Motto Club
   
totem
   
  HOME / NEWS

 
ULTIME NEWS
   
dot ALLA FACCIA DI TUTTI SIAMO ANCORA CAMPIONI D'ITALIA! #38

dot FESTA RINVIATA. ADESSO SERVE BATTERE LA SAMP.

dot SIUUUUUUUU....A UN PASSO DALLA "NONA SINFONIA"

dot UNA JUVE FOLLE ED AMANTE DEL BRIVIDO!

dot INCREDIBILE SCONFITTA

   
ARCHIVIO NEWS
dot News anno 2009
dot News anno 2010
dot News anno 2011
dot News anno 2012
dot News anno 2013
dot News anno 2014
dot News anno 2015
dot News anno 2016
dot News anno 2017
dot News anno 2018
dot News anno 2019
dot News anno 2020
   
 
PUNTO D'ORO CONTRO UNA GRANDE ATALANTA
 
Nel calcio come nella vita bisogna saper ammettere quando magari ti è girata bene, anche se ti chiami Juventus, anche se potrebbe sembrare riduttivo. Noi sappiamo ammettere in questo momento che l'Atalanta è certamente la miglior formazione in circolazione nel panorama europeo. Una squadra che gioca praticamente a memoria, mai doma, mai timorosa dell'avversario che incontra. Gioca semplicemente a calcio, divertendosi e facendo divertire chi la guarda. Eppure la Juve nonostante stanca, nonostante abbia una rosa la cui età media è nettamente superiore a quella degli orobici, nonostante il periodo di appannamento post Covid, non un problema soltanto nostro, è riuscita comunque a tener testa ai bergamaschi riagguantando seppur su calcio di rigore, per ben due volte il risultato grazie ad un implacabile ed infallibile CR7 che mette il pallone in cassaforte ogni qual volta si presenta sul dischetto. Dopo l'ennesima sconfitta della Lazio, questa volta tra le mura amiche dell'Olimpico contro il Sassuolo la Juve aveva a disposizione l'ennesimo match point per chiudere definitivamente i giochi ed invece anche questa volta i bianconeri hanno deciso di non sfruttarlo, non per volontà ovviamente ma per la bravura come detto dell'avversario che avevamo di fronte. Dopo lo svantaggio iniziale la Juve ha pian pianino risalito la china pervenendo al pari ad inizio ripresa e sfiorando anche il vantaggio. Poi forse nel miglior momento dei bianconeri l'Atalanta è riuscita a portarsi nuovamente avanti. Sembrava finita ma all'ultimo respiro un altro fallo di mani ha premiato i bianconeri con un altro calcio di rigore. Come sempre l'opinione pubblica quando questi casi dei falli di mano (regola da abolire) sono a nostro favore apriti cielo.....se poi capitano al contrario (vogliamo elencarli????)....allora va tutto bene....vedasi a San Siro nell'ultimo turno. Lasciamo perdere.....quello che più conta è stata la reazione della squadra in una situazione che stava per diventare difficilissima. Con i bergamaschi che si sarebbero potuti portare a - 6 il che significava in piena corsa per il tricolore. Una doppietta di CR7 su calcio di rigore che proietta il portoghese ad un solo passo da Immobile nella classifica dei cannonieri mettendolo in lotta anche per la conquista della Scarpa d'Oro. Qualcuno dimentica che gli scudetti passano anche per punti conquistati così, qualcuno dimentica che gli scudetti si possono vincere anche all'ultima giornata di un solo punto (5 maggio), qualcuno dimentica che quest'anno lo scudetto era dato altrove.....qualcuno dimentica che altrove vi era approdato un nostro uomo.....che avrebbe fatto l'impossibile oggi per trovarsi nella nostra condizione di classifica. Qualcuno dimentica che forse altrove...sotto sotto...ancora ci credono. Qualcuno dimentica che in una stagione come questa, difficile sotto tutti i punti di vista, ritrovarsi a + 8 a sei