Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot “ADUNATE” GOBBE!

dot STIAMO ANCORA GODENDO....

dot LO JC ANDRIA ALLO JUVENTUS TRAINING CENTER

dot GRANDE PRESTAZIONE IN CHAMPIONS! BAYER BATTUTO

dot SPAL BATTUTA, ALTRA VITTORIA PER LA JUVE!

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
   
 
LA JUVE DOMINA MA POI VIENE BEFFATA. PAREGGIO A MADRID
 

Siamo finalmente ritornati a respirare l’atmosfera della Champions in una trasferta europea. L’ultima della scorsa stagione, ci vide protagonisti ad Amsterdam. Poi l’inopinata sconfitta casalinga ci estromise con anticipo da un percorso che avremmo potuto continuare. Dopo cinque mesi rieccoci nuovamente in trasferta al seguito della nostra amata JUVE. Nuovamente a Madrid, settima volta nella storia di questo Club, nuovamente al Wanda Metropolitano dove eravamo già stati lo scorso mese di febbraio. Una Juventus come finalmente la desideravamo in Europa. Sfrontata, senza fare calcoli, con il solo pensiero di portare a casa la vittoria, senza mai abbassare il suo baricentro è giocando per vincere sino all’ultimo respiro di una partita straordinariamente bella per intensità e qualità del calcio espresso. Peccato per il risultato finale 2-2 che premia oltre misura gli spagnoli. La Juve avrebbe meritato di vincerla questa sfida per come ha saputo condurre il gioco nella ripresa quando prima Cuadrado poi Matuidi avevano portato i bianconeri avanti per 0-2. Poi le solite palle inattive hanno causato le due reti subite, con il pareggio arrivato proprio sul finale. Assurdo ma vero. Eppure la Juve poteva cadere al tappeto per la delusione del pareggio, ma invece si è rituffata subito in avanti andando a sfiorare la rete del 2-3 con CR7 che ha seminato il panico nella difesa spagnola oltre che nel pubblico, andando a mettere la palla di poco a lato. Peccato sarebbe stato il giusto epilogo di una serata che ci ha lasciati comunque soddisfatti e soprattutto speranzosi per il futuro prossimo in cui servirà ripetere queste prestazioni per cercare di affermarsi anche in Europa. Bravo Mister Sarri a mettere la squadra in campo determinata e con la giusta cattiveria, bisognerà però lavorare sulle marcature in difesa. Grandissima la prestazione anche del Pipita Higuain che oramai si è ripreso a tutti gli effetti la Juve, la squadra per la quale ha lottato in tutta l’estate affinchè potesse essere riconfermato. Ci è riuscito alla grande per la nostra gioia! Nell’altra partita del girone i russi della Lokomotiv Mosca hanno sorprendentemente vinto in Germania sul campo del Leverkusen portandosi in testa al girone che vede Juve e Atletico appaiati a 1 punto. Ora bisognerà vincere obbligatoriamente le prossime due gare casalinghe contro il Bayer e i russi per mettere una ipoteca sul passaggio del turno onde evitare spiacevoli sorprese.

Nella settimana che ci ha condotti alla sfida di Madrid delle notizie di cronaca che hanno riguardato il tifo organizzato bianconero avevano scosso l’intero ambiente. Ne ha risentito l’intero settore al seguito li al Wanda come probabilmente ne potrà risentire l’intera stagione della Curva. I nostri 5 validissimi soci che ci hanno rappresentato in terra spagnola si sono come sempre ben comportati. Guidati dall’infaticabile Fabietto che con Gaetano Maddalena, Giuseppe D’Azzeo, Vito Serlenga e Annamaria Lavacca in rappresentanza delle nostre ragazze, hanno portato alto l’onore del Club. Partiti al mattino all’alba, con una Panda a noleggio, direzione Napoli hanno di li preso il volo imbottigliandosi nel traffico del mattino intorno all’Aeroporto di Capodichino. Un po di nervosismo e soprattutto di insofferenza per essere a Napoli e per ritrovarsi alcuni “reds” in partenza dalla città campana dopo la gara della sera precedente. Insomma mattinata già abbastanza movimentata. Poi di corsa al gate per Madrid dove sono giunti  alle 12,30. Di li in metropolitana hanno raggiunto subitissimo l’Hotel dove consegnavano i biglietti a ciascun tifoso al seguito. Poi finalmente in centro per pranzare a suon di jamon iberico, paella e tanta cerveza…..per quello che costa poi….Alle 16 raggiungono l’appartamento prenotato dove si distendono un attimo e rinfrescano per via del gran caldo. Alle 18,15 poi appuntamento a Puerta del Sol con gli amici di Bassa Valle per raggiungere assieme lo stadio dopo aver bevuto un  altra birra assieme. Arrivano allo stadio verso le 20. Subito entrano per andarsi a sistemare all’estrema destra del settore a confine con la loro tribuna. Mancano come detto tutti i gruppi organizzati per le note vicende. Noi non abituati a sederci ci sistemiamo tutti assieme in piedi con gli amici di Roma e Bassa Valle formando gruppo unico e soprattutto intonando al minuto 39 il classico coro in ricordo delle vittime dell’Heysel oltre a qualche coro a sostegno della squadra. A fine gara foto di rito spalle al campo (foto articolo) per poi uscire tutti assieme e raggiungere la metro per far ritorno in centro città dove cercano di bere dell’altra birra, riuscendoci, nonostante l’ora tarda, mangiucchiare ancora qualcosina, salutare gli amici di Bassa Valle è poi finalmente andare a nanna, visto che alle 07,50 del mattino il volo di rientro già gli attendeva. Alle 6 in punto lasciano l’appartamento e con un taxi raggiungono l’aeroporto. Alle 10,30 sono a Bari pronti per tornare ad Andria. Un'altra trasferta europea si è consumata, un'altra pagina di storia l’abbiamo scritta, un'altra trasferta da raccontare. Complimenti anche ad Annamaria alla sua prima presenza in una trasferta europea. Avrebbero meritato la vittoria della Juve ma ci è bastato vederli comunque felici soprattutto per aver risposto presenti in un periodo così particolare per il tifo juventino. Al Club il delirio più totale con una presenza da record, con la gente che occupava anche la sede stradale esterna pur di assistere alla partita dallo schermo posizionato nell’ingresso. Al termine della partita, la socia Francesca Fasciano ha voluto festeggiare e brindare al suo compleanno con tutti noi! Un'altra dimostrazione di come il nostro Club sia cresciuto nel tempo, un punto di riferimento importante per tutti i gobbi andriesi, un luogo di aggregazione come pochi nella nostra città. Insomma siatene tutti orgogliosi di appartenere a questa splendida realtà chiamata JUVENTUS CLUB ANDRIA!

Nemmeno il tempo di rifiatare che già nella notte tra venerdì e sabato altre 18 persone partiranno alla volta di Torino per assistere alla partita J-Hellas Verona.

JC ANDRIA SEMPRE UN PASSO AVANTI!

 

 

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.