Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot AL VIA I RIMBORSI DELLA GARA JUVENTUS - INTER

dot CIAO RICCARDO AMICO BIANCONERO!

dot #NOIRESTIAMOACASA - ANDRA' TUTTO BENE

dot LA JUVE AFFONDA L’INTER. STOP A TUTTE LE COMPETIZIONI

dot EMERGENZA COVID-19. CHIUSURA DEL CLUB E SOSPENSIONE DELLE ATTIVITA’

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
   
 
LA JUVE PERDE A LIONE. MALE MA RIMEDIABILE
 

Aspettavamo tutti la ripresa della Champions per ottenere delle indicazioni dalla nostra squadra che sin qui in campionato non ha mai dato l’impressione di sfruttare al meglio il potenziale che la rosa offre sia in termini numerici che di qualità, nonostante qualche perplessità sul reparto di centrocampo. La Champions per l’appunto doveva scioglierci almeno in parte questi dubbi visto che nel girone la squadra si è espressa molto meglio che nel campionato lasciandoci pensare che fosse anche un fattore psicologico con l’obiettivo Europa in testa. Ed invece a Lione è caduta ogni teoria sopra avanzata. Un approccio molle ed evanescente ad una sfida tanto attesa da noi tifosi che avremmo invece voluto un risultato favorevole per mettere già al sicuro la qualificazione nella gara di andata, visti anche i precedenti favorevoli a Lione. Un primo tempo che sembrava essere iniziato bene con un Ronaldo come sempre in palla, ma poi dopo dieci minuti il Lione ha iniziato ad avanzare sfiorando la rete del vantaggio trovata poi in un momento in cui la Juve sfortunatamente era in dieci uomini per l’uscita dal campo di DeLigt colpito duro in uno scontro aereo fortuito. La Juve va in bambola rischiando di subire anche la seconda marcatura in un paio di circostanze. Non bene. Ci si aspetta una reazione feroce nella ripresa ma invece si continua si a mantenere il possesso palla ma senza mai riuscire a tirare in porta. Poi dopo i cambi con l’uscita di Pjanic e Rabiot la squadra inizia a salire il baricentro dando l’impressione di poter giungere da un momento all’altro al pareggio che forse avremmo anche meritato vista la sfortuna nella rete annullata a Dybala per un fuorigioco di poco ed almeno un calcio di rigore negato clamorosamente. In Europa questi sono episodi che purtroppo possono essere poi decisivi. Peccato la squadra si sia svegliata tardi. Alcuni giocatori non andavano proprio schierati dall’inizio ma oramai inutile star li a sentenziare. Non ci sentiamo di addossare colpe a nessuno. Siamo tifosi tosti, siamo gente abituata a lottare, siamo duri a morire, pertanto abbiamo da giocarci la gara di ritorno, si spera tra le mura amiche e con il pubblico, vista l’emergenza CORONA VIRUS scoppiata qui in ITALIA. Dunque possiamo tranquillamente ribaltare l’1-0 maturato in Francia, possiamo andare ai quarti di finale, dipenderà solo dalla cattiveria e dalla determinazione della nostra squadra che resta decisamente più forte di quella del Lione ma andrà come sempre dimostrato sul campo. Non può concludersi agli ottavi la nostra esperienza europea di questa stagione. Non vogliamo minimamente pensarlo…..Restiamo uniti e compatti, fregandocene di quello che dicono gli altri, evitando di rievocare quello o quell’altro. Adesso la Juve è allenata da Maurizio Sarri che va sostenuto ed aiutato come tutti i componenti della rosa, dal primo all’ultimo. Noi ci crediamo più di ieri. SENZA SE SENZA MA ANDREMO AVANTI!

Anche a LIONE in Francia, per la terza volta nella storia del nostro Club, siamo stati presenti, nonostante il tira e molla delle notizie che hanno anticipato la trasferta stante le voci su possibili divieti causa coronavirus per i tifosi italiani. Notizie che hanno ovviamente destabilizzato un pò tutti nell’incertezza e nella preoccupazione di poter avere problemi alla frontiera o negli aeroporti o direttamente in Francia. Finalmente poi arrivava la conferma da parte della Juventus che si poteva arrivare senza nessun problema, ma nel frattempo qualcuno aveva già deciso di rinunciare alla partenza perdendo soldi dei biglietti stadio, aerei e alberghi. Dei 17 soci che sarebbero dovuti giungere in Francia soltanto 10 alla fine partono, meno numerosi ma come sempre presenti. Onore a loro, suddivisi in tre gruppetti, i primi partiti nel pomeriggio di martedì da Andria verso l’Aeroporto di Napoli per un volo diretto su Lione (Franco Fusaro, Gaetano Maddalena e Giuseppe D’Ambrosio), poi è stata la volta del gruppo partito alla sera con il bus della Marino verso Torino (Salvatore Lomuscio, Pasquale Mancini, Pasquale Cipriani, Nicola Liso e Maria Scamarcio) con gli ultimi due soci partiti poi all’alba del giorno della partita diretti su Ginevra (Svizzera) poi con auto a noleggio verso Lione (Massimiliano Capece e Gianfranco Cannone). Insomma come sempre non ci siamo fatti mancare nulla. La trasferta più lunga e colorita è stata senza ombra di dubbio per chi ha prima raggiunto nella notte Torino a bordo della Marinobus per poi raggiungere Lione a bordo del Minivan organizzato assieme agli amici di BASSA VALLE E AOSTA. Pranzo a Ivrea per poi sconfinare in Francia attraverso il traforo. Che ridere a bordo. Freddo e neve al confine non hanno fermato i nostri. Anche chi arrivato già alla sera precedente su Lione ci postava foto di passeggiate per una tranquilla Lione e soprattutto diverse bevute di birre! Alle 18 del giorno della partita erano tutti al parcheggio ospiti pronti per recarsi allo stadio con le navette predisposte. Appena allo Stadio ne approfittano per un altro giro di birre per poi entrare tutti assieme nel settore, posizionare la pezza ALBERO VIVE sulla vetrata principale, posizionandosi tutti assieme li dietro. Gruppo come sempre compatto, tranne che la squadra in campo. Delusione immensa alla fine, ma grandi loro che come sempre hanno tenuto alto il nome del nostro Club. Immensi. Alla fine in 5 restano a pernottare su Lione gli altri 5 quelli del furgone fanno subito rientro su Torino passando una notte abbastanza tribolata con maltempo, neve e ghiaccio che mettono a rischio la loro sicurezza. Una strada sbagliata stava per complicare il tutto. Chi c’era sa, per fortuna possiamo raccontarlo ridendoci anche sopra. Al mattino si imbarcano sul volo Torino – Bari giungendo all’ora di pranzo ad Andria. Anche chi rimasto su Lione fa rientro nella giornata ad Andria con qualche ritardo sulla tabella di marcia. Davvero da applausi lo sforzo fisico ed economico che tutti hanno sostenuto pur di seguire la vecchia signore oltre confine! Al Club come sempre gran pienone oltre che grande delusione per il risultato maturato. Nella FOTGALLERY le più belle foto della trasferta in terra francese la n. 56 all’estero per il nostro CLUB.