giornate dalla fine forse nessuno ci avrebbe scommesso un solo euro. Ma rendetevi conto che potremmo vincere il nono titolo consecutivo, un dominio assoluto, uno strapotere degno delle migliori tirannie o dittature.....Non vogliamo sentire nessuno storcere il naso dopo un pareggio casalingo, il secondo stagionale, contro una Atalanta così. O per caso volevate trovarvi dietro a rincorrere le avversarie? Fatevi un bagno di umiltà e soprattutto siate sempre felici ed orgogliosi di quello che sta facendo questo gruppo che seppur assemblato male, soprattutto a centrocampo ma anche sulle fasce, per quelle che sono le caratteristiche di gioco di MAURIZIO SARRI, sta per l'appunto compiendo un autentico miracolo. Vincere non è mai semplice, riconfermarsi ancora più difficile. Se lo fai da 9 anni di fila allora significa che sei nella storia per sempre. Purtroppo in questo momento avremmo tanto voluto dare il nostro apporto di tifo alla squadra, lottando sugli spalti fianco a fianco dei giocatori ma il maledetto Covid ci sta togliendo questa possibilità. Torneremo a farlo, ma vogliamo tornarci da CAMPIONI D'ITALIA in carica. Per farlo serve adesso la compattezza di tutto l'ambiente ad iniziare dalla prossima difficile sfida di Reggio Emilia contro il Sassuolo una della formazioni più in forma dopo l'Atalanta.   
Al Club affluenza regolare stante il sabato sera estivo, grande passione come sempre e grande timore di perdere la partita ma poi alla fine l'esplosione di gioia al rigore messo a segno da Ronaldo. Adesso ci mancano 11 punti da conquistare nella prossime sei giornate. Se iniziassimo a prenderne tre dal difficile campo del Sassuolo non sarebbe niente male. Significherebbe mettere una serie ipoteca alla conquista del titolo soprattutto considerando che al turno successivo arriverà a Torino una Lazio sicuramente che cercherà di vendere cara la pelle e di non arrendersi giocandosi ancora il tutto per tutto, senza comunque dimenticare che anche Inter e Atalanta restano in corsa. Tutto passa da Reggio Emilia. Forza ragazzi che nessuno molli, tutti uniti e compatti verso la meta, mercoledì sera esauriamo tutti i posti disponibili al Club.
La Juventus Under 23 nel frattempo ha concluso la sua rincorsa alla B a Carrara dove pur pareggiando per 2-2 si è vista estromessa dai giochi per via di un regolamento assurdo. Peccato ci sarebbe toccato il Bari in semifinale. Resta una grande stagione quella disputata dai ragazzi di Pecchia che hanno conquistato la Coppa Italia di categoria e che adesso partiranno con un nuovo ciclo che vedrà Andrea Pirlo sulla panchina bianconera pronti a ritentare l'assalto alla Serie B. 
FORZA RAGAZZI SIAMO TUTTI CON VOI ORA PIU' CHE MAI!
VOGLIAMO QUESTA VITTORIA....CONQUISTALA PER NOI!
 

 
 

 
 
 
             
 
 
 
 
             
 
 
 
Juventus Club Andria "Giovanni Agnelli" - Via Enrico Dandolo 37/39 - 76123 Andria
Info line 320/6209445 - Sede: 0883 1983534 - info@juventusclubandria.it - Webmaster: Domenico Mosca

 
Sito non ufficiale in quanto tutti i marchi e i loghi (Juve, Juventus e Scudetto) sono di esclusiva proprietà della Juventus Football Club S.p.a..
Il sito non rappresenta un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 /2001 in quanto aggiornato senza alcuna periodicità. I video, le immagini e i disegni
utilizzati sono tratti da Internet e quindi sono da ritenersi di pubblico dominio, in caso di violazioni comunicarlo a info@juventusclubandria.it,
provvederemo alla pronta rimozione.