel nuovissimo stadio della Juventus.
6) perchè con la tessera allo JUVENTUS CLUB DOC ANDRIA potrai usufruire di sconti del 10% su tutti i prodotti in vendita presso gli JUVENTUS STORE di Torino e il 30% di sconto su tutti i prodotti (esclusi quelli a marchio Nike) presenti sul sito www.juvestore.com
7) perchè solo tesserandoti allo JUVENTUS CLUB DOC ANDRIA potrai partecipare all'iniziativa WALK ABOUT un tour direttamente nel nuovissimo stadio della Juventus, visitando gli spogliatoi, la sala stampa, l'area interviste, attendendo i tuoi beniamini mentre arrivano allo stadio vedendoli sfilare davanti a te, facendoti firmare autografi o scattare foto con loro, entrando in campo direttamente dal tunnel e sedendoti in panchina a pochi minuti dall'inizio della gara. Tutto questo è possibile solo tesserandoti.
8) perchè i biglietti delle partite della Juventus saranno concessi solo a coloro che saranno regolarmente iscritti alla stagione 2011/2012.
9) perchè solo tesserandoti al club potrai anche richiedere ed ottenere la Tessera del Tifoso che ti permetterà di ottenere i biglietti dei settori ospiti in trasferta.
10) perchè frequentando il nostro club e le trasferte avrai la possibilità di conoscere tanta gente anche di altre città e di altri gruppi, passare giornate o momenti all'insegna della spensieratezza, vivrai la goliardia del nostro club sempre nel rispetto reciproco.
11) perchè riceverai, oltre alla tessera plastificata inviata direttamente dalla Juventus, anche un gadget originalissimo che ti sarà consegnato in occasione della festa di Natale.
12) perchè tesserandoti al club potrai partecipare con la tua famiglia ai tanti momenti sociali organizzati come la Cena di fine stagione, la Notte Bianconera classica festa del periodo natalizio, il Memorial di calcio Lorenzo Lomuscio, appuntamenti con dirigenti e/o calciatori della Juventus qui ad Andria o nei post partita a Torino, dibattiti, convegni e tanto altro.
13) di poter assistere agli allenamenti settimanali del giovedi direttamente a Vinovo presso il centro sportivo della Juventus FC previa opportuna richiesta al club.
14) perchè se non Vi fosse ancora CHIARO, un TESSERATO allo JUVENTUS CLUB ANDRIA avrà sempre un posto in prima fila al fianco della JUVENTUS
TESSERARSI CONVIENE. FALLO ANCHE TU. VIENI A TROVARCI IN SEDE TUTTE LE SERE DOPO LE ORE 20,00 O PRENOTA LA TUA VISITA TELEFONANDO AL 320 6209445.
 

 
 
ALEX E MIRKO STENDONO LA PRIMAVERA
 
Anche il mini ritiro di Chiusa di Pesio è terminato. Da ora in poi si tornerà a lavorare a Vinovo (e che Dio c'è la mandi buona....) per preparare le ultime sfide amichevoli e soprattutto il campionato che tra ventuno giorni inizierà con il debutto a Udine. Nel pomeriggio, dell'ultima domenica a Chiusa Pesio, la Juventus ha battutto la Primavera allenata da Marco Baroni con il punteggio di 2-0. La Juve, senza ben dieci giocatori partiti per gli impegni con le nazionali, oltre a Vidal ancora in vacanza dopo gli impegni di Coppa America, nonostante la pioggia e la grandine, ha dato vita ad una partita divertente grazie anche all'impegno profuso dai giovani primavera. I due gol entrambi nella ripresa di Del Piero su calcio di rigore e ancora una volta di Mirko Vucinic sempre più idolo dei tifosi.
 

 
 
LA "CONTEJUVE" SALE SULL'OTTOVOLANTE: CUNEO TRAVOLTO
 
Che entusiasmo ieri a Chiusa di Pesio, in uno stadio che ribolliva di passione e calore. L'amichevole contro il Cuneo, campione d'italia dilettanti, da quest'anno in LegaPro2, del "granata" Ezio Rossi si è chiusa con il punteggio di 8-0. Come tutte le amichevoli, importanti o meno importanti che siano, noi a queste gare non diamo assolutamente peso (calcio d'Agosto io non ti conosco...), ma la mano di un allenatore, l'impostazione di una squadra e soprattutto la voglia di fare e di soffrire di un gruppo...beh quelli sono ingredienti che si mettono subito in evidenza e se come dice il detto che il buongiorno si vede dal mattino vorrà dire che siamo davvero sulla giusta strada. Buona, buonissima la condizione, ma quello che più colpisce è la padronanza, da parte dei giocatori, dei nuovi schemi di Mister Conte che predilige poco palleggio in mezzo e molto gioco sugli esterni.
E' insomma sempre più una CONTEJUVE. Se poi ci metti le belle prove, ancora una volta di Marchisio e Pirlo (sempre più geometrico e l'unico a restar in campo per tutta la gara), un Krasic in crescita e un Pasquato sempre più splendida realtà, l'ottimismo ti sale ancor di più. Poi entra in campo il nuovo acquisto Mirko VUCINIC (benevenuto anche a lui) e vederlo palleggiare, giocare e trovarsi a meraviglia negli schemi, ti fa salire ancor di più il buon umore. Le otto reti portano la firma di: Matri (la vipera colpisce sempre), Marchisio,Vucinic, Pasquato (altra splendida rete), show di Luca Toni, tripletta per lui e sempre più bomber di scorta ma di lusso e rete finale per il baby Ruggiero su rigore per il definitivo 8-0. Giovedi prossimo tradizionale vermissage in famiglia a Villar Perosa sotto l'attento sguardo del nostro PRESIDENTISSIMO ANDREA AGNELLI.
Intanto continuano i lavori di ristrutturazione e di adeguamento della sede del nostro club che alla riapertura la ritroverete più bella del solito. Chiunque vuole, può comunque passare la sera dopo le 20,00 in sede per sottoscrivere la tessera al club. Continua a crescere sempre più il numero delle tessere sin qui già sottoscritte, ci stiamo per avvicinare alle 100. Vediamo molto entusiasmo in tutti e questo non fa altro che accrescere il nostro impegno per questo club, spinti da una tremenda MALATTIA...che non va più via di nome JUVENTUS.

 

 
 
JUVENTUSCLUBANDRIA.IT DA DUE ANNI CON VOI
 
Oggi primo agosto il nostro sito internet www.juventusclubandria.it compie due anni di vita. In soli due anni di vita questo sito è diventato un vero punto di riferimento per i tifosi bianconeri sparsi in ogni angolo dell'Italia e del Mondo. Ci gratifica sapere che il servizio che offriamo, frutto di tanta passione e impegno, piace a tutti voi che di giorno in giorno ci seguite e ci leggete sempre più numerosi. Esattamente un anno fa i visitatori del sito erano 21.000. Oggi a distanza di un solo anno abbiamo raggiunto 62.000 visite segno che in soli dodici mesi rispetto al primo anno le visite si sono praticamente raddoppiate. Ogni giorno tanti visitatori nuovi ci scoprono e notiamo che poi non ci lasciano più. Stati Uniti, Macedonia, Ungheria, Singapore, Algeria, Regno Unito, Australia, Venezuela, Russia, Malta, Repubblica Ceca, Belgio, Croazia e Montenegro, queste le nazioni da cui ci seguono. Noi continueremo sempre a raccontarvi la nostra vita di club e tutto quello che accade intorno alla nostra Juventus, nel bene e nel male. Ma il grazie più grosso lo dobbiamo agli artefici di questo sito: Roberto Petillo,l'ideatore e Domenico Mosca, colui che con costanza lo aggiorna. (Le torte delle foto sono state realizzate da due pasticcerie socie: La Puglia in Tavola e Bar Astoria). 
BUONE VACANZE A TUTTI e ricordatevi di seguirci anche dai luoghi di villeggiatura. 
IL DIRETTIVO
 

 
 
QUAGLIA GOL E LE "CAPRE" VANNO KO
 
Nell'ultima amichevole di questa lunga tourneè americana, la Juventus batte per 1-0 il Chivas di Guadalajara, la squadra più titolata del Messico, il cui nome ha il significato di capre. La rete della vittoria è stata messa a segno da Fabio Quagliarella al dodicesimo del primo tempo, che ha sfruttato una indecisione della difesa messicana. Ancora una vittoria quindi di misura per la nuova Juve che per la seconda volta consecutiva non subisce reti. Ma oltra alla difesa quello che più colpisce è il gioco della squadra ed i meccanismi tra i vari reparti che denotano l'applicazione di schemi ripetutamente provati in allenamento. Buon segno quindi ma stiamo pur sempre parlando di calcio di luglio....Altro aspetto positivo è il possesso palla. Formazione stravolta rispetto alla precedente apparizione con Marchisio assolutamente il migliore in campo. C'è ancora tanto da lavorare ma siamo sulla giusta strada del resto con un condottiero come Antonio Conte possiamo essere certi che sarà finalmente una Juve diversa. La Juve tornerà in Italia quest'oggi e riprenderà la sua preparazione a Chiusa di Pesio (Cuneo) nel Basso Piemonte.
Ricordiamo che sono già aperte le prenotazione per le prime trasferte dell'anno.
 

 
 
SORTEGGIATI I CALENDARI. SI PARTE DA UDINE
 
Scherzo del destino? Non lo sappiamo! fatto sta che la prima gara di Antonio Conte sulla panchina della Juve sarà proprio ad Udine contro l'Udinese, nello stadio, il Friuli, che fu teatro dello storico scudetto del 5 maggio, di quella Juve di cui Antonio era il leader in campo e fuori. Un giorno in cui lui come tutti noi GODETTE alla grande. Partenza il 28 agosto o forse il 27, dipenderà dagli anticipi e posticipi che la Lega deciderà per la prima giornata, poi alla seconda esordio assoluto contro il Parma, in casa, nella nostra casa e nel favoloso stadio della Juventus, l'11 settembre ma anche qui potrebbe essere anticipata al 10. Poi si andrà a Siena il 18 settembre, ancora un incrocio importante per Antonio Conte, una trasferta che da sempre abbiamo organizzato in cui siamo sempre riusciti a portare tanta gente. Il 2 ottobre a Torino ci sarà la partitissima contro il MILAN. I Viola (ma che brutto colore...) invece verranno a Torino di mercoledi il 26 ottobre, turno infrasettimanale. Il 30 ottobre invece si va a MILANO (da sempre bianconera) per andare a far visita agli ACCATTONI PRESCRITTI. Poi subito dopo trasferta come sempre di fuoco a Napoli il 6 novembre. Il 27 novembre invece si va a Roma sponda Lazio e come accade da oramai diversi anni immediatamente dopo quindici giorni si tornerà ancora a Roma per far visita ai giallorossi, l'11 dicembre. Il derby storico che ritorna dopo una vita contro il Novara sarà a Torino il 18 dicembre prima del rompete le riga per la pausa natalizia. Alla ripresa un mese molto intenso l'8 gennaio si va a LECCE mentre il 22 gennaio a Bergamo contro l'Atalanta che chiude il girone di andata. A Milano contro i rossoneri andremo il 26 febbraio, a Genova l'11 marzo e a Firenze sette giorni dopo. Il 25 marzo a Torino vengono i PRESCRITTI figli di Auricchio, Guido Rossi & C.
SI INIZIA FINALMENTE A RESPIRARE ARIA DI CAMPIONATO. GIA' SI INIZIA A PROGRAMMARE I VIAGGI A GUARDARE LE DATE, BELLO VEDERE L'ARRIVO DI TANTI SMS SUL TELEFONO DEL CLUB DEI VARI SOCI CHE INIZIANO CON IL DIRE TUTTI A TORINO, TUTTI A SIENA. NOI INVECE VI RICORDIAMO: TUTTI TESSERATI AL CLUB.
BUON CAMPIONATO CHE SIA DAVVERO BUONO PER NOI.
JC ANDRIA CON NOI OVUNQUE    

 

 
 
DI MAGIA IN MAGIA. PASQUATO STENDE IL CLUB AMERICA
 
Cristian Pasquato, 22 anni patavino di origine, è lui l'eroe di questa quarta amichevole della Juventus, giocata a New York contro i messicani del Club America, vinta dai bianconeri per 1-0 grazie alla prodezza del gioiellino di casa Juve sul finale di primo tempo. Dopo la straordinaria rete del capitano contro lo Sporting eccone un altra da incorniciare. Quelle di Pasquato non sono mai reti normali. Già nella passata stagione diverse le prodezze proprio "alla Del Piero" messe a segno con la maglia del Modena. Questa, che ha consentito alla Juve di battere l'ostico Club America, ci ha ricordato un po la rete che Del Piero mise a segno nella finale di Coppa Intercontinentale contro il River Plate. Altri 90 minuti messi nelle gambe dei nostri giocatori con evidenti miglioramenti sia nella fase di possesso palla, sia nella manovra che nel gioco. Conte si è detto molto soddisfatto al termine della partita affermando che: "siamo solo alle fondamenta della costruzione della casa che vogliamo realizzare". Tantissimi ancora una volta i sostenitori juventini "americani" sugli spalti che hanno incitato gli uomini di Conte per tutto l'arco della gara nonostante l'abbondante pioggia ancora una volta scesa giù. Buone le prove di Lichtsteiner e Pirlo oltre che di Pasquato utilizzato come esterno di sinistra a supporto di Matri e Del Piero. Speriamo davvero che Conte possa confermarlo nella rosa di quest'anno perchè sarebbe ora che i tanti giovani usciti dalla Primavera inizino finalmente a restare nella casa madre onde evitare che si disperdano e non valorizzino altrove.
AVANTI RAGAZZI AVANTI CONTE
 

 
 
MAGIA DI ALEX MA PASSA LO SPORTING
 
Prima partita della nuova stagione per il capitano Alessandro Del Piero e prima rete stagionale per lui, ma non basta per evitare la prima sconfitta dell'era Conte. La preparazione, il caldo afoso e l'avversario già in clima Europa League, hanno fatto si che la Juventus uscisse sconfitta da Toronto nell'amichevole giocata contro i portoghesi dello Sporting Lisbona. 2-1 il finale per i lusitani che di amichevole non avevano proprio nulla visto l'eccessivo agonismo messo in campo. All'una della notte qui in Italia, il popolo bianconero si è ritrovato davanti lo schermo per seguire i propri beniamini. Un primo tempo sicuramente sotto tono per la Juventus che indossava la nuovissima maglia rosa con un enorme stella dal contorno nero. Negli spogliatoi si è andati in svantaggio per 2-0. Nella ripresa molto apprezzati l'impegno e la rabbia agonistica nonostante i 10 cambi effettuati da Antonio Conte che ha lasciato in campo per tutti e 90 i minuti il solo Chiellini. Bella la prova di De Silvestro e Martinez. Una magia la rete del capitano, un cucchiaio dal limite dell'area, a dieci minuti dal termine, come solo lui è in grado di fare. Matri e Quagliarella la coppia d'attacco del primo tempo e Del Piero - Toni quella della ripresa. Da segnalare anche un gol annuallato a Luca Toni e un assist allo scadere sbagliato dello stesso Toni che avrebbe messo Del Piero in condizione di andare a rete. Quello che più conta in queste partite è mettere minuti nelle gambe ed assimilare i nuovi schemi. Ci preme però sottolineare come la squadra abbia necessità di avere un forte centrale in difesa che possa dare maggiore sicurezza al reparto. Sugli spalti tantissimi tifosi juventini la maggior parte emigrati italiani che popolano Toronto che nonostante l'intensa pioggia caduta nel primo tempo si sono fatti sentire. Peccato avremmo dovuto avere sugli spalti la presenza di un nostro amico di Andria, Arcangelo Loconte, juventino e residente li per motivi di lavoro ma aveva già da tempo programmato la sua venuta qui da noi proprio in questi giorni.
FORZA JUVENTUS UNA NUOVA ERA STA PER AVERE INIZIO. Continua senza soste il tesseramento al club che vede tantissimi nuovi iscritti, anche da altre città come Potenza (salutiamo il mitico Pietro Santoro e i suoi amici Brigida e Claudio), Casamassima (ben sei iscritti) Barletta e Canosa di Puglia. In tanti ci chiamano da Bari, Taranto e altre città segno che il nostro club piace sempre di più. Prova ne è i tantissimi visitatori del nostro sito. Ci seguono da tutte le regioni d'Italia e anche dall'estero (Stati Uniti, Gran Bretagna, Singapore, Macedonia, Ungheria, Croazia, Repubblica Ceca, Malta, Montenegro, Belgio, Slovenia e Algeria). GRAZIE A TUTTI.
 

 
 
MATRI COME TREZEGUET?
 
L'interrogativo ci nasce davvero spontaneo. Che non si sia già trovato il nuovo Trezegol? Certo per diventare come il francese ci vorrà del tempo ma per quello che abbiamo visto da febbraio ad oggi Alessandro Matri ci sembra davvero una vipera sempre pronta a lasciare il segno. Anche oggi nella seconda improvvisa amichevole organizzata dalla Juventus, Alessandro (nella foto inviataci sempre da Stefano Petruzzelli mentre firma gli autografi proprio sotto la postazione dei nostri soci presenti a Bardonecchia) ha lasciato una sua traccia indelebile. Dopo la tripletta messa a segno venerdi contro il Val di Susa ecco metterne a segno un altra contro il Lucento squadra torinese di eccellenza. 6-1 il finale per la Juventus, con Antonio Conte che ha messo in campo ben 10/11 della formazione inziale mandata in campo contro i valsusini. Segno questo che il mister inizia ad avere le idee ben chiare, del resto lui è un tipo che quando crede in un gruppo difficilmente cambia pensiero. Sotto la pioggia scesa quest'ggi a Bardonecchia, la Juventus passa in svantaggio ma in quattro minuti riesce subito a rimontare con la prodezza di Pirlo, ancora tra i migliori in campo e la prima rete di Matri. La coppia Quagliarella-Matri dimostra di essere subito in sintonia in questa seconda partita assieme, con continui assist dell'uno e dell'altro. E' proprio Quagliarella a siglare la rete del 3-1. Il QUAGLIA si ripete subito dopo su perfetto cross del nuovo terzino destro Lichtsteneir. Sul finire della prima frazione ecco ancora Matri andare in rete, perfettamente servito da Pirlo. Nel secondo tempo Conte lascia in campo soltanto Matri e Quagliarella cambiando tutti gli altri. E' ancora lui ALESSANDRO MATRI ad andare in rete per il 6-1 finale e la sua seconda tripletta in due partite. Sulle tribune solito entusiasmo. AVANTI RAGAZZI. 

 

 
 
ANCHE A BARDONECCHIA PRESENTI
 
Come ogni anno, riusciamo sempre ad essere presenti nei ritiri estivi della Juventus grazie ai nostri associati che a ruota garantiscono la presenza del nostro club al fianco della squadra sin dalle prime battute di ogni nuova stagione. Quest'anno il grazie lo dobbiamo a Riccardo, Stefano, Alberto e Francesco, ritratti nella foto con lo stendardo del club, per essersi sobbarcati ben 2.100 km tra andata e ritorno pur di essere li a rappresentare il club. Questo è per noi noi motivo di grandissimo orgoglio, sapere di avere nelle nostre fila gente di ogni età dai più giovani ai più anziani sempre disposti a sacrificarsi per l'intero gruppo.
VIENI ANCHE TU TRA NOI LO JC ANDRIA TI PORTA OVUNQUE.
SEMPRE PIU' ORGOGLIOSI DI ESSERE JUVENTINI
 

 
 
E' SEMPRE PIU' CONTE MANIA
 
Non avevamo dubbi l'uomo simbolo di questo ritiro della Juventus a Bardonecchia è senza ombra di dubbio ANTONIO CONTE. E' lui più di ogni altro giocatore che giorno dopo giorno viene sempre acclamato a gran voce dal pubblico che di giorno in giorno sta affollando il piccolo impianto della ridente località piemontese in Alta Val di Susa. I nostri soci, quattro in tutto capitanati da Franco Petruzzelli, che come detto stanno rappresentando il club in questa prima parte di ritiro ci documentano giorno dopo giorno dell'evolversi della situazione. Nella foto dell'articolo inviataci tramite telefono da Stefano, si vede la squadra raccolta in campo in una delle sessioni di lavoro mattutine. Presto giungeranno anche altre foto che vi mostreremo. Lunedi 11 luglio hanno assistito alla tradizionale passerella della squadra in ritiro, svoltasi in Piazza De Gasperi a Bardonecchia, in prima fila a due passi dal palco esibendo il nostro stendardo. Emozioni uniche ci dicevano, soprattutto nel vedere gente di ogni età presente, giunta da ogni parte d'Italia a difesa di una passione e un amore che mai tramonterà. Ieri invece la prima amichevole della stagione e l'unica di questa prima parte di ritiro a Bardonecchia. Avversari erano i dilettanti di una Rappresentativa della Val di Susa, battuti per 12-1. Stadio ovviamente esaurito con Marchisio, Matri e Pirlo subito in evidenza. Dopo lo svantaggio iniziale, la Juventus ha chiuso la prima frazione sul 5-1, con reti di Marchisio, doppietta di Matri, Quagliarella e il danesino Sorensen. Nel secondo tempo Mister Conte stravolge tutto lasciano in campo soltanto il bomber Matri che sigla la sua prima tripletta stagionale mettendo a segno un calcio di rigore dopo che Toni aveva portato la squadra sul 6-1. Il giovane De Silvestro sigla la rete del 8-1, poi ancora Toni, Felipe Melo e show finale di Pepe che siglia una doppietta. Conte si è detto molto soddisfatto di questa prima uscita da cui ha tratto certamente molte indicazioni sia nel suo modulo classico il 4-2-4 che nel 4-4-2. Del resto a giorni la rosa sarà sfoltita con le molte partenze previste e soprattutto sarà integrata speriamo bene di quei 2/3 giocatori in grado di farci fare un salto di qualità. Adesso la squadra resterà ancora un giorno a Bardonecchia per poi trasferirsi in America per una tourneè che vedrà scendere in campo i bianconeri per ben tre volte contro lo Sporting Lisbona (23 luglio), il Club America (26 luglio) e il Chivas (28 luglio). Come dicevamo nell'esordio dell'articolo è Conte Mania: impossibile non apprezzare le sue parole e le sue gesta, sta ridando quello spirito di juventinità vera alla squadra ma soprattuto all'intero ambiente. Storico il suo slogan della sua prima conferenza a Bardonecchia: JUVE = VINCERE o frasi del tipo..."qui dobbiamo avere rispetto soprattutto di tutta questa gente che è qui con noi per sostenerci ma anche per passare le loro vacanze spendendo soldi pur di esserci a fianco."
ANTONIO SEI UN GRANDE.
JC ANDRIA SEMPRE AL TUO FIANCO  