 

EMERGENZA CORONAVIRUS

Poi sono arrivati i giorni più duri e caotici. L’emergenza CORONA VIRUS inizialmente forse sottovalutata da tutti ha iniziato a creare non pochi problemi. Si era alla vigilia di una gara importantissima come JUVENTUS – intermerda con tantissimi soci in procinto di partire con un bus tutto pieno. Si parte. Non si parte. Si gioca a porte chiuse. No la gara viene rinviata. Con tutte le polemiche che ne conseguono nelle ore successive sulle quali preferiamo non soffermarci più di tanto. Ne abbiamo lette di tutti i colori, ne abbiamo sentite di peggio, ma come sempre essendo SUPERIORI soprattutto a chi tifa per quella squadraccia di merda restiamo SIGNORI NON SCENDENDO AL LORO BECERO LIVELLO. Si sono bevuti il cervello ed abbiamo avuto la conferma che il loro fegato è finalmente SCOPPIATO. Noi come sempre di un altro pianeta rispetto a loro! FATTI NON PAROLE.

Per il resto seppur travolti dal marasma di notizie vere e non vere, abbiamo gestito alla grande il rinvio della trasferta contro l’Inter come abbiamo gestito alla grande a poche ore dalla partenza del bus, la trasferta poi non più svolta per la semifinale della COPPA ITALIA sempre a Torino contro il Milan. Soltanto alle 21 abbiamo dovuto comunicare ai 41 viaggianti che alle 22,30 non ci saremmo più ritrovati nella piazza della Stazione. Abbiamo ingoiato quest’altro duro rospo ma sapendo che siamo in piena emergenza ci atteniamo alle disposizioni che vengono emanate dalle Autorità preposte. Ad oggi tutti i biglietti restano validi per le date dei recuperi salvo come trapela nelle ultime ore che la gara contro l’Inter possa disputarsi la prossima domenica a porte chiuse. Per la Coppa Italia si spera invece in un rinvio ad un periodo in cui finalmente si possa dire sconfitto questo maledetto Virus che sta rivoluzionando le abitudini di noi italiani creando un danno economico a tantissime categorie. Questo quello che tanti personaggi squallidi avrebbero dovuto dire ma che invece hanno pensato solo a far polemica. Ci ricordiamo tutto, non preoccupatevi.

Ad ora dunque la situazione è in continua evoluzione pertanto il CLUB ha deciso di non prendere più prenotazioni per le prossime trasferte in attesa di conoscere la definizione del calendario e la disputa delle partita a porte aperte o chiuse. Dunque invitiamo i prenotati di Bologna – Juve e Juve – Lecce ad attendere nostre disposizioni e comunicazioni. Restano in piedi tutti i prenotati (tantissimi) della gara di ritorno contro il Lione che si spera di poter giocare a porte aperte. I biglietti anche per questa partita sono stati tutti acquistati e pagati alla JUVENTUS come per quelli contro Inter e Milan.

Qualora la gara contro l’Inter si dovesse disputare a porte chiuse, si attenderà news da parte della Juventus sull’eventuale rimborso o iniziative in favore dei possessori di biglietto, mentre il Club provvederà ovviamente al rimborso delle quote viaggio per chi partiva in bus organizzato dal Club. Per il Milan e per il Lione come detto invece aspettiamo mantenendo tutto in piedi l’organizzazione.

Grazie per la collaborazione di tutti ma soprattutto l’incredibile comprensione senza nessuna polemica. ORGOGLIOSI DI VOI, ORGOGLIOSI DI NOI. E’ evidente come l’ottima comunicazione che abbiamo oltre alla meticolosa organizzazione fa si che non nascano mai incomprensioni o spiacevoli equivoci.

 

JC ANDRIA UN GRANDE GRUPPO!

 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.