 

 
 
E' IL GRAN GIORNO DI ROBERTO
 
Venerdi 8 luglio alle ore 10,30 nella Cattedrale di Andria, il nostro grande socio Roberto Lomuscio (nella foto ritratto sorridente a sinistra mentre mostra con orgoglio la frase AMICI DI NESSUNO) convola a nozze con la Sua Antonella. Caro Roberto non potevamo dimenticarci di una persona come te, sempre disponibile nella attività del club! Del resto è lui l'artefice dei poster natalizi e di quelli che riguardano il memorial lomuscio. Lui è il nostro grafico, l'ideatore della nostra comunicazione! A Roberto e alla dolce metà Antonella giungano i nostri più calorosi auguri di una vita matrimoniale serena e felice che possa al più presto portarVi in dono tanti pargoletti tutti come sempre e ovviamente rigorosamente bianconeri perchè dobbiamo contribuire alla crescita del nostro club anche in ottica futura! Ad Antonella sentiamo di dire quello che abbiamo già detto ad altre Signore del nostro club...."non pensare che avendolo tutto per te...la domenica Roberto debba restare tuo....un paio d'ore a domenica lui continuerà a restare NOSTRO". AUGURONI RAGAZZI E' IL VOSTRO GRAN GIORNO E GODETEVOLO FINO IN FONDO. VE LO MERITATE PER TUTTI I SACRIFICI COMPIUTI. IL PRESIDENTE E I RAGAZZI DELLO JUVENTUS CLUB ANDRIA
 

 
 
RIPARTE LA JUVE RIPARTIAMO NOI. TESSERARSI CONVIENE
 
La Juventus di Antonio Conte è pronta per partire per il ritiro estivo di Bardonecchia a 90 km. da Torino, in Alta Val di Susa, ai confini con la Francia. Dal 7 al 17 luglio la splendida località piemontese si colorerà interamente dei colori bianconeri. Anche 4 nostri associati capeggiati da Franco Petruzzelli saranno li a seguire da vicino i primi passi di questa nuova stagione che speriamo possa finalmente riportarci ai livelli che ci competono. Ma come dicevamo nel titolo ripartiamo anche noi. Stabilite le nuove quote della CAMPAGNA TESSERAMENTO ALLO JUVENTUS CLUB ANDRIA. Premiati i soci della passata stagione che non subiranno praticamente aumenti, con soci semplici sempre a 25 euro e i soci effettivi a 75 euro con la visione gratuita di tutte le partite della Juventus. L'ingresso al club per i soci semplici, per la visione delle singole partite avrà invece il costo di Euro 3,00. Per i nuovi tesserati che decidono di abbonarsi all'intero pacchetto di partite il costo sarà invece di Euro 85,00. Per i soci giovani (12/18 anni) la tessera costerà sempre 50,00 euro per la visione di tutte le gare, per donne e under 12 con soli 25 euro una intera stagione gratis. INOLTRE RICORDIAMO SIN D'ORA CHE LA JUVENTUS FC DA QUEST'ANNO PER LE GARE CASALINGHE NEL NUOVO STADIO, NON CONCEDERA' BIGLIETTI A PERSONE CHE NON SI SARANNO AFFILIATE AL CLUB. PERTANTO SE VUOI VEDERE IL NUOVO STADIO DELLA JUVENTUS DEVI OBBLIGATORIAMENTE TESSERARTI. ABBONARSI allo Juventus Club Andria conviene, vedere le partite assieme a tantissima gente che tifa per i tuoi stessi colori è una emozione incredibile. Spendere soltanto 85 euro (o 75 per i vecchi tesserati) per una intera stagione della tua Juventus è economicamente conveniente. Ricorda anche che per ogni tessera 15 euro verranno dal club versate al Centro Coordinamento per la regolare affiliazione. Con meno di 2 euro a partita potrai seguire i tuoi beniamini sul maxischermo! Tessera e gadgets in omaggio saranno come sempre consegnati nella festa di Natale. Che aspetti? Stai ancora pensando? Corri presso la sede del nostro club e sottoscrivi la tipologia di tessera che preferisci. Presto sarà anche disponibile il modello in pdf nella sezione tesseramento del nostro sito. SEGUI LA JUVENTUS CON NOI. JC ANDRIA TI PORTA OVUNQUE
 

 
 
ANDREA AGNELLI SI COMPLIMENTA CON NOI
 
Il Presidente della Juventus FC Andrea Agnelli ha scritto al nostro Presidente Francesco Nicolamarino, in occasione della 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio. E' stata per lui e per noi una sorpresa piacevolissima. Esordisce nella lettera con un "CIAO FRANCESCO" poi saluta tutti i club presenti all'iniziativa. Vi riportiamo il passaggio più significativo di questa bella lettera ricevuta: "IL FINE BENEFICO DI QUESTO TORNEO, CONFERMA COME IL TIFO E LA PASSIONE SPORTIVA POSSANO VEICOLARE MESSAGGI SOCIALI POSITIVI. ALLO JUVENTUS CLUB ANDRIA VA DUNQUE UN FORTE PLAUSO DELLA JUVENTUS ORGOGLIOSA CHE ANCORA UNA VOLTA, IL VOSTRO CLUB SI SIA DIMOSTRATO MOLTO ATTIVO, NON SOLO A LIVELLO DI TIFO, MA ANCHE DI SENSIBILITA' AI PROGETTI SOCIALI. ANDREA AGNELLI UNO DI NOI! Grazie di cuore e orgogliosi di avere un Presidente come te! CON TE FESTEGGEREMO LA TERZA STELLA. 2004/2005 JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA - 2005/2006 JUVENTUS CAMPIONE D'ITALIA. VENTINOVE VOLTE CAMPIONI D'ITALIA.
 

 
 
PREMIATI DA MORINA
 
In occasione della quarta edizione del Memorial Lomuscio, tanti sono stati i bei momenti trascorsi e vissuti, ma abbiamo voluto immortalarne un altro che riteniamo essere forse uno dei più importanti, quello della consegna di una targa da parte del massimo dirigente del Centro Coordinamento Juventus Club d'Italia e del Mondo, il dott. Ezio Morina (nella foto assieme al nostro Presidente Francesco Nicolamarino che come cantavano i ragazzi del Gruppo Aosta...."c'è solo un Presidente un Presidente.."). Riportiamo qui il contenuto del testo scritto nella splendida targa già posizionata nell'ufficio del nostro club: " ALLO JUVENTUS CLUB DOC ANDRIA - Avv. Giovanni Agnelli - ESEMPIO D'IMPEGNO E DEDIZIONE AL SERVIZIO DEGLI JUVENTINI DOC PUGLIESI. CON RICONOSCENZA. CENTRO COORDINAMENTO JUVENTUS CLUB DOC". Pensiero molto significativo che ci inorgoglisce molto. LA PASSIONE, L'IMPEGNO E LA NOSTRA COSTANZA VENGONO PREMIATE! AVANTI COSI'!
 

 
 
INSERITA AMPIA FOTO GALLERY DEL MEMORIAL
 
La quarta edizione del Memorial di calcio intitolato a Lorenzo Lomuscio si è chiusa da quasi un mese, ma ancora ben impressi sono i bei momenti trascorsi. Per rivivere le emozioni di quelle giornate e per far comprendere la portata dell'evento a tutti coloro che non hanno potuto prendere parte vi invitiamo a visionare l'ampia foto gallery che abbiamo pubblicato all'interno della sezione del memorial presente sulla home page del sito sulla colonna di sinistra oppure cliccando direttamente qui: http://www.juventusclubandria.it/public/galleria/29/index.html/ Dobbiamo ringraziare di cuore il fotografo Massimo Nicolamarino per l'egregio lavoro svolto oltre che tutti i siti internet e giornali che hanno dedicato per questa edizione ampio risalto all'iniziativa.
 

 
 
PRESENTATO IL LIBRO
 
In occasione della 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio è stato anche presentato il libro "I LOVE JU", il romanzo d'amore sulla Juventus, scritto da Jonathan Arpetti, giovane scrittore marchigiano. Nonostante il gran caldo tutto è riuscito alla perfezione. La saletta convegni del Centro Sportivo Arca Sport, per l'occasione interamente a tinte bianconere, era gremita. Hanno presenziato il vice Sindaco di Andria, Pierpaolo Matera anche lui juventino e socio del club da diversi anni, in sostituzione del Sindaco impossibilitato a partecipare causa sopraggiunti impegni improrogabili, l'Onorevole Benedetto Fucci altro illustre socio del nostro club, Ezio Morina dirigente della Juventus FC, il Presidente della Onlus Insieme per L'Africa Emanuele Mastropasqua, la Signora Anna Lomuscio moglie di Lorenzo, l'autore del libro Arpetti, il Presidente dello Juventus Club Andria Francesco Nicolamarino e il giornalista "juventino" Alfredo Nolasco che ha moderato l'incontro. E' stato piacevole ascoltare tutti gli interventi. Toccante il momento in cui è intervenuta telefonicamente in diretta, la Sig.ra Mariella Scirea, moglie del compianto Gaetano, la quale ha salutato tutto lo Juventus Club Andria complimentandosi per la nostra organizzazione e per il nostro dinamismo. E' subito partito un coro per ricordare GAETANO SCIREA. Altro momento significativo è stata la consegna da parte del dirigente della Juventus FC Ezio Morina di una targa al nostro club nella quale ci hanno scritto "siete un esempio e una guida per tutti gli juventini di Puglia". Ma le sorprese non erano finite in quanto sempre Ezio Morina ha poi letto un messaggio che Andrea Agnelli ha voluto rivolgere al nostro Presidente e al nostro club per l'impegno e la passione che da anni forniamo a sostegno dei colori bianconeri. Belli gli interventi e gli spunti di Alfredo Nolasco come sempre molto professionale. Poi è toccato ad Arpetti presentare il suo libro, che davvero vale la pena di acquistare in libreria. Ad Andria troverete il suo libro presso la LIBRERIA MONDADORI in Via Bologna. La chiusura dei lavori è toccata a Benedetto Fucci il quale ci ha portato i saluti del Presidente dello Juventus Club Montecitorio, l'on. Maurizio Paniz, il quale invitato alla manifestazione non è potuto venire per altri impegni. Poi un lungo applauso per ricordare il "nostro" Lorenzo Lomuscio, accompagnato dal coro "E' LORENZO SEMPRE CON NOI"
 

 
 
LA FUMOGENATA
 
Prima dell'inizio della finalissima tra i ragazzi di Modugno e quelli di Bernalda tutte le squadre partecipanti si sono riunite al centro del campo assieme alla moglie di Lorenzo e ai suoi figli, Salvatore, Francesca e Simona, con Ezio Morina per ricordarlo in un minuto di raccoglimento. Poi è stato assordante il coro fatto partire dai ragazzi di Aosta in sua memoria. Subito dopo "quelli della curva" hanno accese le torce e i fumogeni creando la classica atmosfera da stadio con cori per Antonio Conte, per la Juventus e contro le classiche rivali di sempre. Poi tutti ad assistere a bordo campo la finalissima, che registrava un tifo che pendeva dalla parte del grande Domenico di Bernalda il ragazzo diffidato in quel di Catania del 2008 che deve ancora scontare un anno e mezzo di Daspo. Come dicevamo nell'articolo di apertura questi giorni saranno davvero ricordati a lungo. Da giovedi a pranzo quando sono giunti in città i ragazzi ungheresi capeggiati dal simpaticissimo BLAS, passando per la serata del giovedi quando sono atterrati a Bari, ben oltre la mezzanotte gli "ultras juventini" appartenenti ai Gruppi Bassa Valle e Aosta 1996 con tanto di megafono e bottiglie di GENEPY già in mano. Poi tutti su Trani a brindare al loro arrivo. Venerdi all'ora di pranzo sono poi arrivati i ragazzi dello Juve Club di Cercola, napoletani ma fortemente juventini. Uno spasso il loro presidente Giacomo! Poi a seguire sono giunti i ragazzi da Anzio Nettuno capeggiati dal loro leader storico Gabriele, un pezzo da 90 del tifo juventino, storico Fighters come Massimo e Natale di Aosta. Un lungo abbraccio con il nostro grande segretario Fabio con il quale sono legati da una amicizia ultra decennale. Poi è stata la volta direttamente ai campi dei ragazzi di Trani, Modugno e Bernalda. Dopo la prima giornata di gare ci siano riversati tutti presso il ristorante della Puglia in Tavola, dove abbiamo dato il meglio di Noi....vino, birre e canti sino alla una di notte che avranno "scosso" l'intero quartiere. Abbiamo aspettato Ezio Morina giunto in aereo a Bari anche lui verso la mezzanotte e prelevato dal nostro presidente. Arrivato al ristorante con lui abbiamo ripreso a brindare. Poi tutti a nanna stanchi ma felici di stare tutti assieme. Al sabato mattina con il fiore all'occhiello dell'intera manifestazione, i furgoni da 9 posti personalizzati con il logo del torneo, il nome del club e il logo della Juventus, con i quali abbiamo prelevato e riaccompagnato tutti gli ospiti nei vari spostamenti, abbiamo effettuato un tour a Castel del Monte, poi ancora una volta tutti alla Puglia in Tavola. Poi nuovamente ai campi, con tutto quello che vi abbiamo già descritto e fuochi d'artificio e gran buffet finali. Alla sera poi alcuni hanno preferito andare a ballare rientrando all'alba, altri inveci si sono intrattenuti in un bar del centro di Andria a bere birre PERONI....mentre i presidenti dei club e Ezio Morina sono stati ricevuti alla casa del nostro mitico presidente Francesco. Al mattino della domenica il momento più brutto, quello dei saluti a tutti tranne che per i ragazzi di Bassa Valle e Aosta che partivano alla sera. Ancora mare per loro tra Barletta (i ragazzi di Aosta) e Trani (i ragazzi di Bassa Valle). TUTTO TROPPO BELLO ED ORGOGLIOSI DI AVERE OSPITATO DEI GRANDI AMICI JUVENTINI CHE COME NOI SOFFRONO E COMPIONO MILLE SACRIFICI PER LA MAGLIA BIANCONERA. JUVENTUS UNO STILE DI VITA!
 

 
 
UN WEEKEND CHE NON DIMENTICHEREMO MAI
 
Intanto scusateci se abbiamo tardato negli aggiornamenti del sito, ma dopo un weekend come l'ultimo e la stanchezza che abbiamo accusato, si è deciso di prendersi un paio di giorni di pausa. Abbiamo voluto riportare il titolo di questo articolo estrapolando una parte del testo del messaggio che Robertino del Gruppo di Anzio Nettuno ci ha scritto domenica mattina subito dopo aver lasciato Andria: "....un weekend che non dimenticheremo mai...". E' proprio vero anche noi non lo dimenticheremo mai e domenica sera dopo aver lasciato i ragazzi di Aosta e Bassa Valle in aeroporto, ultimi a ripartire con Ezio Morina il dirigente del Centro Coordinamento, fuori dallo scalo barese, eravamo tutti sorridenti e felici per quello che siamo riusciti ad organizzare. Ospitare oltre 70 persone credeteci non è cosa semplice. Ci siamo riusciti in pieno e quello che ci rende più orgogliosi è aver visto gli amici "fratelli gobbi" provenienti da tutta Italia e anche dall'estero, enormemente colpiti dalla nostra organizzazione e dal nostro gruppo. Anche dal punto di vista tecnico il torneo è migliorato tantissimo, viste le belle partite che si sono svolte. Ha vinto lo Juventus Club MODUGNO che ritorna a vincere il Memorial dopo tre anni. In finale i ragazzi di Modugno hanno battuto solo dopo rigori i ragazzi del Gruppo BERNALDA BIANCONERA. 4-4 nei tempi regolamentari e 5-3 per Modugno dopo i calci di rigore. Una finale entusiasmante, con molto agonismo, che per la prima volta ha visto assegnare l'ambito trofeo attraverso la lotteria dei calci di rigore. I due gironi quello A e quello B con le gare iniziate dal venerdi avevano visto contendersi il primato lo Juventus Club Andria e il Gruppo Bernalda e lo JC Modugno con lo JC Cercola e lo JC Trani. Le gare decisive sono state quelle tra lo JC ANDRIA e il gruppo Bernalda chiusasi sul 3-1 per i lucani e quindi a punteggio pieno nel girone, dopo una gara che ha visto i nostri ragazzi sbagliare l'impossibile e subire ben due reti in contropiede. Meritata la sconfitta e secondo posto nel girone, grazie alle vittorie contro Bassa Valle e nell'ultima sfida contro Anzio Nettuno per 3-1 (anche questa una bella sfida). Nel girone B la sfida decisiva è stata quella tra lo JC Modugno e lo JC Cercola, che ha visto prevalere i modugnesi, anche loro a punteggio pieno, dando la possibilità allo JC Trani di classificarsi come seconda dopo aver battuto sia Cercola che il Gruppo Aosta 1996. Nella finale per il 3° posto sfida tra lo Juventus Club Andria e lo Juventus Club Trani che ha visto prevalere i nostri per 9-6. Dopo tre finali consecutive e un successo, restiamo sempre sul podio con questo terzo posto. Da applaudire i ragazzi dei Gruppi Aosta, Bassa Valle (rinominato gruppo Genepy) e i Ragazzi Ungheresi Juventini che giocavano con lo JC Anzio Nettuno, veri vincitori morali del torneo, vista la loro distanza da Andria. GRAZIE DAVVERO A TUTTI I CLUB e GRUPPI PARTECIPANTI.
 

 
 
RACCOLTI BEN 1.110 EURO PER INSIEME PER L'AFRICA
 
Oltre al successo della manifestazione anche la lotteria benefica legata al torneo ha avuto un enorme successo, vedendo al termine dell'evento raccolti ben 1.110 euro destinati all'Associazione On Lus INSIEME PER L'AFRICA. Nella foto il momento in cui viene consegnato l'assegno dal Presidente dello Juventus Club Andria Francesco Nicolamarino e dal figlio di Lorenzo Lomuscio, Salvatore al Presidente della OnLus Emanuele Mastropasqua anche lui juventino e socio del nostro club.
L'abbonamento in CURVA SUD nel nuovo stadio della Juventus è stato vinto dal socio Tommy Leonetti (complimenti Tommy per il tuo gran fondoschiena.....) con il numero 167, la maglia di Del Piero è andata a Raffaele Clerin del Gruppo Bassa Valle con il numero 143, il terzo premio la tessera di socio semplice al ns. club, è andata a Vito Antonio Fasciano, cannoniere del torneo per lo JC ANDRIA con il numero 210.
Le 5 maglie FOR JAPAN ideate da Alex Del Piero sono andate ai numeri: 951, 250, 063, 355 e 300. ANCORA UNA VOLTA CAMPIONI DI SOLIDARIETA'. TANTI APPLAUSI A TUTTI NOI!
 

 
 
AFFISSI I POSTER DEL MEMORIAL LOMUSCIO
 
Come vi avevamo preannunciato è partita da diversi giorni la campagna pubblicitaria in città, della 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio. Una campagna pubblicitaria decisamente più "forte" rispetto alle precedenti edizioni, che prevede inoltre locandine, totem e ben 2.000 pieghevoli del programma. Nella foto uno dei tanti poster 6 x 3 che sono affissi in diverse zone di Andria. Nella foto dell'articolo il poster affisso in uscita da Andria verso Trani sotto il ponte della Tangenziale. Un sentito ringraziamento dobbiamo rivolgerlo agli amici sponsor.
 

 
 
ECCO I TOTEM
 
Questi invece sono i totem tri-facciali, che pubblicizzano la 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio. Ubicati in diversi punti della città, qui nella foto quello situato su Corso Cavour all'altezza del passaggio a livello della Ferrovia. Un ringraziamento al nostro socio Roberto Lomuscio ideatore di tutta la campagna pubblicitaria.
 

 
 
AUGURI AGLI SPOSI
 
Venerdi 10 e sabato 11 giugno, due nostri soci storici convolano a nozze con le rispettive "dolci metà". Una coincidenza incredibile che due soci come Vito FIANDANESE e Marco REGIA CORTE, tra i primissimi a sottoscrivere la tessera nella prima nostra sede in Via Brindisi, abbiano poi scelto di sposarsi praticamente a distanza di un giorno l'uno dall'altro. Ecco perchè abbiamo nella foto/collage dell'articolo deciso metterli assieme. Come possiamo non ricordarci del sostegno e dell'aiuto fornito al club nel momento della Sua costituzione, che entrambi hanno dato, reperendo nuovi soci e non mancando a nessuno degli appuntamenti del club. Sempre presenti ad ogni partita che conti o non conti, così era 8 anni fa così è ancora oggi. A loro, ragazzi educatissimi e simpaticissimi e alle loro donne, porgiamo i migliori auguri di una serena e felice vita matrimoniale che possa ad entrambi e al più presto portare in dono tanti pargoletti affinchè cresca sempre più il numero di bimbi bianconeri all'interno del nostro club. Un abbraccio particolare alle Vs. donne Mary Lorusso (Vito) e Sabina Peloso (Marco) a cui diciamo un grazie per la pazienza che hanno nel concedere ai propri futuri mariti la frequenza assidua del nostro club! Sappiate che anche la vita matrimoniale non cambierà le loro abitudini! Quindi niente scherzi! RAGAZZI TANTI AUGURI DI VERO CUORE DA TUTTO IL VOSTRO CLUB! ANCHE QUESTO E' LO JUVENTUS CLUB ANDRIA!
 

 
 
PARTITA LA VENDITA DEI BIGLIETTI PER VINCERE LA JUVENTUS
 
E' partita anche la vendita dei tagliandi (un fac simile nella foto dell'articolo) per la LOTTERIA DI BENEFICENZA collegata alla 4^ Edizione del MEMORIAL LORENZO LOMUSCIO. Il costo dei tagliandi è di 4 euro per ogni singolo biglietto ed il ricavato, ad esclusione delle spese dei premi messi in palio, sarà interamente devoluto alla ONLUS INSIEME PER L'AFRICA. Premi importanti per questa edizione. Il primo premio prevede infatti un abbonamento in Curva nel nuovo stadio della Juventus per la prossima stagione, il secondo premio prevede la maglia originale n. 10 del capitano ALEX DEL PIERO, il terzo premio una TESSERA DA SOCIO SEMPLICE ALLO JUVENTUS CLUB ANDRIA, mentre dal 4° all'8° premio in palio le maglie FOR JAPAN che Del Piero ha ideato. Circa il primo premio lo JUVENTUS CLUB ANDRIA precisa (il presente comunicato ha validità di regolamento) che il vincitore dell'abbonamento sarà si intestatario dello stesso, ma lo JUVENTUS CLUB ANDRIA, ne sarà sempre il gestore dello stesso. Ovvero la precedenza per assistere alle gare, andrà sempre al vincitore che qualora impossibilitato, non potrà cedere a proprio piacimento il titolo. Sarà pertanto il Club ad individuare il fruitore di volta in volta. Resta inteso che il viaggio a Torino per il vincitore dell'abbonamento sarà sempre a proprie spese e che per poter ottenere il premio dovrà necessariamente sottoscrivere un modulo di accettazione del presente regolamento, la tessera al Club Doc (Euro 25,00) presso il nostro club e la Tessera del Tifoso (Euro 10,00) a sue spese. I biglietti sono in vendita presso la sede della ONLUS INSIEME PER L'AFRICA sita in Via BOLOGNA 49, BAR FANTASY in Viale Venezia Giulia n. 109, CAMPANALE AUTORICAMBI Via Ferrucci n. 218, STUDIO ARCH. FRANCESCO NICOLAMARINO Via Mura San Francesco n. 4, AUTOSALONE SCAMARCIO TOMMY, Via Andria 140 a Barletta (di fronte caserma militare), ORO MATTO Viale Crispi n. 51, SEDE JUVENTUS CLUB ANDRIA Via Enrico Dandolo n. 37, LEGEA SPORT Via Regina Margherita n. 115. INVITIAMO SIN DA ORA TUTTI I CLUB E GRUPPI PARTECIPANTI AL TORNEO A PRENOTARE E CONTRIBUIRE ACQUISTANDO UN CONGRUO NUMERO DI TAGLIANDI. CHE ASPETTI? CORRI AD ACQUISTARE IL TUO TAGLIANDO!
 

 
 
SORTEGGIATI I GIRONI. SI PARTE CON JC ANDRIA - BASSA VALLE
 
La 4^ Edizione del Memorial Lomuscio inizia sempre più a prendere forma. Venerdi sera nella sede del club il Presidente Francesco Nicolamarino coaudiuvato da altri componenti del consiglio direttivo ha provveduto ad effettuare il sorteggio dei gironi e alla relativa stesura del calendario. Nel GIRONE A che vede testa di serie la squadra del nostro club sono andati il GRUPPO BASSA VALLE, BERNALDA BIANCONERA e lo JUVENTUS CLUB ANZIO NETTUNO&R.U.J. Nel GIRONE B che vede testa di serie lo JUVENTUS CLUB MODUGNO ci sono lo JUVENTUS CLUB CERCOLA, il GRUPPO AOSTA 1996 e lo JUVENTUS CLUB TRANI. Ad inaugurare il torneo alle ore 17 di venerdi sarà la partita tra i "campioni in carica" dello JUVENTUS CLUB ANDRIA e il GRUPPO BASSA VALLE. Nel girone B invece inaugurerà la sfida tra lo JUVENTUS CLUB MODUGNO e il GRUPPO AOSTA 1996. A breve sulla sezione relativa al memorial presente sul nostro sito sarà pubblicato tutto il programma delle partite e dell'evento. A tutte le squadre partecipanti è stata già inviata una mail con relativo calendario ed orario delle partite.
 

 
 
CON...TE TORNEREMO GRANDI
 
Ennesima ripartenza, ma potremmo dire finalmente la Ri...partenza che tutti aspettavamo da tempo! Antonio Conte è finalmente diventato l'allenatore della nostra e "sua Juventus". Lo aspettavamo da tempo questo momento, e, finalmente per lui e per noi, quel momento è arrivato. Ieri "don Antonio" ha firmato il suo contratto che lo legherà alla Juventus per i prossimi due anni, ma l'augurio che possiamo fare a lui e a tutti noi è che possa davvero restare a lungo portandoci dove lui ci aveva lasciati da giocatore/capitano! Un grande, uno con la Juve nel sangue, uno senza peli sulla lingua, il vero juventino, un tifoso più che un allenatore! Di Antonio portiamo ben impressa una sua frase: "il vero juventino è colui che quando la Juve perde, non esce di casa, non guarda la Tv, non legge i giornali" Questi siamo noi, Antonio. Adesso sai che avrai tutto il nostro sostegno, costruisci una grande Juve e facci sognare. ANTONIO CONTE E' IL NOSTRO CAPITANO.....
 

 
 
PRESENTAZIONE DEL LIBRO "I LOVE JU"
 
Lo avevamo detto che la 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio sarà una edizione da ricordare, non solo per l'alto numero di formazioni partecipanti che arriveranno da tutta Italia con una delegazione estera, ma anche per le svariate iniziative collaterali che animeranno la due giorni a forti tinte bianconere. In esclusiva per la Puglia, sabato 18 giugno, alle ore 18,00, presso il Centro Sportivo Andria Sport, l'autore del libro/romanzo "I LOVE JU", Jonathan ARPETTI, presenterà il suo ultimo lavoro interamente dedicato alla Sua squadra del cuore (la Juve) e alla sua fidanzata (Julia). Arpetti, marchigiano quasi quarantenne, ha vinto grazie al libro I LOVE JU il concorso letterario dell'ultima edizione del Salone del libro di Torino. Un libro davvero ben fatto (330 pagine) che potrà essere acquistato al costo di 14 euro direttamente presso il Centro Sportivo Andria Sport in occasione della presentazione. "Non so voi, ma io m'innamorai a 11 anni e posso dire, con assoluta certezza, che non finirà mai". Inizia così il romanzo tutto bianconero. La prefazione è di Marcello Chirico direttore di Nero su Bianco. Tante le recensioni ottenute già dal libro, una su tutte quella di Vaciago di TuttoSport che dice: " Lettura piacevole per chi sa cosa significa amare una squadra, oltre che un partner". Al Talk Show moderato dal noto giornalista "juventino" ALFREDO NOLASCO, prenderanno parte il Sindaco di Andria Nicola Giorgino, l'Assessore allo Sport Flavio Civita, il Responsabile del Centro Coordinamento Juventus Club Doc Ezio Morina, il Presidente dello Juventus Club Andria Francesco Nicolamarino e il Presidente della Onlus Insieme per l'Africa Emanuele Mastropasqua. Interverranno per un saluto telefonico l'attore Max Pisu e il giornalista di TuttoSport Guido Vaciago. Siete sin da ora tutti invitati. NON FINIAMO MAI DI STUPIRVI
 

 
 
MEMORIAL LOMUSCIO: QUASI TUTTO PRONTO
 
Quando mancano poco più di due settimane alla 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio (nella foto una fase di gioco della passata edizione con il nostro Maurizio Capurso), che vi ricordiamo si svolgerà venerdi 17 e sabato 18 giugno, i preparativi entrano nella fase finale. Quasi tutto pronto, a giorni sarà anche disponibile tutto il materiale di promozione e comunicazione realizzato. Dobbiamo sin da ora ringraziare chi anche di domenica o in settimana, lascia le proprie famiglie, per predisporre il tutto al meglio rientrando a casa oltre la mezzanotte dopo aver fatto riunioni su riunioni per far si che ogni cosa sia predisposta al meglio. Oltre settanta ospiti giungeranno qui ad Andria per una edizione da RECORD. Nella giornata di lunedi 30 maggio è stata stabilita la formula del torneo che vedrà due gironi da quattro squadre affrontarsi in gare di sola andata che inizeranno al venerdi e si concluderanno al sabato pomeriggio. Poi pausa per la presentazione del libro I LOVE JU e a seguire finali per il 3° e 1° posto, con premiazioni per tutte le formazioni, estrazione dei biglietti vincenti della lotteria e buffet finale. Si è anche stabilito che lo Juventus Club Andria e lo Juventus Club Modugno saranno le teste di serie del torneo in quanto finaliste della passata edizione, pertanto lo JC ANDRIA sarà inserito nel girone A e lo JC MODUGNO nel girone B. Venerdi, presso il club, si procederà con i sorteggi delle restanti formazioni e con il calendario delle partite.
 

 
 
CHI VIVE NEL CUORE DI CHI RESTA, NON MUORE
 
Domani 29 maggio 2011, saranno ben 26 gli anni trascorsi dall'assurda tragedia dell'Heysel a Bruxelles, quando in occasione della finale di Coppa dei Campioni tra la Juventus e il Liverpool, ben 39 tifosi juventini di ogni parte d'Italia, persero la vita in seguito agli incidenti provocati dagli holligans inglesi. Ancora oggi nel rivedere quelle immagini, l'effetto è sempre lo stesso ma soprattutto la rabbia per come sia stata gestita a livello di ordine pubblico, una finale "ad alto rischio", giocata in uno stadio in condizioni disastrose. Anche oggi come sempre vogliamo abbracciare tutti e 39 gli angeli e inviare il nostro conforto alle famiglie che persero i propri cari, soprattutto da parte dei nostri soci, in primis il Presidente, presenti, anche loro in Belgio, in quella tragica serata. Nella foto dell'articolo abbiamo ripreso uno scatto dal sito del gruppo Ultras Juventus Nucleo 1985 in occasione della partita di ritorno, proprio contro il Liverpool, nella Champions della stagione 2004/2005. Eravamo come sempre presenti (un pullman), allora posizionati nel terzo anello della Sud (in alto a sinistra della foto) con i due storici primi striscioni realizzati. ENGLISH ANIMAL.
 

 
 
RIAPERTA LA CAMPAGNA ABBONAMENTI ALLO STADIO
 
La prima fase della campagna abbonamenti nel nuovo stadio della Juventus si è chiusa con un risultato incredibile rispetto ai dati dello scorso anno, ben 23.000 le tessere "staccate" dalla Juventus. Questo risultato ha indotta la società bianconera, a sole due settimane dalla chiusura, a riaprire le vendite. Pertanto a partire da oggi e sino al termine della settimana di ferragosto sarà possibile prenotare gli abbonamenti al nostro club. Non appena diffusa la notizia già un altro nostro storico associato, Stefana La Palma, ha colto l'occasione al volo sottoscrivendo subito il modulo di richiesta abbonamento. Informiamo tutti che il 1° livello della Curva Sud è praticamente esaurito. Pertanto è possibile ottenere posti in Sud 2° livello oppure in Nord e nelle Tribune. Mai avremmo immaginato di sottoscrivere ben 26 abbonamenti allo stadio a Torino. Risultato eccezionale per noi che siamo a ben 1.000 km di distanza. Ringraziamo ancora una volta di cuore tutti coloro che hanno investito ben 275 euro pur di assicurarsi il proprio posto nella Curva Sud del nuovo stadio. CHIUNQUE VOGLIA SOTTOSCRIVERE L'ABBONAMENTO ALLO STADIO SI AFFRETTI ULTIMA CHIAMATA PER GARANTIRSI UN POSTO NEL NUOVO STADIO O ALTRIMENTI SI RISCHIERA' SERIAMENTE DI RESTARNE FUORI DURANTE L'ANNO, ALMENO DAI SETTORI PIU' POPOLARI. PRESSO LA NOSTRA SEDE DISPONIBILI I MODULI PER LA SOTTOSCRIZIONE. RICORDIAMO INOLTRE CHE GLI ABBONAMENTI VENGONO CONCESSI AI SOLI ISCRITTI ALLO JC DOC ANDRIA. BASTERA' PERTANTO ISCRIVERSI AL CLUB PER POI RICHIEDERE L'ABBONAMENTO. JC DOC ANDRIA MAI IN VACANZA! SEMPRE AL VOSTRO FIANCO
 

 
 
AL MEMORIAL LOMUSCIO ANCHE IL CLUB DI CERCOLA
 
Come vi avevamo preannunciato nell'articolo del commento all'amichevole della Juve a Manchester, alla 4^ Edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio sarà presente anche lo JUVENTUS CLUB CERCOLA (l'unico club Juventus di Napoli e provincia), in questa foto ritratto al nostro fianco nella Nord in occasione della partita Juventus - Sampdoria di questa stagione. Abbiamo praticamente rappresentata tutta l'Italia Bianconera in quella che sarà davvero una edizione speciale. Procede senza soste l'organizzazione e il piano di accoglienza per i tanti ospiti che saranno presenti ad Andria. Cercola va ad aggiungersi ai gruppi di Bassa Valle, di Aosta, di Anzio Nettuno legati ai Ragazzi Ungheresi Juventini, di Trani, Modugno e Bernalda. Sarà una due giorni all'insegna della juventinità, della fratellanza, della solidarietà (sosterremo la ONLUS INSIEME PER L'AFRICA) ma soprattutto nel ricordo dell'amico LORENZO. A breve le squadre partecipanti riceveranno il regolamento del torneo e tutto il materiale pubblicitario e di comunicazione che stiamo predisponendo. Sul nostro sito sarà aggiornata la sezione relativa al Memorial con tutte le info della 4^ edizione. Chiunque dei soci voglia darci una mano nell'organizzazione generale sarà ben accetto! MENO VENTI AL TORNEO
 

 
 
ARRIVEDERCI EUROPA
 
Vedere giocare ieri sera la JUVE nel mitico stadio del Manchester United, l'Old Trafford, per la gara di addio a Gary Neville, ha provocato in noi un tantino di malinconia sapendo che per un po ancora mancheremo dai palcoscenici europei. La gara è terminata per 2 a 1 per la Juve con reti in rimonta di Pepe e eurogol pazzesco di Giandonato. Se pensiamo alla Juve che chiuse la passata stagione con una tournee in Canada, sempre sconfitta e la paragoniamo a questa...behh ci sale su molto ottimismo...sarà già il positivo influsso di Antonio Conte che mette di buon umore tutto il popolo gobbo? Ancora una standing ovation per Alex Del Piero uscito tra gli applausi degli inglesi. Avanti Juve avanti Antonio avanti società, che sembra finalmente muoversi con criterio e serietà e finalmente, possiamo dirlo, questo ci sembra un "buongiorno". Intanto fervono i preparativi per la quarta edizione del ns. Memorial di calcio Lorenzo Lomuscio. Anche lo JUVENTUS CLUB CERCOLA, l'unico club di Napoli e provincia, prenderà parte all'iniziativa. Quindi avremo la Valle d'Aosta, il Lazio, la Campania, la Basilicata e la Puglia con i ragazzi ungheresi a rappresentare l'estero. L'Italia bianconera con una rappresentanza europea insomma si ritroveranno ad Andria per una due giorni all'insegna dell'amicizia, dello sport, della solidarietà, della juventinità, del turismo, della gastronomia nel ricordo di un amico: LORENZO. Che edizione, otto formazioni a contendersi l'ambito trofeo. Avanti Juventus Club Andria avanti fratelli gobbi. Ringraziamo gli amici lombardi di Meda e toscani di Massa x averci augurato, pur impossibilitati a partecipare, la perfetta riuscita di un evento oramai noto nel panorama del tifo juventino.
 

 
 
NON NE POTEVAMO PIU'
 
Ragazzi è finalmente finito il campionato, come dicevamo già dagli ultimi articoli è terminata la stagione più brutta della storia della Juventus. Nella inutile partita contro il Napoli, terminata per 2-2 con reti di Chiellini e Matri, ancora una volta la squadra ha messo in evidenza tutte le sue difficoltà nel riuscire a impostare il proprio gioco, nonostante il Napoli schierasse quasi tutte le proprie riserve. Ma inutile parlarne anche nel commento all'ultima giornata, lo abbiamo detto così tante volte che forse vi avremo nauseato, come nauseati eravamo noi tutti tifosi che sino all'ultimo respiro di questa stagione abbiamo deciso di seguire la squadra dal vivo e al club. Anche ieri per l'ultima di campionato una nostra "sparuta rappresentanza" (trentacinquesima presenza stagionale) ha deciso comunque di partire pur di rappresentare il club, una parte alla festa riservata ai club doc e un altra parte all'interno dello stadio per la gara contro i partenopei. E' questa l'unica cosa che ci riempie d'orgoglio in questa stagione, l'aver seguito praticamente quasi ovunque la squadra e l'aver raggiunto come club un grado di maturità decisamente alto. Credeteci non è stato facile arrivare a questi livelli, ma con l'aiuto di tutti..... tutto ciò è stato possibile. Come recita il titolo non ne potevamo davvero più, lo dicevamo ieri sera al club, dove gli ultimi secondi sono stati ironicamente scanditi dai più come se si stesse attendendo la fine per festeggiare. Al triplice fischio un ohhhhhh nella sala ha salutato la più brutta stagione della Vecchia Signora. Adesso ci aspettiamo una vera e seria programmazione che possa nuovamente portarci a competere per i traguardi che la maglia bianconera merita per la sua gloriosa storia. La JUVENTUS non è una squadra, ma di più! DEL NERI VATTENE AI CARAIBI e non tornare più! tanto....ANTONIO CONTE E' IL NOSTRO ALLENATORE.
 

 
 
LE STELLE IN CAMPO
 
Questo striscione esposto in Curva Nord ieri sera in occasione di Juventus - Napoli, subito ritratto dai nostri ragazzi presenti, è molto eloquente e racchiude tutto il pensiero del popolo gobbo: "LE STELLE IN CAMPO, NON SUL PAVIMENTO". Crediamo non abbia bisogno di alcun commento. LA JUVE SIAMO NOI!
 

 
 
UNA CERIMONIA IN PERFETTO STILE JUVENTUS
 
La festa di domenica riservata a tutti gli Juventus Club Doc è stata davvero una gran bella cerimonia. Nella foto dell'articolo presa dall'alto della enorme sala 500 del Centro Congressi Lingotto è visibile l'enorme affluenza dei rappresentanti dei vari club d'Italia, d'Europa e del Mondo. Una convention organizzata in perfetto stile Juventus, con molta eleganza e sobrietà. A presiedere i lavori il Presidente Andrea Agnelli, il quale nel rassicurare tutto il popolo bianconero che non potranno tardare ad arrivare i successi, ha anche attaccato in maniera forte la FIGC, accusandola di un silenzio da "scheletri nell'armadio" perchè chi tace vuol dire che non ha la coscenza a posto. Noi caro Presidente lo ripetiamo da tempo, che quella sigla significa "Federazione Intertriste Gioco Calcio", una federazione che nel 2006 decise di mettere fine allo strapotere sul campo della nostra grande squadra, pur di far tornare a vincere seppur a tavolino dei trofei di carta alla "terza" squadra di Milano....dopo Milan e Juve! Del resto ora lo sanno proprio tutti, anche loro! Bella, dicevamo, la cerimonia, proseguita con i saluti di Quagliarella e Marchisio, con quelli di Pessotto, Mariella Scirea e del grandissimo Ezio Morina responsabile del centro coordinamento club doc, che a giugno sarà ad Andria per il nostro Memorial Lomuscio di calcio a 7. Chi è stato presente dei nostri ragazzi, ci ha raccontato anche di un gran bel buffet offerto a tutti gli intervenuti. Francesco Nicolamarino.
 

 
 
JUVENTUS CLUB DOC DAY: ANDRIA PRESENTE
 
Domenica 22 maggio il nostro club con alcuni rappresentanti parteciperà al consueto momento di festa tra tutti i club Doc, che si terrà alle ore 10,00, presso la Sala 500 del Centro Congressi Lingotto a Torino. Sarà la prima volta per Andrea Agnelli e per questo ha voluto organizzare un momento di festa diverso dal solito. Oltre alla sua presenza ci saranno anche diversi giocatori a salutare tutti i rappresentanti dei club che saliranno su anche per assistere all'ultima partita dell'anno contro il Napoli. Alle 12,30 è poi previsto un pranzo conviviale offerto sempre dalla Juventus, mentre a seguire riprenderanno i lavori con il dott. Morina, responsabile del Centro Coordinamento che consegnerà a tutti i club l'attestato di riconoscimento Doc ed altri doni. Poi tutti allo stadio dove finalmente si concluderà la stagione più brutta della storia della Juventus. OVUNQUE GIOCHERAI PER SEMPRE CI SARO' E NON SI MOLLA MAI!
 

 
 
MA CHE BELLA SERATA
 
"....ieri sera, mi sono proprio divertito, splendida serata, sotto tutti i punti di vista! Quel covo sotterraneo sembrava una massoneria impazzita! Complimenti a noi..." Abbiamo voluto iniziare l'articolo che descrive la nostra cena sociale con un messaggio inviato da Salvatore all'indomani della bellissima serata. Credeteci, questa cena ha superato di gran lunga le altre. Ci stupiamo nel vedere che di anno in anno riusciamo sempre a superarci. E' proprio vero che più stiamo assieme, più ci fortifichiamo e soprattutto quando stiamo assieme stiamo fin troppo bene. La Pizzeria Soip Amaur, crediamo che non vorrà più sentire parlare di noi per il troppo caos e l'eccessivo entusiasmo. Ci ha detto uno dei titolari che sembrava avessimo vinto tutto in questa stagione, complimentandosi poi per l'ottima organizzazione e per il gruppo che abbiamo. La sala era piena all'inverosimile sia al piano terra (foto dell'articolo) che al piano interrato, con una temperatura altissima all'interno tra vino e birre a go-go. Dato l'elevato numero di partecipanti abbiamo purtroppo dovuto dividere il gruppo. All'interrato sono finiti tutti i ragazzi da trasferta, la parte più calda del club che sin dalle prime battute hanno fatto capire che serata sarebbe stata. Ci raccontava il titolare, che ad un certo punto le ragazze che servivano in sala non volevano più scendere giù....Bello il discorso del Presidente Francesco all'inizio della serata, bello anche il discorso del nostro socio Sindaco Nicola Giorgino che ancora una volta non è voluto mancare al nostro classico appuntamento di fine stagione. Bellissimo il coro ad inizio cena, durato 10 minuti che ha lasciato senza voce molti ragazzi: EH ALE ALE, ALE ALE ANTONIO CONTE, EH ALE ALE ALE ALE ANTONIO CONTE EH ALE ALE ALE ALE ANTONIO CONTE, SENZA DI NON ANDREMO LONTANO, ANTONIO CONTE E' IL NOSTRO CAPITANO, con posate che battevano sui piatti e bicchieri. Tanti alla fine non si reggevano più in piedi, ma come sempre si barcolla ma non si molla mai! TORNEREMO GRANDI ED ALLORA SARA' ANCORA PIU' BELLO! Grazie davvero di cuore a tutti coloro che hanno preso parte alla nostra festa di fine stagione. JUVENTUS CLUB ANDRIA
 

 
 
NICOLA UNO DI NOI
 
Ecco Nicola Giorgino, il Sindaco, anche lui con tanto di birra in mano, che brinda con la parte calda giù al piano interrato. Giorgino 1 di Noi! Si è complimentato con tutti coloro che durante l'anno percorrono km e km al fianco della squadra pur di rappresentare il club ovunque! Ti vogliamo in trasferta in pullman con Noi! GRUPPO ETO'O' e GRUPPO BORGHETTI.
 

 
 
VINCE SEMPRE LUI
 
Ancora una volta Nicola Lopetuso (nella foto assieme al Presidente), nostro socio storico, vince un premio delle nostre tante lotterie. Questa volta si è aggiudicato la maglia del nostro capitano Alex Del Piero, messa in palio nella lotteria della cena sociale! Nicola dobbiamo proprio dirtelo....che culo!!!!!
 

 
 
LA PEGGIOR JUVE DELLA STORIA: COMPLIMENTI
 
Inutile nascondersi, inutile trovare scusanti, inutile forse pure parlarne. Ma abbiamo il dovere di farlo per tutti coloro che numerosissimi di settimana in settimana ci seguono (se solo pensiamo che nella scorsa oltre 1.000 sono stati i visitatori del sito) trovando sempre interessanti i nostri commenti. Ancora una sconfitta ieri a Parma per 1-0 con Giovinco ancora giustiziere. La Juve che abbiamo visto all'opera in questa stagione è forse certamente la peggior Juventus della gloriosa storia bianconera. Si la peggiore, più di quella allenata da Gigi Maifredi e molto più di quella dello scorso anno (spiegheremo dopo perchè più di quella della passata stagione). L'altro Gigi...Del Neri (è un nome che porta non male...malissimo) è riuscito nell'impresa di uscire prestissimo dall'Europa League senza mai vincere una partita (Maifredi per lo meno arrivò in semifinale di Coppa Coppe venendo eliminato dal Barcellona), di uscire dalla Coppa Italia (prendendo schiaffi in casa dalla Roma di Ranieri....), dove il Palermo dei nostri tanti ex è riuscito ad arrivare in finale ed arrivando settimo....o forse ottavo in campionato (Maifredi giunse settimo) senza qualificarsi nemmeno per l'Europa secondaria proprio come vent'anni fa! C'è di più con una difesa colabrodo costruita dal magnifico duo Marotta - Paratici, i quali farebbero bene assieme a Del Neri a tornare a Genova sponda Samp. per allenare in un campionato (la B) che più si addice a loro! Se solo pensiamo all'affare del giovanissimo talento brasiliano Piazon, ci viene da sorridere. Basterebbe raccontarvi i retroscena del mancato acquisto per farvi capire chi sono Marotta e Paratici. Vogliamo parlare dell'oggetto misterioso Mister 12 milioni, tale Martinez? (Giovinco gli è nettamente superiore......e non sanno nemmeno vendere). Quei due, sono solo degli incompetenti, che vanno poi a sedersi a tavola a Madrid per farsi paraculare dai dirigenti del Real, senza magari poi ottenere nulla di concreto. Ma possibile che questi sono i personaggi che popolano oggi la Juve? Ma possibile che Agnelli permetta tutto questo? Ma perchè caro Andrea non mandi tutti a quel paese, tuo cugino compreso, affidandoti a chi sai???? Davvero non ne possiamo più, di assistere a scempi continui, a situazioni che hanno del paradossale, di sentire parlare gente come Del Neri che ancora oggi si permette il lusso di dire che non ha nulla da apprendere da nessuno, che non deve rimproverarsi nulla. Basta, davvero, perchè le palle sono così gonfie che dovessero esplodere causerebbero un maremoto senza precedenti! Perchè è peggio della passata stagione? Facile ragazzi, lo scorso anno partimmo con un allenatore giovane, forse inesperto (Ciro Ferrara) ed una squadra nuova frutto di una campagna acquisti ritenuta di primo ordine, rivelatasi poi fallimentare! Anche noi avevamo forse caricato troppo il mister (che per lo meno riuscì a mettere assieme 4 vittorie di fila, cosa che Del Neri non è riuscito a fare....) sin dal ritiro estivo, chiedendo obiettivi più grossi di quelle che erano poi le reali potenzialità di una squadra costruita sugli acquisti dei due brasiliani Melo e Diego, costati oltre cinquanta milioni di euro in due. Poi arrivò Zaccheroni, un altro alla Del Neri che fece peggio di Ciro, regalandoci la disfatta di Londra! Un anno così del resto ci poteva stare dopo un terzo ed un secondo posto, ma due di seguito no! Ecco perchè rimproveriamo a questa squadra, a questo allenatore a questi dirigenti di averci regalato la stagione più brutta della storia juventina. Vergognarsi è poco per quello che ci hanno fatto passare, nonostante la passione e i sacrifici domenicali che tutto il vero popolo gobbo, noi compresi, ha compiuto! Adesso chiediamo una vera programmazione, con poche parole e tanti fatti. RIVOGLIAMO LA NOSTRA JUVE, ALTRIMENTI VE LO RIBADIAMO VENDETELA! Stufi di Voi ma sempre più legati ai nostri colori!
 

 
 
MAROTTA + DEL NERI: VERGOGNATEVI
 
Noi il nostro dovere lo abbiamo davvero fatto sino in fondo, seguendo la squadra sempre nonostante ritenessimo che la nostra stagione fosse fallimentare indipendentemente dal fatto se si fosse raggiunto o meno il quarto posto. Adesso il quarto posto dopo l'ennesima figuraccia casalinga rimediata questa volto contro il Chievo è praticamente irraggiungibile. Ridicolo a fine partita sentire ancora parlare Marotta e Del Neri, il primo che praticamente accusa il secondo, il secondo che non sapendo più cosa dire, esce fuori con la frase "Non siamo una grande squadra". Ma aveva bisogno di aspettare la terz'ultima giornata per accorgersene? Peccato non abbia avuto le palle ed il coraggio di aggiungere: "non sono un grande allenatore". Ma del resto da uno che non ha avuto la dignità a fine gennaio di dimettersi cosa ci si voleva aspettare???? Per fortuna che lo sopporteremo soltanto per altre due gare poi andasse a raccontare le sue cazzate da qualche altra parte, ma basta che non si faccia più vedere dalle parti di Torino. In quanto a Marotta, che pare purtroppo confermato per la prossima stagione, ci sentiamo vivamente di dargli un consiglio: Vista la sua più totale incapacità nell'allestire una formazione degna del nome della Juventus per questa estate si faccia consigliare da chi di calcio ne capisce più di Lei. Insomma per farla breve Lei metta solo il nome e magari farà anche bella figura: LA JUVE E' LA JUVE lo vuole capire???? Ma siamo certi che il Presidente Andrea Agnelli, (lo ha anche detto), è così incazzato come tutti noi, che non vorrà più passare stagioni come le ultime due. Quindi crediamo sempre più, che gira e rigira ma prima o poi la fortuna ci riaccompagnerà! Che dire della gara contro il Chievo???? nulla davvero, abbiamo sprecato ogni tipo di frase, ogni tipo di pensiero. E' stata la fotocopia delle gare contro il Cesena e il Catania: 2-0 poi incredibilmente 2-2 il finale. Se solo aggiungessimo alla nostra attuale classifica questi 6 punti sciaguratamente persi oggi saremmo quarti solitari a 63 punti, invece siamo ancora settimi e addirittura fuori dall'Europa League, se non agganceremo una tra Roma o Lazio. Francamente poco importa se faremo o meno l'Europa League, ma questo serve a farvi capire quanto sciagurate siano state le scelte di Marotta e Del Neri. Ancora applausi per Del Piero e Matri autori delle due reti. E' da loro che certamente bisognerà ripartire per la prossima stagione. Come non applaudire poi i nostri 4 ragazzi saliti su a Torino di LUNEDI per Juventus - Chievo Verona? Ancora tanti soldi spesi, aereo, albergo, biglietto stadio etc. etc. per che cosa? L'ennesima delusione stagionale. Daniele ci ha chiamati appena terminata la partita: dire che fosse abbattuto è poco, del resto lo capiamo è giovanissimo ed essere tifosi soprattutto in questa fase non è facile. Ma siamo contenti di aver messo su un club fatto di gente con una mentalità davvero incredibile. Hanno partecipato anche al Walk About pre partita, come da foto dell'articolo scattata dal Centro Coordinamento, ma una tiratina di orecchie la dobbiamo comunque fare: partono dimenticando lo stendardo a casa.....con relativo CAZZIATONE, che gli ha visti costretti a rimediare su a Torino (fortunatamente era lunedi) una bomboletta spray e un pezzo di stoffa per scriverci su ANDRIA PRESENTE. A parte tutto ragazzi: GRANDI. E' stata la nostra TRENTAQUATTRESIMA TRASFERTA STAGIONALE. RECORD ASSOLUTO
 

 
 
LAZIO - JUVENTUS: CHE FOTO
 
Davvero bella questa foto che alcuni soci e amici del club hanno trovato in rete inviandocela alla nostra mail (grazie a Mirko di Andria e Pasquale di Castellana Grotte). Pepe, Del Piero e Aquilani che ritornano in campo dopo aver festeggiato la rete della vittoria. Qui è ritratto il momento subito dopo il gol di Pepe, che esulta sulla sinistra della foto con il nostro stendardo sulle spalle. Mentre tra Pepe e Del Piero si intravede in basso lo striscione messo sulla vetrata ANDRIA PRESENTE. Che goduria in quel momento, i nostri ragazzi presenti stavano impazzendo dalla gioia. Visto che c'è DEL PIERO in questa foto, noi dello Juventus Club Andria, vogliamo rendere ancora una volta omaggio al GRANDE CAPITANO, che ieri 5 MAGGIO, data storica, ha firmato nel nuovo stadio il nuovo contratto per la prossima stagione che lo vedrà indossare la maglia bianconera per il 19° anno consecutivo. Ieri giornata di notizie importanti. Guarda caso sempre ieri 5 MAGGIO, il nostro sito internet ha raggiunto nella mattinata, per poi abbondantemente superare, le 50.000 visite dalla nascita (1 agosto 2009).
 

 
 
CHE SERATA, QUANTI RIMPIANTI....MA CREDIAMOCI
 
Da dove iniziare? Quando si torna da una trasferta così entusiasmante è davvero difficile trovare le parole, per descrivere al meglio tutto e per cercare di far comprendere le emozioni di chi è stato li dal vivo all'Olimpico. Ancora una volta abbiamo completato il saccheggio di Roma, dopo aver battuto i giallorossi ecco affondata anche la Lazio per 1-0 grazie alla rete di Pepe, che non sarà un gran giocatore, ma certamente in quanto ad impegno, grinta e carattere non li si può rimproverare proprio nulla. Bello poi vederlo esultare, proprio sotto il nostro striscione, immagine ripresa da tutte le Tv. Negli ultimi anni torniamo dalla Capitale sempre con 6 punti. Se solo si giocasse sempre a Roma e Milano probabilmente vinceremmo ogni anno lo scudetto. Ma torniamo alle emozioni vissute dai nostri 16 valorosi ragazzi che hanno affrontato l'ennesima trasferta stagionale. Partiti in bus da Andria, verso le 14,00, hanno raggiunto la Capitale verso le 19,00, dopo un viaggio tranquillo con gente che aveva lavorato sino a un quarto d'ora prima di partire. Vino e birre immancabili. Giunti all'Olimpico pochi minuti prima dell'inizio, causa intenso traffico, entrano nel settore ospiti che con stupore trovano incredibilmente stra pieno, nonostante la giornata feriale e nonostante la delusione del risultato del sabato prima in casa con il Catania. E' stato ancora una volta il Graziano Palladio show! Si sistemano come sempre nella parte bassa, iniziando a cantare con tutto il popolo gobbo presente, un popolo fatto non di tifosi occasionali, ma di gente come noi che segue la Juve non per i risultati ma per passione e orgoglio. Sembrava si stesse per conquistare lo scudetto. Una passione ed un tifo incredibili. Eravamo ancora di più di quanti ne eravamo contro la Roma. Ma quello che ha colpito di più è stato il tifo ed il sostegno costante ed incessante dato alla squadra. Come sempre Del Neri è stato preso di mira ed invitato più volte ad andarsene, anche con cori molto pesanti e possenti che avrà certamente sentito. Incredibile partire ancora una volta con quel cesso di giocatore qual'è Motta. Se pensiamo che tiene in panchina un giocatore tutto anima e cuore come Brazzo, che quando chiamato in causa da sempre il 101% in campo. Infatti suo è stato il cross giunto a Pepe, da cui è nato poi il gol. Buffon, Barzagli e Felipe Melo, tra i migliori in campo di una squadra che ha saputo soffrire e ribattere colpo su colpo. La squadra che avremmo sempre voluto vedere, ma che grazie al grande stratega in panchina non abbiamo spesso visto. Aumentano i rimpianti dicevamo nel titolo dell'articolo, aumentano perchè oggi basterebbe avere i due punti persi a Cesena e contro il Catania in casa per essere li a pari punti con la Lazio. Ma di punti persi c'è ne sarebbero tanti altri, ma si sa con i SE e con i MA non si va da nessuna parte è pertanto ancora una volta, ma noi non abbiamo mai mollato, abbiamo il dovere di crederci FINO ALLA FINE, sino a quando la matematica ci permetterà di crederci ancora. Ed è per questo che questa mattina Daniele, Francesco, Ciro e la sua fidanzata Ilenia hanno prenotato il volo per Torino, spendendo un po di soldini, ancora una volta di lunedi, ancora una volta per rappresentare il gruppo anche per Juventus - Chievo Verona. Parteciperanno anche al Walk About pre partita. RAGAZZI SIETE INCREDIBILI. SEMPRE PIU' ORGOGLIOSI DI AVERE UN GRUPPO DI RAGAZZI COME VOI, PRONTI DI SETTIMANA IN SETTIMANA A SACRIFICARSI PER IL CLUB. JUVENTUS CLUB ANDRIA SEMPRE PRESENTE. Per tutti gli altri l'appuntamento è al club che lunedi sera vogliamo rivedere pieno come contro la Lazio.
 

 
 
ANCORA CAMPIONI DI SOLIDARIETA'
 
Da anni il nostro club si contraddistingue non solo per l'attività sociale molto viva ed animata, ma anche per le numerose iniziative benefiche a sostegno di svariate problematiche. Nel mese di marzo era venuto a trovarci presso la sede del Club, Padre Ernesto Saponaro, originario di Brindisi, vice parroco della Parrocchia delle Sacre Stimmate dei Frati Cappuccini, giovanissimo appena trentaduenne e grandissimo sostenitore della Juventus (ci mostrò anche il tatuaggio del logo della Juve che porta sul braccio). Ci portò a conoscenza del problema che la Parrocchia dei Cappuccini aveva avuto in occasione di un recente temporale che aveva visto danneggiate le campane, non più funzionanti e ci chiese se il club potesse contribuire con qualche iniziativa ad una raccolta fondi tra i soci. Da subito si promise a Padre Ernesto che nel giorno di Pasqua il club avrebbe consegnato alla Parrocchia il ricavato degli ingressi al club delle quattro partite della Juve (contro la Roma, il Genoa, la Fiorentina e il Catania) nel mese di Aprile. Il totale raccolto è stato di 250 euro che la domenica di Pasqua, il vice presidente del club, Riccardo Pistillo, in rappresentanza del direttivo ha subito provveduto a consegnare a Padre Ernesto presso la Parrocchia. (nella foto il momento della consegna della busta con tanto di sciarpe al collo per entrambi). Abbiamo appreso in questi giorni che grazie al nostro contributo e a quello dei parrocchiani è stata raggiunta la somma necessaria per il ripristino del funzionamento delle campane che, pertanto, torneranno presto a suonare. Padre Ernesto ci ha inoltre promesso che non appena la Juve tornerà a vincere, secondo lui molto presto, farà suonare a festa, per giorni interi, le campane della Parrocchia. Ringraziamo tutti i soci che hanno indirettamente contribuito a questo risultato. ORGOGLIOSI DI NOI e un saluto affettuoso al simpaticissimo "fratello gobbo" Padre Ernesto.
 

 
 
IL 18 MAGGIO TUTTI ALLA CENA SOCIALE
 
Mercoledi 18 maggio ore 21,00, Vi vogliamo tutti presenti alla ottava edizione della nostra cena sociale di fine stagione. Un classico appuntamento del nostro club che di anno in anno ha visto crescere sempre più il numero delle persone partecipanti. Segno che sicuramente stiamo davvero troppo bene tutti assieme. Come da tradizione l'appuntamento è itinerante in giro per i ristoranti e le pizzerie della città. Quest'anno abbiamo deciso di andare alla Pizzeria Soip Amaur in Piazza Balilla, nel Centro Storico della Città (nei pressi di Piazza Catuma). Lo scorso anno record di partecipanti con oltre 100 persone che gremivano la Pizzeria Lo Steccato. Come non ricordare la prima cena alla Pizzeria Dolce e Salato di Via Giovanni Bovio, era maggio del 2004. Poi Locanda de La Poste e La Puglia in Tavola, dove abbiamo festeggiato gli scudetti del 2005 e 2006, poi ancora Locanda de La Poste per due anni e Antichi Sapori. Le prenotazioni sono già aperte o lasciando il vostro nome al club, oppure tramite telefono al 320 6209445 o via mail a info@juventusclubandria.it. Il costo è di 25,00. JUVENTUS CLUB ANDRIA. GUAI A CHI NON VIENE!
 

 
 
IN 16 QUESTA SERA ALL'OLIMPICO
 
Mai avremmo potuto immaginare che la nostra fede e la nostra passione oramai ampiamente dimostrata nel tempo, potesse arrivare a così tanto. Andare con ben sedici persone di lunedi sera all'Olimpico di Roma per assistere ad una gara che almeno per la Juventus, non servirà praticamente a niente se non al massimo per l'Europa League, che noi obiettivamente non vorremmo nemmeno, è un qualcosa di straordinario e che ci rende ancora una volta di più orgogliosi di Noi e del nostro club. Onore ai sedici ragazzi. Questa trasferta per chi sta partecipando varrà tantissimo in ottica futura. Oltre ogni risultato, indipendentemente dagli avversari, dalla classifica se in campo c'è la Juventus, Noi ci saremo sempre, ovunque e comunque. Da queste trasferte si vede come le trasferte di Rimini, Crotone e Frosinone, ci hanno insegnato molto. C'eravamo, ci siamo e ci saremo sempre....AL TUO FIANCO. Nella foto estrapolata dal sito dei Viking, siamo ritratti nella trasferta contro la Lazio dello scorso anno, oltre 10.000 gobbi che il settore non riuscì a contenere e straripammo in Tribuna e Curva Sud. Allora da Andria partimmo con un pullman e due auto.
 

 
 
DEL PIERO COSTRUISCE, DEL NERI E BERGONZI DISTRUGGONO
 
Sembrava finito il sogno di poter rincorrere il quarto posto, ma incredibilmente ieri pomeriggio al termine delle partite di Lazio e Udinese, quel sogno sembrava riprendere forma. Per far si che il sogno potesse continuare almeno sino al 2 maggio, giorno in cui la Juve sfiderà la Lazio, serviva solo vincere contro il Catania. L'approccio alla gara era sembrato buono e poi con un Del Piero in grande spolvero, come sempre, mai avremmo potuto immaginare un finale amaro con sorpresa pasquale che più brutta non potesse essere. Probabilmente noi tutti, presi dal forte amore per la Juve, presi dalla forte passione che riesce in ogni occasione a far mettere da parte le delusioni e le incazzature di un altre stagione deludente, avevamo per un attimo dimenticato di avere in panchina uno che di calcio ne sa quanto un bambino ai primi tiri ad un pallone. Ancora una volta parte con quel bidone di Motta per poi, per l'ennesima volta, sostituirlo, con Sorensen, incredibile ma vero. Prevedibile oramai, il suo primo cambio è sempre quello. Eravamo sul 2-0, grazie ad una splendida doppietta dell'intramontabile CAPITANO, che ancora una volta aveva preso per mano la squadra e la stava tranquillamente conducendo in porto, trionfalmente, con una vittoria in saccoccia che avrebbe consentito a lui e a noi di trascorrere una Pasqua allegra e una settimana di attesa per la sfida di Roma che sarebbe a quel punto diventata decisiva. Invece il demente che abbiamo in panchina che fa????? Toglie il capitano che per come stava avrebbe potuto giocare ininterrotamente per altri 90 minuti. Uscito lui, la squadra ha perso il suo faro, il suo punto di riferimento ma soprattutto ha perso la tranquillità che solo Alex sa trasmettere. Noi non capiamo forse nulla di calcio, ma chiunque al suo posto avrebbe messo dentre Pepe per uno stanco e spento Krasic, lasciando in campo il capitano. Forse, anzi certamente avremmo vinto la partita ed avremmo sfruttato al meglio i due clamorosi contropiedi sul 2-1, con due errori di Krasic, uno nell'ultimo passaggio, l'altro nel tiro sotto porta. Poi la doccia fredda con la punizione a tempo abbondantemente scaduto per il 2-2 finale, grazie al vergognoso arbitro Bergonzi, ancora lui, sempre in malafede. Ma come detto dopo Firenze, probabilmente è giusto così. Meritiamo ampiamente questa classifica, non abbiamo nulla da recriminare se non il fatto di aver avuto in panchina un mediocre come Del Neri e a fare il mercato un sopravalutato Marotta. Loro sono i principali artefici di quest'altra stagione fallimentare. Caro Del Neri, meno male che mancano solo 4 giornate e poi ti toglierai dalle palle, ma ricordati che Del Piero va tenuto in campo anche solo con una gamba. Tra Firenze e ieri con il Catania abbiamo perso 4 punti per colpa tua, quindi da ora in poi cerca di non parlare più e di non dire altre cavolate. Ne hai dette in troppe. Allenare non è il tuo mestiere. Anche lei Bergonzi si dedichi ad altro nella vita invece che rompere i co....i a noi.
 

 
 
BUONA PASQUA
 
Auguro a tutti i nostri associati, alle loro famiglie, a tutti i componenti del consiglio direttivo, a tutti i nostri amici juventini, a tutti ma proprio a tutti una Serena e dolce Pasqua. Che ognuno di Noi possa trovare all'interno del proprio uovo la sorpresa che più desidera. Francesco Nicolamarino Presidente JC DOC ANDRIA. p.s. Sin da ora Vi invito a non mancare alla cena sociale del 18 maggio. Tutti presenti al Soip Ama'ur.
 

 
 
GRUPPO ETO'O
 
Eto'o, Eto'o, Eto'o, Eto'o, Eto'o, l'hanno visto in Piazza Duomo, con le rose nel metrooooo.....Ecco il nostro simpatico gruppo Eto'o al di fuori del settore ospiti di Firenze, con la goliardissima maglietta in onore del camerunense ritratto per l'appunto, sorridente e con le rose in mano in un metro. Eto'o, Eto'o, Eto'o, Eto'o, Eto'o, ha colpito la traversa, la traversa da un metrooooo......
 

 
 
VIOLA INFAMI
 
Ancora una volta i viola hanno messo in mostra tutta la loro "forza", quella che tutti da anni conoscono. Tagliare e bucare le gomme per poi sparire non è davvero un bel gesto. Questo è quanto è accaduto ai nostri amici dei gruppi di Aosta e Bassa Valle e ad altri tifosi, i quali tornati ai loro mezzi nel parcheggio di scambio, mal gestito dalle forze del dis...ordine, hanno soltanto potuto constatare con amarezza e rabbia il fatto che le gomme fossero tutte tagliate. Assurdo se si pensa che hanno poi dovuto restare tutta la notte a Firenze per attendere l'apertura di un gommista al mattino del lunedi, perdendo giornate di lavoro e soldi. Peccato anche che gli autori del gesto non si siano piu' fatti vivi nemmeno in tutta la notte, questo a dimostrazione del fatto che buttare le pietre per poi scappare via o bucare le gomme non vi fa molto onore! Per fortuna che a Firenze abbiamo un nostro socio, Pinuccio Tattolo che era allo stadio con noi, il quale ha dato davvero man forte ai ragazzi, aiutandoli nella risoluzione del problema. Un grazie anche a lui e un caro saluto ai ragazzi del Gruppo Aosta e Bassa Valle. Nella foto dell'articolo il nostro stendardo posizionato nel settore riservato ai non possessori della tessera del tifoso.
 

 
 
SI, E' MISSIONE IMPOSSIBILE
 
Qualche settimana fa ci interrogavamo se davvero raggiungere il quarto posto fosse una Missione davvero Impossibile. Dopo Firenze ne abbiamo avuto la conferma: è proprio una missione impossibile, questo grazie al Sig. Luigi DelNeri, tecnico incapace, tecnico provinciale, uomo senza palle e senza idee. Tutti noi tifosi siamo partiti per la difficilissima trasferta di Firenze carichi ed intenzionati a sostenere la squadra sino all'ultimo respiro per cercare di spingerla verso una vittoria che avrebbe tenuto la nostra Juventus ancora in corsa. Ma in campo abbiamo visto una squadra priva di quell'agonismo di quella voglia di lottare e sputare sangue pur di uscire vincenti dal Franchi di Firenze. Ma le colpe non c'è la sentiamo di addebitarle ai ragazzi, ma unicamente a lui, l'uomo che siede sulla panchina della ns. amata Juventus, colui che pur di non perdere, non rischia nulla. L'unico ad accontentarsi di un misero ed inutile punticino a Firenze. Quello che cambia un terzino per un altro terzino, quello che cambia un attaccante per un altro attaccante, quello che gioca la partita forse decisiva con una sola punta vera in campo, quello che cambia durante il corso di una gara, cinque, dieci volte la posizione in campo delle due ali, spostandole da destra a sinistra e da sinistra a destra con quale risultato????? Solo tanta confusione nella mente dei giocatori che faticano oramai a seguirlo e probabilmente a capirlo....... E' proprio alla frutta Sig. DelNeri, ma meno male che siamo arrivati alla frutta, se vuole Le serviamo anche noi il dolce, ma l'importante è che dopo averlo mangiato, lo vada a digerire altrove. Uno zero a zero a dir poco scialbo con qualche sporadica occasione per i nostri non sfruttata a dovere. Peccato perchè si poteva continuare a sperare. Ma ragazzi, guardiamoci realmente in faccia e diciamocela tutta: meritiamo ampiamente la classifica che abbiamo. Noi per lo meno non avremo alcun rimpianto perchè abbiamo sostenuto, e ancora continueremo a farlo, FINO ALLA FINE, la squadra. La trasferta di Firenze è stata come sempre bella, calda e divertente per tutti i nostri ragazzi che hanno seguito la Juve anche in Toscana. Partiti alle 4 della notte da Andria in ben 18 unità, abbiamo viaggiato assieme ai mezzi del Gruppo Juventini del Sud - Bisceglie Ovunque. Molta goliardia a bordo del mezzo, grazie anche al simpaticissimo Riccardo Tesoro, uno di quelli che segue la Juve da una vita (c'era anche all'Heysel). Fabietto e Alberto con il navigatore Salvatore, hanno condotto i pullmini a noleggio risultando ancora una volta dei vari stakanovisti al seguito della Juve, quelli che non si stancano mai, quelli che ripartirebbero subito non appena rientrati alla base, quelli che anche nella domenica delle Palme, rinunciano ad una giornata in famiglia pur di essere li a gridare per la Juve! Ma un plauso a tutti quei ragazzi come Nicola Fortunato, Gino, Francesco, Daniele, Mimmo Canzio, Giovanni Vurchio, Pino Tattolo, Giuseppe e gli altri che adesso ci sfuggono che hanno risposto presenti a questa trasferta. OVUNQUE GIOCHERAI, PER SEMPRE CI SARO' E NON SI MOLLA MAI......ALE ALE OOH OH, ALE ALE OH OH
 

 
 
LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI
 
Caro Del Neri Lei dice di dormire sonni tranquilli sulla panchina della Juventus......ma è proprio vero! Lei infatti, è dall'inizio della stagione che si è addormentato e vedendola in panchina di domenica in domenica ci sembra sempre più addormentato. Ma per fortuna che alla fine della stagione mancano solamente 6 partite e finalmente potrà svegliarsi e Le assicuriamo che il Suo non sarà un facile risveglio! Per fortuna che al Suo contrario una gran parte della squadra sta lottando come non mai in ogni gara, andando oltre le proprie reali forze, gettando come tutti noi tifosi vogliamo, il cuore oltre l'ostacolo. Dorma Del Neri dorma ancora che forse è meglio almeno eviterà ulteriori danni! Per fortuna però che come recita il titolo dell'articolo LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI. Lei non merita un pubblico così, un tifo così passionale come quello che tutta la gente juventina, tutti i veri tifosi come noi stanno dando alla squadra. Dopo Cesena e Roma anche ieri contro il Genoa, battuto in rimonta per 3-2, un altra prova straordinaria sugli spalti, pieni in ogni ordine di posto, come se la Juventus stesse lottando per il titolo. Per chi ieri è stato a vedere la partita al club (non se ne può più di questo orario di merda delle 12,30) ha finalmente potuto riprovare emozioni che solo noi che abbiamo la Juve nel cuore possiamo sapere cosa si provi! E' stato bello vedere tutti i soci presenti remare nella stessa direzione, credendoci sempre anche quando il Genoa è tornato per la seconda volta avanti. Eravamo tutti convinti di riuscire nell'impresa di vincere la gara, era fondamentale, perchè il nostro motto è: CREDERCI SEMPRE, ARRENDERSI MAI! Ancora una volta ieri Del Neri stava riuscendo nell'impresa di non vincere la terza partita di fila. Come si fa a partire con Traorè e Motta (una gatta nera oltre che un cesso di giocatore) sulle fasce per poi puntualmente come accade da mesi sostituirli? Misteri incredibili. Come si fa a togliere il migliore in campo Pepe uno che in campo da sempre anima e cuore? Come si fa in casa a giocare con solo una punta effettiva? Come si fa a mettere mister 12 milioni il pupillo di Marotta tale Martinez una meteora quando gioca? Ancora una volta Luigi Del Neri stava colpendo ancora, ma grazie al sostegno del meraviglioso pubblico del Comunale e di giocatori come Storari, Barzagli, il subentrato Sorensen sempre più una rivelazione, Melo, Aquilani, Marchisio, Pepe, Krasic, Matri e il grande professionista qual'è Luca Toni, si è riusciti nell'impresa di conquistare 3 punti fondamentali nella disperata e difficile rincorsa al quarto posto. Di Pepe, Matri e Toni le tre reti. Non sarà facile ma abbiamo l'obbligo ed il dovere di crederci ad iniziare da Firenze vero crocevia fondamentale di queste ultime 6 partite. Anche ieri grazie a Francesco e ancora una volta il grande Gino siamo stati presenti dal vivo a Torino. LA GENTE COME NOI NON MOLLA MAI!
 

 
 
JUVENTUS - GENOA: PRESENTI ALL'WALK ABOUT
 
Ancora una volta siamo stati presenti al tradizionale Walk About del pre partita che la Juventus FC organizza per i soci dei Club Doc. E' un esperienza che per chi ha avuto la fortuna di farla, ieri i soci Francesco e Gino (nella simpatica foto dell'articolo, di spalle che mostrano con orgoglio la scritta IO C'ERO), da sempre sensazioni uniche. Entrare negli spogliatoi, attendere la Juve che arriva. Poter stringere le mani ai giocatori, scattare foto ricordo, entrare in campo nel pre partita, "accomodarsi" in panchina, visitare la sala stampa, i luoghi che ognuno di noi può solo immaginare con la propria fantasia. Tutto questo è possibile grazie al nostro club, che da anni si prodiga affinchè tutti i soci iscritti possano vivere il mondo JUVENTUS a 360 gradi! SEMPRE E COMUNQUE FORZA JUVENTUS
 

 
 
ALLA 4^ EDIZIONE DEL MEMORIAL LOMUSCIO ANCHE ANZIO NETTUNO E IL GRUPPO RUJ (Ragazzi Ungheresi Juventini)
 
Procedono a ritmo serrato i preparativi per la 4^ Edizione del Memorial di calcio "Lorenzo Lomuscio". Mai avremmo immaginato quando decidemmo di mettere su questa iniziativa che il torneo potesse addirittura assumere un carattere internazionale. Infatti alla quarta edizione che si terrà i prossimi 17 e 18 Giugno 2011, prenderanno parte anche i ragazzi dello JUVENTUS CLUB DOC ANZIO NETTUNO e un gruppo di tifosi bianconeri presenti in Ungheria, i RUJ (www.ruj.gportal.hu), che hanno accettato con immenso piacere l'invito. Artefice di tutto ciò è stato Gabriele Grilli, presidente del noto club laziale di Anzio Nettuno che da ben 14 anni seguono la Juve OVUNQUE. Il Club di Anzio Nettuno è famoso anche per l'organizzazione del premio POSEIDONE D'ORO, assegnato quest'anno a Milos Krasic. Avere qui anche loro assieme ai ragazzi UNGHERESI e ad Aosta e Bassa Valle, ci inorgoglisce tantissimo. Sarà un onore e una soddisfazione grossa per noi, per gli amici di Trani, di Bernalda e Modugno poter avere ospiti nel nostro territorio, club importanti nel panorama nazionale ed internazionale del tifo juventino. Il Presidente Nicolamarino, del resto lo aveva detto sin dal primo incontro del gruppo di lavoro del torneo: "Voglio che sia una edizione da ricordare". Pertanto è confermato che saranno 8 le squadre partecipanti con QUARTI DI FINALE al venerdi sera e semifinali e finali al sabato pomeriggio. Lorenzo sarà certamente soddisfatto di quanto stiamo facendo per tenere vivo il suo ricordo sempre, di anno in anno! Siamo certi che con Noi da lassù stia soffrendo tanto per le vicissitudini poco felici per la nostra amata JUVENTUS, ma siamo anche certi che sarà contentissimo per quello che facciamo e per come sosteniamo sempre e comunque la JUVE. Si sta anche cercando di organizzare un convegno al sabato mattina sulla tematica CALCIO & SOLIDARIETA'. Confermata anche la lotteria benefica che ci vedrà impegnati a sostenere l'Associazione On Lus INSIEME PER L'AFRICA. In palio un premio ambitissimo come un abbonamento in CURVA per seguire tutte le gare che la Juve disputerà nel nuovo stadio la prossima stagione, la maglia ufficiale di ALESSANDRO DEL PIERO, le maglie che lo stesso capitano ha realizzato in favore della popolazione giapponese colpita dal terremoto e tanti altri gadgets bianconeri. Vi terremo come sempre aggiornati dello sviluppo del programma di attività.
 

 
 
GINO CON LA MAGLIA DI MITRA...MATRI
 
E' da poco terminata la partita dell'Olimpico e la squadra corre sotto il settore per festeggiare con chi nonostante tutto è ancora a li a sgolarsi per loro. Tutti i giocatori lanciano le loro maglie. Ecco il nostro grande Gino (alla quinta trasferta negli ultimi due mesi e che partirà anche domenica per Torino) con la maglia lanciata da MATRI. Averti nostro socio caro Gino ci riempie d'orgoglio.
 

 
 
MISSION IMPOSSIBLE?
 
Sarà davvero una missione impossibile quella per la Juventus alla disperata rincorsa del quarto ed ultimo posto utile per accedere ai prelimiari di Champions???? Certamente prima della trasferta di Roma era oramai un argomento e un discorso considerato da tutti chiuso. Ma le contemporanee sconfitte di Udinese e Lazio e la sorprendente e clamorosa vittoria della Juve all'Olimpico di Roma contro i giallorossi hanno davvero contribuito a riaccendere le speranze. Nulla è impossibile ed allora crediamoci tutti assieme! Quella vista all'opera domenica sera è stata una delle migliori Juve di questa stagione. Partita perfetta in tutti i reparti con Storari nuovamente sugli scudi con una prestazione alla Buffon vecchi tempi! Che dire poi di un rigenerato Grosso che sembrava essere quello dei tempi dei mondiali. Ma un bravo a tutti da Aquilani a Krasic per finire alla nuova vipera Matri...che sembra davvero il nuovo Trezeguet. 2-0 il finale con reti del serbo e di Matri. Ancora una volta noi abbiamo risposto presenti all'Olimpico di Roma. In 13 (di cui due, Antonello e Gaetano, soci del club ma residenti a Roma), partiti in mini bus da 26 posti assieme agli amici dello storico gruppo BISCEGLIE OVUNQUE - JUVENTINI DEL SUD un icona nel panorama del tifo juventino. Un bel viaggio in compagnia di Pino Mastrapasqua, Presidente del Gruppo. Un grazie ai nostri ragazzi, capitanati da Fabio e Vincenzo, che ancora una volta hanno compiuto l'ennesimo sforzo pur di essere presenti al seguito della Juve. Per il quarto anno consecutivo il sito http://www.asromaultras.org/ nella rubrica VISTI A ROMA, ci reputa una delle migliori tifoserie viste all'opera all'Olimpico. In effetti anche domenica dopo Cesena abbiamo sfoderato un altra prestazione da incorniciare a livello di tifo e presenze, se si considera la deludentissima stagione. Tantissimi i romani bianconeri presenti, di cui ci ha colpito uno stendardo in particolare che recitava "SO' DE ROMA, MA TIFO JUVE". Bellissimo lo striscione esposto nel nostro settore dal Gruppo Marche, che ricordava uno storico ULTRAS romano recentemente scomparso "ER MORTADELLA". Tutto lo stadio applaudiva ed è stato credeteci da brividi. Orgogliosi di esserci stati ancora una volta, perchè noi fino alla fine non vogliamo avere rimorsi, comunque vada a finire, tanto per noi la stagione resta comunque deludente. NEL BENE E NEL MALE JUVENTUS CLUB ANDRIA SEMPRE PRESENTE. Anche domenica saremo presenti per Juventus - Genoa in tre unità. AMO SOLTANTO TE MAGICA GRANDE JUVE...
 

 
 
ALTRA FOTO TRASFERTA ROMA
 
Ecco parte dei nostri 13 ragazzi presenti a Roma domenica sera, ritratti nella parte bassa del settore sulla balconata. Ancora una bella trasferta dopo quella entusiasmante di Cesena, per la trentunesima nostra presenza in trasferta. Record di sempre da quando è attivo il club. Un grazie a tutti coloro che anche quando le cose non vanno bene si rimboccano le maniche per tenere alto il nome del nostro gruppo. VI VOGLIAMO COSI'. TUTTI A FIRENZE
 

 
 
AVETE IMPEGNI PER DOMENICA? PRESENTI AL DERBY PER LA SLA
 
Mercoledi 23 marzo alla Stadio Comunale di Torino si è svolto il derby fra le vecchie glorie della Juventus e quelle del Torino. La partita, organizzata dalla fondazione Vialli & Mauro, è servita per raccogliere fondi in favore della ricerca contro la SLA. E' terminata 2-2 con reti per la Juventus di Pavel Nedved e Porrini. In panchina c'era ovviamente Marcello Lippi, più volte osannato dalla Curva Sud, dove eravamo presenti anche noi. Nella foto dell'articolo da Noi scattata, le squadre disposte in campo ad inizio partita. Eblematico lo striscione esposto ad un certo punto della gara e rivolto ai grandi vecchi giocatori in campo "AVETE IMPEGNI PER DOMENICA?". Siamo certamente convinti che loro rispetto agli attuali deludenti giocatori darebbero il 101 % per questa maglia con risultati ben diversi. Vedere in campo gente che ha fatto la storia della nostra Juve è stato da brividi, da Stefano Tacconi ad Antonio Cabrini, da Antonello Cuccureddu a Claudio Gentile, da Paolo Montero a Massimo Bonini da Franco Causio a Edgar Davids da Giuseppe Furino a Pavel Nedved da Alessio Tacchinardi a Beniamino Vignola da Zinedine Zidane a Fabrizio Ravanelli da Gianluca Vialli a Marcello Lippi. Ma, più importante del risultato in campo, è stato quello ottenuto per la raccolta dei fondi per la lotta alla Sla: un assegno di 223.000 euro a completare il successo dell'iniziativa grazie soprattutto al numeroso pubblico che ha affollato il Comunale. Orgogliosi di aver nel nostro piccolo contribuito anche Noi.
 

 
 
ALTRA FOTO DI JUVENTUS - BRESCIA
 
Questo striscione apparso ieri in Curva Nord è prontamente immortalato dal nostro socio Antonio, presente da solo per rappresentare il nostro club, racchiude quello che avevamo già precedentemente detto noi nell'articolo di commento alla gara di Cesena. L'assurdo attacco a TuttoSport è stata l'ennesima dimostrazione di una proprietà che dimostra di avere sempre più pochezza in tutto. SE NON NE AVETE PIU' VOGLIA ABBIAMO NOI IL RIMEDIO GIUSTO PER VOI: VENDETE LA JUVE. Ragazzi il 3 APRILE vi vogliamo con Noi TUTTI a ROMA. TI SEGUO SEMPRE ANCHE SE PERDI SEMPRE...TI SEGUO SEMPRE ANCHE SE PERDI SEMPRE...
 

 
 
DEL NERI VATTENE
 
Assurdo ragazzi, questo qui continua ancora ad avere il coraggio di parlare dopo la disastrosa stagione che in coppia con l'altro dilettante di Marotta è riuscito a regalarci. Pensa che una vittoria ottenuta contro la penultima in classifica, il Brescia, per giunto ridotto in dieci da una espulsione, possa salvargli la panchina per il prossimo anno. Sentirlo parlare...per quanto poco si riesca a far capire....è irritante. Davvero e lo avevamo già detto non vogliamo più sprecare il nostro tempo per scrivere articoli contro di lui e Marotta che riteniamo debbano andare via IMMEDIATAMENTE da Torino. Incapaci e INDEGNI di essere alla JUVENTUS! Via Andate Via....lo volete capire? Nessuno Vi vuole! Basta sentire parlare questi due personaggi. Ieri l'ennesima inutile vittoria (2-1 il finale) ottenuta grazie alle prodezze di Krasic e Del Piero, due che faranno certamente e meritatamente parte delle prossima Juve. Nella foto dell'articolo scattata dal nostro Antonio, ancora una volta presente a Torino in Curva Nord per rappresentare il club, vi mostriamo lo striscione realizzato dai ragazzi di Lecco che racchiude il pensiero di tutto il popolo Gobbo! OGGI PIU' DI IERI ODIO DEL NERI
 

 
 
CHE TRASFERTA. VIVA IL GE'NE'PY
 
Per chi ha avuto la fortuna e soprattutto il "coraggio" di partire in queste condizioni è stata alla fine la più bella trasferta dell'anno, seconda solo a quella di Poznan in Polonia! Davvero tanto onore ai nostri 9 soci del club condotti dal nostro indomabile segretario Fabio, che assieme agli amici dello Juventus Club Trani, si sono sobbarcati oltre 1.000 km tra andata e ritorno, per dimostrare ancora una volta quanto siamo follemente innamorati di quella maglia. Molti prima della partenza, dicevano a loro, ma voi siete pazzi, ma voi siete incredibili, ma chi ve la fa fare....ebbene è la PASSIONE è l'ATTACCAMENTO che solo dei veri tifosi di qualsiasi squadra possono capire cosa significhi. Viaggio in andata tranquillo, partiti come sempre in ritardo con un furgone da 9 posti e un auto, quella del nostro Gruppo Borghetti. Giunti nel parcheggio antistante lo stadio, ci ritroviamo con i nostri grandi amici dei gruppi Bassa Valle e Aosta anche loro giunti li numerosi con ben due furgoni da 9 posti. Inizia la baldoria, cori ironici come Resteremo in Serie A, ma soprattutto tanto ma proprio tanto bere gentilmente offerto dai ragazzi di Bassa Valle. Ci offrono il Genepy, il tipico liquore valdostano, ben 35 gradi roba da farti schizzare da terra. Appena bevuto, un bicchierino tira l'altro, l'euforia aumenta, come le risate. Brilli molto brilli, si decide di entrare nello stadio a pochissimi minuti dall'inizio. Ci si posiziona tutti nel settore inferiore. Mettiamo le pezze ed inizia lo show soprattutto di Graziano Ben Ten e Nicola Fortunato che a cavallo della vetrata urlano come matti. Detto del bel tifo prodotto, la partita per chi è riuscita a vederla, trascorre con gli amici di sempre, con i saluti ai ragazzi di TRADIZIONE. Poi tutti nel parcheggio dove ancora i ragazzi di Bassa Valle ci offrono tanti salumi e formaggi e soprattutto del buon vino. Arriva il momento più brutto quello dei saluti con i mitici amici valdostani e mentre il nostro Gruppo Borghetti (Nicola Fortunato, Antonio Lorusso, Mario Corradino e Fabio Marzano) decide di fermarsi a ballare a Riccione, gli altri quasi tutti con mogli pronte ad attenderle con "spranghe" in mano.....ripartono fermandosi a Fano per un altra mangiata e un altro giro di birre. Poi esausti si rimettono in cammino giungendo in città solo alle 7,30 di domenica mattina. Un grande saluto a Federico, Massimo, Natale e un ringraziamento doveroso a Luca che ci ha procurato i biglietti della partita. ORGOGLIOSI DELLA VS. AMICIZIA. IN ALTO I CALICI e riportateci il Genepy. W IL GENEPY
 

 
 
LA NOSTRA "IENA" VA ANCORA A SEGNO
 
Antonio, mi sa che ti proporrermo come inviato della trasmissione "LE IENE" vista la tua oramai consolidata abilità nell'incontrare i personaggi più famosi del Mondo Juve. Questa volta il nostro socio Antonio Minerva ha fatto proprio centro. In occasione dei festeggiamenti per i 150 anni dell'Unità d'Italia era a Torino, dove è riuscito anche a seguire dal vivo agli allenamenti della Juventus a Vinovo, in pieno centro ha incontrato niente poco di meno che il presidentissimo ANDREA AGNELLI, in tenuta sportiva al quale ha detto di essere un socio del nostro club Doc di Andria. Disponibilissimo come sempre, Andrea Agnelli, si è poi lasciato immortalare con Antonio. Ci manda tanti saluti, ci ringrazia come sempre per gli sforzi che domenicalmente compiamo per seguire la Juve ovunque e ci ha rassicurati sul rilancio della Juve. Primo o poi cari soci, finirà di piovere e tornerà a splendere il bel tempo. CREDERCI SEMPRE ARRENDERSI MAI! Via Antonio al prossimo scoop.
 

 
 
E' LUI. E' BEN TEN
 
Se non ci fosse bisognerebbe inventarlo. Fare una trasferta in sua compagnia è davvero roba da non perdere. E' un animatore nato, un casinista di primo pelo, uno che non sta zitto un attimo, uno da GENEPY. Di chi stiamo parlando? Ma di BEN TEN, l'unico, l'inimitabile GRAZIANO PALLADIO, nella foto a Cesena sulla vetrata. Con Fabio forma oramai una coppia fissa delle trasferte, sempre pronti "a rimboccarsi le maniche per il club". TI VOGLIAMO COSI'....CON IL GENEPY....
 

 
 
TI SEGUO SEMPRE ANCHE SE PERDI SEMPRE
 
Ti seguo sempre anche se perdi sempre, ti seguo sempre anche se perdi sempre, ti seguo sempre anche se perdi sempre, NON FA NIENTE...oh oh oh.....questo è stato il coro che dall'inizio alla fine è rimbombato nello stadio Manuzzi di Cesena e che ancora oggi i nostri ragazzi li presenti continuavano ancora a canticchiare al club! Che curva e che bel tifo fatto in Romagna, nonostante tutto. Non a caso è stato intonato più volte il coro IN CASA GIOCHIAMO NOI....Ragazzi credeteci non è semplice seguire la Juve, quella che è sempre stata la squadra più forte di tutte, in queste attuali condizioni. Davvero tanto onore a tutti coloro che come Noi continuano senza soste a seguire la squadra quasi come nulla fosse. La fede, la passione e l'orgoglio di essere juventini vanno ben oltre dei semplici risultati, pur se continuamente negativi. Passerà continuiamo a dirci tra di Noi, ma quando passerà???? Quando questo scempio finirà? Parlarvi della partita di Cesena? Ma non ci pensiamo proprio, Vi annoieremmo nel dirvi sempre le stesse cose. Vi diremmo che abbiamo un RIMBAMBITO sulla nostra panchina, uno che forse non riesce nemmeno lui a capirsi quando parla! Un Incapace detto in parole povere! Il 2-2 di Cesena (eravamo sul 2-0 x noi), splendida doppietta di Matri, è ancora una volta frutto delle sue scellerate scelte, della sua insicurezza, del fatto che siamo oramai giunti a fine stagione e lui non ha ancora capito chi siano i quattro titolari della difesa che cambia sempre con disastrosi risultati. Poi che fa? Oltre a parlare e dire puttanate nelle conferenze stampa pre partita, trova anche il coraggio di presentarsi ai microfoni dopo, dicendo che ha visto la Juve giocare bene, che un punto a Cesena è una grande cosa. Basta non se ne può davvero più di questo allenatore da quarta serie! Spiace però che la nostra Società, la Proprietà, il nostro Presidente in cui crediamo fortemente, continuino a sostenerlo e a difenderlo come se tutto andasse per il meglio. Andrebbe come Marotta, l'altro mediocre, preso e sbattuto a calci nel sedere da Corso Galileo Ferraris 32. Spiace che la nostra Società, la nostra Proprietà abbiano incredibilmente e diremmo quasi assurdamente bacchettato il quotidiano sportivo torinese TUTTOSPORT, da sempre vicino alle sorti bianconere, da sempre l'unico a difendere strenuamente la Juve, l'unico giornale che ha voluto tenere alta l'attenzione di FARSOPOLI. No cara Società, no cara Proprietà, no caro Andrea Agnelli non è questa la giusta direzione, state prendendo una strada sbagliata. Ma dell'umore dei tifosi che non vi abbandonano mai ne tenete conto? Ci fermiamo qui, che è meglio! RESTEREMO, RESTEREMO, RESTEREMO IN SERIE A.
 

 
 
FEDERICO CON PRANDELLI
 
Durante il viaggio di andata che portava i ragazzi dei Gruppi Aosta e Bassa Valle verso Cesena, in un Autogrill, hanno beccato l'attuale CT della Nazionale Cesare Prandelli, giocatore della Juve negli anni ottanta, il quale si è intrattenuto a parlare con loro. Nella foto il grande Federico immortalato con Cesare Prandelli e l'immancabile birra al seguito....e non solo. GRANDI RAGAZZI
 

 
 
I NOSTRI IN CURVA NORD
 
In quest'altra fotografia sempre gentilmente inviataci dall'amico Vincenzo GLINNI, è ritratto parte del nostro gruppo presente nella trasferta a Torino contro gli accattoni, tutti in piedi sulla vetrata che delimita gli spalti dal terreno di gioco. PRATICAMENTE IN CAMPO. NEL BENE E NEL MALE OVUNQUE PRESENTI. Un saluto a tutta la Nord
 

 
 
CAMPIONI DEL CONGO
 
Nell'attesa della 27^ nostra trasferta stagionale a Cesena, pubblichiamo un paio di scatti della nostra trasferta fatto a Torino lo scorso 13 febbraio in occasione della partita vinta contro gli ACCATTONI, gli unici (assieme al Genoa, almeno x ora) a non essere in grado di segnare a questa Juve.....Un ringraziamento all'amico fotografo Vincenzo GLINNI il quale, come sempre, ci ha gentilmente inviato questi scatti. Nella foto lo striscione ironico, che salutava i neo Campioni del Congo (visto il derby d'Africa con il Mazembe) e realizzato dagli amici del Gruppo BASSA VALLE, esposto nella zona da Noi occupata in Curva Nord.
 

 
 
ALLA JUVENTUS VINCERE NON E' IMPORTANTE: E' L'UNICA COSA CHE CONTA
 
Abbiamo voluto intitolare l'articolo di Juventus - Milan con la frase celebre del grandissimo Presidente Onorario Giampiero Boniperti e riportata su di un enorme striscione esposto sabato sera nella Curva Nord ed applaudito da tutto lo stadio. Questo striscione è soprattutto rivolto a Del Neri e Marotta i due dilettanti allo sbaraglio che ancora oggi non hanno capito in che Società si trovano. Per Voi non vogliamo più perdere tempo a dedicarvi articoli e parole. Non meritate neppure la nostra considerazione. Uomini senza dignità tornatevene nella vostra realtà! Vergognatevi soprattutto nei confronti dello splendido pubblico che ancora una volta e nonostante tutto ha gremito ogni ordine di posti dello Stadio Comunale. Vergognatevi nei confronti di chi come i nostri 42 soci, partiti chi in pullman a mezzanotte di venerdi sera da Andria, chi in aereo al mattino del sabato, ha risposto ancora una volta presente al seguito della squadra. Vergognatevi nei confronti di tutti coloro, gli amici di Bisceglie, Trani, Ruvo, Modugno e tante altre città, che come noi hanno risposto presente pur lontani km e km. Assurdo non rendersi conto di aver fallito, assurdo non avere un minimo di dignità almeno nei confronti di tutta questa gente da Nord a Sud che di domenica in domenica effettua sacrifici pur di essere li a sostenere con orgoglio la propria fede. A Cesena, dopo Lecce, sarà un altra trasferta di massa. Biglietti esauriti al primo giorno! Del Neri e Marotta non meritate questa passione, questo pubblico. Che altro dire, ci siamo stancati di commentare, di dirvi sempre le stesse cose. Anche il Milan è passato nel nostro stadio. 1-0 per i rossoneri, in una partita in cui la Juventus non ha mai tirato in porta. Una Juventus che non va a segno addirittura da oltre 300 minuti. Di una cosa però siamo certi non ci stancheremo mai: di seguire sempre ed ovunque la nostra AMATA JUVENTUS, ora più che MAI. Troppo facile partire se le cose vanno bene, troppo facile partire se si è in testa alla classifica. Partire in 42, senza obiettivi, spendendo oltre 100 euro è qualcosa che nemmeno noi riusciamo a spiegarci. Grazie al nostro Presidente Francesco per essere stato presente, grazie agli altri 41 soci! Queste sono le nostre vere vittorie, le nostre grandi soddisfazioni! Nella foto dell'articolo il nostro striscione sabato sera nella Nord.
 

 
 
ANCORA UNA VITTORIA
 
La squadra di calcetto dello Juventus Club Andria non si ferma più. Dopo la conquista dell'ultima edizione dell'ambito Memorial Lomuscio, ecco giungere un altro trofeo nella bacheca del club di Via Enrico Dandolo. Domenica mattina infatti la nostra squadra si è aggiudicato il primo posto nella 1^ Edizione del Torneo Cittadini Attivi, organizzato in occasione della Giornata Nazionale sulle Malattie Rare. Oltre al contributo economico che il nostro club ha versato in favore della giornata, vi è stata anche la vittoria sul campo, nonostante, la squadra fosse rivoluzionata rispetto all'ultima edizione del Memorial Lomuscio. Infatti soltanto tre erano i giocatori della squadra tipo (Vincenzo Quacquarelli, Francesco Di Palma e Graziano Palladio) . L'occasione è stata utile per testare nuovissimi elementi vere sorprese come Giovanni Strippoli (goleador del torneo) e Vincenzo Zingaro. Ritornano nella squadra Felice Mansi, Marco Fiandanese e il portierone Antonio Addario. Esordio assoluto invece per il mitico segretario Fabio Attimonelli che ha fatto soprattutto da trainer per i ragazzi in campo. Alla formazone base si aggiungono pertanto altri elementi interessanti che vanno ad ampliare una rosa molto competitiva. Il Presidente Nicolamarino è sempre più stuzzicato dall'idea di iscrivere la squadra del club al campionato regionale di Terza Categoria.....Per la croncaca la nostra squadra ha dapprima battuto nei quarti di finale il Commissariato di Polizia di Andria per 2-1....(da segnalare un entrata kamikaze del nostro Vincenzo....che voleva forse vendicarsi delle tante manganellate subite negli stadi?????). In Semifinale vita facile per i nostri che hanno strapazzato per 5-1 la squadra della Misericordia di Andria. In finale sfida molto comabttuta contro la squadra della ASL BAT. Passati in svantaggio e nonostante l'infortunio patito nella semifinale da Felice Mansi i nostri sono stati in grado di ribaltare il risultato vincendo per 2-1.
 

 
 
ECCO I NOSTRI CON LA COPPA
 
Foto di gruppo dei nostri ragazzi con la coppa appena ricevuta dalle mani dell'Assessore allo Sport Flavio Civita e mantenuta dal capitano Fabio. Nella foto manca soltanto Felice Mansi andato via per infortunio. Giornate come queste fanno bene allo sport a ci aiutano e cementare sempre più l'amicizia all'interno del nostro meraviglioso club!
 

 
 
IL NOSTRO PORTIERONE
 
Tornato a difendere i pali della nostra squadra il grande Antonio Addario che con i suoi interventi decisivi è risultato determinante. Pensavamo lo fosse più a tavola ma invece ancora una volta lui smentisce tutti. E' un socio storico, uno di quelli che ha la Juve nel sangue, sempre pronto a macinare km al seguito della squadra.
 

 
 
MAROTTA CHI E'????? VADA VIA CON DEL NERI
 
Chi è costui? Chi è l'uomo che è riuscito a far peggio di Secco, che almeno dalla sua aveva l'attenuante di non avere esperienza. Chi è colui che ha pagato ben 12 milioni di euro Martinez, regalando al Catania i soldi per costruirsi una intera squadra? Chi è quel folle che ha speso ben 60 milioni di euro per portare a casa una dozzina di "mezze calzette"? Avrete capito che stiamo parlando di Marotta, l'amico di Del Neri, che assieme formano "la coppia dei dilettanti allo sbaraglio", che farebbero bene a non parlare più, anzi sarebbero più apprezzati se assieme decidessero di salire le scale del palazzo di Corso Galileo Ferraris per andare dal Presidente Andrea Agnelli ad annunciare le proprie dimissioni. Sappiamo che non lo faranno mai, ma che almeno sapessero che tutto il popolo bianconero non li ama e che non li ha mai considerati da Juventus, sin dal loro arrivo. Noi ve lo abbiamo sempre detto negli articoli di inizio stagione. Avremmo voluto essere smentiti, ma i fatti ci hanno dato ancora una volta ragione. Del Neri il peggiore allenatore della storia bianconera.Mai nessuno era riuscito a fare peggio di lui. Aveva ragione Ciro Ferrara, aveva ragione Didier Deschamps! Non hanno ancora capito che non serve acquistare giocatori su giocatori solo per fare numero. Serve prendere due o al massimo tre campioni per anno se davvero vogliamo tornare li dove qualcuno ha deciso a tavolino di "farci fuori", per poi VINCERE FACILE....come recita una nota pubblicità del GRATTA e VINCI. Anche il Bologna è riuscito nell'impresa di sfatare un tabù che resisteva da oltre trent'anni. Hanno vinto con facilità per 2-0. Oramai chiunque riesce a violare il nostro campo! Non ci sentiamo di dare colpe a dei giocatori che hanno dei limiti, giocatori che andrebbero benissimo per una società a cui il settimo posto andrebbe benissimo. Non è colpa loro, ma è colpa di chi li ha portati e soprattutto di chi non riesce a ricavarne da loro nulla. Del Neri è zero in tutto. Anche contro il Bologna il nostro club è stato presente con ben tre persone: Antonio, Marco e Roberta, che appena rientrati ci hanno girato delle foto. Abbiamo scelta questa dell'articolo, dove Storari saluta e ringrazia la Curva. Contro il Bologna il sostegno è stato ad un certo punto davvero incessante. Peccato! Comunque spendere tanti soldi per essere al fianco della squadra dopo una brutta sconfitta come quella di Lecce è da apprezzare! Contro il Milan ben 40 soci si apprestano a partire nonostante tutto, capitanati dal nostro Presidente Nicolamarino. Noi continueremo sempre a seguire la squadra, perchè proprio non ne riusciamo a fare a meno con la speranza che possa compiersi un miracolo che alla fine ci veda arrivare quarti. Non cambierebbe nulla per noi che chiederemo sempre a gran voce VIA MAROTTA e VIA DEL NERI. LA JUVE AGLI JUVENTINI. Riprendiamoci Luciano MOGGI, facciamo tornare MARCELLO LIPPI e Antonio CONTE con Pavel NEDVED a supporto. Allora si che si ricomincerebbe a ricostruire la VERA JUVE! Nel nuovo stadio ci vuole gente che per la maglia ha sofferto, pianto e vinto tanto! SEMPRE PIU' INNAMORATI DI QUESTA MAGLIA
 

 
 
MALATTIE RARE: LO JUVENTUS CLUB ANDRIA SCENDE IN CAMPO
 
Domenica 27 febbraio si celebrerà in tutta Italia la IV^ giornata delle Malattie Rare e diseguaglianze sanitarie, denominata "Rare Disease Day". Lo Juventus Club Andria ha accolto con entusiasmo il gentile invito, da parte dell'Assessorato allo Sport della Città di Andria e dell'Associazione CittadinanzAttiva Tribunale per i Diritti del Malato della Bat, a partecipare alla 1^ Edizione del Torneo di Calcio a 7 "Cittadini Attivi" che si svolgerà nella mattinata di domenica 27 febbraio dalle ore 09,30 alle ore 12,30 presso il Centro Sportivo "Andria Sport" (ex campi Arca). Oltre alla nostra formazione, fresca vincitrice dell'ultima edizione del Memorial Lorenzo Lomuscio, ci saranno anche le squadre della ASL BAT, dell'Amministrazione Comunale di Andria, del Gruppo Sportivo della Polizia Municipale di Andria, della Misericordia di Andria e del Commissariato di Polizia di Stato di Andria. Invitiamo tutti i nostri associati a partecipare all'iniziativa che vedrà nel corso della giornata altre attività a sostegno dell'iniziativa con un gazebo allestito in Viale Crispi e danze popolari. Al termine del torneo di calcio sarà offerto un piccolo rinfresco a base di prodotti locali a tutti coloro che interverranno. DOVE C'E' SOLIDARIETA' C'E' LO JUVENTUS CLUB ANDRIA.
 

 
 
ALTRA FOTO TRASFERTA LECCE
 
In questa foto scattata da un nostro socio Tommy presente in Tribuna si vede il nostro striscione al centro della Sud del Via del Mare di Lecce, con dietro tutto il gruppone degli 80 associati presenti. Al nostro fianco gli amici storici di Modugno capitanati dal grande condottiero Antonio. Ancora un grazie a tutti coloro che numerosi hanno preso parte a quest'altra trasferta. PRIGIONIERI DI UNA FEDE! JC ANDRIA
 

 
 
PASSIONE INCREDIBILE
 
Caro Presidente Agnelli fa bene ad essere incazzato dopo una prestazione simile della ns. Juventus, ma la colpa crediamo non sia tutta da attribuire alla squadra che certamente non ha effettivamente prodotto nulla in terra salentina, perdendo meritatamente per 2-0. Siamo invece sempre più convinti che la colpa sia da attribuire per gran parte a chi questa squadra l'ha costruita e a chi questa squadra la allena. Marotta e Del Neri, lo diciamo oramai da diverso tempo, sono due mediocri che ben poco hanno a che fare con la nostra Juve. Se un allenatore non è in grado di stimolare la propria squadra in una partita che alla vigilia era stata ritenuta fondamentale per proseguire la rincorsa ad un posto in Champions, che questo se ne stia a casa a fare compagnia ad un altro mediocre come Ranieri. Quello che avrà comunque fatto più arrabbiare il nostro Presidente Agnelli sarà sicuramente stato il fastidio di aver perso così, senza lottare, davanti ad un meraviglioso pubblico come il nostro, che nonostante tutto, nonostante non si lotti per vincere nulla ha seguito in massa la propria squadra in oltre 6.000 unità, gremendo oltre al settore ospiti, anche l'intera Curva Sud dello Stadio di Via del Mare. Questo caro Agnelli dovrebbe farLe capire quanto grande sia il nostro amore per questa squadra che mai abbondoneremo e che continueremo sempre a seguire con immutata passione! Noi da Andria siamo scesi nel Salento in 80 unità con un pullman stracolmo e diverse auto al seguito, tornando a casa molto delusi ma ancora una volta contenti per essere stati presenti al fianco della Juve! Tanta goliardia sul pullman con una mega lotteria che ha visto vincere la maglia ufficiale di Milos Krasic a Luca Bruno. Solito show del Borghetti Group che inizia ad avere sempre più soci che si aggregano. Chiudiamo chiedendo alla squadra di non ripetere più simili prestazioni, fatelo per tutto il popolo bianconero che di domenica in domenica Vi dimostra una PASSIONE INCREDIBILE per questi colori. Nella foto dell'articolo una parte del nostro gruppo presente nella Curva Sud del Via del Mare di Lecce. FORZA JUVE VINCI DAI, LOTTA E NON MOLLARE MAI!
 

 
 
BATTUTI I CAMPIONI DEL CONGO
 
Ancora una volta gli accattoni, nonostante quello che è accaduto dopo il 2006 e nonostante la differenza di organico, non sono riusciti a vincere nel nostro stadio, dove per il secondo anno consecutivo hanno perso. E' finita 1-0 con Matri giustiziere, sempre più uomo della rinascita juventina. Ma questa volta gli applausi non vanno solo a lui per la rete decisiva messa a segno, ma a tutta la squadra per il modo in cui ha saputo lottare, soffrire, aggredire gli avversari. L'applauso però più grosso ci sentiamo di rivolgerlo al mervaiglioso pubblico che ha riempito ogni centimetro dello stadio, trasformandolo in un autentico catino. Chi dei nostri è stato presente ci ha raccontato telefonicamente le emozioni che si provavano stando li. Il pubblico in generale ma le curve soprattutto sono stati a dir poco il 12 uomo in campo, l'uomo in più che annichiliva gli avversari ad ogni loro tocco di palla. Abbiamo vinto dimostrando che la storia è sempre la stessa. La Juve è la Juve punto, lo sanno tutti anche loro. Lo dice la storia, lo dice il presente, lo dirà sempre il futuro! Tanti tantissimi gli sfottò ai danni degli intetristi che guardavano e subivano quasi impotenti! Tanti gli striscioni, le frasi ironiche. Bella quella preparata dai nostri amici del gruppo BASSA VALLE che salutava con Noi i CAMPIONI DEL CONGO. Bella la trasferta dei tanti nostri ragazzi presenti, giunti nella città sabauda con due auto e diversi voli chi dal sabato chi alla domenica, chi addirittura con un volo via Milano e poi con auto a noleggio per giungere nello stadio alle 20,40! Sacrifici economici non indifferenti ma per essere al fianco della Juve da sempre siam pronti a tutto nel bene e nel male. Prima della gara alcuni nostri soci sono stati intervistati da Gianni Balzarini giornalista di Mediaset. Dopo la gara per chi è rimasto ancora a Torino, cena in un ristorante del centro frequentato dai giocatori bianconeri. Questa volta c'erano Giorgione Chiellini e Simone Pepe, i quali si sono intrattenuti a parlare con la nostra delegazione capeggiata dal nostro super segretario Fabio. Poi prima di andare via hanno autografato il nostro stendardo aggiungendo le loro firme con numeri di maglia, alla già presente firma di Amauri messa in ritiro. Con questa vittoria non cambia certamente la nostra stagione che resta al momento sempre molto deludente, non cambia di una virgola la nostra posizione su tutto quanto detto, ma certamente ci ha messo addosso uno stato di euforia che ci voleva dopo il tragico mese di gennaio che speriamo sia definitivamente alle spalle. Abbiamo perso molto terreno, abbiamo perso un obiettivo fondamentale per colpa della dirigenza che avrebbe dovuto muoversi prima e per tempo sul mercato, non aspettando la fine! Ora dobbiamo cercare di vincere il più possibile per rientrare nel gruppo che porta in Champions. Crediamoci ragazzi, sosteniamo la squadra come non mai, mettiamo da parte ogni polemica! Riempiamo lo stadio di Lecce con i nostri colori, con la nostra passione, con il nostro tifo! Un pullman è già tutto pieno adesso vediamo di allestire un altro mezzo. Ancora una volta state dimostrando quanto ci tenete alla Juventus e alla maglia. Non possiamo che essere orgogliosi di avere soci come voi! Forza ragazzi, Fino alla fine lottiamo con la squadra.
 

 
 
LUIGI CON BALZARINI
 
Ecco il nostro mitico socio Luigi, socio da quest'anno, ma già in luce per le tante trasferte fatte, che domenica ha distribuito i biglietti per la partita a tutti i nostri ragazzi presenti. Sembrava un "bagarino" vecchio stampo sotto la Nord. Grande Gino, scherzi a parte ha fatto un lavoro a dir poco eccezionale sostituendo alla grande il segretario, giunto a partita quasi inizata (l'età ed il peso di tanti anni in giro per gli stadi si fanno sentire per lui che adesso preferisce viaggiare comodo.....). Gino è stato anche intervistato da Balzarini con il quale poi si è fatto immortalare, in questa foto che Vi pubblichiamo. GINO 1 DI NOI!
 

 
 
IL NOSTRO STENDARDO IN CURVA NORD
 
Ecco una foto di parte degli striscioni presenti nella Nord domenica. In questa si nota il nostro sendardo che ricorda il nostro anno di nascita, il 2003. Da allora in poi quanta strada abbiamo fatto, km e km al fianco della Juve, abbiamo conosciuto tantissima gente, abbiamo conquistato la stima e il rispetto. A nostro modo, a nostre spese, nel bene e soprattutto nel male, orgogliosi di quello che facciamo da sempre! JUVENTUS CLUB ANDRIA
 

 
 
OSSIGENO PURO
 
I tre punti conquistati sabato sera al Sant'Elia di Cagliari si sono rivelati come una dose di ossigeno purissimo per una squadra che ne aveva fortemente bisogno e che perdendo anche in terra sarda avrebbe seriamente rischiato di "asfissiarsi definitivamente". Invece no, si è vinto per 3-1 grazie soprattutto alle reti e alle giocate dei nuovi e contestatissimi acquisti del mercato di Gennaio juventino, fatto dal d.g. Marotta, che ovviamente adesso gongolerà.....Due reti di Matri, una di Luca Toni, alla sua centesima segnatura in serie A e grazie anche al contributo di Barzagli. 3-1 il finale che non lascia dubbi sulla legittimità della vittoria, che che ne voglia dire Cellino, il presidente degli isolani. La formazione che Del Neri ha schierato a Cagliari non ci è sembrata frutto della sua bravura....non esageriamo, ma piuttosto è sembrata quasi dettata dall'alto. Con Chiellini riportato sulla fascia sinistra, Sorensen rischierato titolare a destra e con Bonucci e Barzagli centrali con il primo che sembra essere più sicuro di se. Quello che ha colpito questa volta sono stati i cambi finalmente stravaganti fatti dal mister....che non si sia sballato troppo???? Schierare tre punte in campo in contemporanea ci è sembrato un sogno...ma era realtà. Del Neri aveva osato...finalmente. Come avrete capito noi non cambiamo assolutamente la nostra posizione dopo una vittoria, nel senso che siamo sempre convinti che questa sia un' altra stagione fallimentare che non sarà salvata da una eventuale vittoria contro l'inter o dal raggiungimento del 4° posto. Di buono c'è che abbiamo recuperato tre punti alla Roma e due alla Lazio. Curiosità: all'andata proprio da Juventus - Cagliari avevamo iniziato una serie positiva durata sino a Natale. Magari adesso ne abbiamo iniziata un' altra che speriamo possa portarci sino ad un altra festa nazionale: quella del 5 maggio...una data che non la scordi più....anzi già che ci siamo speriamo di poter spingerci sino al 22 maggio. Entrare in Champions per noi sarà fondamentale in prospettiva futura, restarci fuori sarebbe gravissimo per il secondo anno consecutivo. Domenica, ci attende la sfida delle sfide contro gli indossatori di scudetti altrui. VINCERE E' L'IMPERATIVO. PROVIAMOCI. FINO ALLA FINE NOI NON MOLLEREMO. JC ANDRIA
 

 
 
SEMPRE PIU' GIU'
 
Palermo - Juventus 2-1. E' vai, avanti il prossimo! Sembra una discesa libera di sci quella che la Juventus ha iniziato il 6 gennaio scorso è che ancora non riesce a raggiungere il traguardo. Ma ci sarà un traguardo. Ci sarà da qualche parte il cartello Arrivo? Speriamo di non trovarlo soltanto nel mese di maggio! No signori non è un incubo quello che stiamo nuovamente vivendo ma è la dura realtà dell'ennesimo campionato deludente della nostra amata Juventus. Oramai abbiamo la pelle così dura che non ci fa più nessun effetto perdere gare a ripetizione. Sconforto, Depressione e altre terminolgie non fanno parte del nostro vocabolario. Noi abbiamo la testa sempre alta, sempre ORGOGLIOSI DI ESSERE JUVENTINI. Di cosa dovremmo vergognarci? No, eravamo, lo siamo e saremo sempre tifosi della Juve. Il problema cari amici è un altro che già da qualche giorno abbiamo evidenziato nei precedenti articoli. La scarsità del nostro allenatore e del nostro organico. Una difesa da film horror, che aveva il problema dei due terzini e con quelli si è iniziata la nuova stagione. Adesso è troppo facile dare la colpa agli arbitri, che cmq. meriterebbero un articolo a parte per quello che da Napoli in poi stanno combinando alla nostra Juve. Questa si chiama premeditazione. Morganti, se Melo dice di non aver scritto lui quella frase sul suo profilo FB, lo diciamo noi che è un BANDITO. Anzi lo ripetiamo è un Bandito, che andrebbe cacciato immediatamente senza pensarci su! Per non parlare del nostro vicino di casa Damato, altro fazioso che andrebbe trattato alla stessa stregua di Morganti. Ma noi guardiamo oltre queste cose, guardiamo agli errori che ci hanno portato a vivere questa ennesima situazione: Chi ha fatto si che questa situazione di oggi fosse così critica senza muovere un dito nell'estate 2006? Gli Elkann; Chi ha rovinato la Juve da allora in poi? Blanc; Chi ha comprato tanti giocatori quest'anno senza pescarne uno diciamo uno da Juve, mandando via David Trezeguet? Marotta; Chi allena questa squadra con assoluta mediocrità? Del Neri. Chi può porre rimedio a tutto ciò mandando tutti questi personaggi a casa e soprattutto facendo entrare nuova linfa economica nell'assetto societario? Andrea Agnelli. Ci fermiamo qui, stanchi di scrivere sempre le stesse cose da diverso tempo. Di una cosa non ci stancheremo MAI: di essere INNAMORATI della nostra MAGLIA! JC ANDRIA
 

 
 
SIAMO NELLE MANI DI DUE DILETTANTI ALLO SBARAGLIO
 
Ennesima sconfitta casalinga, ennesima figuraccia, ennesimo disastro tattico di Del Neri! Anche l'Udinese passeggia a Torino. Chi lo avrebbe mai detto! Anzi noi forse si, sin dall'inizio di quest'altra assurda stagione. Eravamo scettici sulla coppia Del Neri-Marotta e i fatti ci stanno dando purtroppo ragione. Avremmo voluto ammettere di aver sbagliato, ma purtroppo ci avevamo visto bene. Questi due signori sono davvero poca cosa, assolutamente non all'altezza del blasone della Juventus. Il blasone? Ah è vero abbiamo dimenticato che anche quello putroppo non esiste più, visto quanta considerazione hanno oramai di noi, arbitri, federazione, Tv e carta stampata. Ma la colpa di chi è? Non certamente di Del Neri e Marotta che qualcuno gli avrà pur portati a Torino. Loro avevano fatto bene alla Samp.? Ma siete proprio sicuri che fosse merito loro? Noi assolutamente no, in quanto chi portava avanti i doriani erano quei due li davanti Cassano e Pazzini, i due che per tanto tempo sono stati accostati alla Juve per poi puntualmente finire alle avversarie di sempre. Ma ritorniamo alle colpe, alle responsabilità. Caro Presidente Agnelli noi tifosi juventini abbiamo in Lei una stima infinita per il nome che porta, perchè figlio del grande Dottore Umberto e nipote dell'immenso Avvocato. Ma questo potrebbe non bastare più. Le palle ci creda ci girano più a Noi in questo momento e si ricordi che noi tifosi non siamo così "minchioni" da avere sempre infinita pazienza. Di progetti, di ripartenze ne sentiamo parlare sin dall'estate del 2006. Ma da allora ad oggi lo sa quanti danni sono stati fatti? Tanti, troppi. Lei parla di una macchina a cui è stato messo il diesel anzichè la benzina. Ma chi ha commesso questi errori perchè si trova ancora li al Suo fianco in Tribuna o all'interno del Cda ancora a prendere decisioni? E' chi è arrivato lo sa che ha colpe ancor più maggiori? Perchè? Perchè ha continuato a mettere diesel, aggiungendo orrori ad orrori. Motta, Martinez, Pepe, Toni, Barzagli, Rinaudo, Traorè da chi sono stati portati? Chi ha cacciato David Trezeguet? Basterebbe questo per capire che siamo alla pura follia, David Trezegol, mandarlo via così, ci fa tanto male Presidente. Adesso prendiamo Matri, dal Cagliari con un altro diritto di riscatto altissimo da pagare qualora lo volessimo acquistare. Non si acquistano giocatori nell'ultimo giorno di mercato quando tutti ti puntano il coltello alla gola, sapendo che ne hai assoluto bisogno, quando oramai in giro non c'è più nulla! Avevamo bisogno di ben altro in questo mercato! Che bisogno c'era di mandare via Nicola Legrottaglie (per giunta al Milan), che abbiamo salutato via sms, con stima ed amicizia, per poi prendere Barzagli? Ma torniamo a quanto accaduto nel 2006. Bene lei non c'era in società, ma c'era come tifoso, come membro di una famiglia che ha sempre sostenuto la Juventus, almeno sino al 2006. Poi cosa sia accaduto ancora non è molto chiaro. Anche se noi una idea l'abbiamo sempre avuta e pure molto chiara. Ci dica anche chi ha accettato la B con penalizzazione? Chi non è più voluto andare al Tar o al Tas dove avremmo sicuramente avuto ragione? Ma lo sa che in quell'estate avremmo potuto far sospendere i campionati pur di far valere le nostre ragioni? Nulla di tutto ciò, tutto si svolse in fretta, senza capire cosa fosse realmente accaduto, prendendo da subito le distanze dalla grande TRIADE, dal grande Luciano Moggi che è stato solo vittima di un sistema, di un complotto, che mirava a distruggere la Juve. Quel danno li lo stiamo pagando ancora oggi. Tutto ciò che accade oggi è figlia di quella Farsa architettata in quell'estate, di quel processo mediatico che tendeva a farci fuori per far trionfare chi non avrebbe mai potuto vincere sul campo perchè nettamente inferiore. I suoi cugini cosa Le dicono in merito? La Juventus del 2006 era la più forte squadra in assoluto che avrebbe vinto e stravinto per altri 4 o 5 anni ancora contro veri avversari! Abbiamo toccato un tasto che non avremmo dovuto toccare? Senza contare di come veniamo trattati da certi arbitri succubi del vero sistema quello che già esisteva prima del 2006. A Napoli ci annullano un gol che in altri casi si è sempre assegnato. Sarebbe stato l'1-1. In Coppa Italia mentre si perdeva 1-0 contro la Roma, il vigliacco e fazioso di Damato e non è la prima volta non ci concede un rigore grosso quanto un palazzo. Ieri contro l'Udinese Krasic è stato ripetutamente buttato giù. Nessun cartellino, nessuna punizione, solo indifferenza. Chi farà la voce grossa in federazione? Le abbiamo scritto una lettera nella quale Le abbiamo chiesto di porre immediatamente rimedio a questa assurda situazione. Rivogliamo la Vera e Grande Juve. Chiediamo forse troppo? Non ci deluda anche Lei e soprattutto abbia il coraggio di ammettere che ha sbagliato in questo suo primo anno. Mandi via la coppia a cui è riservato il titolo di questo articolo. Vedrà che non se ne pentirà. Si ricordi noi siamo sempre con Lei, saremo sempre al fianco della Juventus, perchè siamo dei grandi tifosi, nel bene e nel male, ma non abbiamo il prosciutto davanti agli occhi. Vogliamo che i nostri sacrifici come quelli di tutti coloro che seguono la squadra dal vivo dappertutto vengano ripagati come è giusto che sia! PROFONDAMENTE DELUSI MA SEMPRE FOLLEMENTE INNAMORATI DI QUESTA MAGLIA.
 

 
 
ENNESIMA DELUSIONE. LA NOSTRA POSIZIONE
 
Fuori anche dalla Coppa Italia! Lo striscione comparso ieri sera all'Olimpico in curva sud, dal tono fortemente malinconico, che recitava "Dopo di Te il vuoto: ci manchi tanto Avvocato", ci induce ad alcune riflessioni relativamente alla violazione di un tabù, fin qui apparentemente inviolabile. Effettivamente, dalla scomparsa mai sufficientemente rimpianta dell'Avvocato Agnelli, è stato per noi popolo juventino, tutto un susseguirsi di disgrazie e di perdita di immagine, che ha trovato l'ennesimo punto basso nella indecorosa prestazione e relativa eliminazione dalla coppa Italia di quest'anno. Sventato mediante calciopoli e grazie all'impegno di uomini di fiducia della proprietà, il tentativo di acquisizione del pacchetto di maggioranza della società tentato da Moggi e Giraudo, si è assistito da lì in poi, alla messa in scena di tutta una serie di strategie fallimentari e di progetti sbagliati, affidati per lo più a dirigenti inadeguati, che hanno condotto alla grave situazione di oggi. Ancor più grave se si considera che la scarsa qualità dell'organico attuale, acquistato a rate (cioè in prestito con diritto di riscatto), andrà nei prossimi anni pagato, con ulteriore peso per i bilanci a venire. La frustrazione juventina, è ancor più accentuata dalla coincidenza che nella stessa giornata di ieri, un raggiante John Elkann, proprietario di riferimento, annunciava che la casa madre Fiat era tornata a fare utili per oltre seicento milioni e che si sarebbe proceduto alla distribuzione di dividendi per gli azionisti. Più che legittimo, se non fosse che salta agli occhi lo stridente distacco della attuale proprietà dalle sorti di una Juventus che non viene più considerata come uno dei più prestigiosi gioielli di famiglia, ma come un peso del quale occuparsene in maniera fredda e poco partecipe. Anche la vicenda della realizzazione del nuovo stadio di proprietà, induce a ritenere che alle spalle della Juventus e dell'enormità del popolo bianconero, si giochino partite parallele tese soltanto al tentativo di realizzare business, piuttosto che a conseguire risultati sportivi. Ora il dubbio si insinua spontaneo. E' doveroso da parte dei tifosi juventini continuare a credere in una proprietà che da troppo tempo dimostra svogliato interesse per le loro sorti? Sarebbe troppo pensare e quindi richiedere, dopo decenni di gloriose vittorie, un passaggio di mano? Di certo non mancherebbe chi, in virtù della sua fantastica storia, dell'enorme numero di vittorie e trofei conseguiti e dello sterminato bacino di appassionati tifosi che la seguono dappertutto, mostrerebbe interesse e avrebbe voglia di investire con entusiasmo su questa avventura. Il popolo juventino è chiamato a raccolta e sarebbe opportuno che facesse sentire la sua voce, affinchè quello che oggi appare un inviolabile tabù, possa essere, in mancanza di ulteriori risultati, violato. JUVENTUS CLUB DOC "GIOVANNI AGNELLI" - ANDRIA
 

 
 
LO JUVENTUS CLUB ANDRIA IN DIRETTA SU "STILE JUVENTUS"
 
E' con immenso piacere che informiamo tutti i nostri associati e simpatizzanti del nostro club che Giovedi 27 gennaio 2011, il nostro Presidente Francesco Nicolamarino, sarà intervistato, in diretta radiofonica per parlare del club, durante la nota trasmissione "Stile Juventus", in cui intervengono da sempre prestigiose firme del giornalismo sportivo, volti noti del panorama bianconero e “semplici” tifosi, condotta dal bravo Nicola De Bonis. La trasmissione radiofonica "Stile Juventus" è un vero punto di riferimento per i tantissimi appassionati bianconeri che va in onda tutti i giorni dalle 16.10 alle 17.30. Stile Juventus annovera inoltre, la preziosa partecipazione di Juventus Channel e del mitico forum vecchiasignora.com che con i suoi oltre 60.000 utenti registrati è da sempre il punto di riferimento del web per il tifo bianconero. Siamo orgogliosi per essere stati invitati a prender parte telefonicamente alla puntata di giovedi 27 gennaio assieme allo Juventus Club Roma. Ringraziamo tutto lo staff di Stile Juventus e di VecchiaSignora.com per il gentile invito. A noi non ci resta che invitarVi tutti a sintonizzarvi attraverso la rete internet per ascoltare in streaming la trasmissione di domani al seguente indirizzo: http://www.elleradio.it/ascolta.php?op=wmp
 

 
 
INUTILE PAREGGIO
 
Si sa che nell'era dei tre punti i pareggi o la maggior parte di essi sono da considerare delle mezze sconfitte. Poi se a questo si aggiunge che la Juventus sino ad oggi ne ha collezionati ben 8 è facile dedurre che non si può essere soddisfatti dopo l'ennesimo pareggio per 0-0 sul campo della Sampdoria. Sembrerebbe che la Juve abbia la sindrome da tre vittorie di fila.....che non arrivano mai. Ci si ferma sempre massimo a due se consideriamo il successo di Coppa Italia contro il Catania. Rinviato ancora una volta l'appuntamento con la terza vittoria consecutiva. Ieri una partita praticamente non giocata dalla nostra Juventus che per larghi tratti non ha nemmeno provato ad impensierire il portiere avversario. Quando poi si sono presentate ghiotte occasioni le abbiamo malamente sciupate. Anche ieri Del Neri ci ha messo come sempre del suo. Ha ancora una volta cambiato le due fasce senza ottenere nessun risultato, anzi ottenuti come sempre negativi. Traorè subito infortunatosi (grazie a Marotta per avercelo portato.....l'Arsenal non regala giocatori se buoni e soprattutto se giovani...un motivo c'era....) e Motta sempre più disastroso. Non schierare dall'inizio forse l'unica pedina in forma in questo momento ci è sembrato semplicemente assurdo, stiamo parlando di Martinez, che finalmente recuperato, ha giocato soltanto nel finale di gara. Il bello è che il nostro mister continua imperterrito a credere di avere un ottima squadra, non inferiore a nessuno. Noi siamo stanchi di dover ribadire e ripetere sempre le stesse cose da diverso tempo. Possiamo soltanto dire alla dirigenza e società che con questa squadra, in queste condizioni, rischiamo seriamente di non qualificarci nemmeno in questa stagione per la Champions. Ci vogliono diverse pedine per risalire la china. I giorni passano, il mercato tra qualche giorno finirà e noi saremo li a guardare le altre squadre che ci staccheranno o ci passeranno in classifica. Ma tanto è tutto normale! Non è per essere pessimisti, ma vogliamo semplicemente guardare in faccia alla realtà. Poi saremo ben felici di essere smentiti dal campo, ma al momento alle favole non ci crediamo più.....da tempo! Giovedi si torna in campo in Coppa Italia: Imperativo d'obbligo...Vincere. Incrociamo le dita sperando in una Juve impeccabile che lotti per continuare il cammino verso una competizione che vorremmo tanto Vincere ma così tanto Vincere. Chiediamo forse troppo? FORZA RAGAZZI BATTIAMO LA ROMA!
 

 
 
BENVENUTO VINCENZO
 
Ancora un nuovo nato nel nostro club! Venerdi 21 gennaio è nato Vincenzo, secondogenito di Tonia e Salvatore Lomuscio. Siamo felicissimi per loro e per il suo fratellino Lorenzo. Non possiamo che abbracciare idealmente tutta la famiglia Lomuscio e il grande papà Salvatore (il secondo da sinistra nella foto) con il quale ci riserviamo presto di festeggiare quest'altro importante traguardo, possibilmente in una trasferta. Auguri Tonia, Auguri Salvatore. Noi tutti brindiamo a Voi e alla Vs. felicità. JC ANDRIA
 

 
 
MENO MALE CHE ALE C'E'
 
Non è per parafrasare lo slogan dell'attuale Presidente del Consiglio, ma ci è venuto spontaneo questo titolo perchè davvero se ieri il Capitano non avesse estratto dal suo cilindro magico un' altra perla magica delle sue, non sappiamo come sarebbe potuta finire. Andare negli spogliatoi sullo 0-0 avrebbe contribuito ad aumentare l'ansia e la paura. Vittoria molto sofferta per 2-1 contro un buon Bari che avrebbe certamente meritato di più. Ma nel calcio conta vincere e la Juve ci è riuscita seppur con tante difficoltà. Si giocava senza attacco, con il solo Del Piero e il baby Giannetti al quale non è riuscita l'impresa di bissare anche l'esordio da titolare in campionato con una rete come già avvenuto in Europa League. Dopo aver subito il pari, la Juve ha rischiato seriamente di capitolare. Poi Alberto Aquilani con una rete delle sue, ha definitivamente scacciato tutti gli incubi, regalando alla Juve 3 punti preziosi nella corsa ad un posto in Champions League, corsa che diventa sempre più dura visto che a contendersi il posto ci sono al momento ben sei squadre Juve compresa, con Palermo ed Udinese sempre li pronte ad inserirsi. Ancora ieri Del Neri ha effettuato dei cambi inspiegabili, cambi che non sortiscono alcuna imprevedibilità, cambi "alla Ranieri". E' incredibile che da alcune partite si ricreda sempre delle sue scelte iniziali dei terzini destro e sinistro. Ma non è possibile stravolgere sempre le fasce oppure soluzione migliore se non è soddisfatto vada da Marotta e gli dica: mi prenda due terzini con le contropalle! Eppure questo era uno dei difetti principali delle passate stagioni, ma incredibilmente nulla si è fatto per migliorare in quel reparto. Si continua a parlare di mezze cartucce e cavalli sudati in attacco ma possibile che non si rendano conto che c'è bisogno urgentemente di due terzini? Da segnalare la buonissima prova di Momo Sissoko da elogiare perchè nel momento di maggior difficoltà della stagione lui chiamato in causa ha dimostrato di essere un grande professionista. Vai Momo che abbiamo ancora bisogno di te! ma....meno male che Ale...c'è!!! Forza ragazzi!
 

 
 
LO STRISCIONE PER BUFFON
 
Ecco la foto scattata ieri dal nostro Antonio, dello striscione esposto dalla CURVA NORD in saluto al rientro del nostro NUMERO 1: GIANLUIGI BUFFON. Salta con Noi Gigi Buffon, salta con Noi Gigi Buffon. JC ANDRIA presente!
 

 
 
LA JUVE DI BUFFON & DEL PIERO AVANZA AI QUARTI DI COPPA
 
Ci preme iniziare questo articolo di commento alla vittoria di Coppa Italia, con un doveroso abbraccio al mister Del Neri, colpito in settimana da un grave lutto in famiglia. L'aspetto sportivo Mister in questi casi passa certamente in secondo piano, quello che possiamo nel nostro piccolo dirle è "Coraggio è un uomo forte e saprà certamente superare questo momento". Un forte abbraccio da Noi tutti. Ritorniamo all'aspetto prettamente sportivo che nella serata di ieri vedeva ritornare in campo il nostro Grande ed Unico numero 1, Gianluigi Bufon, non c'è ne voglia il pur bravo Storari, ma un uomo ed un campione come Gigi non può non essere considerato o messo in discussione. Basterebbero le parole dette ieri sera dopo la partita di apprezzamento verso noi tifosi per far capire quanto forte sia il legame tra lui e il popolo bianconero. Vederlo correre da una curva all'altra ieri sera, quasi come un ragazzino, felice dopo aver disputato la prima partita, credeteci ci ha fatto venire la pelle d'oca. Per noi che lo abbiamo visto scendere in campo a Rimini, Crotone e Frosinone con lo stesso entusiasmo di quando scese in campo a Berlino, Udine e Manchester lui è un qualcosa che da tempo fa parte della storia Juve che nessuno potrà cancellare o cercare di offuscarne i ricordi! Infinite grazie Gigi e da ora Salta con Noi. Ma la serata di Coppa Italia di ieri sera ci ha riservato altre piacevoli conferme di quello che dicevamo noi da settimane: tenere fuori un certo Del Piero è pura follia, soprattutto dopo averlo visto all'opera ieri sera nella gara contro gli etnei, ispiratissimo! Averlo tolto dal campo contro il Parma sullo 0-0 e non averlo schierato titolare a Napoli ci sembrò una decisione folle. Avevamo ragione. Siamo felici che la società abbia compreso quanto importante sia questa Coppa Italia per Noi tifosi. E' stata schierata la migliore formazione in quella che oramai deve diventare la competizione principale, l'obiettivo numero 1. Tornare a vincere qualcosa perchè VINCERE AIUTA A VINCERE. 2-0 il finale con reti di Krasic e Pepe. Adesso nel prossimo turno, i quarti di finale, affronteremo la vincente di Roma o Lazio. Prima di chiudere a MAROTTA vorremmo dire che forse avevamo ragione noi quando dicevamo che un Toni a questa età era praticamente inutile, come inutile sarà prendere forse Floro Flores. Ma possibile che la Juve oggi debba accontentarsi di questi "mezzi giocatori" che nemmeno nelle provinciali riescono a sfondare! Una provocazione: Piuttosto giochi Lei! La Juve è la Juve forse non è ancora ben chiaro nemmeno a Lei! Nella foto dell'articolo Vi abbiamo messo quella che ritrae ancora una volta la nostra pezza al seguito della Juve. Ebbene si anche ieri sera eravamo presenti nella nostra CURVA NORD sulla vetrata centrale. Un grazie ad Antonio che dopo essersi sobbarcato un altro estenuante viaggio ci ha subito inoltrato un reportage fotografico. SEMPRE PIU' INNAMORATI DI QUESTA MAGLIA SOPRATTUTTO QUANDO SIAMO INCAZZATI.
 

 
 
PRONTE LE SCIARPE E LE TESSERE
 
Informiamo tutti i nostri associati che non hanno ritirato ancora la propria tessera 2010/2011 e la sciarpa in lana OVUNQUE PRESENTI (come da foto), che tutte le sere a partire dalle ore 20 e sino alle 21 oppure in occasione di tutte le gare della Juventus, è possibile passare dal club per il ritiro del tutto. Grazie a tutti per il sostegno fornitoci anche per questa stagione. JC ANDRIA dal 2003 con Voi!
 

 
 
CI RISIAMO?
 
La nostra JUVENTUS non ha purtroppo risposto all'appello che avevamo lanciato affinchè potesse espugnare il San Paolo per porre subito rimedio alla tremenda botta casalinga ricevuta dal Parma. All'appello avete risposto soltanto Voi cari soci e simpatizzanti del ns. club accorrendo in modo massiccio ad una delle trasferte più calde, importanti e "toste" di tutta la stagione. Un pullman strapieno, anche con posti in piedi ed un pullmino sul quale montavano anche i nostri inseparabili amici di viaggio dello JC Trani. A distanza di un anno esatto, anche allora era l'ultima giornata di andata, la Juventus perdeva in casa contro il Milan per ben 3-0. Quella serata segnò una resa che poi man mano che passarono le giornate divenne sempre più allarmante. Allora pubblicammo l'articolo, a pagina 16 delle ns. news, ONORE AI PRESENTI.....Anche quest'anno ci ritroviamo costretti a dirvi la stessa cosa cioè solo TANTO ONORE AI PRESENTI....Incredibile ma vero, mai avremmo immaginato in questa stagione di poter far peggio della passata, ma numeri alla mano al giro di boa, la Juventus ha ben 2 punti in meno della passata stagione ed è già senza Europa, persa cammin facendo. E' assurdo se solo pensiamo che quest'anno, a parte il pessimo avvio di stagione, mai avevamo avvertito la minima possibilità di rivivere i fantasmi della passata stagione. Si diceva: "il fondo è stato toccato...." "più nero di così....". Adesso diciamo, ma questo cazzo di fondo non lo tocchiamo mai???? CI RISIAMO??? Ma ci sarà una fine? Ma quando ripartiremo definitivamente? Interrogativi che lecitamente ognuno di noi si è posto dopo Napoli. Inutile appellarsi agli episodi, bisogna guardare in faccia la realtà che ci dice di avere, ancora una volta, una squadra non all'altezza, senza carattere con scarsi mezzi a disposizione ed una guida tecnica che lascia tanto ma proprio tanto a desiderare. Se andate tutti a rileggerVi i commenti fatti da Noi alle partite di inizio stagione, ma anche quelli fatti oltre, Vi accorgerete che Noi lo dicevamo già di essere consapevoli di Non avere una squadra competitiva alla quale bisognava apportare accorgimenti importanti, a nostro avviso non avvenuti nel mercato estivo. Adesso Marotta dovrà dimostrare cosa è in grado di fare. Non abbiamo bisogno di "cavalli sudati", di giocatori presi tanto per....abbiamo bisogno di qualità in ogni reparto altrimenti si correrà il serio rischio anche per quest'anno di dover accontentarsi di un misero piazzamento Uefa! Subire tre gol da uno splendido Cavani, in fotocopia è assurdo, stravolgere le due fasce è pura follia, schierare Amauri e Toni assieme in campo significa non vederci molto chiaro. Caro Del Neri, Del Piero andava schierato dal primo minuto. La vediamo molto in confusione, forse si rende conto Lei stesso che non è da Juve. Siamo convinti che con Lei difficilmente si potrà pensare di vincere in futuro, poi magari ci si sbaglia, ma noi tifosi non abbiamo altro tempo da perdere. Vogliamo una svolta immediata, vogliamo vedere la Juve vincere tre gare di fila. Chiediamo troppo? Ma possibile che non riusciamo a fare 3, diciamo solo tre vittorie di fila....Adesso c'è la COPPA ITALIA, c'è il Catania, c'è forse l'ultimo obiettivo a disposizione. QUESTA CAZZO DI COPPA VOGLIAMO VINCERLA! Chiaro???? O pensate che anche questa sia un fastidio come lo era l'Europa League? In quanto alla mega trasferta, cosa dire: è stata troppo divertente, dall'arrivo in città dei nostri grandi amici del Gruppo Aosta/BassaValle (in 8), con tanto di Vino al seguito, che hanno poi ovviamente viaggiato a bordo del ns. pullman, alle risate e cori di ogni genere fatti durante il viaggio. Dai ragazzi della nostra sezione interna BORGHETTI GROUP, con tanto di ricorso alla busta....di emergenza.....allo scoppio di un pneumatico del pullmino al seguito (per fortuna senza conseguenze). Spettacolare l'unica sosta in autogrill a metà strada fatta assieme ai due pullman del Gruppo Bisceglie-Juventini del Sud. Ritrovarsi in 150 tutti dentro, tra birre e caffè ad intonare il coro...."eto'o eto'o eto'o et'o....l'hanno visto in Piazza Duomo...con le rose sul metrò...." è stato uno spettacolo! Giunti a Napoli, abbiamo da subito constatato e toccato con mano la superficialità dei controlli delle forze dell'ordine???? campane! Tutti entrati, non aggiungiamo altro a riprova del fallimento del Progetto Tessera del Tifoso! Questa volta un servizio d'ordine davvero inesistente...quasi da "dilettanti allo sbaraglio". All'interno solite scene da "San Paolo", con i napoletani ai quali è sempre permesso fare di tutto. Ad inizio partita esponiamo il nostro striscione per Fabio Quagliarella fischiato dagli ultrà napoletani. Al 3-0 abbandoniamo lo stadio tutti e ripartiamo delusi ed incazzati, accorgendoci di avere una persona in meno! Dopo un ora e mezza fermi al casello autostradale la Polizia ci riporta il ns. eroe "Biagio" solo contro tutti rimasto li nel parcheggio del San Paolo. Cori di scherno per lui, ancora altre risate, poi si torna a casa, delusi ma ancora una volta felici di esserci stati. A TESTA ALTA OVUNQUE CON LA JUVE NEL CUORE!
 

 
 
VINCERE A NAPOLI
 
L'imperativo è praticamente d'obbligo dopo la sonante ed umiliante sconfitta casalinga patita dal Parma che per il secondo anno consecutivo viene a passeggiare nel nostro stadio, rifilandoci ben 4 reti ed ironia della sorte ben 3 sono siglate da ex giovani della primavera juventina Giovinco&Palladino. VINCERE A NAPOLI è il minimo che si potrebbe fare per riportare serenità e tranquillità ad un ambiente che inizia nuovamente ad essere in fermento. No caro Del Neri e caro Marotta non bastano tutte le scuse che si vogliono trovare, non ci sono alibi dopo una così pesante sconfitta. L'espulsione di Felipe Melo, avrà certamente inciso sulla gara, l'infortunio di Quagliarella anche, ma le scelte di chi mandare in campo e soprattutto del mercato estivo sono le vostre. In dieci altre squadre o anche la stessa Juve nel passato sono state in grado di disputare ottime partite o magari di perderle dopo aver addirittura provato a vincerle.Basterebbero pochi esempi per farVi capire quanto iniziamo ad essere insofferenti a quella che potrebbe rivelarsi l'ennesima stagione fallimentare. Ad oggi caro Del Neri Lei ha ottenuto ben due punti in meno rispetto alla disastrosa Juve della passata stagione, su questo cosa avrebbe da dirci? Ha ragione Ciro Ferrara allora? Si ricordi anche che siamo già fuori dall'Europa League eliminati da avversarie modeste a tratti mediocri. Già dopo la gara vinta fortunosamente contro la Lazio, molti di noi avevano manifestato malessere nei suoi confronti per la pochezza di idee. A Verona ne abbiamo avuto una prima prova determinante quando toglie dal campo Quagliarella e a pochissimo dalla fine anche Krasic, l'unico che riusciva a tenere palla. Ieri contro il Parma invece ne ha combinata un altra delle sue. Togliere Del Piero dal campo è stato un suicidio. Tenere Amauri avanti di questi tempi, già con un uomo in meno è come giocare in 9. Ma ci siamo resi conto che è trascorso un intero girone di andata e la nostra squadra o meglio il nostro allenatore non riescono ancora a trovare un sistema per non subire il gioco degli avversari nelle gare casalinghe. E' dalla Sampdoria in poi che prendiamo reti a raffica....iniziammo con tre e chiudiamo addirittura con 4! No Mister in questo modo non andiamo da nessuna parte. Ma veniamo a Marotta che non è da meno in quanto a responsabilità e colpe: molti di noi lo ripetono da tempo, sin dalla gara di esordio di Bari. Mandare via un certo David Trezeguet fu una follia, acquistare giocatori mediocri per tanti milioni di euro ci sembrò anche quello uno spreco enorme, prendere tanto per prendere negli ultimi giorni di mercato gente come Traorè e Rinaudo apparve quasi come un segnale di inconsistenza. Adesso il Sig. Marotta ci porta anche Luca Toni, prossimo alla pensione e ovviamente a forte rischi infortuni. No, non ci siamo proprio, ci si lamentava di Secco, ma almeno lui non aveva l'esperienza dalla sua parte. Ad entrambi diciamo DIMOSTRATE DI ESSERE UOMINI DA JUVE, altrimenti speriamo vivamente che al prossimo panettone ci sia qualcun altro al vostro posto per stappare la bottiglia! Un applauso al solito gregario Nicola Legrottaglie che quando chiamato in causa risponde sempre presente con assoluta professionalità.....e vorrebbero anche mandarlo via...roba da matti! Un grazie anche al nostro infaticabile VINCENZO anche ieri presente al comunale sobbarcandosi l'ennesimo viaggio a Torino per rappresentare il club. Domenica si parte in massa per Napoli, un pullman e un pullmino al completo a dimostrazione, l'ennnesima di quanto AMIAMO alla follia questi colori a prescindere dai momenti negativi o positivi che siano. Noi ci saremo convinti che la nostra squadra saprà rialzare subito la testa, PERSEVERARE sarebbe diabolico. VINCI PER NOI MAGICA JUVENTUS.
 

 
 
COMPLIMENTI NICLA
 
La nostra socia Nicla Sollazzo come Vi dicevamo ha vinto il primo premio della lotteria della Notte Bianconera, che prevedeva una maglia storica della Juventus quella della conquista della prima stella, anno 1958. A lei ritratta nella foto con il Presidente Nicolamarino vanno i nostri complimenti. Ci fa onore e piacere sapere che all'interno del nostro club iniziano ad avvicinarsi molte donne con la passione per i colori bianconeri. Buon segno. AVANTI JC ANDRIA.
 

 
 
NOTTE DA RECORD
 
Si è svolta all'interno del ns. sempre più accogliente club la ottava edizione della Notte Bianconera, il tradizionale appuntamento che riunisce tutti i tesserati del club (410 in questa stagione). Quasi 250 quelle che ieri hanno affollato e riempito ogni angolo della nostra sede. Sono pervenuti i saluti da parte di Ezio Morina del Centro Coordinamento Club Doc e del Sindaco di Andria Nicola Giorgino impossibilitato a partecipare in quanto fuori sede. Hanno partecipato invece alla serata l'Onorevole Benedetto Fucci, l'Assessore allo Sport Flavio Civita e l'Assessore al Marketing Benedetto Miscioscia. Dopo la relazione introduttiva del Presidente, si sono susseguite tante situazioni, dalla presentazione del video pubblicitario del ns. club al saluto ai bambini della Bielorussia alla cui Associazione è stata destinata una parte dell'introito della serata. Non potevamo non ricordare il nostro caro amico Lorenzo Lomuscio con premiazione da parte dell'on.le Fucci, la rosa della squadra dei nostri tesserati che ha vinto l'ultima edizione del torneo. Fucci nel suo discorso ci ha confermato la volontà e la disponibilità al gemellaggio tra il nostro club e quello di Montecitorio presieduto dall'On.le Paniz. Inoltre ha aggiunto che ha già incontrato Andrea Agnelli, in occasione della visita allo JC MONTECITORIO e s'impegnerà affinchè lo stesso presto possa raggiungerci ad Andria nella nostra "splendida sede" come da lui definita. La serata è proseguita con tanti giochi, avvincente la corsa dei cavalli, con musica e il buffet con brindisi finale. La maglia storica della Juve, quella della conquista del decimo scudetto è stata vinta dalla nostra socia Nicla Sollazzo. Crediamo di aver aggiunto un altro tassello alla storia di questo fantastico CLUB che non finisce mai di stupirvi. Grazie a tutti e Buon 2011.
 

 
 
SITO INTER....ROTTO
 
Ci scusiamo con i gentili visitatori del nostro sito ma gli aggiornamenti sono ancora INTER...ROTTI. Non riusciamo a capire cosa sia accaduto al nostro WEBMASTER che dal fischio finale della gara di SAN SIRO...dice di avere uno strano e continuo fenomeno "ORGASMICO" a cui non riesce a porre fine....Possiamo solo anticiparvi che ne abbiamo di cose da scrivere....ma adesso vogliamo ancora continuare a GODERE! TUTTI A CASA ALE', TUTTI A CASA ALE', TUTTI A CASA ALE', TUTTI A CASA ALE'! PADRONI DI MILANO PRIMA, DURANTE E DOPO, IN CAMPO, SUGLI SPALTI E FUORI!
 

 
 
OGGI 5 MAGGIO E' FESTA NAZIONALE. AUGURI A TUTTI
 
5 maggio 2002 - 5 maggio 2011, nove anni sono passati ma la goduria pensando oggi a quel giorno è sempre forte! Chi potrà mai dimenticare quel pomeriggio e soprattutto quello che si scatenò subito dopo la partita. Tutto il popolo bianconero si scatenò in una festa senza precedenti! Per noi juventini il 5 maggio è stato forse il successo più bello della lunga storia di successi. Ecco perchè questo giorno è oramai vissuto come una festa "Nazionale". Quella era la Juve, la Juve che sul campo riusciva a compiere imprese capaci di farci impazzire di gioia, imprese festeggiate sul campo e non certamente piovute dal cielo o senza avversari, solo perchè qualcuno nell'estate del 2006 decise di porre fine allo stradominio bianconero sul campo e ripetiamo "sul campo"....tanto oramai lo sanno tutti anche loro! NOI ORGOGLIOSI DI ESSERE JUVENTINI, ORGOGLIOSI DI AVER VINTO CONTRO AVVERSARI CHE C'ERANO E SOPRATTUTTO "LOTTAVANO IN CAMPO", ORGOGLIOSI DI AVER VISTO I NOSTRI GIOCATORI USCIRE DAI CAMPI DI GIOCO DOPO AVER BUTTATO SANGUE E SUDORE! AUGURI POPOLO JUVENTINO E RICORDATE "A TUTTI" CHI SIAMO NOI!!!! 5 maggio è... una data che...non la scordi più.......ANCORA OGGI GODIAMO e GODREMO SEMPRE! JC ANDRIA
 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.